Cerca

6 modi per proteggere il tuo piccolo Business dalla prossima recessione

Proteggi i domino aziendali

Sembra che tutti negli Stati Uniti e in tutto il mondo stiano suonando un campanello d’allarme di recessione proprio ora. Gli economisti e gli investitori stanno assumendo un tono decisamente triste quando si tratta di previsioni economiche. Ma siamo chiari: nessuno sa con certezza quando arriverà la prossima recessione o quanto sarà profonda o duratura.

Sia che l’economia cada da una scogliera durante i prossimi 12 mesi o che sfidi le previsioni negative, il momento migliore per prepararsi a una recessione è quando le cose stanno andando bene. E queste sette strategie ti aiuteranno a pianificare e proteggere la tua piccola impresa da una recessione.

Come proteggere la tua piccola impresa da una recessione

1. Creare riserve di cassa

Denaro americano Monete in contanti Cento banconote da un dollaro

Una delle prime cose che accadono durante una recessione è che le aziende iniziano a dedicare più tempo al pagamento delle fatture. Ciò può rendere difficile il pagamento delle proprie fatture in attesa di pagamenti da parte di clienti o clienti. Per questo motivo, la tua prima priorità deve essere la creazione di riserve di cassa . È semplice, ma non sempre facile.

L’aspetto negativo di accumulare denaro è che il denaro non funziona per te. Se hai denaro contante in un conto bancario, non stai guadagnando un ottimo tasso di rendimento. Nonostante questo compromesso, le tue riserve di cassa devono essere in un conto di risparmio o del mercato monetario, quindi sono prontamente accessibili quando ne hai bisogno per coprire gli stipendi, pagare i venditori e mantenere le luci accese. Idealmente, avrai abbastanza per coprire da tre a sei mesi di spese.


2. Gestire i crediti

I clienti che pagano lentamente sono sempre un problema, ma i clienti che non pagano affatto perché hanno cessato l’attività sono un problema ancora più grande. Fortunatamente, è possibile ridurre al minimo – e forse addirittura prevenire – questo problema mantenendo un controllo più stretto sui crediti.

  • Contratti in atto con tutti i clienti . Il tuo contratto  dovrebbe specificare quanto costa il tuo prodotto o servizio, quanto presto i clienti dovrebbero pagare e cosa succede quando i pagamenti sono in ritardo. Ad esempio, il contratto può indicare che si valuterà una penalità del 2% sui saldi in essere per ogni mese di ritardo nel pagamento.
  • Controlla il credito prima di offrire i termini . Se consenti ai tuoi clienti di pagarti dopo aver consegnato il tuo prodotto o servizio, prendi in considerazione la possibilità di verificare il loro credito commerciale. Puoi controllare il rapporto di credito di una società usando Dun & Bradstreet , Nav , Equifax o Experian . Questi servizi richiedono una commissione, ma tale commissione è piccola rispetto alle potenziali perdite se un’azienda ti lascia in sospeso con centinaia di dollari di fatture insolute.
  • Prendi in considerazione la raccolta anticipata dei depositi . Chiedere un deposito è una pratica standard in alcuni settori e rara in altri. Se lavori da molto tempo con un’azienda rinomata e affidabile e non hai mai avuto problemi a riscuotere pagamenti, probabilmente ti sentirai a tuo agio senza un deposito. Tuttavia, se non hai mai lavorato con il cliente, richiedere un deposito anticipato può ridurre al minimo le possibilità di mancato pagamento.
  • Traccia e riscuoti le fatture scadute . Se non disponi già di un sistema per tracciare e riscuotere i crediti, procurartene uno al più presto. La maggior parte dei software di contabilità per piccole aziende come Quickbooks o Freshbooks fornisce il monitoraggio della fatturazione e dei crediti e consente di inviare promemoria a clienti o clienti in ritardo. Non appena noti che una fattura è scaduta, invia un’email o prendi il telefono per discutere del pagamento con il tuo cliente. Fare uno sforzo extra per essere pagati in tempo migliorerà il flusso di cassa durante i periodi di magra.

3. Guarda i tuoi costi

Penna del taccuino di bilancio di calcolo di finanze

Durante i bei periodi, molti proprietari di piccole imprese abbracciano la filosofia secondo cui devi spendere soldi per fare soldi. Fare soldi nella tua attività spesso richiede investimenti in forniture, prodotti, pubblicità e altre spese aziendali. Tuttavia, tali spese possono sommarsi rapidamente e rendere difficile la costituzione di riserve di cassa. A peggiorare le cose, se spendi ogni dollaro che porti, quando arriva una recessione, è difficile apportare modifiche abbastanza velocemente da mantenere a galla la tua attività.

Una buona regola empirica, indipendentemente dal fatto che l’economia sia in crisi o no, non è quella di spendere soldi per un prodotto o servizio a meno che non ne abbia davvero bisogno. Investi in modo intelligente in aree che possono far crescere la tua base di clienti e aumentare i profitti, ma fallo con moderazione.


4. Diversifica la tua base di clienti

Felice buona esperienza del cliente Servizio Revisione della rete

Dai un’occhiata ai tuoi ricavi nell’ultimo anno. Una grande percentuale delle tue entrate proviene da uno o due clienti? Durante una recessione, questa può essere una ricetta per il disastro. Se solo uno di questi clienti lascia, fallisce o inizia a pagare lentamente, la tua azienda sarà nei guai.

Diversifica subito la tua base di clienti modificando il modo in cui trovi nuovi clienti. Se la maggior parte delle tue attività di marketing  riguardano i social media, prova a partecipare ad alcuni eventi faccia a faccia in rete. Chiedi ai clienti attuali i referral o aggiungi le testimonianze dei clienti al tuo sito web.

Assumi un team di marketing per esaminare le strategie che potresti non aver considerato in precedenza. Il marketing e la pubblicità sono spesso alcune delle prime aree in cui i proprietari di piccole imprese tagliano quando i tempi si fanno difficili, ma sono alcuni degli ultimi posti in cui un’azienda in difficoltà dovrebbe ridurre i costi .

L’ agenzia di marketing e media  AdAge  riferisce che le aziende che hanno tagliato la spesa durante le precedenti recessioni economiche hanno perso quote di mercato e in genere non le hanno mai recuperate, mentre le aziende che hanno mantenuto o aumentato la spesa pubblicitaria hanno perso molto meno e tendevano a recuperare più velocemente. Durante i periodi difficili, le aziende che continuano a contattare i clienti raccoglieranno i maggiori frutti quando l’economia si gira.


5. Pagare i debiti

Pagare i debiti Pen Notebook per fare la lista

Il debito può essere particolarmente problematico durante una recessione se una grande percentuale delle entrate deve andare verso pagamenti del debito piuttosto che costi operativi. Costruire da tre a sei mesi di riserve di liquidità dovrebbe essere la tua priorità, ma una volta che è in atto, fai ciò che puoi per diventare privo di debito.

Anche se non puoi permetterti di estinguere i tuoi debiti, rivedi quelli che hai in sospeso ora. Se qualcuno richiederà un grande importo forfettario nei prossimi mesi, ora è possibile rifinanziarli in un prestito a più lungo termine o con un tasso di interesse più basso. Una volta che una recessione colpisce, può essere difficile rifinanziare e quei pagamenti in mongolfiera possono essere disastrosi se non si hanno i soldi a portata di mano quando arrivano.


6. Cerca opportunità

Durante una recessione, molti imprenditori si concentrano sul rafforzamento della cintura. Mentre è una buona idea economizzare durante una recessione, la riduzione dei costi è solo una piccola parte della storia. Una recessione può essere un momento di opportunità per i proprietari di imprese intelligenti.

  • Guarda il concorso . Se i tuoi concorrenti riducono i loro budget pubblicitari, aumenta i tuoi e cogli l’opportunità di acquisire una quota di mercato maggiore.
  • Migliora l’efficienza operativa . Una recessione è un momento eccellente per eliminare gli sprechi e semplificare i processi .
  • Valuta fornitori e contratti . Una recessione colpisce quasi tutte le aziende, quindi cerca opportunità per sfruttare i prezzi più bassi su tecnologia e attrezzature che possono aiutare a semplificare i processi e la produzione.
  • Esplora nuovi mercati . Quando i concorrenti si piegano, è un’altra opportunità per guadagnare quote di mercato. Prendi in considerazione l’acquisizione di aziende in difficoltà o la creazione di alleanze per ottenere l’accesso a nuovi mercati.

Parola finale

Le recessioni economiche sono difficili, ma molti dei consigli di cui sopra si applicano se l’economia è in crisi o sta vivendo un boom. Se agisci presto, prima che ci sia la prova definitiva di una recessione, puoi gettare le basi per sopravvivere e prosperare.

Sei preoccupato per una prossima recessione? Quali passi stai prendendo per proteggere la tua piccola impresa adesso?

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close