Cerca

Recensione di AWEBER 2020 – Pro e Contro di una soluzioine leader di Email Marketing

Aweber review (image of the Aweber logo beside a typewriter)

In questa recensione di Aweber, diamo uno sguardo approfondito a una delle soluzioni più popolari per la progettazione e l’invio di newsletter elettroniche HTML. Esamineremo i pro e i contro di Aweber e discuteremo di prezzi, funzionalità, modelli, interfaccia e altro ancora.

La nostra valutazione complessiva : 3.5 / 5


Prezzi Aweber

Sono disponibili 5 piani Aweber – la struttura dei prezzi è la seguente:

  • Ospitare e inviare per e-mail un elenco contenente fino a 500 abbonati: $ 19 al mese

  • Da 501 a 2.500 abbonati: $ 29 al mese

  • Da 2.501 a 5.000 abbonati: $ 49 al mese

  • Da 5,001 a 10.000 abbonati: $ 69 al mese

  • Da 10.001 a 25.000 abbonati: $ 149 al mese

Se hai più di 25.000 iscritti nella tua mailing list, dovrai chiamare Aweber per un preventivo.

Uno sconto del 14% è disponibile se paghi trimestralmente; uno sconto del 15% è disponibile se si paga ogni anno. Ci sono anche alcuni sconti disponibili per studenti e organizzazioni senza scopo di lucro.

Un aspetto della struttura dei prezzi di Aweber che potrebbe piacere ai potenziali utenti è che tutte le funzionalità sono disponibili su tutti i piani – a differenza di alcuni prodotti concorrenti, non è necessario essere su piani più costosi per sbloccare determinate funzionalità. Le differenze di prezzo riguardano solo le dimensioni della mailing list.

Detto questo, le funzionalità disponibili su Aweber – come vedremo di seguito – non sono necessariamente così estese come quelle che potresti trovare nelle soluzioni di email marketing concorrenti.


In che modo i prezzi di Aweber sono paragonabili a quelli dei suoi concorrenti?

Aweber è, in generale,

  • significativamente più economico di Campaign Monitor

  • molto più economico di iContact

  • all’incirca lo stesso prezzo di Mailchimp

  • leggermente più costoso di Getresponse

  • molto più costoso di Mad Mimi (nota: il set di funzionalità di Mad Mimi è comunque molto più semplice).

In alcuni casi, ovviamente, stiamo confrontando le mele con le arance – tutti questi prodotti concorrenti hanno diversi set di funzionalità su ciascun piano e limiti di abbonamento che a volte renderanno Aweber più economico, a volte più costoso.

Ma generalmente direi che Aweber ha un prezzo approssimativo nel mezzo della scala della soluzione di e-marketing.

Ovviamente, il prezzo non è l’unico fattore su cui dovresti basare la tua decisione … la cosa più importante da capire è quale rapporto qualità-prezzo ottieni.

Quindi, diamo un’occhiata ad alcune funzionalità di Aweber.


Caratteristiche principali di Aweber

Aweber ti offre le seguenti funzionalità chiave:

  • la possibilità di importare / ospitare un database di posta elettronica

  • una vasta gamma di modelli

  • autoresponders

  • alcune funzionalità (di base) di automazione del marketing

  • design e-mail reattivo

  • segnalazione

  • test diviso

  • Funzionalità di posta elettronica RSS / blog

  • elenca le opzioni di segmentazione

  • telefono, e-mail e supporto live chat

  • integrazioni con app di terze parti


Importazione di dati in Aweber

L’importazione di un database esistente in Aweber è piuttosto semplice.

Puoi caricare i seguenti tipi di file:

  • XLS

  • XLSX

  • TSV

  • CSV

  • testo

In alternativa, è possibile aggiungere singoli abbonati manualmente oppure copiare e incollare righe di abbonati in Aweber .

Man mano che importi i tuoi dati, ti viene data la possibilità di aggiungere i tuoi abbonati a un determinato set di autorisponditori e taggarli.

Non tutti i prodotti concorrenti consentono l’aggiunta di dati importati direttamente nei cicli di risposta automatica, quindi questa è una bella caratteristica da avere.

Un aspetto forte del processo di importazione di Aweber è il modo in cui è possibile aggiungere abbonati ai cicli di risposta automatica.

Un aspetto forte del processo di importazione di Aweber è il modo in cui è possibile aggiungere abbonati ai cicli di risposta automatica.

Per motivi anti-spam, dovrai rispondere ad alcune domande su come hai raccolto i dati che stai importando.

E, se il tuo elenco si trova sul lato più ampio (oltre 10.000 record), potresti anche dover aspettare fino a quando non verrà esaminato dal team di conformità anti-spam di Aweber (come nel caso di altri strumenti di marketing via email). Questo può richiedere fino a un giorno lavorativo.

In breve, la funzionalità di importazione di Aweber è buona – non possiamo lamentarci qui.


Modelli

Rispetto ai suoi concorrenti, Aweber fornisce uno dei più grandi set di modelli di newsletter disponibili: ce ne sono oltre 700 disponibili.

Per fornire un po ‘di contesto, ci sono circa 500 modelli disponibili per Getresponse , circa 80 per Mailchimp e circa 50 per Campaign Monitor.

In tutta onestà, non amo tutti i disegni, alcuni sembrano leggermente datati. Li considererei leggermente migliori di quelli di Getresponse , ma non altrettanto buoni di quelli di Mailchimp o Campaign Monitor.

Tuttavia, l’enorme volume di modelli disponibili significa che con un po ‘di modifiche dovresti essere in grado di trovarne uno adatto per le tue newsletter elettroniche. Naturalmente c’è sempre la possibilità di codificare anche il tuo.

Esempio di modello Aweber

Esempio di modello Aweber

Disegni e-mail reattivi

I modelli di email di Aweber sono tutti “reattivi”.

Ciò significa che si ridimensionano automaticamente per adattarsi al dispositivo su cui vengono visualizzati. Al giorno d’oggi di smartphone e tablet, questa è una funzione essenziale.

Puoi anche visualizzare facilmente un’anteprima della versione mobile della tua e-mail all’interno di Aweber: basta fare clic su un pulsante di anteprima e attivare un interruttore ‘anteprima mobile’ per vedere come è probabile che la tua e-newsletter appaia su uno smartphone. (È comunque una buona idea inviare alcune e-mail di prova e controllarle su un telefono cellulare o tablet).

Utilizzo dei caratteri Web nei modelli Aweber

A differenza di molte altre soluzioni di email marketing concorrenti, è possibile utilizzare i caratteri Web in Aweber.

Questa è una buona cosa, perché i tipi di carattere web sono in genere più attraenti dei “caratteri sicuri” standard (Times New Roman, Arial ecc.) A cui le app di email marketing spesso ti limitano; usati con giudizio, possono migliorare notevolmente l’aspetto di un’e-mail.

Inoltre, a seconda dei caratteri tipografici utilizzati sul tuo sito Web, possono anche aiutarti a ottenere una maggiore coerenza del marchio tra il tuo sito e le newsletter elettroniche.

Aweber attualmente ti consente di utilizzare i seguenti caratteri nelle tue e-mail:

  • valore

  • Lato

  • Lora

  • Merriweather

  • Merriweather senza

  • Testo di notizie

  • Apri Sans

  • Playfair Display

  • lavoretto

  • Fonte Sans Pro

  • Pennarello indelebile

In generale, è un pollice in alto per i modelli di Aweber, con punti extra brownie assegnati per l’inclusione di caratteri web.

Modelli da RSS a e-mail

Come prodotti di e-marketing simili, Aweber può prendere il feed RSS del tuo sito e trasformarlo in newsletter elettroniche che vengono inviate secondo un programma da te definito. In Aweber, questo si chiama “Trasmissioni blog”, sebbene tecnicamente sia possibile utilizzare questa funzione con qualsiasi contenuto che abbia un feed RSS.

Questa funzionalità è particolarmente utile per i blogger che desiderano che gli abbonati nelle loro mailing list ricevano automaticamente newsletter elettroniche contenenti i loro ultimi post (o, in effetti, un riassunto mensile dei post del blog). In sostanza, significa che puoi alimentare le tue newsletter dal tuo sito Web – questo può essere un grande risparmio di tempo.

Vale la pena notare, tuttavia, che non è possibile utilizzare i modelli di modelli Aweber standard per scopi da RSS a e-mail: è necessario scegliere tra una serie di modelli appositamente progettati per questo scopo.

Tra i lati positivi, ce ne sono alcuni tra cui scegliere – più della maggior parte delle altre soluzioni di e-marketing che ho provato.

Sul lato negativo, molti di loro sembrano piuttosto orribili! E fastidiosamente, non è possibile utilizzare l’interfaccia di trascinamento e-mail standard di Aweber per modificarli: è necessario utilizzare un altro editor (uno che non è così facile da usare).

Con un po ‘di modifiche, probabilmente sarai in grado di trovare qualcosa che funzioni bene, ma penso che ci sia sicuramente qualche margine di miglioramento qui.


autoresponders

I risponditori automatici – una serie di e-mail di follow-up che vengono automaticamente attivate dal tempo o dalle azioni dell’utente – sono una parte fondamentale di qualsiasi soluzione di e-marketing.

Aweber afferma di aver inventato autorisponditori nel 1998 e come tale ti aspetteresti che la loro funzionalità di autorisponditore fosse incredibilmente buona. Stranamente, è semplicemente “ok”.

Tra i lati positivi, è molto semplice impostare e-mail di follow-up in base all’intervallo di tempo, ad esempio inviando automaticamente agli iscritti un’e-mail di onboarding immediatamente dopo l’iscrizione, un codice promozionale 2 giorni dopo e un’e-mail “seguici sui social media” a la settimana dopo è estremamente facile. Questo è un uso tipico degli autorisponditori ed è un gioco da ragazzi con Aweber.

Sul lato negativo, le opzioni disponibili per attivare gli autorisponditori in base alle azioni e agli acquisti degli utenti sono meno estese di quelle che potresti trovare nei prodotti concorrenti.

Usando Aweber, puoi creare “obiettivi” o combinare le regole di automazione con il tagging per far sì che gli autorisponditori si comportino in modi ragionevolmente sofisticati … ma se vuoi usare gli autorisponditori in modi davvero avanzati, probabilmente dovrai guardare altri prodotti , in particolare Getresponse , che offre ampie funzionalità di “automazione del marketing”.

E parlando di automazione del marketing …


Automazione del marketing

L’automazione del marketing è una funzionalità sempre più offerta da soluzioni di email marketing come Aweber.

Tendo a pensarlo come “Autoresponders 2.0” – dove vai oltre le tradizionali campagne “gocciolamento” e crei viaggi utente complessi usando “IFTT” – se questo, quindi quello – flussi di lavoro.

Con l’automazione del marketing, in genere si progetta un diagramma di flusso in cui le e-mail vengono inviate in base alle azioni dell’utente: apertura e-mail, clic sui collegamenti, visite al sito, acquisti effettuati e così via.

Automazione del marketing in Aweber

Automazione del marketing in Aweber

Aweber ha  recentemente introdotto una nuova funzionalità di automazione del marketing che in una certa misura fornisce questa funzionalità: “Aweber Campaigns”.

Con questa funzione, è possibile utilizzare determinate azioni dell’utente, ovvero aperture e click-through, insieme all’applicazione di tag per determinare cosa deve essere inviato a chi e quando (vedere sopra).

Tuttavia, penso che questa funzionalità debba andare molto oltre – strumenti come Getresponse e Mailchimp  offrono una flessibilità notevolmente maggiore quando si tratta di quali tipi di comportamento degli utenti possono attivare i mailout.

Ad esempio, in Getresponse, è possibile utilizzare trigger come acquisto, visite a pagine specifiche, “punteggio” degli iscritti e fase della pipeline di vendita per inviare messaggi.

Quindi Aweber sta sicuramente giocando un po ‘di passo con i suoi concorrenti qui.

L'automazione del marketing in Getrespsonse è notevolmente più avanzata di quella che troverai in Aweber

L’automazione del marketing in Getrespsonse è notevolmente più avanzata di quella che troverai in Aweber


AMP per e-mail in Aweber

Un’area in cui Aweber ha un vantaggio rispetto alla maggior parte delle altre piattaforme di email marketing riguarda una nuova tecnologia chiamata AMP per la posta elettronica .

Tradizionalmente, le newsletter elettroniche sono state questioni molto statiche – una semplice combinazione di testo e immagini. AMP per e-mail cambia tutto ciò consentendo ai destinatari di intraprendere azioni semplici (come fissare un appuntamento o inviare RSVP a un evento) direttamente all’interno di un’e-mail, vale a dire senza lasciare il proprio programma di posta elettronica o visitare un sito Web.

Inoltre, consente ai mittenti di un’e-mail di inserire contenuti dinamici in essa, ad esempio risultati di sondaggi in tempo reale, aggiornamenti meteo, risultati di calcio e così via.

Questa natura “dinamica” delle e-mail AMP offre ai destinatari un motivo per tornare periodicamente a loro e trasforma le newsletter elettroniche in contenuti molto più potenti e coinvolgenti.

Guarda il video qui sotto da Google per un’introduzione al mondo di AMP per e-mail.


Attiva processi

Una bella caratteristica di Aweber è la flessibilità che ti dà su come vuoi gestire il processo di opt-in.

Puoi scegliere di iscrivere i tuoi utenti su una sola opt-in o su una doppia opt-in (la singola opt-in è quando un utente è iscritto immediatamente dopo aver completato un modulo; la doppia opt-in è quando devono fare clic su un collegamento in un’e-mail di conferma per completare la loro iscrizione).

Entrambi gli approcci hanno i loro meriti, quindi è bello vedere Aweber flessibile in questo senso – non tutte le soluzioni concorrenti (esempi tra cui le campagne e -mail di Zoho e Squarespace ) offrono ai propri clienti questa scelta.


Test diviso

Il test diviso (noto anche come test A / B) comporta l’invio di varianti delle newsletter elettroniche ad alcune delle tue mailing list, il monitoraggio delle prestazioni di ciascuna e l’invio della versione “migliore” al resto dell’elenco.

La maggior parte degli strumenti di e-marketing lo gestisce automaticamente per te: crei alcune versioni diverse della tua e-mail (usando contenuti o intestazioni di oggetti diversi), inviali a un campione dei tuoi dati e la tua soluzione di e-marketing realizzerà il meglio eseguendo la versione automaticamente per il resto della tua mailing list.

Con Aweber, puoi inviare fino a tre varianti della tua newsletter elettronica durante i test divisi. Ciò si confronta ragionevolmente bene con altri strumenti di email marketing: Mad Mimi non facilita affatto il split test; Campaign Monitor consente solo di utilizzare due varianti; e Mailchimp, come Aweber ne consente tre.

Getresponse è comunque un po ‘più flessibile, permettendoti di testare fino a cinque varianti l’una contro l’altra.



segnalazione

L’analisi delle e-mail in Aweber è buona. Oltre a poter monitorare statistiche chiave come open rate, clickthrough e rimbalzi, puoi anche guardare molte altre utili analisi / informazioni, tra cui

  • la crescita delle liste nel tempo

  • una panoramica dei metodi di iscrizione

  • dove le persone aprono la tua e-mail (es. posizione geografica)

  • la cronologia dell’attività di un individuo: puoi visualizzare le aperture e i clic precedenti ecc. a livello di abbonato

e molto altro ancora.

Per quanto riguarda il modo in cui ciò si confronta con i prodotti della concorrenza, direi che i rapporti di Aweber sono più completi di quelli disponibili in Campaign Monitor o Mad Mimi; tuttavia, direi che Mailchimp e Getresponse forniscono entrambi migliori interfacce di reporting.

Con questi ultimi due prodotti sembra che tu sia in grado di ottenere una panoramica più completa delle informazioni in un unico posto, in particolare quando si guarda alle prestazioni delle singole newsletter elettroniche.

Al contrario, con Aweber devi scorrere tra tre sezioni: “Trasmissioni”, “Abbonati” e “Rapporti” per avere un quadro generale dell’analisi, mentre Getresponse e Mailchimp presentano la maggior parte delle informazioni sui rapporti su un pannello (che può quindi utilizzare per eseguire il drill down su specifiche).

Detto questo, Aweber sta lavorando su una nuova interfaccia di reporting più pulita al momento – una versione BETA è attualmente disponibile. Questa nuova versione è notevolmente più facile da navigare e utilizzare.


Segmentazione dei dati in Aweber

La segmentazione dei dati in Aweber è piuttosto semplice. È possibile creare segmenti non solo in base al contenuto di qualsiasi campo nel database, ma anche in base all’attività dell’utente: e-mail aperte, pagine Web visitate, collegamenti selezionati, prodotti acquistati e così via. È tutto molto flessibile e facile da usare.

È un po ‘complicato, tuttavia, capire come arrivare alla schermata in cui crei i segmenti: in pratica devi andare in una sezione “gestisci abbonati”, cercare alcuni abbonati e quindi salvare la ricerca come segmento.

Ad essere onesti, alcune soluzioni (come Getresponse) utilizzano un approccio simile alla creazione di segmenti, ma altre (come Campaign Monitor e Mailchimp) forniscono una sezione “segmenti” più ovvia.

Sfortunatamente, Aweber non ti consente di trasmettere e-mail a più segmenti contemporaneamente, tuttavia. Ciò causerà problemi per alcuni utenti che hanno la necessità di “selezionare e mescolare” segmenti di mailout su base regolare.

Ad esempio, supponi di essere un rivenditore di auto con una mailing list contenente un campo chiamato “modello di auto”. Hai utilizzato questo campo per segmentare la tua mailing list in proprietari di VW Polo, Golf, Passats, Tiguans e Touregs.

Ora hai un’offerta che è particolarmente rilevante per i proprietari di Polo, Golf e Passat e vuoi inviare un messaggio a riguardo a questi tre segmenti in una volta sola.

In un mondo ideale potresti solo selezionare i segmenti pertinenti e inviare il messaggio a questi tre gruppi. Con Aweber però – questo non è possibile. Dovresti inviare tre singoli messaggi o creare un nuovo segmento destinato a “Polo OR Golf OR Passat”.

Avrai un problema simile se desideri escludere determinati segmenti dalla trasmissione; quindi alla fine è un po ‘giù per la funzionalità di segmentazione in Aweber.

Tra i lati positivi, Aweber ora consente di inviare e-mail a più elenchi, cosa vietata dal concorrente principale Mailchimp.

In definitiva, tuttavia, altri strumenti di email marketing, in particolare Getresponse e Campaign Monitor, gestiscono la segmentazione in un modo molto migliore.


Integrazioni con app di terze parti

Aweber offre una discreta gamma di integrazioni con altre soluzioni. Ci sono centinaia di integrazioni disponibili che ti consentono di connettere Aweber a vari tipi di software basato su cloud – web builders come Wix o WordPress ; Strumenti CRM come Salesforce; landing page come Instapage e così via.

Alcuni di questi riguardano widget dedicati; altri prevedono l’aggiunta di uno snippet di codice in un sito Web; altri prevedono uno strumento di sincronizzazione come Zapier o Pie Sync.

È raro che Aweber si colleghi ad altri software con la stessa facilità di Mailchimp (che sembra essere l’opzione di email marketing standard di default per molte app), ma non dovresti avere troppe difficoltà a far funzionare Aweber con un’ampia gamma di altre app SaaS (software as a service).

Integrazioni Aweber


Supporto Aweber

Il supporto di Aweber è una delle caratteristiche distintive del prodotto.

Il supporto telefonico, il supporto via e-mail e il servizio di chat dal vivo sono tutti disponibili, il che si confronta molto favorevolmente con alcuni dei principali concorrenti tra cui Getresponse, Mailchimp, Campaign Monitor e Mad Mimi, nessuno dei quali offre supporto telefonico.

Inoltre, non ci sono cerchi da contattare per contattare l’assistenza: i numeri di telefono e i dettagli e-mail pertinenti possono essere visualizzati molto facilmente sulla pagina dei contatti dell’azienda, senza che sia necessario esplorare le “basi di conoscenza” o compilare in anticipo i moduli.

Inoltre, negli ultimi anni l’azienda ha vinto numerosi Stevie Awards per il servizio clienti, il che è di buon auspicio per la qualità del supporto che riceverai quando li contatterai.

Se sei un principiante dell’email marketing, questo tipo di facile accesso a un supporto di buona qualità è un argomento forte a favore dell’utilizzo di Aweber come provider di email marketing.

Per quanto riguarda la disponibilità del supporto, è possibile contattare il team di supporto telefonico di Aweber dalle 8 alle 20 ET dal lunedì al venerdì e il loro supporto via e-mail e live / chat è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7.


Revisione Aweber: le conclusioni

Nel complesso, direi che Aweber è un solido strumento di email marketing.

Non è il miglior prodotto in assoluto del suo genere disponibile, ma ha un prezzo ragionevole, facile da usare e contiene la maggior parte delle funzionalità chiave che ti aspetteresti da una soluzione di email marketing.

Gli aspetti principali del prodotto che mi spingerebbero nella direzione di Aweber sono la sua facilità d’uso, i caratteri web, l’AMP per la funzionalità e-mail e il supporto completo.

L’aspetto del supporto può essere particolarmente importante per gli utenti che stanno iniziando nell’e-marketing senza molte competenze tecniche (perché i problemi, qualora dovessero insorgere, possono essere affrontati parlando con un vero essere umano su una vera linea telefonica!).

Inoltre, Aweber non è troppo costoso rispetto ad alcuni prodotti concorrenti, in particolare Campaign Monitor e iContact.

Le cose principali che mi dissuaderebbero dall’utilizzare Aweber sono le sue funzioni di automazione relativamente di base e il modo in cui non è possibile trasmettere contemporaneamente a più segmenti di dati.

Spero che tu abbia trovato utile questa recensione di Aweber finora, ma se non hai deciso se questa è la soluzione di e-marketing per te, ecco una semplice ripartizione dei principali vantaggi e svantaggi dell’utilizzo:

Pro dell’utilizzo di Aweber

  • È facile da usare.

  • Viene fornito con una vasta gamma di modelli, molto più dei suoi principali concorrenti.

  • Le opzioni di supporto sono più estese di quanto non sia il caso di alcuni prodotti chiave concorrenti e basate sui premi Stevie di Aweber per il servizio clienti, dovrebbero essere elevate.

  • Ha un prezzo ragionevole – sebbene non sia il prodotto più economico del suo genere, è più economico di molte soluzioni simili.

  • Facilita AMP per la posta elettronica, una novità assoluta per gli strumenti di email marketing.

  • Ti consente di scegliere se consentire alle persone di iscriversi al tuo elenco su base singola o doppia di opt-in.

  • Ha una buona funzionalità di importazione, con la possibilità di importare una vasta gamma di tipi di file e aggiungere gli indirizzi e-mail che stai importando direttamente in un ciclo di risposta automatica.

  • Si integra con una discreta gamma di strumenti e app di terze parti.

  • Rende molto semplice l’impostazione di autorisponditori basati sul tempo.

  • Tutti i modelli di email sono reattivi.

  • Le funzionalità di reporting sono buone.

  • Puoi utilizzare i caratteri web nelle newsletter inviate con Aweber.

  • Puoi provare il prodotto gratuitamente per 30 giorni .

Contro dell’utilizzo di Aweber

  • Ci sono opzioni più economiche là fuori che offrono molte più funzioni nel reparto di automazione del marketing – Getresponse è senza dubbio l’esempio principale.

  • Alcuni modelli sembrano un po ‘datati.

  • I modelli da RSS a e-mail sono scadenti e non possono essere modificati utilizzando il generatore di e-mail drag-and-drop standard di Aweber.

  • Non è possibile includere o escludere più segmenti contemporaneamente quando si invia una newsletter elettronica.


Alternative a Aweber

Ci sono molte alternative a Aweber disponibili.

Se stai cercando qualcosa di un po ‘più ricco di funzionalità,  Getresponse o Mailchimp  sono i contendenti ovvi (controlla il nostro confronto Getresponse vs Mailchimp per maggiori dettagli su entrambi), con Getresponse che arriva un po’ più economico di Aweber sul prezzo.

Se stai cercando qualcosa di un po ‘più economico, vale la pena indagare su Mad Mimi (ma tieni presente che Mad Mimi è una soluzione molto più semplice di Aweber). Dai un’occhiata alla nostra recensione di Mad Mimi per i dettagli.

Se hai un sacco di soldi, vale la pena dare un’occhiata anche a Campaign Monitor: ha molte funzioni interessanti ma è molto costoso rispetto a tutti i prodotti sopra menzionati. Puoi leggere la nostra recensione di Campaign Monitor qui .


Qualche idea su Aweber?

Se sei un utente Aweber o stai pensando di diventarlo, ci farebbe piacere sentirti: scorri verso il basso per aggiungere i tuoi pensieri o domande sul prodotto nella sezione commenti qui sotto! E sentiti libero di condividere questo post se lo hai trovato utile.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close