Cerca

7 tattiche di Social Media Marketing dannatamente semplici che funzionano ancora oggi

L’industria del marketing ha sempre sofferto di “Sindrome degli oggetti lucidi”. C’è sempre un nuovo canale o una nuova strategia per la crescita e i professionisti del marketing vogliono essere i primi a testare e utilizzare con successo “Next Big Thing”.

E sono anche colpevole di questo.

Non c’è niente di sbagliato nel provare nuove tattiche per il marketing sui social media (o qualsiasi altro canale). Si dovrebbe provare! Ma devi assicurarti che non sia a scapito di quelli provati e veri, quelli che non sono sexy o eccitanti, ma che fanno il lavoro.

Queste tattiche di marketing sui social media potrebbero non essere nuove, ma sono efficaci. Considera questo il tuo promemoria che tornare alle origini è facile, economico e ti darà risultati.

Tattica n. 1: pubblica ripetutamente i tuoi contenuti sui social media

Le prime 24 ore dopo la pubblicazione di un contenuto sono le più cruciali per attirare traffico. Quando un contenuto è fresco e le persone lo vedono per la prima volta, è allora che otterrai il maggior numero di clic. Promuovere quel contenuto sui social media più di una volta in quel lasso di tempo può aiutarti facilmente a raddoppiare il tuo traffico.

Subito dopo aver cliccato su Pubblica, promuovi immediatamente i tuoi contenuti su tutti i tuoi social network, quindi fallo altre due volte nelle prime 24 ore. Per evitare di essere visto come spam, modifica i tuoi messaggi . Ad esempio, provane uno che sia un riepilogo, uno che sia una domanda e uno che sia una citazione per mescolarlo.

Se hai ottenuto qualcun altro per condividere il tuo link, coordina i tuoi programmi di pubblicazione e promozione, se possibile, in modo che tutti i post vengano pubblicati nelle prime 24 ore. Questo periodo di tempo è particolarmente importante quando si tratta di video di YouTube : la  classifica è in gran parte determinata da quante visualizzazioni e impegni riceve un video il primo giorno dopo il caricamento.

Eric Siu Crescita ovunque YouTube

Alcune persone usano i pod di coinvolgimento di Instagram , dove gli utenti formano gruppi per mettere mi piace e commentare i post degli altri non appena salgono , per aumentare il traffico e il coinvolgimento, ma non lo consiglio. Per prima cosa, Instagram ha represso la pratica. Inoltre, è solo una cosa losca da fare e, secondo me, non vale la pena rischiare.

Approfondisci: come potenziare i tuoi sforzi di marketing sui social media con strumenti di marketing dei contenuti

Tattica # 2: spingere il contenuto nella tua lista e-mail

Un altro modo per aumentare il vostro impegno nel primo 24  o anche 48 –  ore dopo aver pubblicato qualcosa è quello di inviare ai vostri abbonati e-mail. Dopotutto, la tua lista e-mail è composta dai tuoi follower più fedeli e sono quelli che hanno più probabilità di apprezzare e condividere i tuoi contenuti.

Per la massima portata, coordinare l’esplosione della posta elettronica con i post sui social media e qualsiasi promozione esterna che hai messo in fila. Fondamentalmente, fai in modo che tutti i tuoi canali di marketing lavorino simultaneamente per te per ottenere i tuoi nuovi contenuti davanti a quanti più occhi puoi, il più velocemente possibile.

E non promuovere solo i tuoi contenuti di testo nelle tue e-mail. Incorporare il video nelle newsletter (e assicurarsi che la riga dell’oggetto includa la parola “video”) può aumentare il tasso di apertura del 6% . 

I contenuti non devono essere nuovissimi per poter utilizzare queste prime due strategie. Un popolare post sempreverde beneficerà della stessa strategia cross-channel di una nuova, soprattutto se è stato recentemente aggiornato. Assicurati solo di non mantenere i contenuti più vecchi in costante rotazione nelle tue e-mail; se gli utenti vedono lo stesso pezzo più e più volte, è probabile che annullino l’iscrizione.

Approfondisci: come utilizzare la personalizzazione per aumentare l’impatto dell’email marketing

Tattica n. 3: pubblica una parte dei tuoi contenuti su LinkedIn

Se hai un articolo o un post sul blog che desideri promuovere, inserisci i primi paragrafi su LinkedIn , insieme a un link “fai clic per continuare” che riporta gli utenti al tuo sito Web per terminare la lettura. Riceverai 3-4 volte più traffico di quanto faresti se pubblicassi un link al tuo contenuto.

LinkedIn Single Grain

Puoi farlo anche su Facebook, ma assicurati di includere un’immagine o un video. Agli utenti di LinkedIn non dispiace leggere il testo, ma su Facebook, la grafica è importante. Più accattivante e coinvolgente, meglio è.

Dive Deeper: come indirizzare efficacemente su LinkedIn

Fai clic qui per scaricare subito la tua guida gratuita!

Tattica n. 4: riutilizzare il contenuto

Se prendi ogni pezzo di contenuto e lo riformatti per altri canali, può durare a lungo dopo che un video è stato caricato su YouTube o pubblicato un post sul blog.

Un vantaggio nel riutilizzare i contenuti è che ti fa risparmiare tempo. Il contenuto è già lì  – devi solo modificarlo in modo che funzioni in diversi formati.

Gary Vaynerchuk  e Grant Cardone sono due persone che lo fanno molto bene. Sono prolifici con il loro contenuto e sono esperti nel riproporlo per piattaforme diverse. Ad esempio, Grant Cardone farà spesso un video dal vivo e poi lo taglierà in video di Instagram di 60 secondi o lo trasformerà in un formato basato su testo. 

Grant Cardone

Abbiamo avuto molto successo con il nostro Content Sprout Method . Dopo aver creato un contenuto, lo rielaboriamo in diversi formati. Ad esempio, potremmo iniziare andando in diretta su YouTube . Quindi:  

  • Trasformalo in un podcast di crescita ovunque 
  • Crea un video teaser di 30 secondi per Instagram
  • Ottieni una trascrizione tramite Rev e trasforma quella trascrizione in un post sul blog

Quando si ripropone il contenuto, è importante formattarlo in modo nativo per la piattaforma su cui lo si pubblica. Puoi trasformare i tuoi contenuti in video, immagini, testo, infografiche  , qualunque cosa funzioni meglio per ciascun canale e ogni singolo contenuto. Non cercare di far funzionare qualcosa se non sembra organico; è meglio fare qualcosa di giusto che fare qualcosa solo per farlo.

Dopo aver trasformato un pezzo di contenuto in diversi pezzi diversi, puoi tornare alle prime due tattiche –  promuoverlo sui social network e via e-mail  e voilà! hai triplicato il numero di persone che vedono quel contenuto. Ricorda la regola del sette: un consumatore deve vedere i tuoi messaggi di marketing per un totale di sette volte prima di agire. Più punti di contatto, più velocemente arriverai a sette.

Prima di iniziare a dedicare molto tempo e risorse alla riqualificazione dei contenuti, tuttavia, assicurati di concentrarti sui tuoi  contenuti migliori . Non vuoi creare 12 versioni di tutto ciò che pubblichi sul tuo blog o carichi su YouTube. Aspetta di vedere quali argomenti e tipi di contenuto hanno un buon rendimento, quindi concentrati su quelli.

Dive Deeper:  9 modi per riutilizzare i vecchi contenuti del tuo blog

Tattica n. 5: Pubblica la totalità dei tuoi contenuti una settimana dopo la pubblicazione

Le prime 24 ore dopo la pubblicazione sono importanti, ma lo è anche ottenere il massimo da un contenuto. Con contenuti testuali come post e articoli di blog, puoi pubblicarli nella loro interezza su Facebook o LinkedIn. Non molte persone lo fanno, ma dovrebbero.

La portata organica media del post di un marchio su Facebook è solo il 6,4% dei Mi piace totali della pagina : 

Portata della pagina Facebook

È piuttosto triste, ed è per questo che devi concentrarti sul coinvolgimento. Più coinvolgimento riceveranno i tuoi post, più ampia sarà la tua copertura.

Anche i post lunghi funzionano molto bene su LinkedIn. Una recente analisi di oltre 3.000 post su LinkedIn ha mostrato che i post tra 1.900 e 2.000 parole ricevono il maggior numero di visualizzazioni, Mi piace, commenti e condivisioni: 

Contenuto di lunga durata di LinkedIn

È circa la stessa lunghezza della maggior parte dei risultati della prima pagina nella ricerca di Google. Quindi, quando crei i tuoi contenuti di lunga durata (e dovresti sicuramente  creare contenuti di lunga durata), non dimenticare questo passaggio di LinkedIn.

Quello che troverai quando impieghi questa strategia è che ti ritroverai con un sacco di coinvolgimento. I siti di social media vogliono mantenere le persone sulla piattaforma, non inviarle a un’altra destinazione, quindi ti premiano per la pubblicazione di contenuti carnosi che non rimandano. Successivamente, quando pubblichi collegamenti al tuo sito Web, otterrai più visualizzazioni e clic.

Dive Deeper: hai davvero bisogno di scrivere post sul blog di 1.890 parole per posizionarti sulla pagina 1?

Tattica n. 6: utilizzare Analytics per trovare gli argomenti di maggior successo

Se disponi già di una discreta quantità di contenuti pubblicati, utilizza l’analitica per capire quali sono i tuoi argomenti di maggior successo e quindi crea più contenuti su tali argomenti.

Esistono diversi strumenti che è possibile utilizzare per identificare l’oggetto vincente. Utilizziamo molti strumenti per rintracciarlo, ma tre che penso valga la pena menzionare sono:

  • Libsyn per i nostri podcast
  • Social Blade per i social media
  • TubeBuddy per analizzare le nostre classifiche per argomenti sui nostri video di YouTube

TubeBuddy keywordranktracking

Ad esempio, Neil e io abbiamo recentemente usato Libsyn per vedere quali argomenti stavano andando bene sul nostro podcast della Marketing School . Abbiamo scoperto che i nostri episodi più performanti erano tutti legati al SEO. Quindi ora ci stiamo concentrando maggiormente sul SEO perché è quello che risuona maggiormente con il nostro pubblico. 

Questo non vuol dire che non tratteremo altri argomenti. Noi. Ma vogliamo assicurarci di dare al nostro pubblico ciò che veramente vuole su base regolare. Aiuta il nostro pubblico fornendo loro le informazioni che stanno cercando e ci aiuta a darci ascoltatori. È una vittoria.

L’uso dell’analitica come stella guida significa che non stai più operando in base al tuo intestino. Stai operando in base ai dati. E questi dati ti aiuteranno a eseguire gli argomenti e i tipi di contenuti giusti per aumentare il tuo traffico e il tasso di coinvolgimento.

Dive Deeper:

Tattica # 7: mantieni i tuoi paragrafi brevi

Infine, quando si tratta di contenuti testuali, più brevi sono le frasi, più lunga è la copertura. Questo vale per articoli e post di blog, ovviamente, ma anche per post sui social media e descrizioni di YouTube.

Prendilo dal collaboratore di SmartBlogger Mike Blankenship , che scrive:

“Ci siamo adattati per aspettarci e preferire paragrafi brevi perché sembrano e si sentono più facili da leggere. I brevi paragrafi sono più facili da scansionare e consentono ai lettori di consumare l’articolo in pezzi di dimensioni ridotte, il che aiuta a mantenere la concentrazione – e questo è fondamentale in questa epoca di distrazione. ”

Ma oltre ai vantaggi che derivano dalla capacità di scansionare rapidamente il testo, c’è un altro vantaggio nei paragrafi più brevi. Pensa a cosa succede a un lungo post sui social media  : il contenuto viene tagliato e devi fare clic per leggere il resto. Di conseguenza, più brevi sono le frasi, più idee puoi ricevere prima del prompt.

Dai un’occhiata all’esempio qui sotto. Poiché ho usato brevi paragrafi, puoi vedere che ci sono tre idee distinte:

  • Che essere un “nessuno” è un’opportunità
  • Che ogni interazione rappresenta una potenziale vendita
  • Che ho una risorsa che ti aiuterà a farlo

Screenshot 2019 05 10T124552.995

Se comprimessi tutto in un paragrafo, condividerei comunque le stesse informazioni, ma a causa della velocità con cui scansioniamo il testo, ci sono buone probabilità che i lettori abbiano perso almeno un punto chiave.

In conclusione: se le persone vedono frasi più brevi prima che venga loro richiesto di leggere di più, avranno molte più probabilità di assorbire tutte le informazioni che stai fornendo loro. Ciò li rende molto più propensi a fare clic su quel link, il che aumenta ulteriormente il tuo coinvolgimento e aumenta le tue possibilità di diventare virale.

Fai clic qui per scaricare subito la tua guida gratuita!

Dive Deeper: l’impatto dei social media sulle imprese nel 2020

Mantieni semplici i tuoi social media

La chiave da asporto qui  e per il successo dei social media in generale  – è che dovresti creare contenuti informativi, facilmente digeribili e utilizzare il maggior numero di canali possibile per pubblicarli. Non è difficile da fare, ma richiede tempo e risorse. Tuttavia, il ROI su di esso ne vale la pena.

Mentre è sempre una buona idea esplorare nuove strade per l’impegno e la crescita dei social media, ricorda sempre di mantenere queste strategie della vecchia scuola nel marketing mix. Non impantanarti così tanto nel testare nuove tattiche da dimenticare di investire in quelle che già funzionano!

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close