Cerca

7 SEO Hack per aumentare i tuoi posizionamenti nel 2020

Ci sono più di 63.000 ricerche condotte su Google ogni secondo (circa 5,4 miliardi di ricerche al giorno) e Google detiene il 90,46% della quota di mercato dei motori di ricerca a livello mondiale.

Search Engine Optimization (SEO) è una di quelle cose che è sempre fondamentale per la vostra strategia di marketing  e sempre in evoluzione. A causa della rapidità con cui si evolvono gli algoritmi di ricerca, può essere difficile stare al passo con le best practice più recenti, soprattutto quando si hanno molti altri canali di marketing da gestire.

Ma se non stai classificando le parole chiave che sono importanti per la tua attività perché è troppo faticoso stare al passo con la SEO, stai perdendo molti potenziali clienti.

Fortunatamente, un buon SEO non deve essere difficile o dispendioso in termini di tempo. Per aiutarti a far funzionare il tuo SEO nel modo più efficiente possibile, ho raccolto alcuni dei miei hack preferiti per aumentare le tue classifiche. Alcuni di loro sono più facili di altri, ma sono tutti fattibili , non importa quanto sei nuovo o avanzato un marketer.

Hack # 1: concentrati sui tuoi contenuti fondamentali

Il contenuto della pietra angolare è il tuo contenuto migliore. È:

  • Evergreen: continua ad essere importante per il tuo pubblico nel tempo
  • Rilevante: parla alle esigenze del tuo pubblico
  • Completo: fornisce una fonte informativa ed esauriente sugli argomenti che interessano al tuo pubblico
  • Aggiornato: viene aggiornato regolarmente non appena sono disponibili nuove informazioni

Fondamentalmente, il contenuto fondamentale è il contenuto che vuoi che le persone trovino quando cercano parole chiave pertinenti : le superstar SEO del tuo sito web. Assicurarsi che siano contenuti robusti e di valore è il primo passo, ma ci sono molti altri passaggi che puoi intraprendere per aiutarti a pubblicarli, come assicurarti che i post popolari siano elencati nella barra laterale del tuo blog:

Barra laterale del blog

La tua barra laterale è la proprietà principale per i tuoi contenuti fondamentali perché è su ogni pagina del tuo blog. Se hai una guida completa alla SEO nel 2020  sul tuo sito web, ad esempio, assicurati che tutti coloro che visitano il tuo blog per suggerimenti SEO la vedano posizionandola in quella barra laterale.

Il contenuto fondamentale che crei e promuovi alla fine inizierà a funzionare per te da solo, ma potrebbero essere necessari fino a 12 mesi prima che inizi a vedere grandi ritorni sotto forma di traffico di ricerca, soprattutto se i tuoi concorrenti stanno creando contenuti simili. Un buon modo per ridurre questo tempo è assicurarti che il tuo sia il migliore nel tuo settore .

Approfondisci: 9 tecniche SEO efficaci per indirizzare il traffico organico

Hack # 2: non dimenticare il tuo piè di pagina

Le persone erano solite inserire molto testo sulle loro aziende e prodotti nei loro piè di pagina per aumentare il traffico SEO, ma non funziona più. In effetti, con l’algoritmo di Google in questi giorni, può effettivamente danneggiare il tuo posizionamento. Ciò non significa che non puoi ancora aumentare la SEO con il tuo piè di pagina; devi solo essere più strategico sui link a piè di pagina.

Screenshot 2019 04 28T091709.100

Rendi il testo di ancoraggio più descrittivo e allineato con i termini di ricerca che porteranno le persone al tuo sito web.

Ad esempio, quando lavoravo per una società di formazione online, ho cambiato il testo di ancoraggio del collegamento a piè di pagina in “Impara il web design” e “Impara lo sviluppo web”, piuttosto che elencare solo i nomi delle pagine e dei prodotti. Quella piccola modifica ha contribuito a migliorare l’autorità di dominio del sito per quegli argomenti.

E non pensare di dover collegare solo a pagine di prodotti o casi di studio. Link alle tue pagine a maggior valore aggiunto, come Risorse e Contenuti fondamentali.

Approfondisci: 17 migliori strumenti SEO gratuiti (o freemium) per migliorare il tuo posizionamento

Hack # 3: usa uno strumento di ricerca per parole chiave

Prendi i termini di ricerca per i quali ti classifichi e inseriscili in uno strumento di ricerca per parole chiave come Strumento per le parole chiave, KWFinder o Ubersuggest: 

Ubersuggest

Probabilmente sei già classificato per alcune parole chiave (si spera più del solo nome del tuo marchio) ma dai un’occhiata anche a Google Search Console .

Da lì, puoi trovare frasi popolari a coda lunga da Google Suggest (completamento automatico) correlate a tali parole chiave. Prendi quelle frasi e rielabora le tue pagine con contenuti correlati che non si classificano con quelle parole chiave.

Ovviamente, non sto parlando solo di inserire le parole chiave. Non otterrai una spinta SEO da questo. Modifica i tuoi contenuti in modo che quelle frasi a coda lunga si adattino in modo naturale. Dovrebbe scorrere bene e avere un senso. Entro 30-60 giorni, le pagine modificate dovrebbero iniziare a posizionarsi più in alto per quei termini di ricerca.

Approfondisci: la ricerca delle parole chiave SEO resa facile

Hack # 4: aumenta il tempo di permanenza sul tuo sito con Amazon Polly

Di recente abbiamo aggiunto Amazon Polly a tutti gli articoli sul sito Web di Single Grain. Amazon Polly è questo piccolo strumento di riconoscimento vocale che leggerà l’intero articolo ad alta voce ai visitatori e aumenterà il tempo di permanenza sul nostro sito: 

Amazon-Polly

Il tempo di permanenza è un grande fattore SEO. Non è sufficiente che qualcuno faccia semplicemente clic su un collegamento al tuo sito web; hanno bisogno di restare. Ad alcune persone piace leggere articoli e post del blog. Ad alcune persone piace ascoltare che qualcun altro li legge. L’utilizzo di uno strumento come Amazon Polly ti aiuta a coinvolgere entrambi i gruppi per aumentare questo fattore di ranking.

Ulteriori informazioni: assolutamente tutto ciò che devi sapere sui contenuti 10x

Hack # 5: costruisci un marchio

Aumentare il valore del tuo marchio è un buon modo per migliorare la SEO. È un buon modo per migliorare tutto, in realtà, ma al momento ci stiamo concentrando sulla SEO.

Google classifica i siti Web con forti query sul marchio più in alto di quelli senza di essi. E come si ottengono queste domande? Ti assicuri che le persone continuino a tornare sul tuo sito web.

Più persone digitano il nome della tua azienda o del tuo sito web in Google o nella barra degli URL o che fanno clic sui link al tuo sito web, più alto sarà il tuo posizionamento. Per aumentare questo effetto, inizia a catturare gli indirizzi e-mail, con un modulo sul tuo sito web o con il software popup di uscita . Puoi anche effettuare abbonamenti chatbot con strumenti come Mobile Monkey . 

Quindi, utilizza questi elenchi e i tuoi canali social per promuovere qualsiasi contenuto che crei. Fai sapere alle persone che pubblichi regolarmente ottimi contenuti in modo che abbiano un motivo per tornare. Ci vuole tempo, ma se ti impegni a far crescere il tuo marchio, migliorerai non solo il tuo SEO, ma anche le tue prestazioni aziendali complessive.

Approfondisci: la guida completa alla costruzione del marchio (da leggere per i professionisti del marketing digitale)

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Hack # 6: usa questo plugin per WordPress per ottenere più abbonati

Il mio amico Syed Balkhi ha creato un plug-in per WordPress chiamato YouTube Iscriviti , e vale sicuramente la pena dare un’occhiata dal punto di vista SEO. Ecco perché: puoi utilizzare questo strumento per incorporare i video di altre persone sul tuo sito web, ma avere comunque il link del pulsante di iscrizione al tuo canale.  

Ad esempio, se hai un canale video ma non hai video relativi alla SEO, puoi scrivere un articolo o un post sul blog sulla SEO e incorporare il video di qualcun altro sulla SEO nel post del blog. Quindi, quando fanno clic sul pulsante “iscriviti”, verranno iscritti al tuo canale , non a quello che ha pubblicato il video.

screenshot 1

Ovviamente, se stai usando un plug-in come questo, devi stare attento. Se stai semplicemente rubando palesemente i video di YouTuber più popolari per ottenere più abbonati, gli utenti lo vedranno bene. Assicurati di aggiungere effettivamente valore ai tuoi contenuti quando incorpori i video di altre persone con questo plug-in e assicurati che la maggior parte dei contenuti video che promuovi sia tua per ottenere i migliori risultati.

Approfondisci: come far crescere i tuoi abbonati YouTube senza spendere un sacco di soldi

Hack # 7: non dimenticare la SEO di YouTube

Saresti sorpreso da quanti YouTuber trascurano totalmente il loro SEO. Per questo motivo non è affatto competitivo. In effetti, è molto più semplice del SEO tradizionale.

Se non hai ancora un canale YouTube, è ora di avviarne uno. Non è necessario avere uno studio o un editore. Puoi creare facilmente video per iPhone : gli utenti li preferiscono comunque perché si sentono più “autentici”.

Il trucco per posizionarsi in alto sulla SEO di YouTube è assicurarsi che i tuoi video ricevano molto traffico nelle 24 ore successive alla pubblicazione. Ciò significa che nel momento in cui pubblichi il tuo video, devi farlo uscire su tutti i tuoi canali : email, blog, social media, elenco chatbot, notifiche push, ecc.

Ovviamente, devi anche fare le cose di base per l’ottimizzazione come includere le parole chiave giuste, avere una buona descrizione e caricare un file SRT, che è un file di sottotitoli che viene salvato nel formato “SubRip” (procuratene uno da Rev.com per tutti i tuoi video): 

Rev sottotitoli traduttore

Ecco alcuni altri suggerimenti di base per migliorare la tua SEO di YouTube:

  • Quando carichi il tuo video su YouTube, assicurati che la tua parola chiave di destinazione sia nel nome del file del video.
  • Il titolo del tuo video dovrebbe contenere almeno cinque parole e includere anche la tua parola chiave di destinazione.
  • Le tue descrizioni dovrebbero contenere almeno 200 parole e descrivere accuratamente cosa c’è nel tuo video in dettaglio. Includi anche la tua parola chiave target qui:

SEO di YouTube

  • Dedica un po ‘di tempo alla scelta dei tag, poiché includere i tag giusti aiuta il tuo video a essere scoperto nella sezione “video correlati” di YouTube.
  • Incoraggia le persone a condividere, commentare e iscriversi. Maggiore è il coinvolgimento dei tuoi video e del tuo canale, più alto sarà il ranking dei tuoi video su YouTube.
  • Crea playlist basate sulle tue parole chiave. Ciò aiuterà i tuoi singoli video per quei termini a posizionarsi più in alto.

Approfondisci: la guida completa alla SEO di YouTube

Quello che devi veramente sapere sulla SEO

Alla fine della giornata, la SEO è davvero una questione di contenuti di qualità. Questo è ciò su cui ogni modifica dell’algoritmo di Google è progettata per concentrarsi.CLICCA PER TWITTARECerto, ci sono sempre modi per giocare con il sistema, ma ciò non avvantaggia l’utente. Non ti avvantaggia nemmeno, perché non convertirai un utente che è atterrato sul tuo sito web e non ha trovato quello che stava cercando.

Quindi, se non fai nient’altro, concentrati sulla qualità. Non pubblicare post di blog di 300 parole ogni giorno solo per avere qualcosa da spingere sui social media. Invece, concentrati su un post sul blog di 2.000 parole a settimana che risponde a una domanda o risolve un problema del tuo pubblico di destinazione e fallo meglio dei tuoi concorrenti.

Dopo aver creato contenuti di qualità, utilizza il metodo Content Sprout per costruire il tuo marchio su tutti i canali. Fondamentalmente, questo metodo consiste nel prendere un pezzo di contenuto fondamentale e “farne germogliare” attraverso diversi canali. Ad esempio, diciamo che scrivo una guida alla SEO. Posso quindi trasformarlo in una serie di brevi video, ognuno dei quali evidenzia una tattica diversa. Posso trasformarlo in uno o più podcast. Quindi, posso promuovere tutti quei contenuti sui miei canali di social media e tramite e-mail. 

Il Content Sprout Method funziona perché inizia con contenuti di qualità  e più puoi crearlo e spingerlo là fuori, più forte sarà il tuo marchio. I marchi forti si traducono in classifiche Google più elevate. È tutto un ciclo e se ti prendi il tempo per farlo, il risultato finale è più affari e entrate per te.

Approfondisci: come ottimizzare il tuo marchio per i motori di ricerca

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Contenuti di qualità: il regalo SEO che continua a dare

I contenuti di qualità non sono solo un buon SEO per ora. È un buon SEO per sempre  (o almeno fino a quando Google non cambia in modo significativo il suo algoritmo).

Se crei un contenuto eccellente sempreverde, le persone continueranno a trovarlo. Un post che scrivi domani potrebbe essere il post che ti porta più traffico tra due anni. Fai l’investimento iniziale nella creazione di contenuti. Se fatto bene, continuerà a portare più visitatori e, si spera, nuovi clienti anche in futuro.

E non dimenticare di mantenere aggiornato il contenuto. L’anno prossimo prenderemo questo post sul blog, lo aggiorneremo con alcuni nuovi hack e lo ripubblicheremo per il 2020. E l’anno prossimo ci porterà traffico, proprio come questo. Costruisci su ciò che hai già e su ciò che già funziona. Richiede ancora uno sforzo da parte tua per fare bene, ma alla fine scoprirai che è molto più facile che iniziare da zero.

Open

info@ibdi.it

Close