Cerca

8 Statistiche utili sulla Ricerca di Google 2020

Ecco le statistiche di ricerca di Google più significative per informare i tuoi piani di marketing per il 2020:

Analisi

Il 90% di tutto il volume di ricerca a livello globale proviene da Google, che ammonta a quasi 6 miliardi al giorno.

Volume di ricerca globale di Google

  • La persona media utilizza il motore di ricerca di Google tre o quattro volte al giorno.
  • La persona media effettua 1.200 ricerche su Google al mese.
  • 63.000 query di ricerca vengono effettuate ogni secondo.

Indipendentemente da chi sia il tuo mercato di riferimento, da dove si trovano o da cosa offri la tua attività, la ricerca di Google dovrebbe essere un attore importante nella tua strategia di marketing. Mentre altri motori di ricerca come Bing possono godere di una gestione di utenti principalmente di mezza età o senior con un reddito di classe medio-alta, il 90% del volume di ricerca globale garantisce che raggiungerai il tuo pubblico di destinazione se giochi le tue carte su Google Ricerca.

Il primo risultato nella ricerca di Google ha una probabilità del 90% di essere cliccato. Tweet questo

  • Google prende in considerazione oltre 200 fattori quando decide quali contenuti compaiono per primi nei risultati di ricerca di Google.
  • Circa una query di ricerca su cinque sono domande.
  • Il 65% delle query di ricerca ha una lunghezza compresa tra una e tre parole.

Non è solo importante indicizzare i tuoi contenuti su Google, ma devi anche vincere il primo posto. In caso contrario, i tuoi contenuti hanno una bassa probabilità di essere ampiamente consumati. Per le aziende, ciò significa entrate perse. Quindi, ottimizza, ottimizza, ottimizza!

Mentre Google è spesso vago su questi 200 fattori, la tua azienda può comunque posizionarsi bene diventando una fonte affidabile di risposte. Scopri le domande poste dal tuo pubblico di destinazione e le parole chiave che usano per porle. Quindi, fornisci risposte migliori rispetto alla concorrenza, includendo al contempo i termini di ricerca più pertinenti in modo che Google sappia che i tuoi contenuti contengono risposte.

Il 65% di tutto il traffico di ricerca di Google proviene da dispositivi mobili. Tweet questo

Il 65% di tutto il traffico di ricerca di Google proviene da dispositivi mobili

  • Il 40% delle vendite di e-commerce durante le festività natalizie 2018 proviene da un dispositivo mobile.
  • Il 78% delle persone che esegue una ricerca basata sulla posizione utilizzando un dispositivo mobile effettua un acquisto offline.
  • Il 74% dei clic di ricerca a pagamento di Google proviene da dispositivi mobili.

Non solo i dispositivi mobili sono il luogo principale in cui le persone effettuano ricerche su Google, ma queste ricerche generano metriche di marketing e entrate per le aziende, spesso più delle ricerche desktop. Quindi, mentre affascini Google con i fantastici contenuti, rendi il tuo sito ottimizzato per i dispositivi mobili. Ciò significa che il tuo sito Web dovrebbe avere un design mobile-responsive privo di ingombri; caricare rapidamente e includere contenuti con un breve paragrafo insieme a sottotitoli chiari, brevi e utilizzabili.

Tra il 70% e l’80% delle persone fa clic solo sui risultati di ricerca organici, ignorando completamente la ricerca a pagamento. Tweet questo

  • Il risultato medio superiore della pagina di ricerca organica di Google offre 1.890 parole di contenuto.
  • Le parole chiave a coda lunga (parole chiave con quattro o più parole) aiutano a incrementare i clic sui contenuti, anche se il tuo post non viene visualizzato come il risultato di ricerca principale. Ad esempio, un post ranking al sesto posto nelle SERP ma con parole chiave a coda lunga ottiene in media il 7% dei clic totali, più del doppio della SERP media.
  • Aggiornando vecchi post con nuovi contenuti e immagini, puoi aumentare il tuo traffico organico del 111%.
  • I migliori risultati organici di Google hanno sei volte più link di quelli che si posizionano al decimo posto su Google.

Non ci sono scorciatoie con il marketing di ricerca. Le persone vogliono contenuti ricercati, mirati e di lunga durata. Ma non è abbastanza. Gli aggiornamenti continui che forniscono le informazioni più recenti e migliori generano significativi aumenti del traffico. Le parole chiave a coda lunga sono spesso più specifiche di quelle a coda corta, quindi le aziende devono capire esattamente cosa chiedono i loro consumatori target. Infine, devono fare le loro ricerche e citare accuratamente le loro fonti.

Il sito medio nella prima pagina di Google ha un tempo di caricamento della pagina di massimo due secondi. Tweet questo

  • Solo un ritardo di 100 millisecondi nel tempo di caricamento della pagina del sito Web comporta un calo del tasso di conversione del 7%.
  • Il 79% degli acquirenti online che lottano con le prestazioni di un sito Web non ritorna più a quel sito.
  • Le pagine che si caricano in due secondi hanno una frequenza di rimbalzo media del 9% mentre quelle che si caricano in cinque secondi subiscono una frequenza di rimbalzo del 38%.

L’obiettivo di Google è offrire le migliori risposte alle query di ricerca e un’esperienza utente straordinaria dopo aver fatto clic. Le elevate frequenze di rimbalzo sui siti Web con lunghi tempi di caricamento dimostrano che i ricercatori mettono i tempi rapidi di caricamento dei contenuti in cima alla loro lista di ciò che rende un’esperienza utente eccezionale. E anche tu dovresti.

Un semplice passo da fare per aumentare i tempi di caricamento del tuo sito Web è scegliere un host web con funzionalità di aumento della velocità. Le caratteristiche di esempio includono la memorizzazione nella cache dei contenuti, una scelta di data center vicino ai lettori, un uptime di almeno il 99,99% e l’archiviazione SSD, il che aumenta la velocità del sito Web.

Il 46% di tutte le ricerche su Google è locale. Tweet questo

Percentuale di ricerca locale di Google

  • Il 72% delle persone che hanno eseguito una ricerca locale hanno visitato un negozio entro 5 miglia dal completamento della ricerca.
  • Il 78% delle ricerche basate sulla posizione condotte su un dispositivo mobile è terminato con un acquisto in negozio.
  • Tra il 2016 e il 2018, le ricerche “vicino a me stasera / oggi” sono aumentate del 900%.

La ricerca locale non solo è estremamente popolare per rendere più efficiente la vita dei consumatori quotidiani, ma è anche molto redditizia per le imprese. Ogni anno, le aziende locali hanno maggiori possibilità di raggiungere il proprio pubblico target se investono nella costruzione di una reputazione online per ciascuna delle loro sedi di negozi.

Molti strumenti software di gestione della reputazione a prezzi accessibili rendono facile rivendicare le tue schede di attività commerciali e assicurarti che siano sempre accurate. E l’investimento ne varrà la pena quando quattro su cinque di coloro che li cercano entreranno in negozio per effettuare un acquisto.

Le aziende che si classificano nelle prime tre posizioni di Google per le ricerche locali hanno, in media, 47 recensioni di Google. Tweet questo

  • L’88% delle persone si fida ugualmente delle recensioni online e dei consigli personali.
  • Il 97% degli acquirenti legge le recensioni online prima di decidere di effettuare un acquisto.
  • È più probabile che le persone effettuino un acquisto quando la recensione di un’azienda varia tra le recensioni a 4 e 4,7 stelle, ma hanno meno probabilità di acquistare se le stelle della stella si avvicinano a 5 stelle.

Un modo per assicurarsi che i ricercatori locali ti trovino quando cercano attività come la tua è incoraggiare le recensioni di Google. Ciò non solo rende la tua attività più visibile nelle ricerche locali, ma crea credibilità. Ma ci sono dei limiti. Una valutazione a stelle realistica è più importante di una valutazione perfetta.

Manipolare i clienti nell’offrire una recensione a 5 stelle ogni volta non è la risposta per guadagnare visibilità e aumentare gli acquisti. Invece, per colpire quel punto dolce tra 4 e 4,7 stelle, fornire una grande esperienza del cliente e quindi chiedere recensioni da ogni cliente, non solo quelli che hanno avuto l’esperienza ideale.

L’assistenza vocale di Google è disponibile su oltre 400 milioni di dispositivi. Tweet questo

  • Entro il 2020 il 50% delle ricerche online verrà effettuato utilizzando solo la tecnologia vocale.
  • Il 65% degli utenti dell’assistente vocale si sente a proprio agio nell’acquistare prodotti utilizzando un altoparlante intelligente.
  • Le entrate del commercio vocale dovrebbero raggiungere $ 40 miliardi nel 2020.

Mentre la ricerca organica locale su Google potrebbe essere l’attuale motore del traffico di siti Web di piccole imprese, la ricerca vocale è il futuro. Con questo in mente, dovresti iniziare a prepararti ora. Entro pochi mesi, il 50% delle ricerche online non coinvolgerà una tastiera.

Il primo passo che le piccole imprese possono fare per prepararsi alla ricerca vocale è aggiungere domande che le persone fanno frequentemente sui tuoi prodotti o servizi al tuo elenco di parole chiave target, quindi rispondere direttamente ai tuoi contenuti in 55 parole o meno. I paragrafi brevi e diretti hanno maggiori probabilità di catturare lo snippet in primo piano di Google, un luogo principale da cui l’Assistente vocale di Google fornisce risultati di ricerca vocale.

Asporto

Quindi, sulla base delle statistiche di cui sopra, quali sono alcuni passi che le piccole imprese possono adottare per rendere efficace il loro marketing di ricerca nel 2020?

Fai della ricerca organica un obiettivo primario dei tuoi piani di marketing, facendo attenzione a ottimizzare i tuoi contenuti con una ricerca approfondita, parole chiave mirate e risposte dirette sempre aggiornate alle domande poste dai consumatori target.

Assicurati che il tuo sito Web sia pronto per offrire un’esperienza utente eccezionale. Come minimo, questo significa preparare il tuo sito Web per un’esperienza mobile fluida e prendere le misure per aumentare la velocità dei tempi di caricamento del tuo sito Web.

Progetta la tua intera presenza online per commercializzare informazioni commerciali accurate per il pubblico locale. Ciò significa rivendicare la pagina della tua attività su Google e creare recensioni autentiche e valutazioni in stelle autentiche su ciascuna pagina dell’attività.

Infine, preparati per il 2020 e oltre assicurandoti che i tuoi contenuti siano compatibili con la ricerca vocale. Ciò significa creare contenuti che cattureranno lo snippet di Google offrendo risposte dirette alle domande del pubblico di destinazione in brevi paragrafi diretti di 55 parole o meno.

Infografica

Bibliografia

  1. SEO Tribunal, 63 affascinanti statistiche di ricerca di Google . (2018).
  2. Sullivan, Danny. Google ora gestisce almeno 2 trilioni di ricerche all’anno . (2016).
  3. StatCounter. Quota di mercato dei motori di ricerca in tutto il mondo – ottobre 2019. (2019).
  4. Dean, Brian. I 200 fattori di posizionamento di Google: l’elenco completo (2019) . (2019)
  5. Fishkin, Rand. Lo stato del comportamento dei ricercatori rivelato attraverso 23 statistiche notevoli . (2017).
  6. Fishkind, Rand. Lunghezza parola chiave delle query di ricerca . (2017).
  7. Clement, J. Quota mobile del traffico dei motori di ricerca organici 2019, per piattaforma . (2019)
  8. Lipsman, Andrew. Shopping natalizio 2018 . (2018).
  9. Sterling, Greg. Studio: il 78 percento delle ricerche locale-mobile risulta in acquisti offline . (2014).
  10. Heitzmand, Adam. Ricerca organica e a pagamento: (66 sorprendente) Statistiche per il 2019. (2019).
  11. Dean, Brian. Abbiamo analizzato 1 milione di risultati di ricerca di Google. Ecco cosa abbiamo imparato sul SEO . (2016).
  12. Heitzmand, Adam. Ricerca organica e a pagamento: (66 sorprendente) Statistiche per il 2019. (2019).
  13. Dean, Brian. 21 tecniche SEO utilizzabili che funzionano alla grande nel 2019 . (2019).
  14. Heitzmand, Adam. Ricerca organica e a pagamento: (66 sorprendente) Statistiche per il 2019. (2019).
  15. Liedke, Lindsay. Oltre 100 statistiche e dati su Internet per il 2019. (2019).
  16. Akamai. Rapporto sulle prestazioni al dettaglio online di Akamai: i millisecondi sono fondamentali . (2017).
  17. Patel, Neil. In che modo il tempo di caricamento influisce sui profitti . (ND)
  18. Solarwinds Pingdom. Il tempo di caricamento della pagina influisce davvero sulla frequenza di rimbalzo? (2018).
  19. Walker-Ford, Mark. 12 statistiche SEO locali che tutti gli imprenditori e i mercati dovrebbero conoscere nel 2019 [Infografica ]. (2019).
  20. Margot, Whitney. 8 statistiche di marketing digitale super affascinanti svelate a SMX East. (2019).
  21. Nikolovska, Hristina. Oltre 60 statistiche SEO per aiutarti al primo posto nel 2019 . (2019).
  22. Chatmeter. La crescita delle ricerche “Near Me” mostra l’importanza del SEO locale. (2018).
  23. Murphy, Rosie. Studio sulle recensioni di Google: quante recensioni sono necessarie alle aziende locali? (2018).
  24. Anderson, Myles. L’88% dei consumatori si fida delle recensioni online tanto quanto le raccomandazioni personali. (2014).
  25. Ventilatore e carburante. Nessuna recensione da parte dei clienti online significa GRANDI problemi nel 2017. (2017).
  26. Centro di ricerca Spiegel. In che modo le recensioni online influenzano le vendite. (2017).
  27. Huffman, Scott. In che modo Google Home e Google Assistant ti hanno aiutato a fare di più nel 2017. (2018).
  28. 99firms. 35 Statistiche di ricerca vocale chiave che non puoi più ignorare. (2019).
  29. PwC. Preparati per la rivoluzione vocale. (2018).
  30. Consulenti strategici OC&C. Lo shopping vocale salterà a $ 40 miliardi entro il 2022, salendo da $ 2 miliardi oggi. (2018).
Open

info@ibdi.it

Close