6 abitudini sconosciute e vincenti dei trader di successo

È un dato di fatto che i trader di successo pensano e agiscono in modo molto diverso dai trader che non hanno successo. Nella lezione di oggi sulle abitudini sconosciute e raramente discusse dei trader di successo, discuteremo alcune delle differenze più importanti tra trader vincenti e perdenti. Vedremo come pensano, come agiscono e cosa fanno ogni giorno. Questa lezione mira a fornire ai trader principianti e avanzati alcune informazioni tanto necessarie sulla mentalità e sulle attività di un trader professionista, permettendoti di iniziare a imitare queste abitudini e, in definitiva, migliorare i tuoi risultati di trading.

L’hai già sentito prima, ne sono sicuro, ma lo dirò di nuovo perché è così vero: se continui a fare ciò che hai sempre fatto, continuerai a ottenere ciò che hai sempre ottenuto. Quindi, la domanda diventa, dove sei ora con il tuo trading? Hai successo o no? Se non sei soddisfatto della tua performance di trading, allora è il momento di fare qualcosa di diverso! Si spera che le seguenti abitudini sconosciute e raramente discusse dei trader di successo ti illuminino e ti portino sulla strada del trading redditizio…

Pensiamo come gli hedge fund, indipendentemente dalle dimensioni del nostro conto

Probabilmente scambio una posizione di dimensioni molto maggiori rispetto alla maggior parte di voi che leggete questo in questo momento, e non mi sto vantando affatto. Ti sto dicendo che perché sono stato dove sei tu e dopo essere stato lì e essermi trasferito dove sono ora, posso dirti che le dimensioni del conto semplicemente non contano per la maggior parte. Non importa nel senso che se non puoi fare trading con successo su un conto da $ 1.000 non farai nemmeno trading con successo su un account da $ 10.000 o $ 100.000. La dimensione del conto non significa nulla se non puoi fare trading correttamente.

Tuttavia, la dimensione del conto può davvero amplificare i tuoi guadagni e un conto più grande può cambiarti la vita più velocemente di uno piccolo perché i profitti (o le perdite) sono ovviamente maggiori quanto più grandi posizioni puoi negoziare. Ma, prima di poter negoziare con profitto un conto grande, devi negoziare con profitto un conto piccolo , ed è comunque meglio iniziare prima con un conto piccolo. Il punto è che i trader di successo pensano sempre come un hedge fund , sono sempre nella mentalità. Non consumarti nel fare soldi velocemente, invece, consumati nel fare trading correttamente e vincere e guadagnerai soldi molto più velocemente.

Sfruttiamo il comportamento del gregge 

La “mandria” è un termine comune usato nel mondo del trading quando ci riferiamo alle masse di trader principianti/dilettanti che tendono a perdere denaro. L’obiettivo di qualsiasi commerciante è quello di passare da uno della mandria a uno che in genere fa l’opposto della mandria o forse dovrei dire un “pastore”, uno che guida la mandria. Il punto principale da capire è che la mandria di solito finisce per perdere soldi, non vuoi farne parte.

Per questo motivo ho scritto articoli su come essere un trader contrarian , perché nella maggior parte dei casi preferisco fare trading contrariamente al gregge. Contrarian può effettivamente presentarsi in due forme sul mercato….

  1. Non abbiamo paura di comprare nuovi massimi o vendere nuovi minimi

Ironia della sorte, mentre i grandi trader sono pensatori contrarian (facendo l’opposto della folla), a volte effettivamente andare con la mandria e seguire enormi movimenti nel mercato può essere la cosa contrarian da fare, perché tutti gli altri stanno cercando di scommettere contro il movimento.

Con quale frequenza i mercati tendono ad andare molto più in là di quanto pensi ? Molto spesso, un mercato entrerà in una forte tendenza e i trader che non hanno successo continueranno a scommettere contro quella tendenza semplicemente perché escogitano tutti i tipi di motivi per cui “non può andare avanti”.

“Il mercato può rimanere irrazionale più a lungo di quanto tu possa rimanere solvibile”. – John Maynard Keynes

  1. Prendi l’altro lato della mandria

Il commercio contrarian ovvio e più comune è prendere l’altro lato del commercio affollato (il mercato si sposta a un livello chiave), sbiadiamo quella mossa (fade, che significa vendere in forza o acquistare in debolezza). Sappiamo che la maggior parte delle persone sbaglia le mosse del mercato, quindi saltiamo dalla parte opposta, alla cieca a un livello chiave o con un segnale di azione dei prezzi per confermare un ingresso.

Non facciamo scambi giornalieri 

I trader di successo raramente sono day trader. Ci sono molte ragioni per cui ‘odio’ il day trading , ma la più grande è semplicemente che è molto più difficile fare soldi in modo coerente come day trader piuttosto che come swing trader o position trader.

I trader di maggior successo sono quelli che sono conosciuti come swing o position trader, il che significa sostanzialmente che manteniamo posizioni per più giorni o addirittura settimane, cavalcando le oscillazioni del mercato e cercando di trarne profitto. Questo è in netto contrasto con un day trader che entra e esce dal mercato più volte al giorno, cercando di ottenere piccoli guadagni da ogni operazione.

Ci concentriamo sull’intervallo di tempo del grafico giornaliero come trader di posizione perché sappiamo che è l’intervallo di tempo più importante e redditizio per il trading. Personalmente trascorro la maggior parte del mio tempo sul grafico giornaliero, il secondo è il settimanale e il terzo è l’ora 4, occasionalmente, guardo l’ora 1 ma non lo faccio mai sotto.

Nel grafico sottostante, nota a sinistra che abbiamo un grafico a 15 minuti rispetto a un grafico giornaliero a destra. Questo è lo stesso mercato, l’EURUSD. Stai guardando quasi 5 mesi di dati sui prezzi sul grafico giornaliero (ogni barra è un giorno) rispetto al grafico a 15 minuti che ti mostra alcuni giorni. Questo da solo dovrebbe dirti quale grafico è più significativo e potente. Se non capisci perché, dai un’occhiata a questo articolo sulla potenza del grafico giornaliero :

Un approccio di trading a bassa frequenza è ciò che devi adottare se vuoi diventare un trader di successo. Ricordi cosa ho detto nell’introduzione? Bene, cosa fa la maggior parte dei trader? Scambiano molto. La maggior parte dei trader perde denaro come sai, quindi vuoi fare trading meno frequentemente se vuoi essere redditizio. Una ragione spesso sottovalutata per cui molti trader perdono denaro a causa del trading molto, è perché vengono divorati dallo spread. Entrare e uscire costantemente dalle negoziazioni si sommano a grandi costi di transazione (chiamati Forex spread ) e per la maggior parte dei trader questo getta solo più sporcizia nella fossa che stanno scavando da soli a causa dell’eccessivo trading (è un enorme costo di trading invisibile nel tempo).

Tutti i punti precedenti sul perché i trader professionisti non fanno day trading mi portano al mio prossimo punto secondario: disordine vs chiarezza. Vedete, avere un approccio di trading disordinato in cui si fa trading tutto il tempo e l’utilizzo di molti metodi diversi (in particolare il trading con indicatori ) si traduce in un disordine mentale. Il disordine dei grafici e il disordine del metodo di trading si traducono in disordine mentale che porta a confusione e ripensamenti, tutto questo porta a perdere operazioni e perdere denaro. I trader di successo si attengono alla strategia che hanno utilizzato e in cui hanno fiducia, in genere hanno solo una manciata di “strumenti” che usano nella loro cassetta degli attrezzi. Suggerisco sempre ai trader di padroneggiare una configurazione commerciale alla volta in modo che imparino quali preferiscono e poi si attengano a quelli.

Dopotutto, non vorrai finire come questo ragazzo, giusto? 🙂 

 

Difficilmente commerciamo per niente

Una cosa che separa i trader di successo dai trader perdenti è che i trader di successo non fanno molto, infatti, non facciamo quasi nulla. I “pezzi grossi” commerciano come cecchini, non come mitraglieri perché sappiamo che è così che si preserva il capitale commerciale abbastanza a lungo da trarre vantaggio dalle grandi mosse del mercato .

I trader principianti spesso non capiscono il fatto che essere piatti (non nel) mercato è una posizione. Ricordare; nessuna posizione è spesso la posizione migliore. Devi avere disciplina e pazienza per eccellere nel trading e questo è costruito attraverso l’attesa e solo prendendo configurazioni di alta qualità e imparando a DIVERTIRTI passando su operazioni di bassa qualità o quando non è presente alcun margine di trading.

Il grande Warren Buffet insegna esattamente lo stesso approccio. Se non hai mai sentito parlare del suo concetto di “Punch-card”, ecco cosa dice a riguardo:

“”Potrei migliorare il tuo benessere finanziario definitivo dandoti un biglietto con solo venti slot in modo da avere venti punzoni – che rappresentano tutti gli investimenti che devi fare in una vita. E una volta che avevi bucato la carta, non potevi più fare nessun altro investimento. Secondo quelle regole, penseresti davvero attentamente a ciò che hai fatto e saresti costretto a caricare su ciò a cui avevi davvero pensato. Quindi faresti molto meglio”. – Warren Buffet

Nota che dice: “saresti costretto a caricare su ciò a cui avresti veramente pensato”. Questa è una parte molto importante del mio approccio personale. Non prendo affatto molti scambi, ma quando lo faccio, ci credo perché soddisfano criteri predefiniti o li ho ricercati e sono fiducioso in loro, quindi “carica” ​​e vado in grande. Tieni presente che non puoi fare trading in questo modo se fai trading molto spesso, ma non hai nemmeno bisogno di fare trading molto; un grande vincitore al mese o anche ogni tre mesi, può farti guadagnare abbastanza se sai cosa stai facendo.

Usiamo fermate più larghe 

Dal momento che scambio i grafici giornalieri per la maggior parte del tempo, eseguo i miei stop in base alle impostazioni dell’azione del prezzo del grafico giornaliero e alle dinamiche dell’azione del prezzo del grafico giornaliero. Il grafico giornaliero ha intervalli giornalieri più ampi di azione dei prezzi (naturalmente), quindi abbiamo bisogno di avere uno stop loss più ampio di quello che avremmo su un grafico intraday in modo da lasciare spazio al mercato per muoversi e non fermarci prematuramente.

Come possiamo vedere di seguito, i trader possono utilizzare l’ intervallo reale medio (atr) e i livelli vicini per aiutare a posizionare i loro stop loss a livelli sicuri sui grafici (più ampi di quelli a cui probabilmente sei abituato) in modo che non ottengano interrotto prematuramente. I trader di successo utilizzano stop larghi perché sanno che le naturali fluttuazioni giornaliere dei prezzi possono fermarli prima che le loro posizioni abbiano la possibilità di decollare a loro favore.

Nel grafico sottostante, nota che il prezzo si è spostato leggermente oltre il minimo del segnale della barra pin nel grafico, prima di aumentare vertiginosamente a favore dell’operazione. Un trader professionista sa che il prezzo a volte violerà semplicemente il minimo o il massimo di un segnale prima di muoversi a loro favore, questo è uno dei motivi per cui scelgono di utilizzare stop più ampi rispetto a un dilettante che probabilmente metterebbe lo stop esattamente al pin bar basso (che avrebbe comportato una perdita). Più largo è meglio per quanto riguarda le fermate!

 

Sappiamo cosa stiamo scambiando in anticipo

I migliori trader anticipano il mercato, non si limitano a reagire ad esso. Ne ho parlato ampiamente in un recente articolo su come costruire un piano di trading attorno all’anticipazione , ma ne parlerò di nuovo brevemente qui…

I commercianti di successo commerciano come un predatore , seduti in disparte e in attesa di balzare sulla loro preda come una tigre. Il nostro piano di trading predefinisce le condizioni che stiamo cercando e, mentre mappiamo il mercato in anticipo , vediamo se soddisfa tali condizioni o meno. Questo ci dà qualcosa di cui essere responsabili in modo da non fare trading solo per capriccio ogni giorno che apriamo i nostri grafici. Tutto ciò che dobbiamo fare è aspettare che il mercato “cacci nella nostra trappola”, per così dire.

Misuriamo noi stessi su R non su % Returns

I trader di successo si concentrano sul trading, non sui soldi. In questo modo, essenzialmente trasformiamo il trading in un gioco o in una competizione, e siamo noi contro il mondo. Devi giocare bene per vincere, e se commetti un errore, le conseguenze sono molto reali. Pertanto, ci misuriamo in base a R, non a pips o percentuali. Con R, sto parlando di rischio/rendimento dove R = rischio e il successo è misurato in multipli di esso. Quindi, un vincitore di 2R significa che abbiamo rischiato R e raddoppiato il nostro rischio per fare 2R. Per saperne di più su questo concetto, dai un’occhiata a questo articolo: Misura i profitti in R, non in pips o percentuali

Conclusione

Non ho intenzione di fingere che i punti di cui sopra siano tutto ciò di cui hai bisogno per diventare un trader di successo, ma dirò che a meno che tu non prenda nota di queste idee fondamentali e le implementi nel tuo trading, le tue possibilità di successo sono notevolmente ridotte. Con sedici anni di esperienza nel trading e nei mercati e nove anni nell’insegnare alle persone come fare trading, vedo come mio dovere instillare in te le idee, i processi e i sistemi di credenze con cui ho avuto successo e con cui so che altri hanno avuto successo ( compresi alcuni membri della nostra comunità commerciale ) da quando ho lanciato questo blog nel 2008.

Diventare un trader di successo non è necessariamente difficile, ma una cosa è chiarissima, se non pensi e agisci come i trader vincenti con cui stai gareggiando, verrai masticato e sputato fuori più velocemente di quanto pensi. È ora di smettere di essere ingenui e iniziare a pensare in modo diverso se vuoi avere una vera possibilità di fare soldi come trader. Poniti una domanda; se fai quello che fanno gli altri e pensi come pensano tutti gli altri, cosa otterrai? Finirai solo come loro, e come commercianti, dobbiamo pensare e agire in modo diverso dal “gregge” (che perde) per ottenere un vantaggio e avere successo.