Cerca

9 tendenze sul SEO che non puoi ignorare nel 2020

Vuoi aumentare il tuo traffico organico del 20-100%? Cerchi tecniche SEO che aumentino le tue classifiche e ti inviino traffico gratuito e qualificato? Prova la nostra potente suite di strumenti SEO, ClickFlow, con una prova gratuita di 21 giorni. Fai clic qui per saperne di più o per iniziare.

L’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) è una tecnica di marketing digitale in continua evoluzione. Solo l’anno ha visto diversi aggiornamenti dell’algoritmo di Google:

La SEO è importante per i marketer digitali, i proprietari di siti Web e i marchi di tutte le dimensioni perché, in poche parole, consente al tuo sito di apparire nei risultati di ricerca quando qualcuno digita o parla una query per la quale hai una risposta o una soluzione. In altre parole, aumenta la visibilità di un sito Web nelle SERP che porta a un traffico più organico verso il tuo sito Web.

Che tu sia un imprenditore che necessiti di una panoramica delle nuove modifiche in SEO o un esperto di marketing che desideri un aggiornamento della tua strategia SEO, questo post ti terrà aggiornato su cosa tenere d’occhio nel 2020.

9 tendenze SEO che non puoi ignorare nel 2020

Come cambierà la SEO nel 2020? Bene, per cominciare, la quota dei risultati di ricerca organici continuerà a diminuire gradualmente man mano che più annunci regolano le SERP.

Discutiamo le più grandi tendenze SEO che vedremo nel 2020:

Trend n. 1: le SERP diventeranno più consolidate

Le pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP) non sono più le stesse di alcuni anni fa.

La percentuale di condivisione degli annunci è aumentata, le caselle di risposta e gli snippet in primo piano hanno iniziato a ottenere la parte più grande dei clic e la funzione “Chiedi anche alle persone” che è stata lanciata nel 2018 (che combina insieme alcune caselle di risposta spingendo il risultato di ricerca organico verso il basso) è cresciuto in importanza:

Anche le persone chiedono

È stata inoltre aggiunta una nuova sequenza di video sopra i risultati di ricerca organici basati su testo e sotto la casella Chiedi anche persone:

Video SERP

Tutte queste caratteristiche sono diminuite la quota di click organici per circa il 10%  – giù da tutto il 50% che ha usato per essere:

Il numero di ricerche a zero clic (noto anche come “ranking zero snippet” e “position zero”) sta aumentando, il che significa che otterrai una risposta proprio lì sulla pagina dei risultati di ricerca piuttosto che dover fare clic su un link e visitare una pagina web. Questo consolidamento delle SERP renderà il SEO più duro che mai.

Al fine di mantenere il flusso di traffico verso il tuo sito Web, dovrai pensare fuori dagli schemi e diversificare, incluso l’implementazione del marketing multicanale e le parole chiave a coda lunga .

Puoi utilizzare uno strumento come ClickFlow , che ti consente di testare l’efficacia di ogni pagina (o gruppi di pagine) per aumentare il tuo traffico organico senza il fastidio di creare collegamenti o scrivere più contenuti:

Dive Deeper:

Tendenza n. 2: la ricerca di parole chiave sarà ancora più importante

Google si è evoluto da motore di ricerca a motore di risposta. Sebbene il modo in cui le parole chiave sono state utilizzate nelle pagine Web per migliorare la pertinenza è cambiato, il fondamento della tua strategia SEO si basa ancora sulla ricerca di parole chiave.

Indipendentemente dal fatto che vengano effettuate ricerche immettendo testo o utilizzando la voce, le parole chiave sono un fattore primario per la classificazione degli algoritmi.CLICCA PER TWEETEcco alcuni suggerimenti che dovrai utilizzare nel 2020 per aggiornare la tua strategia di ricerca per parole chiave:

  • Utilizza una combinazione di strumenti per preparare l’elenco di parole chiave principale, come Google Keyword Planner , SEMrush , Ahrefs , Answer The Public e UberSuggest .
  • Pensa agli “argomenti” anziché alle “parole chiave” dirette, poiché ciò ti aiuterà a mappare le parole chiave secondarie da un seme di parole chiave principale. Come Brian Dean spiega in questo articolo , identifica una serie di argomenti e inseriscili uno ad uno in Google (per vedere il più automatico di Google) e in YouTube (per vedere il più automatico di YouTube):

autosuggest

YT autosuggeset

  • Trova le parole chiave che generano più clic rispetto alle ricerche, come discusso in questo articolo da Nick Eubanks. Ciò ti aiuterà a identificare le parole chiave in cui gli utenti fanno clic su più di un risultato:

immagine incollata 0 29

Dive Deeper: perché dovresti usare parole chiave a coda lunga nella tua campagna SEO

Tendenza n. 3: gli influenzatori miglioreranno le metriche di coinvolgimento del tuo sito

Le metriche di coinvolgimento quantificano l’efficacia dei tuoi contenuti. Sebbene non sia dichiarato direttamente da Google, il gigante dei motori di ricerca misura le metriche di coinvolgimento del tuo sito per valutare meglio la qualità dei tuoi contenuti e quindi classificarli nei risultati di ricerca.

Le metriche di coinvolgimento che svolgono un ruolo importante nelle classifiche sono:

  • Frequenza di rimbalzo: si riferisce alla percentuale di visitatori che visitano il tuo sito Web e poi se ne vanno senza visitare altre pagine del tuo sito.
  • Tempo di permanenza : l’intervallo tra il momento in cui una persona fa clic su un risultato di ricerca e il momento in cui lascia quella pagina.
  • Tempo sulla pagina: la quantità di tempo che un visitatore trascorre leggendo una singola pagina sul tuo sito web.
  • Visite: il numero di visitatori che sbarcano sul tuo sito di nuovo dopo aver visitato prima.
  • Click-to-Call: il numero di richieste click-to-call che vengono fatte per connettersi con la tua azienda.
  • Commenti:  il numero di commenti che le persone lasciano sulla tua attività o sui tuoi contenuti.
  • Condivisioni social:  il numero di condivisioni social ricevute dai tuoi contenuti.

Ciò che cambierà è che gli influencer avranno un ruolo chiave nel potenziare la strategia SEO globale per la tua attività.

Nel 2020, il contenuto o i marchi approvati da un influencer riceveranno più condivisioni social e un maggiore coinvolgimento in termini di commenti e tempo sulla pagina.CLICCA PER TWEETAumentare la potenza degli influenzatori avrà un effetto diretto e positivo sulle metriche di coinvolgimento, il che significa che Google vedrà la tua attività come affidabile, con conseguenti classifiche, traffico e conversioni più elevati.

Dive Deeper:

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Tendenza n. 4: domina l’ottimizzazione della ricerca vocale (VSEO)

Considera queste statistiche di ricerca vocale :

  • Si prevede che gli acquisti vocali saliranno a $ 40 miliardi nel 2022.
  • Entro il 2024, il mercato globale degli altoparlanti intelligenti basati sulla voce potrebbe valere $ 30 miliardi.
  • Il 60% degli utenti di smartphone ha provato la ricerca vocale almeno una volta negli ultimi 12 mesi.
  • Il 55% degli adolescenti utilizza quotidianamente la ricerca vocale.
  • Oltre il 20% delle query di ricerca vocale sono attivate da una combinazione di queste 25 parole chiave:

immagine incollata 0 29

A causa della tecnologia vocale, le ricerche sotto forma di domande dirette svolgeranno una parte ancora più cruciale della SEO nel 2020:

“Esiste una relazione importante tra la ricerca semantica e le parole chiave delle domande. Google può identificare le entità presenti nelle parole chiave della domanda con l’aiuto della ricerca semantica. “

La definizione di ” semantico ” significa semplicemente “relativa al significato nel linguaggio o nella logica” e utilizza questi criteri:

semantico-ricerca-fattori

Esistono tre tipi di domande a cui Google risponde :

  • Domande a risposta diretta (DAQ): queste parole chiave per le domande iniziano con Cosa, Quale, Dove, Chi, ecc. Esempio: “ Qual è il nome della nostra galassia? 
  • Domande a risposta breve (SAQ): queste domande iniziano con Why, Can, ecc. Esempio: “Perché l’oceano è blu?”
  • Domande a risposta lunga (LAQ): queste domande richiedono una risposta più lunga, spesso istruttiva. Esempio: “ Come si cucina la pasta? 

Guarda questo video di Eric Su in cui spiega come ottimizzare la ricerca vocale e utilizzare il markup dello schema per dominare le caselle di risposta nelle SERP:

Dive Deeper: VSEO: come la ricerca vocale e l’IA conversazionale stanno cambiando il SEO

Tendenza n. 5: “Popolarità delle entità” e “Coinvolgimento delle entità” saranno fondamentali per la SEO locale

Il 46% delle ricerche su Google ha già un intento locale e l’autorità delle imprese locali continuerà ad essere un fattore chiave per classifiche più elevate nel 2020.

Ad esempio, se stai cercando una pizza a New York, allora Joe’s Pizza è al primo posto perché questa struttura locale è amata dalle persone di quella città. In altre parole, se molte persone adorano la tua attività di quartiere, Google la classificherà più in alto nei risultati di ricerca locali.

L’autorità del business  – o entità  è decisa sulla base di “popolarità dell’entità” e “coinvolgimento dell’entità”. Uno studio pubblicato da Tidings afferma che l’impegno sarà il fattore più importante per la SEO locale nel 2020:

immagine incollata 0 33

La popolarità dell’entità sarà determinata sulla base del numero di menzioni del marchio che l’azienda riceve sui social media, forum, articoli, video, ecc.

Le citazioni o citazioni del marchio sono diverse da un collegamento. Con le menzioni del marchio, la tua attività potrebbe o meno ricevere un link. Ovviamente una menzione di marca con un collegamento è sempre migliore, ma anche se sei in grado di ottenere un numero più elevato di menzioni di marca senza un collegamento, sarà comunque utile per la SEO locale.

Il coinvolgimento dell’entità sarà determinato da “segnali” sul Web, come:

  • Le persone adorano la tua attività?
  • Quante recensioni positive ha la tua attività su Google My Business?
  • Ci sono abbastanza consigli positivi per la tua attività su altri siti di recensioni?
  • Quante persone hanno salvato la tua attività come contatto sul proprio telefono Android?
  • Quante persone chiedono la posizione della tua attività commerciale tramite Google Maps?

Tutti questi sono ottimi segnali che influiscono sulla popolarità della tua attività locale, quindi ottimizza la tua scheda GMB e mantieni accurato il tuo NAP (nome, indirizzo, telefono). Prova anche a generare il maggior numero possibile di citazioni di marchi locali insieme a raccomandazioni commerciali positive sulla tua azienda.

Dive Deeper: 

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Tendenza n. 6: il video sarà fondamentale per la tua strategia SEO

Il video marketing continuerà ad essere una delle principali tendenze del marketing digitale per il 2020 .

Un rapporto dei media Zenith prevede che il consumo medio di video online per persona continuerà ad aumentare costantemente il prossimo anno e oltre. Nel 2018, le persone hanno trascorso in media 67 minuti a guardare video online ogni giorno e questa cifra dovrebbe raggiungere i 100 minuti al giorno entro il 2021:

Zenith-Online-Video-Osservazione-Ad-Spend-Oct2019

Il 96% delle persone concorda sul fatto che la visione di video li ha aiutati a conoscere meglio un prodotto o un servizio. Quindi, incorporare video nella tua strategia SEO è un ottimo modo per migliorare il coinvolgimento del marchio.

Ecco alcuni suggerimenti per migliorare il tuo SEO con video:

  • Usa una miniatura avvincente per convincere le persone a fare clic sul collegamento e a guardare il tuo video:

immagine incollata 0 34

  • Aggiungi tag di schema accurati per consentire ai motori di ricerca di comprendere meglio i tuoi contenuti video e classificarli di conseguenza nei risultati di ricerca.
  • Carica il tuo video su più piattaforme.
  • Aggiungi didascalie appropriate e includi una trascrizione per ogni video che crei.
  • Ottimizza il titolo e la descrizione del tuo video e assicurati che i tuoi video siano ottimizzati per i dispositivi mobili.

Dive Deeper: 

Tendenza n. 7: i contenuti che si concentrano su EAT saranno premiati da Google

Con il lancio del recente aggiornamento BERT , Google sta diventando sempre più brava a comprendere la relazione (o il contesto) tra le parole.

BERT è l’acronimo di Bidirectional Encoder Representations from Transformers ed è un aggiornamento dell’algoritmo di ricerca principale che comprende l’ intento del ricercatore dietro una query di ricerca. Ciò significa che i grandi contenuti incentrati sul principio EAT si posizioneranno più in alto:

  • Competenza:  la pagina deve avere contenuti di qualità scritti da uno scrittore esperto
  • Autorità:  il sito stesso deve avere una certa autorità in materia
  • Affidabilità:  il sito deve avere altri collegamenti autorevoli che puntano ad esso da siti attendibili

Google rimuoverà i risultati di ricerca fuori contesto, quindi prova a creare contenuti che rispondano in modo accurato alla domanda dell’utente. Ecco alcuni modi efficaci per preparare grandi contenuti:

  • Dettagli. Il contenuto deve essere originale e fornire informazioni dettagliate, anche se brevi. Dovrebbe includere tutti i passaggi necessari per completare un’attività fai-da-te, ad esempio. Un elenco parziale o “fluff” guadagnerà una classifica più bassa.
  • Valore. Un articolo deve contenere informazioni di valore, siano esse notizie, un nuovo sviluppo o spiegazioni o istruzioni complete. Ogni pagina del tuo sito dovrebbe avere uno scopo chiaro e deve aiutare il lettore.
  • Ben scritta. Il contenuto dovrebbe essere coinvolgente e ben articolato e l’autore dovrebbe avere un’ottima conoscenza sia dell’argomento che della lingua.
  • Ben curato. Tutti i contenuti  del tuo sito  devono essere privi di errori di battitura, errori di ortografia, parole usate in modo improprio ed errori di punteggiatura. Tutte queste cose danneggiano l’autorità del contenuto e del sito Web e dovrebbero essere evitate, anche se ciò significa assumere un editore e / o correttore di bozze per il reparto di creazione dei contenuti.
  • Buona esperienza utente. La chiave per un contenuto eccellente è fornire una buona esperienza utente. Il visitatore del sito non dovrebbe essere aggredito con annunci o pop-up e gli articoli non dovrebbero essere eccessivamente distribuiti su un numero di pagine, costringendo il lettore a fare clic costantemente su “Avanti”.
  • Markup dello schema. Aggiungi un markup di schema adeguato ai tuoi contenuti per facilitare la comprensione dei tuoi contenuti da parte dei motori di ricerca.

Il principio EAT misura il punteggio di fiducia / autorità del sito Web in cui viene pubblicato il contenuto, nonché l’esperienza dell’autore che lo ha scritto o pubblicato. Sia il sito web che il creatore del contenuto dovrebbero avere una reputazione positiva.

Per ulteriori informazioni, consulta le Linee guida per la valutazione della qualità della ricerca di Google .

Trend n. 8: i dati saranno il futuro della SEO

Un’analisi dei dati qualitativi e quantitativi è cruciale per la tua strategia SEO. Il monitoraggio del comportamento degli utenti e l’utilizzo degli strumenti giusti per la ricerca di parole chiave e l’ottimizzazione del sito sono necessari per spostare la tua attuale strategia SEO nella giusta direzione.

Per fare ciò, è necessario selezionare attentamente le origini dei dati e visualizzare le informazioni utilizzando la scienza dei dati. Questo ti aiuterà a identificare problemi comuni, come il motivo per cui i tuoi clienti acquistano un determinato prodotto o si comportano in un modo particolare dopo l’atterraggio sul tuo sito web.

La scienza dei dati ti aiuta a prendere decisioni concrete permettendoti di:

  • Visualizza quali combinazioni hanno il potenziale per avere il massimo impatto
  • Crea campagne di marketing in linea con le esigenze del loro pubblico
  • Comprendere le preferenze dell’acquirente e identificare i punti deboli
  • Identificare le fonti di riferimento del traffico di conversione
  • Verifica tempo di caricamento, indicizzazione, frequenza di rimbalzo, errori di risposta e reindirizzamenti
  • Verifica gli URL più e meno sottoposti a scansione
  • Identifica le pagine che i crawler non dovrebbero indicizzare
  • Identificare le fonti di traffico insolito

Dai un’occhiata a questo breve video per saperne di più sul perché i dati sono il futuro del SEO :

Dive Deeper:

Tendenza n. 9: l’usabilità mobile sarà fondamentale per classifiche più alte

L’ottimizzazione del desktop sta iniziando a seguire la strada dei dinosauri. Il mobile era un ripensamento, quindi era alla pari con i desktop e ora il mobile è all’avanguardia. Google sta già classificando i siti Web sulla base della loro versione mobile.

A partire dal 1 ° luglio 2019, l’indicizzazione mobile-first è stata abilitata per tutti i siti Web:

” L’indicizzazione mobile-first significa che Google utilizza prevalentemente la versione mobile del contenuto per indicizzare e classificare. Poiché la maggior parte degli utenti ora accede alla Ricerca Google con un dispositivo mobile, Googlebot esegue principalmente la scansione e l’indicizzazione delle pagine con l’ agente smartphone  in futuro. “

Nel 2020, l’intera strategia SEO dovrebbe essere guidata da dispositivi mobili. Se il tuo sito offre contenuti dinamici in base al dispositivo dell’utente o ha URL diversi per desktop e dispositivi mobili, devi seguire queste best practice  per rendere il tuo sito ottimizzato per i dispositivi mobili.

servizio dinamico mobile vs desktop

fonte

Dive Deeper: indicizzazione mobile-first: tutto il necessario per preparare il tuo sito

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Qual è il prossimo?

Per quanto riguarda la SEO, il 2020 sarà l’anno della forte concorrenza in quanto sarà difficile per i proprietari dei siti guadagnare una quota significativa del traffico organico di Google. Ma puoi ottenere un vantaggio rispetto alla concorrenza rimanendo aggiornato sulle tendenze SEO in questo articolo.

Inizia subito a rivedere la tua strategia SEO per includere VSEO (ottimizzazione della ricerca vocale), ricerca a zero clic, video marketing interattivo, un uso più mirato di influencer, popolarità dell’entità per la tua attività locale e “argomenti” anziché “parole chiave” dirette.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close