Cerca

7 modi in cui utilizzare i Social Media per la Promozione del tuo Blog

Ogni blogger vuole aumentare il proprio traffico. Dopotutto, non ha senso scrivere se non hai un pubblico. Più puoi promuovere il tuo blog sui social media, più persone leggeranno i tuoi post e la tua reputazione e autorità aumenteranno. Se il tuo blog è monetizzato, più traffico significa anche un reddito maggiore dal tuo blog.

Esistono molte potenziali fonti di traffico per il tuo blog, quindi non cadere nella trappola di concentrarti solo sui motori di ricerca e SEO. I social media sono una delle principali fonti di traffico per molti blog e, con così tante reti diverse, esiste una piattaforma adatta a ogni blog e strategia di promozione.

Come scegliere i social network su cui concentrarsi

Social network al telefono

Sebbene sia possibile automatizzare la pubblicazione su più social network abbastanza facilmente (vedere la fine del post per ulteriori informazioni al riguardo), non si desidera diffondersi troppo in modo sottile.

È una buona idea scegliere un canale di social media come obiettivo principale, con altri due o tre come fonti di traffico secondarie.

Ricorda, il tuo successo su ogni rete dipende dalla creazione di un seguito , cosa che non farai pubblicando link solo sui tuoi post sul blog. Dovrai anche investire tempo, beh … essere social!

Ciò significa comunicare con altri utenti, trovare contenuti utili e interessanti da condividere a parte i propri post sul blog e rimanere aggiornati su nuove funzionalità e argomenti di tendenza.

Non esiste un social network “migliore” per i blogger . Ciò dipende completamente dal pubblico, dall’argomento del blog e dalla strategia di marketing.

Consiglio inoltre di prestare attenzione ai dati sul traffico e di adeguare la strategia man mano che procedi. Ad esempio, se inizialmente hai deciso di concentrarti principalmente su Twitter, ma in realtà stai ricevendo più traffico da Instagram, potresti voler concentrarti sulla crescita della tua presenza su Instagram per un po ‘.

Prestare particolare attenzione ai dati demografici degli utenti di ciascuna rete . Ad esempio Facebook è di gran lunga la più grande rete di social media e copre una vasta gamma di dati demografici, ma non è così popolare tra il pubblico più giovane.

Alcune reti funzionano molto bene per particolari nicchie e settori e meno per altri . Ad esempio, Pinterest può essere un’ottima fonte di traffico per i blog di ricette e interior design. Ma se stai blog sul business, probabilmente ti stai concentrando meglio su LinkedIn.

Dai un’occhiata ai profili di ciascuna rete in basso per avere un’idea più chiara di quali potrebbero essere più adatti al tuo blog.

Infine, alcune piattaforme di social media richiedono un impegno maggiore rispetto ad altre. YouTube, ad esempio, può indirizzare molto traffico sul tuo blog, ma dovrai dedicare molto tempo alla creazione e alla modifica di video.

1. Facebook

Facebook è il grande papà dei social network senza alcun segno della sua popolarità che cala presto. Facebook vanta quasi 2,5 miliardi di utenti attivi e continua a crescere a un tasso di circa l’8% all’anno. La maggior parte degli utenti di Facebook accede al sito più volte al giorno e l’utente medio negli Stati Uniti trascorre 43 minuti al giorno sulla piattaforma.

Fatti di utilizzo di Facebook
Fonte: https://www.soravjain.com/facebook-users-stats-facts-2019-infographic

Il primo passo della promozione del blog di Facebook è creare una pagina per il tuo blog e incoraggiare il tuo pubblico a “mettere mi piace” alla tua pagina. Ciò significa che (alcuni, ma non tutti), i tuoi contenuti verranno visualizzati nel loro feed.

Puoi quindi pubblicare un link ai tuoi nuovi post sul blog ogni volta che li pubblichi. Altri possono “mettere mi piace” e condividere i tuoi post sul proprio feed se gli piacciono i tuoi contenuti.

Quando configuri una pagina Facebook, avrai accesso all’analisi , che ti aiuterà a tenere traccia del tuo pubblico e del rendimento dei tuoi contenuti.

Se lo desideri, puoi anche creare un gruppo Facebook per il tuo pubblico. La differenza principale tra le pagine e i gruppi di Facebook è che solo tu puoi pubblicare nella pagina mentre chiunque può pubblicare nel gruppo.

I gruppi di Facebook sono il luogo ideale per incoraggiare la discussione sull’argomento del tuo blog . Ad esempio, se hai un blog sulla pesca, potresti creare un gruppo per gli appassionati di pesca per discutere del loro hobby.

Facebook offre anche una vasta gamma di strumenti promozionali a pagamento, incluso il targeting avanzato del pubblico. Ciò significa che puoi essere molto specifico su chi vede i tuoi contenuti promossi nel loro feed. Se vuoi solo fare pubblicità alle donne di New York tra i 35 e 45 anni che amano i gatti e i Metallica, vai avanti!

2. YouTube

YouTube è il sito Web più visitato al mondo e, poiché è di proprietà di Google, i video di YouTube tendono ad avere un posizionamento molto elevato nelle ricerche web . In altre parole, un canale YouTube per il tuo blog potrebbe potenzialmente inviare molto traffico a modo tuo.

Statistiche sull'utilizzo di Youtube
Fonte: https://www.oberlo.com/blog/youtube-statistics

Tuttavia, questo ha un prezzo. YouTube richiede un impegno maggiore rispetto a qualsiasi altro social network.

La buona notizia è che non è necessario pubblicare post su YouTube ogni giorno per avere successo. Un video settimanale è più che sufficiente e anche la pubblicazione mensile sarà vantaggiosa.

Neanche i tuoi video devono essere produzioni enormi . Un rapido video realizzato sul tuo telefono in cui stai parlando direttamente con il tuo pubblico può essere utile come un video prodotto in modo professionale e raffinato.

Il metodo principale per ottenere traffico sul tuo blog dal tuo account YouTube è dire direttamente agli spettatori di visitare il tuo blog per ulteriori informazioni e includendo link cliccabili nei tuoi video. Puoi anche collegarti al tuo blog nella descrizione del video e nel tuo profilo.

3. Pinterest

Pinterest funziona come una sorta di album virtuale in cui gli utenti possono “bloccare” qualsiasi contenuto che ritengono interessante per una “scheda” di contenuti correlati.

Pinterest

Questi pin sono potenti perché non cadono dal feed dopo poche ore o giorni come altri social network. Al contrario, continuano a essere nuovamente bloccati e ricircolati da altri utenti, il che significa che i tuoi contenuti hanno una shelf life molto più lunga su Pinterest che su altre piattaforme.

La maggior parte degli utenti di Pinterest sono donne: le donne rappresentano il 70% dei suoi 322 milioni di utenti.

Alcuni tipi di contenuti dominano la piattaforma. Le categorie Pinterest più popolari includono:

  1. Viaggio
  2. Salute e benessere
  3. Fai da te e casa
  4. Stile e moda femminile
  5. bellezza
  6. Cibo e bevande
  7. Citazioni di ispirazione

Se hai un blog in una di queste nicchie dovresti assolutamente considerare l’utilizzo di Pinterest come uno dei principali obiettivi della tua strategia sui social media. Ma questo non vuol dire che altre nicchie non vanno bene su Pinterest.

Ad esempio, le infografiche sono molto popolari su Pinterest e questo è un tipo di contenuto che può produrre un blog in quasi tutte le nicchie.

La creazione di immagini “pinnable” è una chiave per attirare traffico intenso da Pinterest. Le immagini di Pinterest dovrebbero essere belle, accattivanti e in formato verticale. Le immagini lunghe occupano più spazio nei feed Pinterest e aiutano quindi a catturare l’attenzione degli utenti.

Vale la pena includere un’immagine progettata per Pinterest in ognuno dei post del tuo blog se ti concentrerai sulla piattaforma per la promozione dei social media. Le tue immagini dovrebbero includere testo che descriva il contenuto del tuo post, che indurrà gli utenti a fare clic sul tuo post. Mentre le belle immagini senza testo potrebbero anche essere popolari su Pinterest, non attraggono una percentuale di clic elevata.

Puoi anche unirti a un gruppo di Pinterest per ottenere più visibilità e traffico sul tuo blog.

4. LinkedIn

LinkedIn è un social network per professionisti e fa appello a una fascia di età più avanzata rispetto a molti altri social network. Oltre il 60% degli utenti di LinkedIn ha un’età compresa tra 30 e 64 anni.

È ideale per la condivisione di contenuti relativi alle “attività”, quindi è l’ ideale per i blog di marketing o per chi si rivolge principalmente a titolari di aziende e professionisti . Anche i contenuti relativi alla carriera e allo sviluppo personale fanno molto bene.

Esistono due tipi principali di post che puoi pubblicare su LinkedIn a fini promozionali:

  1. Brevi post in stile Facebook con immagini opzionali e collegamenti ai post del tuo blog e altri contenuti.
  2. Articoli di forma media di forma lunga.

Non è necessario scrivere articoli unici per pubblicare su LinkedIn. Proprio come Medium, puoi ripubblicare i post del tuo blog direttamente sulla piattaforma con un link al tuo blog come fonte di pubblicazione originale o una breve biografia alla fine, come nell’esempio seguente:

Descrizione: Macintosh HD: Utenti: racheladnyana: Desktop: Screen Shot 2020-02-25 alle 3.26.38 PM.png

Più grande è la tua rete su LinkedIn, maggiori sono le possibilità che le persone vedano i tuoi post, quindi è importante stabilire connessioni con le persone del tuo settore . Puoi anche unirti ai gruppi di LinkedIn per connetterti con una rete più ampia e stabilire nuovi contatti.

5. Instagram

Con un miliardo di utenti attivi e il più alto livello di coinvolgimento di qualsiasi social network , Instagram non dovrebbe certamente essere ignorato. Tuttavia, la piattaforma ha le sue peculiarità e sfide da padroneggiare, come gli aggiornamenti dell’algoritmo in costante evoluzione . Si stima che gli utenti perdano fino al 70% dei post nei loro feed.

Instagram può anche essere un social network difficile da padroneggiare se non hai un blog che si presta naturalmente al contenuto visivo. Fotografi, fashion blogger e interior designer usano Instagram con successo da anni, ma se sei in una nicchia meno “visiva” potresti dover pensare un po ‘fuori dagli schemi.

Questo non vuol dire che non si può fare. Il maestro dei social media Gary Vaynerchuck ha 7,7 milioni di follower su Instagram al momento della scrittura ed è un ottimo esempio da seguire quando si tratta di far crescere il tuo Instagram seguendo:

  • Pubblica immagini stimolanti . Gary potrebbe non avere il fascino visivo di un blogger di bellezza, ma più che compensarlo condividendo citazioni di ispirazione.
  • Interagisci con i tuoi follower. Rispondi ai commenti, tagga altri account e non aver paura di chiedere Mi piace.
  • Sfrutta il potenziale delle storie di Instagram . Questi brevi video clip sono molto coinvolgenti e possono essere un ottimo modo per dare al tuo pubblico una sbirciatina “dietro le quinte” nella tua vita o processo.
Descrizione: Macintosh HD: Utenti: racheladnyana: Desktop: Screen Shot 2020-02-25 alle 3.34.48 PM.png
Uso crescente delle storie di Instagram. Fonte: https://www.statista.com/statistics/730315/instagram-stories-dau/

L’altra grande sfida con l’utilizzo di Instagram è che non puoi collegare direttamente al tuo blog dai tuoi post. Il modo più semplice per aggirare il problema è collegarti alla home page del tuo blog o al tuo ultimo post di blog nella tua biografia.

In alternativa puoi utilizzare uno strumento come Linktree , che ti consente di collegarti a più pagine web e altri profili di social media dalla tua biografia di Instagram.

Fonte: https://linktr.ee/guardian

Una volta che hai 10.000 follower su Instagram, accedi alla funzione “scorri verso l’alto”, il che significa che puoi collegarti direttamente ai post del tuo blog dalle storie di Instagram.

6. Twitter

Statistiche di Twitter
Fonte: https://hostsorter.com/twitter-statistics-facts/

Twitter è una piattaforma di conversazione e ciò significa che limiterai fortemente il tuo numero potenziale di follower se tutto ciò che fai è pubblicare link sul tuo blog.

Prova a chattare su eventi attuali, notizie nel tuo settore, link ad altri contenuti interessanti che trovi, ritwittando altri account e ponendo domande ai tuoi follower. Assicurati anche di partecipare alle discussioni su altri account senza perdere un link al tuo blog ovunque tu sia.

Questa strategia potrebbe non inviare traffico direttamente al tuo sito ma accrescerà la tua fiducia e autorità in modo tale che quando fai il collegamento al tuo sito, i tuoi follower hanno molte più probabilità di fare clic perché sono interessati a ciò che hai da dire.

non dimenticare gli hashtag! Molte persone cercano Twitter usando gli hashtag e possono davvero aiutarti a far crescere il tuo seguito. Tieni d’occhio gli hashtag di tendenza e assicurati di usarli quando è rilevante per il tuo tweet.

7. TikTok

Statistiche di TikTok
Fonte: https://www.oberlo.com/blog/tiktok-statistics

TikTok è uno dei social network più recenti in questo elenco e sta rapidamente crescendo in popolarità . Attualmente ha 800 milioni di utenti attivi, con il 60% di questi utenti nella fascia di età 16-24 anni.

Tutto il contenuto su TikTok è costituito da videoclip di 15 secondi con una colonna sonora. Questo semplice concetto si è rivelato incredibilmente popolare tra gli adolescenti in particolare.

Il formato contenuto limitato dell’app e la base di utenti molto giovane significa che molti blogger e marchi lo liquidano rapidamente come strumento di marketing. Ma ricorda che le preferenze e le abitudini stabilite negli anni dell’adolescenza spesso seguono le persone fino all’età adulta: gli adolescenti di oggi sono i consumatori di domani. L’app sta diventando sempre più popolare tra gli utenti adulti mentre si evolve.

Detto questo, le opportunità di promozione del blog su TikTok sono state finora abbastanza limitate. Tuttavia, questo sembra destinato a cambiare con la recente introduzione di collegamenti cliccabili nei profili. TikTok sta inoltre sperimentando funzionalità promozionali a pagamento.

Con la sua rapida ascesa alla popolarità, TikTok non può essere ignorato, e ha sicuramente un potenziale per i blogger di viaggio , i blogger di fitness, i blogger di moda e lifestyle e altri che blog in nicchie che si traducono bene in video.

 Se avessi desiderato di impegnarti su Instagram prima che diventasse grande, questa potrebbe essere la tua seconda possibilità. Questo è sicuramente il momento di far crescere il tuo marchio personale e personale su TikTok se puoi risparmiare tempo per creare brevi video divertenti e creativi.

Automatizzare il tuo social media marketing

Pubblicare quotidianamente su più social network può essere facilmente un lavoro a tempo pieno. Ma la tecnologia di automazione del marketing può semplificarti la vita e significa che non devi necessariamente assumere un gestore di social media per occuparti della promozione del tuo blog.

Ogni strumento funziona in modo leggermente diverso e potrebbe essere necessario sperimentare prima di trovare quello che si adatta bene al flusso di lavoro. Alcuni dei più popolari strumenti di automazione dei social media includono:

  • Buffer offre un piano gratuito che ti consente di mettere in coda fino a 10 post su 3 social network, oppure puoi passare a un piano a pagamento da $ 15 al mese.
  • Tailwind è uno scheduler automatico per Pinterest e Instagram. I piani partono da $ 9,99 al mese.
  • Hootsuite offre un piano gratuito per programmare fino a 30 post su 3 social network. I piani a pagamento partono da $ 19 al mese.
  • IFTTT è un servizio gratuito che ti consente di impostare i trigger per determinate azioni, quindi puoi pubblicare automaticamente le tue foto di Instagram su Twitter e Facebook, ad esempio

Ci sono anche diversi plugin di WordPress disponibili che ti consentono di pianificare le tue condivisioni sui social media contemporaneamente alla pubblicazione dei tuoi post.

Altri suggerimenti per la promozione del blog sui social media

Ci sono alcuni suggerimenti generali per la promozione dei social media che puoi prendere e utilizzare su più piattaforme.

  • Condividi link ad altri blog , non solo ai tuoi. Questo ti aiuta a costruire relazioni con altri blogger e saranno più propensi a condividere i tuoi contenuti in futuro.
  • Sii generoso con il tuo uso di hashtag, ma non troppo generoso. L’uso di dozzine di hashtag sembra spammy e non devi usarli su ogni singolo post. Cerca hashtag che utilizzano meno persone poiché i tuoi contenuti andranno rapidamente persi in hashtag generici come #blogging.
  • Chiedi ai tuoi follower di mettere mi piace e ripubblicare i tuoi contenuti . Assicurati di includere i pulsanti dei social media sul tuo sito Web e alla fine di tutti i tuoi post, quindi è facile per loro farlo.
  • Interagisci con il tuo pubblico . Non limitarti a sederti e aspettarti che consumino i tuoi contenuti. I social media sono una conversazione a doppio senso .
  • Assicurati di scegliere immagini accattivanti per accompagnare i collegamenti ai post del tuo blog. Ciò aumenterà la tua attenzione e la percentuale di clic.
  • Fai attenzione a quando pubblichi e tenti di utilizzare ogni rete al momento ottimale per il coinvolgimento. Puoi capirlo per il tuo pubblico usando le analisi fornite da ciascuna piattaforma.
  • Sii coerente e regolare con i tuoi post. Se invii spam ai tuoi follower e poi non pubblichi nulla per settimane, non aspettarti che i social media siano un’ottima fonte di traffico per il tuo blog.
  • Condividi i tuoi vecchi post sul blog e quelli nuovi . Non spammare i tuoi follower collegandoti allo stesso contenuto più e più volte, ma di tanto in tanto vale la pena visitare nuovamente i vecchi post che i nuovi follower non avrebbero visto e che i tuoi follower esistenti potrebbero aver perso la prima volta.
  • Prendi in considerazione l’installazione di un plug-in di commento collegato ai social media come Disqus. Ciò consente agli utenti di lasciare commenti sul tuo blog dai loro normali profili sui social media.
  • Ottimizza i tuoi titoli . Più il tuo titolo è accattivante, più è probabile che venga condiviso sui social media. Ma evita i titoli spammy di “clickbait”.
  • Tieni d’occhio meme e tendenze . Le tendenze dei social media come # 10yearchallenge possono aiutare a far crescere il tuo seguito e portare più traffico al tuo sito.