Cerca

9 tendenze sui Podcast che non puoi ignorare nel 2020

I podcast sono in circolazione da un po ‘di tempo, ma è solo negli ultimi anni che l’industria ha iniziato a prosperare davvero. Small Biz Genius afferma che nel 2006 solo il 22% degli americani sapeva cosa fosse il podcasting, ma oggi il 70% degli adulti statunitensi conosce questo mezzo.

I podcast sono così popolari perché è un formato di facile utilizzo per argomenti sia aziendali che personali. Le persone ascoltano i podcast per apprendere nuove tattiche di crescita per la propria attività, migliorare le proprie capacità di marketing e farsi ispirare dalle interviste imprenditoriali. Si stanno sintonizzando su podcast grandi o piccoli per ascoltare i loro autori preferiti, imparare a meditare o approfondire argomenti complessi come l’auto-compassione.

Nel 2020, l’industria dei podcast crescerà ancora più rapidamente con una raffica di attività pubblicitarie e cambiamenti tecnologici, che è un’ottima notizia sia per i creatori di contenuti che per gli ascoltatori.

Continua a leggere per scoprire le principali tendenze dei podcast per il 2020, così saprai come sopravvivere in questo spazio sempre più competitivo.

9 tendenze dei podcast che non puoi ignorare nel 2020

Il 2019 è stato un anno eccezionale per l’industria dei podcast, con TechCrunch che ha registrato un aumento del 27% nella creazione di podcast rispetto all’anno precedente, portando il totale a 29 milioni di episodi di podcast, attraverso 700.000 podcast :

Podcast dell'anno scorso

È chiaro che siamo sulla cuspide di una nuova era per l’industria dei podcast, poiché questo canale sta finalmente raggiungendo le vette che molti avevano predetto nei suoi primi anni. Ora, senza ulteriori indugi, immergiamoci nelle nove principali tendenze del podcast che dovresti cercare nel 2020.

Dive Deeper:

Trend n. 1: più concorrenza nella piattaforma podcast

Per molti anni, Spotify e Apple sono sempre stati nel settore dei podcast, in lotta per il primo posto sul mercato. Gli ultimi dati di The Podcast Host mostrano che quest’anno il 46% dei 12-34 anni ha ascoltato Spotify ogni mese, mentre solo il 20% della stessa popolazione ha ascoltato Apple Music:

Audio brand

Spotify ha acquisito Gimlet Media all’inizio di quest’anno, lanciando il guanto di sfida a Apple in un passo significativo verso la curva del mercato. Secondo Dave Zohrob, CEO di Chartable :

“Sulla base dei dati di analisi Chartable, prevediamo che Spotify raggiungerà almeno il 25% della quota di ascolto entro la fine del 2020 – una grande vittoria per Spotify e un chiaro avvertimento per Pandora, Apple e altre persone.”

Naturalmente, nessuna di queste grandi piattaforme podcast si sdraierà nel 2020, quindi mentre Spotify cerca di conquistare i cuori della Gen Z e dei Millennials, le piattaforme rivali spingeranno più contenuti audio e troveranno nuovi modi per innovare e attirare un pubblico più vasto.

La competizione potrebbe generare molti più contenuti originali, poiché Spotify cerca di mantenere il suo trono con produzioni interne, simili a Netflix . La BBC e Google hanno entrambi rilasciato i propri servizi nel 2019, portando a un piccolo calo quando la BBC ha ritirato i propri servizi da Google.

Parlando di Google , “le aziende con una vasta portata e potenti piattaforme di targeting degli annunci come Facebook, Google, LinkedIn o Twitter iniziano a entrare seriamente nello spazio audio”. Conal Byrne, presidente di iHeartPodcast Network, sottolinea che:

“Grandi nuove piattaforme di contenuti, come Facebook e YouTube, costruiranno i migliori prodotti audio specifici della categoria e inizieranno a distribuire podcast in massa.”

Che tu stia solo ascoltando o ospitando il tuo podcast, ecco le migliori piattaforme da provare nel 2020:

Piattaforme di hosting:

Servizi di streaming audio:

E tieni d’occhio queste principali piattaforme social che si sono unite alla mischia lanciando i loro podcast:

Trend n. 2: esperienze utente basate sui dati (UX)

Data offre ai marketer il tocco di Midas. Nel settore dei podcast, il marketing basato sui dati è la strada per l’audio dell’oro, poiché i produttori di podcast possono sfruttare le informazioni sui dati per comprendere meglio i loro ascoltatori target.

L’80% delle persone ascolterà un intero episodio di podcast, o quasi, indicando che gli ascoltatori di podcast sono molto coinvolti nel contenuto. Tuttavia, in alcuni generi, c’è ancora molto margine di miglioramento.

Nel 2020, gli host di podcast e i creatori di contenuti devono intensificare per produrre spettacoli che catturino le persone. C’è persino un nuovo termine per questo: Listener Experience (LX).CLICCA PER TWEETOffrire ai tuoi ascoltatori di podcast un’esperienza migliore significa:

  • Crea contenuti interessanti, il che significa modificare un sacco di chat di apertura, tangenti off-topic o lunghe pause mentre un ospite pensa.
  • Avere un CTA o un argomento per episodio in modo da non sopraffare o confondere il pubblico.
  • Sii conciso e riassumi i punti chiave per i tuoi ascoltatori, perché non è così semplice riavvolgere un episodio podcast (in particolare con gli altoparlanti intelligenti).
  • Rendi super facile ascoltare il tuo podcast  – in altre parole, non è necessario iscriversi, scaricare o altri cerchi per saltare attraverso solo per ascoltare un episodio.

Puoi utilizzare i dati di mercato per creare personaggi dettagliati del pubblico (simili a quelli dell’acquirente ), tenendo conto dei loro comportamenti di navigazione e delle abitudini di acquisto per dare alla tua strategia di contenuti un chiaro senso dell’orientamento:

Buyer Persona - Tyrone College

In definitiva, fare il possibile con il marketing basato sui dati aprirà la strada a esperienze utente migliori, aiutando gli host a coinvolgere più ascoltatori.

Dive Deeper: come implementare l’intento dell’utente di costruire un pubblico per i tuoi contenuti

Tendenza n. 3: più eventi di podcast e streaming live

Nel 2019, gli eventi podcast sono diventati mainstream in tutto il pianeta sulla scia del rastrellamento di oltre $ 55 milioni .

Questi spettacoli dal vivo riuniscono il pubblico, i padroni di casa e gli esperti di marketing, aiutando i podcast a stabilire connessioni mentre l’industria gode di un periodo d’oro di crescita. Podcast Movement , una comunità di podcast che fornisce notizie, risorse ed eventi nel podcasting, è una società che organizza tali eventi.

Questi eventi di networking offrono ai creatori di contenuti la possibilità di incontrare e salutare alcuni relatori influenti, compagni di podcast e marchi di nicchia.

Eric Siu, CEO di Single Grain, ha recentemente partecipato a SaaStock , una conferenza a Dublino soprannominata “Disneyland per le società SaaS”, e ha riferito dei cambiamenti rispetto allo scorso anno in cui eventi come questi stanno portando i podcast al centro della scena. Il podcast è ora, letteralmente, al centro del luogo, completo di file di sedie e caffè gratuito in modo che le persone non possano semplicemente ascoltare, ma vedere di persona i loro podcast preferiti.

Dai un’occhiata a questo video :

Secondo Neil Patel , lo streaming live sarà un’industria di $ 70,5 miliardi entro il 2021. I video live hanno dimostrato di essere molto coinvolgenti negli ultimi anni, quindi è un passo logico per i podcast di trasmettere spettacoli dal vivo. Effettuando un podcast dal vivo, puoi massimizzare il coinvolgimento su un supporto che già impone fanbase.

Con i contenuti interattivi in ​​aumento, per non parlare della tecnologia e delle tecniche più avanzate, i podcast in diretta consentiranno agli host e al pubblico di connettersi come mai prima d’ora. Che si tratti di sessioni di domande e risposte, concorsi o dibattiti telefonici, i podcast dal vivo saranno sicuramente enormi nel 2020.

Dive Deeper: come utilizzare il marketing degli eventi per generare lead e chiudere le vendite

Fai clic qui per scaricare subito la tua guida gratuita!

Tendenza n. 4: contenuti di podcast di migliore qualità

In passato, il content marketing aveva il lusso di trovare la sua strada verso contenuti di qualità; molte aziende hanno diffuso in massa contenuti di bassa qualità nel tentativo di farsi notare fino a poco tempo fa.

La nuova industria dei podcast ha dovuto invertire questa tendenza, poiché il suo contenuto, nel complesso, tende ad essere di qualità superiore. Questo formato attira generalmente un diverso tipo di pubblico: molti podcast ascoltatori sono laureati, professionisti di successo e imprenditori:

image2 1

Ciò significa che la qualità del contenuto del podcast deve essere più intelligente per mantenere l’attenzione del suo pubblico. Un altro motivo è che il campo di gioco è ancora piuttosto piccolo, relativamente parlando. In questo momento, i dati globali suggeriscono che abbiamo:

Esatto: solo 800.000 podcast. Pertanto, l’industria dei podcast non è ancora invasa da concorrenti poveri con contenuti di bassa qualità. I servizi di streaming di musica e radio online come Spotify sono pronti a crescere, costringendo i podcast a migliorare il loro gioco.

Per molti, la risposta è semplicemente quella di produrre più contenuti, ma altri riconosceranno la necessità di contenuti migliori . I produttori di podcast hanno tutti gli strumenti di cui hanno bisogno per l’ascolto sociale, la ricerca del pubblico e la strategia dei contenuti. Capiscono che gli ascoltatori di alto valore vogliono ascoltare spettacoli di alto valore.

Un’altra considerazione è la qualità audio . Gli ascoltatori di podcast sono spesso in viaggio, che si tratti del pendolarismo mattutino con i mezzi pubblici o sul tapis roulant presso la palestra locale. Vogliono una qualità del suono impeccabile che offra un’ottima esperienza di ascolto ovunque si trovino.

E infine, nel tentativo di creare contenuti audio di alta qualità, probabilmente vedremo un aumento del microcast, che è un podcast in forma abbreviata , di solito circa 5-10 minuti. Neil Patel ed Eric Siu hanno già spianato la strada a questo formato con il loro podcast giornaliero chiamato Marketing School che “ti offre 10 minuti di consigli di marketing fruibili ogni singolo giorno”.

Scuola di marketing

A volte è più facile imparare cosa significa alta qualità confrontandolo con bassa qualità. Dai un’occhiata a questi quattro podcast incredibilmente cattivi ! 🙂

Dive Deeper:

Tendenza n. 5: i podcast ottimizzeranno per la ricerca vocale

Questa è l’era omnicanale . La tua azienda non può più fare affidamento su uno o due canali di marketing. Invece, devi sforzarti di consegnare un messaggio di marchio coerente su più canali, come e-mail, video, social media, pubblicità a pagamento e promozione offline.

L’aumento in alto di tutto ciò è la ricerca vocale, con il  50% di tutte le ricerche effettuate via vocale  entro il 2020.

Mentre la pubblicità radiofonica esiste da decenni, l’ ottimizzazione della ricerca vocale (o VSEO) è una dinamica nuova ed eccitante che gli esperti di marketing devono considerare. Man mano che gli altoparlanti abilitati alla voce e altri dispositivi IoT diventano sempre più popolari, i giovani, ricchi e demografici esperti di tecnologia sono pronti e pronti a cambiare il modo in cui cercano le cose online.

All’inizio di quest’anno, Google ha annunciato che “inizierà a includere i podcast nei risultati di ricerca di Google in modo da poter ascoltare i podcast direttamente dalla pagina dei risultati di ricerca o salvare un episodio per dopo”.

Inoltre, i podcast di Google stanno ora trascrivendo i loro podcast automaticamente, il che significa che gli episodi saranno più facili da cercare tramite parole chiave. E Podcast Motor suggerisce diversi suggerimenti per aiutarti a classificare i tuoi episodi di podcast su Google, tra cui:

  • Scegli una parola chiave per ogni episodio di podcast
  • Crea una pagina specifica per ogni episodio
  • Crea un post sul blog di circa 300 parole per ogni episodio

Concentrandosi maggiormente sulla voce SEO e, in particolare, sul “podcast SEO”, i podcast possono cavalcare l’onda proiettata per rendere la ricerca vocale il metodo preferito di ricerca online. Le persone sono destinate a interagire con dispositivi abilitati alla voce più spesso, quindi i podcast possono aumentare la consapevolezza del marchio e il coinvolgimento del pubblico con tattiche SEO vocali intelligenti nel 2020.

Per saperne di più:

Fai clic qui per scaricare subito la tua guida gratuita!

Tendenza n. 6: gli ascoltatori accetteranno più annunci

Nell’ultimo anno, c’è stato un aumento del 41% nell’uso del software di blocco degli annunci tra Gen-Z e Millennials:

Blocco pubblicità

Tuttavia, mentre le persone sembrano meno tolleranti rispetto agli annunci che interrompono i loro contenuti in generale, gli ascoltatori di podcast sono in realtà più aperti alla pubblicità.

Sebbene gli annunci pubblicitari possano interrompere l’esperienza dell’utente, ci sono meno annunci sui podcast rispetto alla radio o alla televisione. Per molti podcast, gli annunci pubblicitari sono la linfa vitale che consente allo spettacolo di continuare, e così tanti fan accaniti hanno accettato che gli annunci pubblicitari sono solo parte integrante dell’esperienza del podcast.

Inoltre, gli studi indicano che le persone sono più ricettive alla pubblicità nei loro programmi podcast preferiti:

image3 1

La ragione di ciò è probabile che il pubblico si fidi degli host di podcast, soprattutto nelle aree di nicchia in cui esiste una connessione tra l’host e un piccolo ma dedicato seguito. I podcast in genere contengono fino a tre annunci (pre-roll, mid-roll e post-roll) che sono spesso espressi dall’host del podcast.

Questi follower vedono l’host del podcast come un consulente autentico e, pertanto, eventuali promozioni o partnership vengono prese sul serio. A differenza degli annunci di blog o siti Web che vengono visualizzati casualmente in faccia in modo casuale, il  pubblico dei podcast presume che gli host abbiano accuratamente scelto annunci appropriati e utili per loro.

I grandi marchi lo capiscono e quindi una delle più grandi tendenze del podcast del 2020 è sicuramente la crescita della pubblicità. Secondo Forrester, l’industria dei podcast potrebbe salire a nord di $ 1 miliardo  di entrate pubblicitarie nel 2020.

Tendenza n. 7: budget di marketing più elevati per i contenuti dei podcast

Ci sono molte speculazioni sul futuro brillante del podcasting, che è arrivato al punto che le aziende non possono più chiudere un occhio sul suo potenziale. Per molti anni, molte aziende sono rimaste in disparte, scegliendo di attenersi a canali affidabili come blog, social media ed e-mail.

Nel 2020, possiamo aspettarci di vedere più marchi allentare le stringhe della borsa per i contenuti del podcast. In tutti i settori, i nuovi giocatori entreranno nel mercato e molte aziende sperimenteranno podcast per la prima volta.

Uno dei motivi principali di ciò è perché le prove suggeriscono che gli ascoltatori di podcast hanno il 45% in più di probabilità di avere un reddito di $ 250.000 o superiore . Questo è il tipo di prospettive a cui i marchi vogliono ottenere i loro prodotti e servizi, quindi molte aziende stanzeranno più del loro budget di marketing per aumentare la generazione di lead e le vendite attraverso i contenuti dei podcast.

Jen Grogono , CEO di uStudio, ritiene che ci sia un grande futuro nel podcasting privato in cui le aziende utilizzano i podcast per rafforzare le comunicazioni e le relazioni interne:

“Come consumatori, ora siamo pronti ad ascoltare e guardare piuttosto che a leggere e scrivere, sia per scopi di intrattenimento che di apprendimento. Queste due cose insieme rappresentano una grande opportunità per le aziende di ripensare il modo in cui comunicano con i propri dipendenti per favorire il coinvolgimento. “

Che si tratti di uno strumento di comunicazione interna o di un nuovo canale di marketing per raggiungere un pubblico più ampio di potenziali nuovi clienti, il 2020 sarà l’anno in cui molte aziende faranno il loro debutto in podcast.

 

Trend n. 8: appariranno New Niches (come BioPods)

Nell’ultimo anno, le tendenze dei podcast hanno aperto nuove e calde nicchie nella vita a spreco zero, i cambiamenti climatici, le case minuscole e le diete a base vegetale. In effetti, la crescente attenzione alla vita sostenibile e alla maggiore consapevolezza ambientale diventerà sicuramente più intensa nel 2020 e oltre.

Ma le nuove nicchie non si limitano a queste aree. Ricorda che al momento ci sono ancora meno di un milione di podcast. Ci sono letteralmente centinaia di nicchie da scoprire – come BioPod o History Pod – e molte risorse o mercati non sfruttati che sono davvero in palio. Come afferma Arif Noorani dei podcast di CBC:

“Dolly. Drake. Beyonce! La sete di immersioni profonde sulle persone che hanno plasmato il canone culturale e i momenti vitali che hanno plasmato la storia si ingrandiranno, placando la sete di ascoltatori che necessitano di un complemento delle loro abitudini sui social media. ”

Vedremo anche più sperimentazione con diversi formati di podcast , anche all’interno di uno spettacolo:

formati di podcast

Il podcasting ha una bassa barriera all’ingresso, dal momento che praticamente chiunque abbia un microfono può far sentire la propria voce. Nell’era del marketing degli influencer e della pubblicità online, l’industria dei podcast è ricca di opportunità per i micro-influenzatori.

Quando si considerano gli sviluppi della tecnologia, i cambiamenti politici e le preoccupazioni ambientali, il modo in cui viviamo cambia continuamente. Nell’anno a venire, possiamo aspettarci di ascoltare molti nuovi podcast che affrontano i problemi di cui le persone si preoccupano nel 2020.

Trend n. 9: aumento della pubblicità programmatica

La pubblicità programmatica è l’uso dell’intelligenza artificiale e degli algoritmi per acquistare e ottimizzare gli annunci in tempo reale. Questo tipo di automazione è più veloce e molto più efficiente, il che porta a conversioni più elevate e costi di acquisizione dei clienti più bassi. Sta cambiando il volto della pubblicità digitale così rapidamente che, secondo eMarketer, l’  86,2% degli annunci display digitali  negli Stati Uniti sarà programmatico entro il 2020.

Sebbene gli ascoltatori di podcast siano più aperti agli annunci pubblicitari negli episodi che stanno ascoltando, come menzionato nella tendenza n. 6, gli inserzionisti cercheranno, naturalmente, di spingere il più possibile la busta, il che significa, ovviamente, molte più pubblicità con l’uso di pubblicità programmatica.

Secondo  Shira Atkins di  Wonder Media Network :

“La tecnologia di podcasting sta lavorando vigorosamente per livellare il campo di gioco con la tradizionale tecnologia pubblicitaria digitale al fine di placare le legittime preoccupazioni degli inserzionisti in merito a targeting e metriche. Sfortunatamente, questo viene di pari passo con l’ascesa della pubblicità programmatica, sfidando il vantaggio della pubblicità OG del podcasting: avalli altamente intimi, autentici, letti dall’host ”.

La chiave qui è di non alienare i tuoi ascoltatori . Dovrai “sviluppare creatività in modo specifico per il podcast, rispettando l’ascoltatore con un tono colloquiale inclusivo”.

Dive Deeper: come le aziende B2B possono acquisire contatti con annunci programmatici

Fai clic qui per scaricare subito la tua guida gratuita!

Avvolgendo

L’industria dei podcast sta finalmente decollando. Se il 2019 è stato il suo tanto atteso anno di breakout, allora il 2020 sarà il palcoscenico per una rivoluzione di come i marchi, i creatori e il pubblico pensano ai contenuti audio.

Il pubblico globale apprezza i podcast di qualità, tanto da tollerare le pubblicità. Nel 2020, le tendenze dei podcast qui porteranno avanti un settore sempre più competitivo e innovativo, poiché le principali piattaforme e marchi si sfidano verso nuove nicchie e si concentrano sulla fornitura di contenuti migliori e basati sui dati per l’era della ricerca vocale.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close