Cerca

7 passaggi per iniziare a utilizzare l’Affiliate Marketing per il tuo Business

Stai sprecando soldi in campagne pubblicitarie che non sembrano mai pagare? Un ROI basso non è solo una metrica di vanità. Se non stai generando tanto (o più) denaro di quanto spendi per le tue campagne, non è un modo sostenibile per far crescere la tua attività.

Potrebbe essere il momento di disattivare le tue campagne pubblicitarie a scarso rendimento a favore del marketing di affiliazione. Un rapporto ha rilevato che il 16% di tutti gli ordini online  è generato attraverso il marketing di affiliazione.

In questa guida, spiegheremo il processo passo passo che puoi utilizzare per catturare quell’enorme spesa. Discuteremo anche come reclutare affiliati per la tua attività e, cosa ancora più importante, ottenere vendite dai tuoi partner in modo da poter crescere più velocemente (senza dover spendere soldi per annunci online sempre più costosi).

Che cos’è il marketing di affiliazione?

Prima di approfondire i dettagli, chiariamo esattamente cos’è il marketing di affiliazione. Ecco una semplice definizione:

Pensalo come il tuo esercito di evangelisti di marca che vengono pagati quando lo fai. Come illustra Business Insider :

Reti di affiliazione

Questo tipo di marketing è così popolare che le persone costruiscono attività commerciali utilizzando le tecniche di affiliazione come principale fonte di reddito. Siti web come Groupon , TopCashback  e MoneySavingExpert  generano tutti denaro quando il loro pubblico acquista i prodotti che hanno consigliato.

Ma cosa succede dal lato del business (o del commerciante) – le aziende che utilizzano quelle centrali affiliate per spingere i loro prodotti o servizi a un vasto pubblico e premiare il sito web con commissioni? L’enorme bonus è che pagano commissioni ai loro affiliati solo quando effettuano effettivamente una vendita.

A differenza della pubblicità (dove potresti spendere migliaia di dollari per un piccolo volume di conversioni), paghi una commissione fissa al tuo affiliato solo quando un prodotto è stato venduto e il denaro della vendita è nella tua banca. Ciò significa che sai esattamente cosa stai spendendo, i tuoi margini di profitto su ciascun prodotto e non paghi  anticipatamente i costi di acquisizione dei clienti .

AlanLaFrance of Lawnstarter  aggiunge che:

“Puoi anche guadagnare un significativo valore SEO da affiliati posizionando link. Mentre Google a volte premia questo con penalità, è pesantemente giocato su tutta la linea. In effetti, molte configurazioni di marketing di affiliazione sono semplicemente per guadagnare collegamenti e migliorare le classifiche organiche piuttosto che l’effettivo guadagno del programma. “

C’è un motivo per cui l’ 81% dei marchi  ha creato la propria strategia di marketing di affiliazione ( tra cui Amazon, Net-a-Porter, Nike e Bloomingdales) e si prevede che la spesa raggiungerà $ 8,2 miliardi entro il 2022, rispetto a $ 5,4 miliardi nel 2017:

Spese di marketing di affiliazione

Ecco molti altri motivi per cui dovresti considerare il marketing di affiliazione :

  • Le ricerche di “marketing di affiliazione” sono aumentate del 30% in un anno
  • Il 20% delle entrate annuali degli editori viene generato attraverso il marketing di affiliazione
  • Le categorie di marketing di affiliazione più popolari sono moda, sport, salute / benessere
  • $ 7 milioni nel marketing di affiliazione sono stati prodotti da un influencer in un solo anno

Dive Deeper: perché il marketing di affiliazione è un’ottima opzione per le startup

Come avviare un programma di affiliazione per la tua azienda

Ora che sei pienamente consapevole dei vantaggi dei programmi di marketing di affiliazione aziendale, parliamo della strategia in sette passaggi che puoi utilizzare per costruirne uno.

1) Incentivare le persone a diventare un affiliato

Il marketing di affiliazione si basa su incentivi. Se alle persone non viene dato un motivo per promuovere attivamente il tuo prodotto, farai fatica a generare vendite dal tuo team di affiliazione. Ecco perché dovrai impostare un tasso di commissione per i tuoi affiliati: la percentuale di entrate che guadagneranno per ogni prodotto che vendono.

Il tasso medio delle commissioni è compreso tra il 5% e il 30% . Tuttavia, è difficile dire quale percentuale di commissione dovresti dare ai tuoi affiliati perché ogni settore è diverso.

Diamo un’occhiata ad alcuni programmi di affiliazione popolari per una manciata di settori diversi e la commissione che offrono:

  • Auto Barn (automotive): commissione dell’8% su ogni vendita
  • Net-a-Porter (e-commerce): 6% sulle vendite nette, escluse spese di spedizione, tasse e resi
  • BigCommerce (SaaS): 200% del loro primo pagamento mensile o $ 1.500 per cliente aziendale

Puoi trovare il livello di commissione più appropriato per i tuoi partner guardando i concorrenti nel tuo settore specifico. Stanno dando il 40% di commissione per la prima vendita o il 5% delle entrate mensili ricorrenti che generano per la vita del cliente a cui si riferiscono? Ti consigliamo di impostare la tua commissione da qualche parte tra (o sopra) la media.

Questa è un’arma a doppio taglio, però. Imposta una commissione troppo bassa e non troverai affiliati motivati ​​a promuovere il tuo prodotto. Ma imposta una percentuale di commissione troppo alta e corri il rischio di danneggiare i tuoi margini di profitto .

Una volta perfezionata la percentuale di commissione, dovrai anche decidere come vuoi pagare i tuoi affiliati. Questo potrebbe essere:

  • Una tantum : paghi la commissione per vendita, più adatta alle aziende di e-commerce. Ad esempio, se un affiliato vende un prodotto da $ 40 con una commissione del 10%, gli pagherai $ 4 al termine della vendita.
  • Ricorrente : paghi la commissione mensilmente, la più adatta alle aziende con abbonamento (come SaaS o siti Web di appartenenza). Ad esempio, se un’affiliata vende un abbonamento a un cliente per $ 100 al mese e riceve una commissione del 10%, pagherai $ 10 al mese fino a quando il cliente a cui ha fatto riferimento annulla l’abbonamento.

Periodi dei cookie

Durante questa fase della configurazione del tuo programma di affiliazione, dovrai anche decidere il periodo di cookie che qualifica un affiliato per la commissione. Ciò significa semplicemente il numero di giorni tra un’affiliata che fa riferimento a un cliente e il cliente che effettua l’acquisto.

Ad esempio, se il periodo dei cookie è di 30 giorni ma il cliente acquista il 34 ° giorno dopo aver fatto clic sul collegamento dell’affiliato, non sarà idoneo per la commissione.

Ancora una volta, dai un’occhiata ai periodi dei cookie offerti dai tuoi concorrenti e cerca di posizionare il tuo periodo di tempo entro un periodo simile. Dai un’occhiata al tuo percorso di vendita medio. Se i tuoi affiliati promuovono un prodotto a basso costo (come una spazzola per capelli, ad esempio), il tempo dalla visualizzazione alla conversione non sarà troppo lungo. Pertanto, il periodo dei cookie potrebbe essere di 30 giorni.

Tuttavia, se i tuoi affiliati promuovono un prodotto ad alto costo (come il software B2B), il pubblico a cui si rivolgono potrebbe richiedere più tempo per passare attraverso la tua canalizzazione di marketing . Non è giusto impostare il periodo dei cookie per i tuoi affiliati a 30 giorni se sai che il 90% dei tuoi clienti acquista entro 40-60 giorni, quindi utilizza queste linee guida come periodo dei cookie.

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

2) Unisciti a una rete di affiliati

Dopo aver definito i termini e le condizioni per la tua rete di affiliati, è tempo di creare un modello che ti consenta di accettare gli inviti e che faciliti i tuoi partner nella promozione dei tuoi prodotti.

Esistono due modelli tra cui scegliere:

  • Programma di affiliazione : questi sono gestiti dal tuo team interno e gli affiliati si iscrivono per diventare partner attraverso il tuo sito web.
  • Rete di affiliazione : si tratta di reti enormi che gestiscono il processo di richiesta per te e consentono alle persone già iscritte alla loro rete di diventare affiliate per te.

Sei bloccato nel decidere con quale andare?

Un programma di affiliazione può essere più vantaggioso a lungo termine perché possiedi completamente la tua rete. Non sono un gruppo di terze parti che potrebbe non aver mai acquistato i tuoi prodotti prima.

Tuttavia, le reti di affiliazione sono il miglior punto di partenza . Hanno una comunità esistente di affiliati alla ricerca di offerte, persone che hanno esperienza nella vendita di prodotti come affiliato. Inoltre, non è necessario controllare manualmente tutti coloro che si candidano per diventare partner. Inoltre, agiscono come mediatori tra te (il commerciante) e i tuoi affiliati.

Per questo motivo, consigliamo di iniziare con una rete di affiliazione come:

Come accennato in precedenza, le reti a cui ti unisci ti collaboreranno con affiliati e gestiranno le loro commissioni. Puoi anche caricare materiali di marca che i tuoi partner possono utilizzare per promuovere i tuoi prodotti, come immagini uniche, messaggi di posta elettronica o video sui social media.

Ti chiedi come fanno queste reti affiliate a fare soldi? Le reti di affiliazione fungono da mediatore tra le due parti. Ti presenteranno un gruppo di affiliati già sulla loro piattaforma e pagherai per i loro servizi:

  • Pagare una commissione alla rete (simile alla commissione delle tue affiliate ma di solito molto più bassa) per ogni vendita che fai attraverso la loro piattaforma
  • Pagare una quota di “attivazione” anticipata per iniziare a utilizzare la propria rete
  • Pagare una commissione di elaborazione per ogni volta che ricevi entrate di affiliazione o paghi i tuoi partner

Ricontrolla gli addebiti associati alla rete di affiliazione a cui intendi aderire prima di registrarti. Dovrai assicurarti di non sacrificare i tuoi margini di profitto per iniziare a utilizzare gli affiliati per la promozione del prodotto.

Contenuto correlato: 7 modi creativi per monetizzare il tuo podcast

3) Cercare attivamente partenariati

Una volta installato sulla tua rete di affiliati, non devi fare affidamento sul loro pubblico per costruire il tuo esercito di partner. Puoi cercare attivamente persone che stanno già vendendo prodotti simili nel tuo spazio e invitarli a diventare un affiliato.

Per fare ciò, inizia trovando persone che vendono prodotti simili. Riesci a trovare un modo per loro di aggiungere il tuo prodotto sul back-end? Potrebbe essere un aumento o una svendita o anche un’integrazione con il loro  prodotto.

Syed Farhan Raza  spiega come trovare tali potenziali affiliati:

“Collega il termine di ricerca alla ricerca di Instagram. Cerca il profilo delle persone che stanno promuovendo cose che hai anche nel tuo negozio o potrebbero trovarsi nella stessa nicchia. Rivedi i loro profili e assicurati che non siano i tuoi diretti concorrenti, ma che promuovano i prodotti di altri negozi o che li raccomandi comunque. Puoi fare lo stesso su Twitter.

Vai su Google e scopri i blog nella tua nicchia che hanno pubblicato recensioni su prodotti simili ai tuoi. Ancora una volta, assicurati che non siano i tuoi diretti concorrenti. “

Queste persone sono gli affiliati perfetti perché una semplice modifica al loro flusso di lavoro potrebbe generare un numero enorme di vendite di affiliazione.

Mettiamolo in pratica e diciamo che stai cercando affiliati per promuovere la tua cera di candela organica. Trovi un sito web che vende corsi su come creare candele fai da te. La persona che tiene quel corso sarebbe un ottimo affiliato perché:

  • Hanno già un pubblico consolidato con un interesse per i tuoi prodotti
  • Le persone che acquistano il loro corso hanno maggiori probabilità di acquistare la tua cera organica perché è qualcosa di cui hanno bisogno per il corso

L’affiliato genera commissioni in aggiunta alle vendite dei corsi standard e tu generi più entrate dai clienti che portano. È un vantaggio per tutti i soggetti coinvolti, giusto?

Contenuto relativo:

4) Incontra gli affiliati direttamente

Qualunque sia la strategia di marketing o pubblicitaria che stai utilizzando, dovrai considerare il tempo per rimanere aggiornato. Le cose cambiano costantemente e una strategia che funziona ora non sarà sempre a prova di futuro.

Ecco perché devi incontrare direttamente le affiliate e vedere cosa sta succedendo nel settore. Ci sono molti eventi e conferenze a cui puoi partecipare, come:

Conferenze mondiali affiliate

Concesso, la partecipazione a eventi correlati agli affiliati può essere un enorme investimento in termini di tempo (e denaro), soprattutto se sei in viaggio per partecipare. Ma ne vale la pena.

Come accennato in precedenza, i tuoi affiliati hanno bisogno di un incentivo per promuovere i tuoi prodotti e una relazione potrebbe addolcire l’affare. Nel momento in cui conosci alcune di queste persone, è molto più probabile che guidino il traffico (e vendano il tuo prodotto).

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

5) Assumere un manager affiliato

Hai creato il tuo programma di affiliazione e hai un flusso costante di persone che fanno domanda per promuovere i tuoi prodotti in cambio di una commissione. Sentirsi stressato? È tempo di assumere un manager affiliato .

Se provi a eseguire un programma di affiliazione da solo, cadrai rapidamente nella trappola dell’accettazione di ogni affiliato che si applica per promuovere i tuoi prodotti, e non è sempre una buona cosa. Devi essere rigoroso con gli affiliati che accetti perché accettare affiliati malvagi – quelli che vogliono guadagnare denaro da tutto e non si interessano sinceramente ai tuoi prodotti – potrebbero iniziare a pubblicare il tuo lavoro su siti Web malvagi (come i siti porno). Ciò non gioverà alla tua reputazione, né alla tua strategia SEO .

Ma un gestore di affiliazione gestisce tutto ciò per te. Controlleranno i tuoi affiliati prima di accettarli come partner, gestire i pagamenti e partecipare agli eventi di cui abbiamo appena parlato.

Avere una sola persona per “possedere” la tua strategia rende anche più facile per le persone costruire relazioni con i tuoi partner. Sapranno a chi inviare un’e-mail quando hanno una domanda e riceveranno preziosi feedback che potrebbero aiutare il tuo programma ad avere più successo. Non è questo l’obiettivo?

Non sei sicuro di assumere un gestore di programma di affiliazione interno (APM) o un gestore di programma esterno (OPM)? Dai un’occhiata a questa tabella comparativa di Consorte Marketing :

gestore affiliati opm-vs-inhouse

6) Tieni traccia dei programmi di affiliazione con il software

Un gestore di affiliazione gestirà i pagamenti che invii e ricevi da clienti e affiliati, insieme alla rete che stai utilizzando.

Puoi semplificarne la vita utilizzando software di terze parti per gestire i pagamenti, come:

Certo, un foglio di calcolo può funzionare per programmi di affiliazione su piccola scala. Ma le persone commettono errori e non vuoi che gli affiliati si lamentino sui social media che la loro commissione non è stata pagata in modo accurato per le vendite che hanno fatto.

Un programma di affiliazione di terze parti risolve questo problema. Di solito sono automatizzati, quindi i pagamenti vengono effettuati accuratamente in tempo, ogni volta, anche se il tuo manager affiliato è ammalato o in vacanza.

Contenuto relativo:

7) Ricorda che i tuoi affiliati sono persone

Il detto ” un’azienda è straordinaria quanto il suo personale ” si applica anche ai tuoi affiliati.

È importante assicurarsi di non trattare i propri affiliati come oggetti. Sono persone, i tuoi partner. Non sono più bassi di te. Fondamentalmente stanno lavorando fianco a fianco con te, lavorando insieme per raggiungere lo stesso obiettivo. Quindi meglio li tratti, più andrai avanti con quella relazione.

Inoltre, vale la pena ricordare che i tuoi affiliati possono decidere in qualsiasi momento di andare a lavorare con i tuoi concorrenti perché non sono legati a te. Non hanno bisogno di fare affidamento su di te come principale fonte di reddito; possono costruire tutte le risorse e poi spostarsi altrove.

Tuttavia, se li tratti come dei re – con commissioni superiori alla media, pagamenti tempestivi e tenendo conto del loro feedback – rimarranno e promuoveranno i tuoi prodotti per sempre.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close