Pensi che il crafting sia roba da bambini? Pensa di nuovo. I proprietari di quilt, filati, perline, tessuti, falegnameria, forniture artistiche, cartolerie, arti commestibili e negozi correlati sanno che:

  • L’industria artigianale ha generato $ 44 miliardi nel 2016 solo negli Stati Uniti.
  • Il 63% delle famiglie americane si impegna in almeno un progetto artigianale ogni anno, mentre più di uno su quattro partecipa a 5+ all’anno.
  • Le tre principali catene di negozi di artigianato del paese (Michaels, JOANN, Hobby Lobby) gestiscono quasi 3.000 sedi, tra loro.
  • Ci sono circa 3.200 vetrine statunitensi dedicate alla sola trapuntatura. Altre migliaia vendono di tutto, dalle cose delle arti antiche ( maglieria , con una storia di 1.000 anni) al nuovo e alla moda ( melma di unicorno , che, sì, è davvero una cosa).

Il nostro settore del marketing per la ricerca locale ha dedicato molto tempo alla consulenza delle principali categorie di attività commerciali locali negli ultimi due decenni, ma la produzione è una nicchia di vendita al dettaglio che potremmo aver trascurato. Vorrei correggerlo oggi.

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com

Mi sento personalmente ispirato dai proprietari di negozi di artigianato. Nel corso degli anni ho imparato a cucire, trapuntare, ricamare, lavorare all’uncinetto, a maglia e perline, e prima di diventare un marketer di ricerca locale, ero un bravo artista che lavorava. Una volta ho anche disegnato un modello di cucito che è stato descritto in una rivista di artigianato. Attraverso la mia esplorazione delle arti e dei mestieri, ho conosciuto così tanti imprenditori indipendenti in questo settore e ne ho commercializzati diversi. Queste sono persone audaci che corrono rischi, lavorano molto duramente per la propria vita e spesso abbracciano con entusiasmo qualsiasi istruzione a cui possano accedere sul marketing.

Oggi sto offrendo i miei sei migliori consigli di marketing per i rivenditori di artigianato per un 2020 di maggior successo e redditizio.

Innanzitutto, una rapida definizione di marketing di ricerca locale

Il tuo negozio è la tua posizione. Il tuo mercato è composto da tutte le sedi dei tuoi clienti. Tutto ciò che fai per promuovere la tua posizione sul mercato che servi è considerato marketing di ricerca locale. Il tuo mercato potrebbe essere il tuo quartiere, la tua città o una regione locale più grande. Il marketing di ricerca locale può includere sia attività offline, come appendere insegne accattivanti o essere menzionate nelle notizie di stampa locali, sia attività online, come avere un sito Web, creare elenchi su piattaforme di elenchi di attività commerciali locali e gestire le recensioni dei clienti.

Qualunque cosa tu faccia per aumentare la consapevolezza locale sulla tua posizione, interagire online con i clienti, portarli attraverso la porta di casa, servirli in negozio e seguirli successivamente in una relazione continua. Stai già facendo un po ‘di questo, e nelle parole di Martha Stewart, “È una buona cosa”. Ma con un po’ più di attenzione e intenzione, questi sei consigli possono ottenere un successo ancora maggiore per la tua attività:

1. Prendi una pagina dal mio album di Google

Impegnarsi nel marketing di ricerca locale significa interagire con Google. Da quando hanno iniziato a mappare le comunità e le imprese nel 2004, il gigante dei motori di ricerca ha dominato la scena locale online. Esistono altre importanti piattaforme online, ma per essere davanti al numero massimo di potenziali clienti e competere per le classifiche nei risultati di ricerca locali di Google, la tua attività di crafting deve:

  1. Leggi le Linee guida per rappresentare la tua attività su Google e seguile alla lettera. Questo set di regole ti dice cosa puoi e cosa non puoi fare nel prodotto Google My Business. Elencare la tua attività in modo errato o violare le linee guida in qualsiasi modo può comportare la sospensione della quotazione e altri risultati negativi.
  2. Crea la tua scheda gratuita di Google My Business dopo aver letto le linee guida. Ecco il cheat sheet di Moz per tutti i diversi campi e funzionalità che puoi compilare nella tua scheda . Compila tutti i campi che puoi e Google ti guiderà attraverso i passaggi per verificare la tua scheda.
  3. Reckon con il potere di Google. Come dice il nostro album, Google possiede la tua scheda di Google My Business, ma puoi avere un grande controllo su alcuni dei suoi contenuti. Anche dopo aver verificato la tua scheda, è ancora aperta alle modifiche suggerite dal pubblico, domande, recensioni, foto caricate dagli utenti e altre attività. Takeaway principale: il tuo elenco GMB non è un progetto unico. È una piattaforma interattiva che monitorerai e gestirai da qui in poi.

2. Intreccia una forte presenza sul web

La tua scheda di Google My Business sarà probabilmente il principale fattore di traffico verso il tuo negozio di artigianato, ma ti consigliamo di lanciare la tua rete online oltre questo. Una volta che ti senti sicuro della completezza e della gestione continua della tua lista GMB, ci sono altri 4 filoni di attività su Internet che ti permettono di prendere saldamente:

Il tuo sito web

Come minimo, il tuo sito Web dovrebbe contenere:

  • Nome, indirizzo, numero di telefono, e-mail e numero di fax completi e precisi
  • Cancella le indicazioni stradali scritte per raggiungere la tua sede da tutti i punti di accesso
  • Una buona descrizione testuale di tutto ciò che vendi e offri
  • Un elenco aggiornato di tutte le prossime lezioni ed eventi
  • Alcune foto di alta qualità del tuo negozio e merce

Un sito Web più sofisticato può anche presentare:

  • Articoli e post di blog
  • Inventario completo, incluso lo shopping e-commerce
  • Recensioni e testimonianze dei clienti
  • Corsi online, webinar e tutorial video
  • Contenuti generati dai clienti, inclusi foto, forum, ecc.

L’investimento che fai nel tuo sito web dovrebbe essere basato su quanto devi fare per creare una presenza sul web che superi i tuoi concorrenti locali. A seconda di dove si trova il tuo negozio, potrebbe essere necessario solo un sito modesto o potrebbe essere necessario andare oltre per classificarsi in alto nei risultati del motore di ricerca di Google e vincere il numero massimo di clienti.

Le tue altre inserzioni locali

Oltre a Google, le tue schede di attività commerciali su altre piattaforme online come Yelp, Facebook, Bing, Apple Maps, Factual, Foursquare e Infogroup possono garantire che i clienti incontrino la tua attività su una vasta gamma di siti e app. Gli elenchi in questi indici di informazioni commerciali locali sono talvolta indicati come “citazioni strutturate” e si hanno due scelte principali per costruirle e mantenerle:

  • Puoi creare manualmente un elenco su ogni piattaforma importante e ricontrollarlo regolarmente per gestire le tue recensioni e altri contenuti su di esso, nonché per garantire che le informazioni di contatto di base non siano state modificate dalla piattaforma o dal pubblico in alcun modo .
  • Puoi investire in software di gestione degli elenchi locali come Moz Local , che automatizza la creazione di questi elenchi e ti offre una semplice dashboard che ti aiuta a rispondere alle recensioni, pubblicare nuovi contenuti ed essere avvisato di eventuali inesattezze emergenti attraverso le piattaforme di elenchi chiave, tutto in uno posto. Questa opzione può farti risparmiare molto tempo e offrire la massima tranquillità.

La gestione strutturata delle citazioni è fondamentale per qualsiasi azienda locale per due motivi fondamentali. In primo luogo, può essere una fonte di preziosa scoperta per i consumatori e nuovi clienti per il tuo negozio. In secondo luogo, garantisce di non perdere clienti a causa di disinformazione frustrante. Un recente sondaggio ha rilevato che il 22% dei clienti è finito nella posizione sbagliata di un’azienda perché le informazioni online al riguardo erano errate e che l’ 80% di loro ha perso la fiducia nell’azienda quando ha riscontrato tale disinformazione. I negozi fisici non possono permettersi disagi o perdere un singolo cliente, ed è per questo che la gestione di tutti i tuoi elenchi per la precisione vale l’investimento di tempo / denaro.

Le tue citazioni non strutturate

Come abbiamo appena descritto, un elenco formale su una piattaforma di business locale è chiamato “citazione strutturata”. Le citazioni non strutturate, al contrario, sono menzioni della tua attività su qualsiasi tipo di sito Web: notizie online locali, pubblicazioni di settore, un blog di crafter e gli elenchi delle attrazioni locali contano tutti.

Ovunque la tua attività possa essere menzionata in una pubblicazione online pertinente può aiutare i clienti a scoprirti. E se i siti Web attendibili e autorevoli si collegano ai tuoi quando menzionano la tua attività, tali collegamenti possono migliorare direttamente il posizionamento dei tuoi motori di ricerca.

Se stai servendo un mercato con poca concorrenza locale, potrebbe non essere necessario investire un sacco di tempo nella ricerca di opportunità di citazione non strutturate. Ma se un concorrente vicino ti sta superando e devi andare avanti, guadagnare menzioni e collegamenti di alta qualità può essere la ricetta migliore per superarli. Tutti i seguenti possono essere eccellenti fonti di citazioni non strutturate:

  • Sponsorizzare o partecipare a eventi, organizzazioni, team e cause locali
  • Ospitare eventi degni di nota che vengono scritti dai giornalisti locali
  • Tenendo concorsi e sfide che guadagnano menzione pubblica
  • Partecipare alle organizzazioni imprenditoriali locali
  • Promozione incrociata con attività commerciali locali correlate
  • Essere presentati / intervistati da riviste, forum, blog e video di creazione online

Per ulteriori informazioni, leggi la Guida alla creazione di citazioni non strutturate collegate per SEO locale .

La tua presenza sui social media

YouTube, Instagram, Pinterest, Facebook, Twitter, forum di creazione … le scelte abbondano! Quanto tempo e dove investi nei social media dovrebbero essere determinati da due cose:

  • Cosa sta facendo la concorrenza locale
  • Dove i tuoi potenziali clienti trascorrono del tempo sociale

Se il tuo negozio è letteralmente l’unico gioco in città, potrebbe non essere necessario vincere ai social per vincere affari, ma se hai più concorrenti, gli investimenti strategici sui social media possono distinguerti come l’opzione locale più utile e più popolare.

Nei tuoi sforzi sociali, sottolinea la condivisione, la dimostrazione e il racconto, non solo la vendita. Se tieni a mente questo principio di base, la rivoluzione del fai-da-te è a portata di mano, in attesa di essere fidanzata. Una cosa che ho imparato sui artigiani è che viaggeranno. Lo dimostrano ritiri di quilt, tour di lavoro a maglia e importanti esposizioni artigianali.

Se tu o un membro dello staff creiate uno dei video più visti su YouTube per legare i tre aghi o creare succulente in feltro , potrebbe ispirare i viaggiatori a mettere il vostro negozio nella loro lista dei desideri. Uno dei miei knitters preferiti nel mondo filma il podcast Kammebornia in lingua inglese / svedese che è così idilliaco, che mi ispirerebbe sicuramente a visitare l’isola di Gotland se mai dovessi trovarmi nelle vicinanze. Pensa a cosa puoi fare tramite i social media per rendere il tuo negozio una destinazione ambiziosa anche per i clienti non locali.

3. Abbandonare la paura di strappare errori (e recensioni negative)

Come recita il vecchio adagio, “I buoni lavori a maglia sono buoni scarificatori”. Quando lasci cadere un punto in un progetto importante, devi sapere come vederlo, strappargli pazientemente i punti e correggere l’errore nel modo più abile che puoi . La stessa identica tecnica si applica alla gestione delle recensioni che i clienti ti lasciano online. Quando la tua attività “lascia cadere la palla” per un cliente e li delude, spesso puoi tornare indietro e correggere l’errore.

Recensioni = reputazione della tua attività. È così semplice (e forse spaventoso) come quello. Considera queste statistiche sul potere delle recensioni delle imprese locali:

  • L’87% dei consumatori legge le recensioni delle imprese locali ( BrightLocal )
  • Il 27% delle persone che cercano informazioni locali in realtà cercano recensioni su un determinato negozio. ( Streetfight Mag )
  • Il 30% dei consumatori afferma che vedere le risposte degli imprenditori alle recensioni è fondamentale per giudicare l’azienda. ( BrightLocal )
  • Il 73,8 percento dei clienti ha probabilità o estremamente probabilità di continuare a fare affari con un marchio che risolve i propri reclami. ( GatherUp )

Per essere competitivo, il tuo negozio di artigianato deve guadagnare recensioni. Molti imprenditori sono preoccupati per le recensioni negative, ma la buona notizia è:

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com
  • Puoi “strappare” alcune recensioni negative semplicemente rispondendo bene ad esse. La funzione di risposta del proprietario in realtà rende le recensioni colloquiali e un cliente con cui hai fatto le cose giuste può modificare la recensione iniziale in una più positiva.
  • La maggior parte dei consumatori si aspetta che un’azienda riceva alcune recensioni negative. Indagini multiple rilevano che un perfetto punteggio a 5 stelle può sembrare sospetto per gli acquirenti.
  • Se controlli continuamente le recensioni, manualmente o tramite un comodo software come Moz Local che ti avvisa delle recensioni in arrivo, c’è poco da temere, perché i clienti perdonano più di quanto tu abbia mai pensato.

Per un’esercitazione completa, leggi  Come convincere un cliente a modificare la sua recensione negativa . E assicurati di fare sempre ciò che è necessario per ottenere recensioni positive fornendo un eccellente servizio clienti, mantenendo accurate le tue schede online e chiedendo in modo proattivo ai clienti di rivederti su Google e altre piattaforme idonee.

4. Crea ciò che non può essere online – 5 sensi di coinvolgimento

Considera queste tre statistiche indicative:

  • Oltre la metà dei consumatori preferisce fare acquisti in negozio per interagire con i prodotti. ( Associazione di ricerca locale )
  • L’80% del reddito disponibile negli Stati Uniti viene speso entro 20 miglia da casa ( Access Development )
  • Entro il 2021, i soli dispositivi mobili influenzeranno $ 1,4 trilioni nelle vendite locali. ( Forrester)

In America potrebbe non esserci nessun rivenditore che non abbia sentito l’effetto dell’Amazzonia, ma come proprietario di una bottega artigiana, hai un incredibile vantaggio che manca a molti altri settori. Gli artigiani vogliono toccare i tessuti e le fibre prima di acquistare, tenere i tessuti sui loro volti, vedere i colori veri e gestire prodotti altamente tattili come perline e legno. Quando si tratta di soddisfare i cinque sensi, lo shopping online è a miglia di distanza da ciò che è possibile fornire faccia a faccia.

E non è solo il desiderio dei clienti di interagire con i prodotti che ti distingue, è il loro desiderio di interagire con gli esperti. Come la designer di modelli Amy Barickman di Indygo Junction riassume perfettamente:

“Per sopravvivere e prosperare, i negozi fisici devono ora offrire esperienze che non possono essere replicate online.”

L’esperienza del vostro personale, le classi che tenete e i servizi di collegamento che offrite, il fascino sensoriale del vostro negozio, il tempo che impiegate per costruire relazioni con i clienti contribuiscono tutti a creare preziose interazioni che Internet non può sostituire.

Questo vantaggio è strettamente legato alla qualità delle procedure di assunzione e formazione del personale. Un sondaggio rispettato ha rilevato che il 57% dei reclami dei clienti deriva da comportamenti dei dipendenti e servizi scadenti . In particolare nel settore artigianale, il personale esperto dei materiali venduti vale il suo peso in oro. Preparati ad assistere sia gli artigiani esperti che le nuove generazioni di clienti che stanno abbracciando proprio ora le industrie creative .

Gioca ai tuoi punti di forza. In tutti i modi in cui commercializzi la tua attività, dai risalto alle esperienze pratiche per attirare le persone dal computer e nel tuo negozio. In ogni annuncio che pubblichi, post di blog che scrivi, telefonata a cui rispondi, elenco che costruisci, invita le persone a entrare per coinvolgere tutti e cinque i sensi nel tuo luogo di lavoro. Luci soffuse e musica, un chiosco per tè, fiori freschi profumati, alcune comode sedie e un sacco di merce tattile sono tutti a portata di mano, rendendo lo shopping un piacere che i clienti vorranno godere ancora e ancora.

5. Impara a leggere i modelli dei tuoi concorrenti

Necessario sapere: non ci sono classifiche n. 1 su Google. Google personalizza i risultati del motore di ricerca che mostrano a ogni persona, in base a dove si trova fisicamente quella persona nel momento in cui cercano qualcosa sul loro telefono o computer. Puoi camminare o guidare per la tua città, eseguendo la stessa ricerca, e guardare le classifiche cambiare in:

Pacchetti locali

Mappe

Risultati organici

Se stai facendo affari in una zona con pochi concorrenti, potresti dover conoscere solo una o due altre società. Ma quando la concorrenza è più densa e diversificata o si opera in più sedi, la necessità di analisi della concorrenza può crescere in modo esponenziale. E per ogni potenziale cliente, l’insieme di attività con cui stai competendo cambia in base alla posizione di quel cliente. 

Come puoi visualizzare e strategizzare per questo? Hai due opzioni:

  1. Se la concorrenza è piuttosto bassa, puoi trovare manualmente i tuoi veri concorrenti locali con questo tutorial . Include un foglio di calcolo gratuito per aiutarti a capire quali aziende si classificano per le ricerche più desiderate per i clienti più vicini a te. Questo è un approccio di base e fattibile per le piccole imprese.
  2. Se il tuo ambiente è competitivo o stai commercializzando un marchio di negozi artigianali di grandi dimensioni, puoi automatizzare l’analisi con il software. Local Market Analytics di Moz, ad esempio, è progettato per fare tutto il lavoro per trovare veri concorrenti per te. Questo prodotto innovativo campiona le posizioni dei ricercatori e ti aiuta ad analizzare i mercati più forti e più deboli. Attualmente, Local Market Analytics si concentra sui risultati organici e includerà presto anche i dati sui risultati dei pacchetti locali.

Una volta completato questo primo compito, hai ancora un passo in avanti se scopri che alcuni dei tuoi concorrenti ti stanno superando. Ti consigliamo di raggruppare le tue metriche contro le loro per analizzare il motivo per cui ti stanno sorpassando. Buone notizie: abbiamo un altro tutorial e un foglio di calcolo gratuito per questo progetto ! Ciò che emerge dal lavoro è un modello di punti di forza e di debolezza che indicano perché Google sta posizionando alcune aziende in vantaggio rispetto ad altre.

Conoscere chi sono i tuoi concorrenti e raccogliere metriche sul perché potrebbero essere più forti di te è ciò che ti consente di creare una strategia di marketing di ricerca locale vincente. Indipendentemente dal fatto che tu abbia bisogno di più recensioni, un sito web più forte o qualche altro miglioramento, lavorerai dai dati invece di fare ipotesi casuali su come far crescere la tua attività.

6. Apri la tua borsa

Ogni negozio di artigianato e fiera dell’artigianato ha i suoi sacchetti e chi può resistere? Vorrei chiudere questo articolo versando tra le mani una manciata di prelibatezze di marketing. Ordinali e vedi se c’è un’idea nuova qui che potrebbe davvero funzionare per la tua azienda per portarla al livello successivo.

  • Sii di più! Quest’anno, Michaels ha collaborato con UPS in 1.100 sedi in un esperimento di praticità. Gestisci un negozio di artigianato, ma potrebbe essere di più? C’è qualcosa che manca nel tuo mercato locale con cui il tuo negozio potrebbe raddoppiare? Una casa di riunione, una biblioteca di prestiti, un’aula per adulti, un negozio di tè, un punto Wi-Fi, una boutique per le vacanze, un posto per la musica dal vivo?
  • Legami! Il tuo negozio di quilt può supportare le fogne di abbigliamento con alcuni solidi extra, tessuti e alcuni schemi divertenti. Il tuo negozio di filati può trovare un angolo per le arti dell’ago. La tua falegnameria potrebbe offrire aghi di legno per maglieria e uncinetto, cerchi di legno per ricamo, bottoni di legno, francobolli e una varietà di scatole di legno per artigiani. Puoi vendere tutto il necessario per bordare gioielli, ma hai le forniture necessarie per bordare l’abbigliamento? I artigiani hanno fame di risorse locali per ogni tipo di progetto, specialmente nelle aree rurali, nei sobborghi e in altre comunità dove ci sono poche aziende.
  • Insegnare! Ci sono così tante arti e mestieri che sono incredibilmente difficili da imparare senza essere mostrati, faccia a faccia. Non tutti hanno la fortuna di avere un nonno o un genitore per dimostrare esattamente come si fa a lanciare una coda lunga o padroneggiare l’articolazione a coda di rondine. Se vuoi vendere merce, mostra come usarla. Guarda JOANN , che ha appena presentato il suo nuovo concept store a Columbus, nell’Ohio, incentrato su un “Creators Studio”. Un negozio di tessuti indipendente vicino a me dedica metà del suo spazio ai corsi per i bambini: la prossima generazione di clienti!
  • E-mail! Non commettere l’errore di pensare che l’email sia vecchia scuola. Le statistiche affermano che il 47% degli esperti di marketing indica che l’email marketing è in grado di offrire il ROI più elevato e che il 69% dei consumatori preferisce ricevere comunicazioni commerciali locali via e-mail. Se sei uno dei 50% dei proprietari di piccole imprese che non hanno ancora fatto il salto di qualità nella creazione di una newsletter via e-mail, fallo!
  • Sondaggio! Non indovinare cosa conservare o come fare affari. Chiedi direttamente ai tuoi clienti via e-mail, social media e sondaggi in-store cosa vogliono veramente. Ho visto le aziende abbandonare i prodotti profumati perché hanno scoperto che stavano scoraggiando gli acquirenti inclini all’emicrania. Ho visto altri implementare servizi di ordinazione speciali per reperire articoli difficili da accedere in negozio invece di lasciare che i consumatori si allontanino nel mondo online. Offrire al cliente ciò che desidera è la chiave assoluta per il successo del tuo negozio.
  • Diventa verde! Che si tratti di alimentare il tuo negozio con energia solare, sostenere l’artigianato per il riciclo o immagazzinare inventario organico e sostenibile, abbracciare e promuovere ogni pratica verde in cui puoi impegnarti. Numerosi studi citano le giovani generazioni come particolarmente definite dal consumo responsabile . Dimostrare solidarietà con le loro aspirazioni nel modo in cui operi e commercializzi.

Operatori, creatori, creatori, artigiani, artigiani, artisti … la tua azienda esiste per sostenere la loro spinta ad abbellire la vita personale e pubblica. Quando hai bisogno di far crescere la tua attività, attingerai dalla stessa fonte di ispirazione che fanno tutti i creativi: la capacità di immaginare, immaginare un piano, colorare al di fuori delle linee, raccogliere i materiali necessari per creare qualcosa grande.

Il marketing di ricerca locale è un modello per garantire che la tua azienda sia pronta a servire ogni artigiano in ogni fase del loro viaggio, dalla prima scintilla di un’idea, alla scoperta di risorse locali, alle transazioni e oltre. Spero che prenderai il modello che ti ho disegnato oggi e lo farai tuo per un 2020 davvero gratificante.