Cerca

6 Piattaforme di Social Media in cui dovresti vendere e come iniziare

Piattaforme di social media

La vendita di prodotti sulla tua piattaforma di e-commerce è importante, ma uno dei prossimi posti che dovresti considerare di vendere online è su piattaforme di social media.

Esistono molti siti di social media che puoi utilizzare per vendere i tuoi prodotti, ma quelli più adatti al tuo marchio dipenderanno da:

  • Dove il tuo pubblico di destinazione piace passare il tempo online
  • Che tipo di contenuto i tuoi clienti amano consumare
  • Dove i tuoi clienti target hanno maggiori probabilità di interagire con annunci online

Potrebbe essere necessario testare diverse piattaforme di vendita di social media per vedere quale converte il meglio per il tuo pubblico, ma fare qualche semplice ricerca sulla concorrenza dovrebbe aiutarti a guidare la tua strategia iniziale di vendita di social media.

Per avere un’idea di ciò che è possibile in termini di vendita sui social, questo articolo indaga alcune delle migliori reti di social media per i marchi da vendere online e su come impostare effettivamente la vendita su di essi. Iniziamo!

 

Piattaforme di social media da vendere su # 1: Facebook

Vendere su un negozio di Facebook

Facebook è la più grande piattaforma di social media sul web. Vanta ben 2,32 miliardi di utenti attivi mensili che rappresentano un terzo della popolazione mondiale!

Sì, avete letto bene.

Inutile dire che tutti i marchi dovrebbero lanciare una pagina aziendale di Facebook per rafforzare il proprio marchio e aumentare le vendite. Non importa in quale nicchia ti trovi, ci sono buone probabilità che troverai il tuo pubblico di destinazione su Facebook.

Ma hai anche più opzioni oltre alla tua pagina aziendale in cui puoi effettuare vendite dirette su Facebook, c’è anche:

  • Il tuo negozio di Facebook
  • Chatbot di Facebook Messenger
  • Annunci di Facebook

Ulteriori informazioni su ciascuna opzione di seguito.

IL TUO NEGOZIO DI FACEBOOK

Per iniziare a lavorare con un negozio di Facebook, tutto ciò di cui hai bisogno è un account Facebook personale e una pagina aziendale di Facebook: finora, tutto bene.

Oltre a queste due clausole, la tua pagina Facebook deve rispettare le seguenti regole:

  • Puoi vendere solo articoli fisici, non puoi vendere servizi, prodotti digitali o scaricabili dal tuo negozio di Facebook
  • Devi accettare i Termini del commerciante di Facebook
  • Dovrai collegare il tuo negozio Facebook a un conto bancario valido
  • Avrai bisogno di un codice fiscale

Se tutto ciò ti suona bene, segui questi passaggi per avviare e far funzionare il tuo negozio Facebook:

Vai alla pagina dell’attività di Facebook e individua la scheda “Acquista” a sinistra dello schermo. Cliccaci sopra. Ciò dovrebbe attivare un pop-up che ti guida attraverso l’intero processo di installazione. Una volta terminata la lettura delle istruzioni, fai clic sul pulsante “Inizia”.

Ciò richiederà la visualizzazione di un altro pop-up, che chiederà i dettagli della tua attività, ovvero il tipo di attività che stai gestendo e il suo indirizzo. Dovrai anche fornire informazioni sul tuo rappresentante commerciale (che per la maggior parte di noi è noi stessi!). Al termine, fai clic su “Avanti”.

Dovrai quindi chiarire in quali stati fai affari e fornire a Facebook il tuo codice fiscale. Per i commercianti non residenti negli Stati Uniti, ti consigliamo di cercare qual è l’equivalente per il tuo paese o di verificare con il team di supporto di Facebook.

Quindi è il momento di evidenziare i tipi di prodotti che vendi e voilà! Facebook afferma che dopo aver ricevuto un ordine, è necessario spedirlo entro tre giorni lavorativi. Non solo, ma i tuoi clienti devono ricevere il pacco entro dieci giorni dall’effettuazione dell’ordine. È inoltre necessario utilizzare un servizio di spedizione che consenta di tenere traccia delle consegne.

REGOLE SULLA SPEDIZIONE DI FACEBOOK

Facebook afferma che dopo aver ricevuto un ordine, è necessario spedirlo entro tre giorni lavorativi. Non solo, ma i tuoi clienti devono ricevere il pacco entro dieci giorni dall’effettuazione dell’ordine.

I rapidi tempi di consegna sono una delle cose che rendono l’esperienza di acquisto di Facebook così attraente per i consumatori. Quindi, se non riesci a seguirli, la creazione di un negozio di Facebook non è la strada giusta per te.

È inoltre necessario utilizzare un servizio di spedizione che consenta di tenere traccia delle consegne.

Attenzione: Facebook non consente alle aziende di effettuare spedizioni a livello internazionale. Pertanto, non puoi vendere a clienti residenti al di fuori del Paese da cui operi. Questo NON è un canale di vendita internazionale.

Quando si tratta di configurare i pagamenti, tutto dipende dal paese da cui si opera. La maggior parte degli imprenditori con sede negli Stati Uniti collega il proprio negozio Facebook direttamente al proprio conto bancario. Qui è dove verranno depositati i soldi che guadagni.

Per gli imprenditori con sede al di fuori degli Stati Uniti, puoi ricevere pagamenti tramite PayPal o Stripe .

Il processo di integrazione è piuttosto semplice in quanto Facebook ti guida passo dopo passo.

Puoi modificare le impostazioni di pagamento facendo clic sul pulsante “Imposta pagamenti”. Ciò dovrebbe attivare un pop-up che richiede i dettagli fiscali.

Questo non è negoziabile. Quindi assicurati di avere a portata di mano le seguenti informazioni:

Dopo aver inserito questi dettagli, fai clic su “Salva”. Ti verrà quindi chiesto di fornire alcuni dati bancari in modo che Facebook possa depositare i soldi che guadagni sul tuo conto. Dovrai anche inserire il nome registrato sul tuo conto bancario, nonché i numeri di instradamento e conto bancario. Ancora una volta, una volta terminato, fai clic su “Salva”.

Una volta fatto tutto quanto sopra, verrai indirizzato al tuo nuovo negozio di Facebook. Da qui, puoi aggiungere tutti i prodotti che vuoi vendere. Facebook ti aiuta a elencare il tuo primo prodotto. Basta fare clic sul pulsante “Aggiungi prodotto” e verrà visualizzato un modulo in cui è possibile aggiungere e salvare tutti i dettagli del prodotto necessari!

Alcuni consigli utili per il tuo negozio Facebook
Assicurati di caricare una foto del prodotto per ogni articolo: devono essere almeno 1.024 x 1.024 pixel e più immagini sono meglio di una. Idealmente, i prodotti dovrebbero essere presentati su uno sfondo bianco e / o fornire un’istantanea dei prodotti utilizzati negli scenari di vita reale. Ad esempio, se vendi felpe, scatta una foto di una modella che indossa i tuoi vestiti.

Non includere testo, inviti all’azione, codici promozionali o filigrane sulle immagini.

Quando si tratta di aggiungere una descrizione del prodotto , utilizzare frasi brevi e punti elenco per mantenere concisa la copia. Questo non è il posto per HTML, informazioni di contatto, titoli lunghi o collegamenti.

Che dire delle varianti di prodotto?
Puoi elencare solo quattro varianti per prodotto e i loro titoli devono essere scritti per intero, non abbreviati. Ad esempio, quando si tratta di taglie di abbigliamento, dovresti mettere Small, non S.

Infine, ma non meno importante, imposta la tua visibilità su “Pubblico” in modo che tutti gli utenti di Facebook possano effettivamente vedere cosa stai vendendo! Inoltre, chiunque visiti il ​​tuo negozio può quindi iscriversi ad esso. Ciò significa che riceveranno una notifica quando aggiungi nuovi prodotti.

Come gestisco i miei ordini?
Sfortunatamente, al momento in cui scrivo, lo strumento di gestione degli ordini di Facebook non è disponibile per tutti i proprietari di negozi di Facebook, dipende dal paese in cui vivi. Ma è principalmente disponibile negli Stati Uniti, quindi se è da lì che stai operando, dovresti sii bravo ad andare.

Per vedere se hai accesso allo strumento di gestione degli ordini di Facebook, cerca una scheda “Ordini in sospeso” nella barra laterale della dashboard del tuo negozio Facebook. Se è lì, hai la gestione degli ordini. Fare clic sulla scheda Ordine in sospeso per visualizzare i dettagli specifici di ciascuno (comprese le informazioni sui clienti e i dettagli di contatto). Da lì, puoi evadere l’ordine.

Ma non preoccuparti, Facebook ti invierà una notifica quando ricevi un ordine, quindi non perderai mai una vendita!

Dopo aver spedito il pacco cliente, fai clic sul pulsante “Contrassegna come spedito” per finalizzare il processo di evasione dell’ordine.

CHATBOT DI FACEBOOK MESSENGER

Quando si tratta di vendere online, le app di messaggistica hanno superato le tradizionali piattaforme di social media, quindi l’utilizzo di una piattaforma come Facebook Messenger è un gioco da ragazzi quando si tratta di vendere i tuoi prodotti.

Non convinto?

Ben 20 miliardi di messaggi vengono inviati tra le persone e le imprese su Messenger ogni mese. È un mercato enorme su cui attingere!

Se non hai familiarità con Facebook Messenger, è molto simile a WhatsApp in termini di funzionalità ma la differenza fondamentale, tuttavia, è che WhatsApp è la sua piattaforma mentre Messenger è completamente integrato nella rete di Facebook.

Per non parlare del fatto che Facebook Messenger ha TONU più funzionalità per gli imprenditori rispetto a WhatsApp, ovvero Messenger Ads e chatbot. Questi sono solo alcuni dei motivi per cui Facebook Messenger è una risorsa ideale per acquisire e nutrire nuovi contatti.

Stai pensando di utilizzare Facebook Messenger come canale di vendita di social media? Rispettare i consigli seguenti:

Avvia la configurazione di Chatbot

Come abbiamo appena accennato, l’uso di un chatbot è indispensabile per ottenere il massimo da Facebook Messenger.

Durante la configurazione del tuo chatbot, tieni in primo piano la mente. Questo può sembrare ovvio, ma è fondamentale avere una solida conoscenza di chi è il tuo pubblico e di cosa vogliono prima di configurare il tuo chatbot. Usa sempre un linguaggio semplice, NON un gergo industriale complicato. Inoltre, non dimenticare di fornire risposte brevi e semplici e / o istruzioni a domande e domande frequenti.

Usa i messaggi di conversazione (con poche opzioni di risposta)

La verità è che le domande aperte sono difficili da programmare, quindi offrire ai potenziali clienti una risposta pertinente è in qualche modo una sfida.

Questo è il motivo per cui i messaggi di conversazione sono importanti. Fanno miracoli per condurre i visitatori a risposte utili alle loro domande. Ma non sembrare invadente. Questo probabilmente raggiungerà solo l’opposto completo di ciò che stai cercando di realizzare: i tuoi clienti potrebbero annullare l’iscrizione al tuo chatbot e bloccarti. Non fico.

Quindi, se stai utilizzando Facebook Messenger per lanciare un prodotto o commercializzare un’offerta speciale, fallo gradualmente. Immergiti prima in punta di piedi prima di immergerti nella parte più profonda e fatti un’idea della risposta generale ai tuoi messaggi. Non vuoi sopraffare i potenziali clienti. Altrimenti, come abbiamo già detto, potresti semplicemente infastidirli.

Consenti ai clienti di parlare con una persona reale

Hai mai avuto una domanda specifica che devi porre a un’azienda, ma hanno continuato a reindirizzarti a risposte automatiche generiche e inutili? È fastidioso, vero?

Non rientrare in questa categoria.

Il modo più semplice per evitarlo è garantire a clienti e visitatori la possibilità di parlare con un vero essere umano. Se hai qualcuno nel tuo team in grado di gestire l’assistenza clienti, integra un’opzione “Contattaci” nel tuo chatbot. Potresti essere sorpreso da quanto migliora la soddisfazione del cliente!

ANNUNCI DI FACEBOOK

Quando si tratta di lead generation, gli annunci a pagamento di Facebook eccellono. Rendono incredibilmente facile catturare i nomi e gli indirizzi e-mail del tuo pubblico di destinazione, inoltre, quando lo fai nel modo giusto, dovresti godere di un buon ritorno sugli investimenti. In effetti, alcuni inserzionisti sostengono di avere i loro costi fino a $ 1 per lead!

Quindi, come funzionano i prezzi degli annunci di Facebook?

Il costo di un annuncio di Facebook si basa su diversi fattori, in particolare la pertinenza del pubblico di Facebook a cui ti rivolgi e il budget che hai impostato. Generalmente, più soldi spendi, maggiore sarà il tuo successo.

Perché?

L’algoritmo di Facebook migliora nell’identificare i tipi di persone che acquistano i tuoi prodotti. Più dati ha Facebook, più accuratamente possono indirizzare i potenziali clienti.

Come ottenere il massimo dal budget quando si tratta di pubblicare annunci di Facebook per i tuoi prodotti?

La chiave è scrivere e lanciare coinvolgenti copie di annunci e creatività di Facebook. Non solo, ma quando un potenziale cliente fa clic, devi portarlo direttamente a una landing page che è stata ottimizzata per le conversioni. Dovrebbe offrire agli utenti una panoramica molto chiara del prodotto che vendi e fornire loro un invito all’azione molto forte su cui possono fare clic per effettuare facilmente l’acquisto.

Come target le prospettive?
Facebook è famoso per il suo sofisticato targeting. Puoi scegliere chi visualizza i tuoi annunci in base a quelli di un pubblico:

  • Posizione
  • Titolo di lavoro
  • Età
  • Genere
  • Interessi

Ecco alcuni suggerimenti su come pubblicare annunci Facebook di successo:

  • Pubblica annunci diversi contemporaneamente. Questo ti permette di vedere quale fa meglio. Ogni annuncio dovrebbe presentare una leggera modifica in modo da poter vedere quale fattore influenza la differenza nelle conversioni. Questo è noto come test A / B .
  • Se hai come target più di un pubblico, adatta i contenuti dell’annuncio a quello specifico pubblico. Una taglia NON va bene per tutti.
  • Utilizza gli annunci di prospezione per aumentare la consapevolezza del marchio. Quindi, utilizza gli annunci di retargeting di Facebook per richiedere ai lead (che hanno già mostrato interesse) di andare avanti e acquistare.
  • Gli emoji sono incoraggiati! Sempre più marchi utilizzano gli emoji nella loro copia dell’annuncio.
  • Il pubblico di sosia è un elemento di marketing fondamentale e per una buona ragione! Sono fantastici per trovare nuovi clienti, quindi approfittane!

Piattaforme di social media da vendere su # 2: Instagram

Vendita su siti di social media Instagram

Probabilmente sai già che Instagram è un altro popolare social network! Con oltre un miliardo di utenti attivi mensili, è una piattaforma favolosa per promuovere la tua attività.

Ha anche uno dei più alti tassi di coinvolgimento del pubblico di tutti i social media, di fatto 58 volte superiore a Facebook e un enorme 2000% su Twitter.

Inutile dire che Instagram è incredibilmente intenso per immagini e video. Quindi, se puoi promuovere i tuoi prodotti in modo esteticamente piacevole, Instagram è un eccellente canale di social media per mostrare il tuo marchio! Lo stesso vale se i tuoi clienti target hanno un’età compresa tra 18 e 29 anni, poiché la ricerca mostra che la base di utenti di Instagram è fortemente distorta in questo modo.

COME PUOI VENDERE USANDO INSTAGRAM?

Ci sono alcuni modi:

  • Storie di Instagram
  • Shopping su Instagram
  • Instagram Live
  • IGTV
  • Annunci Instagram

Per prima cosa, devi impostare e ottimizzare un profilo aziendale di Instagram . Un account aziendale dà diritto a tonnellate di funzionalità extra utili per il marketing e la gestione del tuo marchio, in particolare gli strumenti Instagram Insights e Shopping.

COME POSSO CONFIGURARE UN NEGOZIO INSTAGRAM?

Un negozio Instagram consente ai venditori online di integrare il proprio catalogo prodotti con il proprio profilo Instagram. Questo rende la promozione dei tuoi prodotti attraverso post e storie molto più semplici.

È anche più facile per gli utenti trovarti nella scheda “Esplora” di Instagram. Questo è tutto oltre ad avere un negozio online a cui i clienti possono accedere tramite la scheda “Negozio” sul tuo profilo, post e storie.

Le pagine dei prodotti sul tuo negozio Instagram sono molto simili a quelle di un normale negozio di e-commerce. Ad esempio, tu e i tuoi clienti beneficerete di tutte le seguenti funzionalità:

  • Un titolo di prodotto
  • Foto dei prodotti
  • Una descrizione del prodotto
  • Il prezzo
  • Un collegamento diretto alla pagina del prodotto corrispondente sul tuo sito Web
  • Collegamenti ad altri prodotti simili o correlati che potrebbero piacere anche al cliente

C’è un motivo per cui abbiamo iniziato questo articolo con la creazione del tuo negozio Facebook perché per avviare un negozio Instagram, devi avere un negozio Facebook attivo e funzionante. Questo perché Facebook possiede Instagram. Quindi non sorprende che estraggano tutte le informazioni sui prodotti dal tuo negozio Facebook per creare il tuo negozio Instagram. Ha senso?

Quindi, se non hai ancora impostato il tuo negozio Facebook e vuoi aprire un negozio Instagram, dovrai prima iniziare il tuo negozio Facebook. Scorri verso l’alto per le istruzioni su come farlo. Per il resto di questa sezione, supponiamo che tu abbia già configurato il tuo negozio Facebook.

CONFIGURARE IL TUO NEGOZIO INSTAGRAM

Quindi, ora tutto ciò che devi fare è collegare il tuo profilo aziendale Instagram alla tua pagina aziendale Facebook. Questo è abbastanza semplice da fare, basta andare alle impostazioni di Instagram e fare clic su “Account collegati”. Da lì, Instagram ti guiderà attraverso cosa fare.

Una volta che lo hai fatto, Instagram esamina automaticamente il tuo negozio Instagram prima che diventi live. Quindi, in questa fase, tutto ciò che puoi fare è sederti e aspettare. Questa operazione può richiedere alcuni giorni, quindi se non ricevi risposta entro poche ore, non farti prendere dal panico! Se il tuo account è approvato, Instagram ti avviserà.

Ora devi confermare a quale negozio Facebook vuoi collegare il tuo profilo Instagram. Per configurarlo, vai alle impostazioni aziendali di Instagram e fai clic su “Shopping” e seleziona il negozio Facebook che desideri. Ciò dovrebbe sincronizzare tutte le informazioni sul tuo negozio Facebook con il tuo negozio Instagram.

Infine, per attivare la scheda “Negozio” sul tuo profilo Instagram, dovrai pubblicare almeno un post del negozio Instagram.

Quindi è tutto: ora sei pronto e funzionante!

Ora puoi taggare i prodotti elencati nel tuo negozio Instagram nei tuoi post e storie. Per taggare i prodotti usa il simbolo “@”, proprio come faresti con gli altri utenti di Instagram. Quando lo fai, un’icona del carrello e i tag dello shopping appariranno nei tuoi post. Ciò consente al tuo pubblico di acquistare direttamente attraverso i tuoi contenuti!

Per taggare i prodotti nelle tue storie di Instagram, usa l’adesivo “Prodotto”. Ma soprattutto, puoi modificare il colore e il testo dello sticker in base all’estetica del tuo marchio.

Nota: Instagram ti consente di taggare un massimo di cinque prodotti in un’immagine o 20 in un post con più immagini.

ANNUNCI INSTAGRAM

A differenza dei post organici (quelli gratuiti), puoi collegare gli annunci Instagram a pagamento direttamente a un prodotto o a una pagina di destinazione. Questo fa miracoli per indirizzare il traffico verso il tuo negozio e aumentare le vendite sul tuo sito.

Gli annunci di Facebook e Instagram sono molto simili in termini di costi. In genere, spenderai circa $ 5 per ogni mille impressioni che ricevi, ma vale la pena sapere che la maggior parte delle ricerche suggerisce che i post di Instagram ottengono più coinvolgimento rispetto a Facebook.

Proprio come i prezzi, l’impostazione delle campagne pubblicitarie di Instagram è molto simile a Facebook. Ecco alcuni suggerimenti per ottenere il massimo dalla tua campagna:

  • Focalizza il tuo tempo ed energia su un pubblico personalizzato. Esistono alcuni modi per creare questo specifico tipo di pubblico: tracciamento pixel di Facebook , elenco e-mail, elenco dei follower dei social media, ecc. Le statistiche mostrano che gli utenti che hanno precedentemente interagito con i tuoi annunci hanno maggiori probabilità di convertire rispetto ai lead freddi .
  • Anche il pubblico di sosia è incredibilmente utile, quindi assicurati di usare anche questi.
  • Usa immagini di persone reali. Cerca di non utilizzare le foto di stock in quanto non tendono a convertirsi bene su Instagram.
  • Prendi sul serio gli hashtag. Questi sono un ottimo modo per connettere il tuo account a un pubblico pertinente e per estendere la tua portata sulla piattaforma.

Piattaforme di social media da vendere su # 3: Pinterest

Vendita su siti social Pinterest

Pinterest ha oltre 250 milioni di utenti attivi mensili e, come la maggior parte delle piattaforme di social media elencate qui, ci sono buone probabilità che tu abbia già usato questa piattaforma, sia per divertimento che per scopi commerciali.

Ma per quelli di voi che non lo hanno fatto, si comporta proprio come una bacheca digitale. Ti incoraggia a curare e pubblicare tutti i tipi di contenuti visivi in ​​molti formati diversi: immagini, infografiche, GIF e video. Gli utenti di Pinterest vogliono vedere contenuti belli che li ispirano. Non importa se le sue nuove ricette, i suggerimenti per il fitness o gli hack aziendali: troverai tutto su Pinterest!

COME VENDERE SU PINTEREST

L’uso di Pinterest per scopi commerciali è qualcosa che Pinterest stesso ha speso tempo, sforzi ed ottimizzazione energetica e ha reso molto facile per le aziende capire come utilizzare Pinterest per le imprese.

Abbiamo trattato ampiamente il marketing Pinterest nel nostro post Pinterest Marketing per le imprese di e-commerce , ma per avere un’idea generale di come puoi vendere i tuoi prodotti su Pinterest, esamineremo le opzioni qui. Per informazioni più approfondite, incluso come impostare il tuo profilo aziendale Pinterest, che dovrai fare per iniziare a vendere su Pinterest, vai a quel post sul blog.

Puoi vendere i tuoi prodotti su Pinterest in diversi modi:

  • Pin sponsorizzati: i pin sponsorizzati sono essenzialmente annunci pubblicitari che gli account aziendali possono pagare per garantire la copertura a un determinato pubblico. Qualsiasi account aziendale Pinterest può acquistare un pin promosso, sembrano pin standard sull’interfaccia e funzionano come tipici annunci PPC. Uno dei principali vantaggi dei pin promossi su Pinterest è che in realtà ottengono lo stesso coinvolgimento, e talvolta anche di più, dei pin standard. Solo perché sono un annuncio, ciò non impedisce agli utenti di interagire con il pin, che è una buona notizia per i marchi. Ulteriori informazioni sui pin promossi di Pinterest qui e le diverse opzioni di targeting per pubblico qui.
  • Pin ricchi: i pin ricchi sono pin standard altamente ottimizzati che offrono un’esperienza migliore all’utente. Forniscono più contesto sul pin in base alla categoria in cui si inserisce il pin e possono essere creati solo da Pinterest per gli account aziendali. Esistono quattro tipi di pin ricchi: app, prodotto, ricetta e articolo e ognuno di essi ha caratteristiche diverse. Probabilmente vorrai concentrarti sui pin Rich Product perché rendono più facile lo shopping per gli utenti Pinterest fornendo informazioni su prezzi, disponibilità e acquisti. Per saperne di più sui Rich Pin e sui quattro diversi tipi, consulta la   guida ai pin Rich Business di Pinterest .
  • Acquista gli spilli: acquista gli spilli sono esclusivi delle sezioni moda e arredamento di Pinterest e consentono agli utenti di trovare e acquistare facilmente gli articoli dallo spillo. Gli utenti possono riconoscere Acquista i Look Pin dai piccoli punti bianchi che richiamano gli articoli nel perno che sono in vendita e gli utenti possono toccare il punto bianco per essere indirizzati al sito Web dove possono acquistare l’oggetto. Shop the Look Pin può essere utilizzato da influencer e aziende e rappresenta un ottimo modo per rendere l’esperienza di acquisto più efficiente per l’utente. Per saperne di più su Acquista i pin di ricerca, consulta l’articolo di Pinterest Business Acquista i pin di ricerca .

Come puoi vedere, esistono diversi modi per vendere i tuoi prodotti su Pinterest! Ciò che rende la vendita su Pinterest così ideale è che queste opzioni fluiscono perfettamente con i contenuti organici sulla piattaforma in modo da non infastidire gli utenti, il che può rendere i risultati ancora più redditizi per te!

Piattaforme di social media da vendere su # 4: Twitter

Vendere su Twitter

Twitter ha fino a 330 milioni di utenti attivi mensili ed è una piattaforma favolosa per il microblogging. Pertanto, gli utenti utilizzano spesso Twitter per rimanere aggiornati su tutte le ultime notizie, sport, politica e aggiornamenti di intrattenimento. Quindi, se il tuo marchio si sovrappone a una di queste nicchie, Twitter è il posto giusto!

Ma Twitter non è solo ottimo per aumentare la consapevolezza del marchio; è anche sorprendente per:

  • Rafforzare le relazioni con i clienti
  • Crescere il tuo seguito online
  • Prodotti e servizi pubblicitari
  • Conduzione di ricerche di mercato

Inoltre, non devi sborsare tonnellate di denaro per mettere i tuoi contenuti davanti ai tuoi follower. Questo è uno dei motivi principali per cui questa piattaforma è una risorsa per il tuo arsenale di marketing.

CHE DIRE DELLA PUBBLICITÀ A PAGAMENTO DI TWITTER?

In media, un migliaio di impressioni dell’annuncio a pagamento ti riporterà ovunque tra $ 9 e $ 11. Considerando che, i clic sul tuo sito web costano circa 25-30 centesimi ciascuno. Vale la pena notare, tuttavia, che il costo degli annunci su Twitter è aumentato costantemente negli ultimi due anni – questo è dovuto al fatto che sempre più marketer stanno sfruttando questa piattaforma – ma nel complesso, la pubblicità su Twitter è ancora considerata relativamente sottoutilizzata.

QUALI TIPI DI CAMPAGNE PUBBLICITARIE DI TWITTER PUOI IMPOSTARE?

Ecco una rapida ripartizione delle campagne che puoi lanciare su Twitter:

  • Account promossi: aiutano a migliorare la tua portata promuovendo il tuo account per gli utenti che non ti seguono già. Ulteriori informazioni su cosa sono gli account Twitter sponsorizzati qui.
  • Tweet sponsorizzati: sono simili agli account sponsorizzati, ma invece di promuovere il tuo account per gli utenti che non ti seguono, vengono invece promossi singoli tweet. Ulteriori informazioni su come funzionano i Tweet sponsorizzati qui.
  • Tendenze promosse: questa opzione ti consente di assumere un posto nell’elenco Tendenze Twitter per 24 ore. Ulteriori informazioni sulle tendenze promosse di Twitter qui.
  • Schede del sito Web: questa campagna incoraggia gli utenti a fare clic sul tuo sito Web. In breve, le schede dei siti Web offrono ai commercianti una scelta di pulsanti di invito all’azione da utilizzare e possono anche selezionare un’immagine e un titolo. Se fatto bene, questo tipo di annuncio può essere davvero efficace nel guidare il traffico verso il tuo sito. In effetti, i tweet sponsorizzati con le schede dei siti Web mostrano in media il 43% di coinvolgimento in più rispetto al semplice tweet di un link! Ulteriori informazioni sulle schede dei siti Web di Twitter qui.

Soprattutto, puoi anche impostare il monitoraggio delle conversioni per monitorare come viene speso ogni tuo dollaro. Per non parlare, puoi anche impostare campagne di remarketing per retargetare i visitatori del sito web.

Piattaforme di social media da vendere su # 5: LinkedIn

Vendita su piattaforme di social media Linkedin

LinkedIn vanta 303 milioni di utenti attivi mensili ed è una piattaforma ideale per gli imprenditori che desiderano farsi un nome nel mercato business-to-business. Vale anche la pena notare che gli utenti di LinkedIn sono abbastanza equamente divisi tra dati demografici maschili e femminili e il 61% delle persone che usano LinkedIn hanno un’età compresa tra 30 e 64 anni.

Alcune altre statistiche rilevanti includono il fatto che il 92% dei marketer B2B preferisce utilizzare LinkedIn su tutte le altre piattaforme di social media e un sorprendente 80% dei lead di social media B2B proviene da LinkedIn!

Inoltre, in termini di reddito medio disponibile, LinkedIn è dove si trova. Circa il 75% degli utenti di LinkedIn guadagna $ 50.000 all’anno o più! Quindi non sorprende che, se sfruttata correttamente, questa rete può produrre alcuni lead di alta qualità.

Puoi anche utilizzare la pubblicità a pagamento di LinkedIn per aumentare la tua copertura.

COME FUNZIONA?

Bene, ci sono tre tipi di annunci che puoi lanciare su LinkedIn:

  • Contenuto sponsorizzato
  • InMail sponsorizzato
  • Annunci di testo

Il costo per clic medio è compreso tra $ 2 e $ 7, ma può variare da $ 11 a $ 12 per clic, quindi, come va la pubblicità a pagamento, è piuttosto costoso!

Alcuni hack di marketing su LinkedIn da ricordare:

  • Il targeting degli annunci di LinkedIn non è sofisticato come quello di Facebook, ma puoi comunque raggiungere il tuo pubblico ideale impostando filtri come azienda, dimensioni dell’azienda, titolo professionale, posizione, anzianità, età, istruzione, competenze, ecc.
  • Rendi il tuo annuncio pubblicitario accattivante, conciso e puntuale. LinkedIn preferisce i contenuti concisi rispetto allo stile di copia degli annunci narrativi utilizzato su Facebook.

Piattaforme di social media da vendere su # 6: Snapchat

Vendita su piattaforme di social media Snapchat

Snapchat vanta ben 287 milioni di utenti attivi al mese e un numero crescente di marchi utilizza Snapchat per raggiungere il proprio pubblico, in particolare i millennial. Se consideri che Snapchat raggiunge il 41% di tutti i 18-34 anni negli Stati Uniti , è facile capire perché!

COME FUNZIONA LA PUBBLICITÀ A PAGAMENTO DI SNAPCHAT?

  • Annunci Snap: gli annunci Snap sono solo annunci video interattivi. La cosa migliore di loro è che vantano un tasso di scorrimento che è cinque volte superiore rispetto ad altre piattaforme sociali comparabili. Ma, in media, costano ovunque tra $ 1.000 e $ 3.000 al mese per l’esecuzione.
  • Obiettivi sponsorizzati: quando un marchio acquista un obiettivo sponsorizzato, sono in grado di creare un filtro personalizzato su cui gli utenti di Snapchat possono giocare. Ma questi non costano poco, in genere ti riportano da $ 450.000 a $ 700.000 al giorno!
  • Snapchat Discover: optando per un annuncio Snapchat Discover, metterai la storia del tuo marchio in cima ai feed degli utenti. Questa opzione pubblicitaria costa $ 50.000 al giorno.

Conclusione

Speriamo di aver letto questo articolo, ti senti ispirato a iniziare a commercializzare il tuo marchio e a vendere i tuoi prodotti utilizzando i social media! Prova ogni opzione e vedi cosa funziona per il tuo marchio e cosa no. Potresti essere sorpreso dal canale di vendita dei social media che colpisce il tuo pubblico!

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close