Cerca

50 suggerimenti per la segmentazione delle Email che dovresti utilizzare subito

Tempo di lettura: 24 minuti

Vuoi aumentare i tassi di apertura delle e-mail, aumentare i tassi di clic e ridurre i tassi di annullamento dell’iscrizione? La segmentazione dell’email può migliorare drasticamente l’efficacia delle tue campagne di email marketing.

In questa guida condivideremo 50 idee di segmentazione delle e-mail che i professionisti usano per creare elenchi di e-mail mirati.

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com

Perché? Perché gli esperti di marketing conoscono il valore della segmentazione dell’elenco e-mail. In effetti, l’ 82% degli esperti di marketing ha segnalato un aumento delle tariffe aperte attraverso la personalizzazione della posta. Eppure, il 70% dei marchi non riesce a usarli!

Sono solo parole folli.

Ed è per questo che, in questa guida, stai per imparare a segmentare la tua lista e-mail e ottenere un enorme vantaggio sui tuoi concorrenti.

Quindi, sia che tu stia appena iniziando a utilizzare la segmentazione dell’elenco email o che desideri semplicemente utilizzarlo in modo più efficace, abbiamo 50 idee per la segmentazione dell’email per te. Ma prima, copriamo brevemente le basi dell’email marketing mirato …

Che cos’è la segmentazione e-mail?

cos'è la segmentazione dell'email

La segmentazione dell’elenco e-mail è una tecnica utilizzata dagli esperti di e-mail per inviare e-mail altamente mirate dividendo il loro elenco in gruppi più piccoli o “segmenti”.

Comprendendo le caratteristiche specifiche che differenziano ciascuno di questi gruppi, puoi adattare il contenuto delle tue campagne di email marketing a ciascun singolo segmento e aumentare significativamente le tue conversioni. La differenza nella tattica è come la differenza tra il funzionamento di un fucile da caccia e un fucile da cecchino:

Il primo spazza via largamente e spera ciecamente alcuni dei proiettili colpiti. Quest’ultimo traccia, bersaglia e colpisce esattamente il suo bersaglio.

Vuoi che la tua campagna di marketing sia il più precisa possibile in  modo che il messaggio giusto possa colpire le persone giuste esattamente al momento giusto. Per questo, la segmentazione della posta elettronica è un must assoluto.

Ora che hai capito perché la segmentazione dell’elenco di email è così importante, passiamo ad alcune best practice.

Best practice per la segmentazione dell’email

Le attività di ognuno sono diverse, quindi i modi in cui scegli di segmentare la tua lista e-mail differiranno da come qualcun altro segmenta la loro lista.

Tuttavia, ci sono alcune basi di cui avrai bisogno per segmentare la tua lista in modo corretto ed efficace:

  1. Software di segmentazione dell’email: in  primo luogo, avrai bisogno di un fornitore di servizi di posta elettronica che ti consenta di segmentare l’elenco. Di seguito condivideremo i nostri servizi consigliati.
  2. Targeting a livello di pagina:  successivamente, avrai bisogno di uno strumento che ti consenta di creare moduli di optin e-mail mirati per visitatori specifici del sito Web, quindi aggiungerli ai segmenti di posta elettronica appropriati. Puoi farlo con OptinMonster, che descriveremo più dettagliatamente di seguito.
  3. Magneti di piombo:  Infine, dovrai creare alcuni Lead Magnet o che consentano ai visitatori del tuo sito web di identificarsi come appartenente a uno dei tuoi segmenti. Abbiamo un vasto elenco di idee per i magneti al piombo qui se hai bisogno di aiuto per creare magneti al piombo efficaci per l’email marketing mirato.

Ecco gli strumenti che consigliamo per il lavoro …

Strumenti e software di segmentazione dell’email

Come accennato in precedenza, avrai bisogno di un fornitore di servizi di posta elettronica che ti consenta di segmentare il tuo elenco, inoltre avrai bisogno di uno strumento che ti permetta di creare moduli di optin email mirati e aggiungerli ai segmenti di posta elettronica appropriati.

I fornitori di servizi di posta elettronica che consigliamo sono:

  • Constant Contact
  • Drip
  • Sendinblue
  • AWeber
  • ConvertKit
  • GetResponse
  • ActiveCampaign
  • Infusionsoft
  • HubSpot

Per i tuoi moduli optin, OptinMonster è di gran lunga la soluzione più potente.

Il modulo di targeting a livello di pagina di OptinMonster ti consente di visualizzare offerte optin uniche in base alla posizione e all’interazione del visitatore sul tuo sito web. Ad esempio, se desideri mostrare un magnete principale specifico solo ai visitatori che leggono post di blog di una categoria specifica, puoi farlo.

Dopo aver acquisito il proprio indirizzo e-mail con un popup lightbox ad alta conversione o un’altra campagna OptinMonster, OptinMonster si integra con il proprio fornitore di servizi e-mail per aggiungere nuovi abbonati ai segmenti appropriati.

Elenco provider di servizi e-mail OM

Sei pronto per iniziare a segmentare la tua lista e-mail?

Grande! Ecco 50 idee per la segmentazione dell’email che i professionisti usano …

1. Nuovi abbonati

Non trascurare i tuoi nuovi abbonati prendendo i loro indirizzi e-mail e lasciandoli al freddo. Invece, dai loro un caloroso benvenuto con una e-mail di benvenuto .

È sufficiente aggiungere un popup di intento di uscita per convertire gli utenti che abbandonano il sito Web in abbonati e-mail. Quindi interagisci con loro per convertirli in clienti .

Lululemon usa la sua e-mail di benvenuto per ricordarti i vantaggi di essere un abbonato: sarai il primo a vedere la nuova attrezzatura. Stabiliscono anche aspettative dicendoti che ti invieranno un’email una volta alla settimana e ti presenteranno al loro blog.

Lululemon-welcome-mail

L’ e-mail di benvenuto di Crayon ti aiuta a iniziare con un articolo per i nuovi utenti. Raccomandano anche alcuni compagni di marketing Crayon a seguire.

E-mail mirata per i nuovi iscritti

Ma perché fermarsi a una sola e-mail di benvenuto? Puoi persino inviare una serie di e-mail a tutti i nuovi abbonati con il meglio del contenuto del tuo blog o mostrare ai tuoi nuovi utenti di app come fare il primo passo, quindi il successivo e il successivo.

Qualunque cosa tu decida di fare con la tua e-mail di benvenuto o la sequenza di benvenuto, assicurati di presentare i tuoi nuovi abbonati alle tue cose migliori, in modo da poter iniziare a far crescere quella relazione con loro.

Per ulteriore ispirazione, dai un’occhiata a questi esempi di email di benvenuto altamente efficaci .

2. Preferenze

Amy Gesenhues, giornalista di Marketing Land , afferma: “Un’area in cui i marchi continuano a fallire è la commercializzazione ai clienti in base alle loro preferenze”.

Chiedi ai tuoi clienti con quale frequenza desiderano ricevere le tue e-mail e offri loro la possibilità di selezionare il tipo di e-mail che desiderano ricevere. Vogliono aggiornamenti sui blog post, sconti, aggiornamenti importanti o tutto quanto sopra?

I bonobo danno ai loro abbonati la possibilità di aggiornare le loro preferenze di frequenza quando fanno clic su “annulla iscrizione” in una e-mail. Di conseguenza, Bonobos trattiene il 25% di quegli abbonati che altrimenti avrebbero rinunciato.

Bonobo Opt Down

3. Interessi

Usa i tuoi dati sugli interessi del tuo abbonato per curare i contenuti che sai che adoreranno.

Rdio utilizza i propri dati su quale musica ascolti per creare e-mail mirate che raccomandano più musica dei tuoi artisti preferiti.

Rdio e-mail mirata basata sugli interessi

Dopo esserti iscritto alla loro lista e-mail, Skillshare ti offre l’opportunità di iscriverti ai corsi che corrispondono ai criteri specificati al momento dell’iscrizione.

Interessi di SkillShare

4. Posizione

A meno che le persone non viaggino attraverso il paese o il mondo per partecipare ai tuoi eventi, probabilmente non vorrai distruggere la tua intera lista e-mail ogni volta che hai un evento di persona in una determinata città.

Utilizza invece la posizione del tuo abbonato per inviare e-mail mirate per fargli conoscere i prossimi eventi nella loro area.

99u E-mail marketing mirato per eventi locali

5. Tasso di apertura

Usa le informazioni sulla tariffa aperta del tuo abbonato per segmentare gli abbonati che interagiscono frequentemente con le tue e – mail rispetto a quelli che interagiscono meno frequentemente.

Ad esempio, potresti premiare i tuoi abbonati più coinvolti dando loro opportunità speciali, come l’accesso beta al tuo nuovo programma prima che chiunque altro ne venga a conoscenza.

Copia del tuo invito Jet

6. Inattività

Se i tuoi abbonati sono rimasti inattivi per un po ‘di tempo, ricorda loro il prossimo passo che vorresti fare.

Il Proctor Gallagher Institute segmenta gli abbonati che hanno optato per un appuntamento di coaching gratuito ma non hanno ancora seguito dopo due settimane.

Email mirata per inattività Proctor Gallagher

Webflow utilizza la prova social per riportare gli utenti inattivi sulla propria piattaforma. Ti fanno sapere quanti nuovi utenti hanno avuto dal tuo ultimo fidanzamento, quindi ti metterai in gioco per paura di perdere ciò che fanno gli altri.

Webflow manchi la tua email

Per gli abbonati che sono rimasti inattivi per un periodo di tempo più lungo, potresti voler inviare un’e-mail mirata per vedere se vogliono ancora avere tue notizie o se preferiscono annullare l’iscrizione. E a un certo punto, potresti voler rimuovere gli abbonati che sono rimasti inattivi per molto tempo.

In questo modo, mantieni aggiornato l’elenco .

7. Magnete di piombo

Segmenta i tuoi abbonati in base al magnete principale specifico a cui hanno aderito.

Puoi farlo creando elenchi specifici per i tuoi magneti di piombo con il tuo fornitore di servizi di posta elettronica. Quindi, puoi progettare le tue campagne in OptinMonster e inviare gli abbonati direttamente a tale elenco:

Elenchi dei provider di posta elettronica

Oppure puoi andare direttamente al tuo fornitore di servizi e-mail per aggiungere tag a determinati segmenti del tuo elenco. Ecco come sarebbe in Constant Contact :

Aggiungi tag in contatto costante

Puoi aggiungere tag a determinati segmenti del tuo elenco a seconda della campagna in cui hanno aderito. L’aggiunta manuale di questi tag all’inizio può sembrare un po ‘complicata, ma pagherà in grande stile.

Inoltre, una volta creati i tag, puoi aggiungerli alle tue campagne OptinMonster per aggiungere facilmente lead al giusto segmento.

Kobo fa un buon lavoro nella segmentazione dei lead. Dopo aver scaricato un’anteprima gratuita di un eBook, ti ​​inviano un’email che ti invita ad acquistare la versione completa.

Email mirata Kobo

Questa è un’e-mail altamente mirata perché va a persone che hanno già manifestato interesse per il prodotto.

8. Tipo di magnete al piombo

Ognuno impara in modi diversi. Alcuni abbonati potrebbero preferire partecipare ai tuoi webinar dal vivo, altri preferiscono leggere i rapporti PDF riepilogati.

Quando segmenti i tuoi abbonati in base al tipo di magnete principale a cui hanno inizialmente aderito (e ai tipi aggiuntivi a cui hanno aderito in un secondo momento), puoi continuare a fornire loro il tipo di contenuto che preferiscono.

9. Frequenza di attivazione

Alcuni dei tuoi abbonati optano per uno dei tuoi magneti al piombo, mentre altri possono optare per più magneti al piombo.

Crea un segmento di abbonati che ha optato per più di un magnete principale e saprai chi è più propenso a voler sapere di eventuali nuovi magneti di piombo che stai uscendo. Quindi, puoi informare quel segmento sui tuoi nuovi magneti di piombo senza infastidire gli altri iscritti.

25-Free-ebooks
Image via Flywheel

10. Forma abbandonata

Che ne dici di scegliere come target i visitatori che hanno iniziato a compilare un modulo sul tuo sito web, ma non lo hanno mai completato?

Ad esempio, potresti avere un’app Web con una prova gratuita che richiede un’iscrizione. Una certa percentuale dei tuoi visitatori inizierà a registrarsi e poi cambierà idea o distrarsi. Puoi recuperare quelle iscrizioni inviando loro un’e-mail per ricordare loro di completare il processo.

Assicurati solo che il primo passo nel tuo modulo di iscrizione sia quello di chiedere ai visitatori di inviare il loro indirizzo e-mail o utilizzare l’ addon di abbandono modulo WPForms per raccogliere automaticamente le e-mail anche se non hanno mai premuto “invia”.

11. Carrello della spesa abbandonato

L’abbandono del carrello è un problema comune per i siti di e-commerce. Per fortuna, puoi utilizzare la campagna e- mail di riconquista per coinvolgere nuovamente gli acquirenti.

Ecco un esempio divertente di Bonobos. Il principale invito all’azione in questa e-mail è “Termina il lavoro” (termina il checkout). Il secondo invito all’azione è rispondere e parlare con un “Ninja del servizio clienti” per qualsiasi domanda o se hai bisogno di aiuto.

I bonobo-Abbandonato-Cart-mail

Per ulteriore ispirazione, consulta la nostra raccolta dei migliori esempi di e-mail del carrello abbandonati .

12. Non ho comprato

Forse il tuo visitatore ha perso l’opportunità di acquistare qualcosa del tutto. Ad esempio, potresti aver lanciato un prodotto per un tempo limitato e ora hanno perso la finestra di opportunità di acquisto.

Qual è il prossimo passo per questi abbonati? La prima cosa che potresti voler fare è inviare loro alcuni contenuti gratuiti davvero preziosi , per ricordare loro perché hanno voluto seguire il tuo marchio in primo luogo. Forse non hanno acquistato perché non conoscono abbastanza bene il tuo marchio, o non hanno ancora abbastanza fiducia per te.

Costruisci una relazione più forte con questi abbonati e la prossima volta che avrai qualcosa da offrire, sarà molto più probabile che acquistino.

13. Cronologia acquisti

Utilizza la cronologia degli acquisti dei tuoi clienti per offrire vendite incrociate o up-sell.

Ad esempio, Dollar Shave Club ti invia un’email prima che la scatola che hai ordinato sia pronta per la spedizione, mentre hai ancora la possibilità di aggiungere altri articoli. Perché non aggiungerne altri mentre ci sei?

Dollaro-Shave-Club-Your-Next-Box-mail-copy

14. Importo dell’acquisto

La segmentazione dei clienti in base all’importo del loro acquisto consente di offrire loro un up-sell appropriato sul back-end.

Puoi anche offrire un trattamento speciale ai clienti con importi di acquisto particolarmente elevati offrendo loro un regalo di ringraziamento gratuito o qualche altro bonus che rafforzerà nella loro mente che hanno preso una buona decisione acquistando da te.

15. Tipo di acquisto

Soprattutto se offri molti tipi diversi di prodotti, segmentare i tuoi clienti in base al tipo di acquisto è un ottimo modo per determinare quali sono i loro interessi in modo da poter offrire prodotti curati che sai che adoreranno.

Ecco un esempio di un’e-mail curata da Fab, un negozio di accessori.

Designer-Spotlight-MVMT-Orologi

16. Frequenza di acquisto

Premia i tuoi acquirenti frequenti con un coupon speciale solo per gli acquirenti della terza volta o un invito a partecipare al tuo programma fedeltà .

Il rovescio della medaglia, si utilizza l’e-mail marketing mirato per incoraggiare i clienti occasionali a tornare per pochi secondi.

17. Livello di soddisfazione dell’acquirente

Quando ricevi un nuovo cliente, fai loro la seguente domanda di lealtà: “Su una scala da 0 a 10, con quale probabilità ci consiglieresti a un amico o un collega?”

Puoi usare le loro risposte per segmentare la tua lista in base al Net Promoter Score (NPS), o coloro che hanno un punteggio alto tra 9-10 (“Promotori”), un punteggio medio tra 7-8 (“Passivi”) e un basso punteggio tra 0-6 (“Detrattori”).

18. Ciclo di acquisto

Alcuni acquisti hanno un ciclo: sono stagionali o si verificano in determinati momenti. Sapere dove sono i tuoi clienti nel loro unico ciclo di acquisto può guidare le tue campagne di email marketing.

Ad esempio, supponiamo che tu venda pannolini e un pacchetto di solito dura un mese. Quando il cliente sta probabilmente iniziando a rimanere senza pannolini (diciamo, 21 giorni dopo l’acquisto), potresti inviare loro un’e-mail di promemoria amichevole chiedendo loro se sono pronti per una nuova spedizione.

19. Stage nell’imbuto di vendita

Ogni fase dell’abbonato nella tua canalizzazione di vendita dovrebbe determinare quale e-mail riceverà successivamente.

I nuovi abbonati devono essere nutriti. I cavi caldi devono essere preparati per la vendita e infine venduti. I clienti devono essere presentati con vendite incrociate o upsell. Ogni fase dovrebbe avere una propria campagna di email marketing unica.

20. Modifica dell’impegno

A volte le persone si impegnano semplicemente e smettono di interagire con le tue e-mail come una volta. Questo può succedere qualunque cosa tu faccia. Tuttavia, se non fai nulla per coinvolgere nuovamente gli iscritti, potresti perderli per sempre.

Duolingo è sensibile al fatto che probabilmente sei stato occupato, quindi quando non hai effettuato l’accesso per un po ‘ti inviano un’email mirata con l’invito all’azione a prendere una lezione di 5 minuti per tornare in pista . Chiunque può risparmiare 5 minuti, giusto?

Ci manchi Duolingo Email

21. Modifica del comportamento di acquisto

Soprattutto se offri un abbonamento mensile o hai un prodotto che deve essere riacquistato su base regolare, devi verificare con i clienti quando cambiano il loro comportamento di acquisto.

Se un cliente annulla la sua iscrizione, potresti voler inviare una e-mail per chiedergli perché. Anche se non ricevi indietro quel cliente, la sua risposta ti aiuterà a migliorare l’esperienza per i futuri clienti.

22. Mobile vs. Desktop

I consumatori online utilizzano sempre più i loro dispositivi mobili per l’eCommerce. E mentre potresti ottimizzare i tuoi contenuti per dispositivi mobili , stai segmentando la tua lista e-mail?

Se la risposta è “no”, potresti voler ripensare la tua attuale strategia di segmentazione della posta elettronica. L’esperienza di lettura e-mail è completamente diversa a seconda che tu stia leggendo sul tuo cellulare o sul desktop.

mobile email-marketing-12-638-e1462552862759

La maggior parte delle statistiche sulla posta elettronica indica la crescente tendenza dell’accesso alla posta in arrivo da dispositivi mobili. EmailMonday fornisce diverse statistiche a sostegno di ciò, a dimostrazione del fatto che il 61,9% delle e-mail aperte si è verificato su dispositivi mobili nel 2019.

Si prevede che questa tendenza continuerà, il che significa che la progettazione e-mail reattiva sarà più importante che mai, quindi assicurati di segmentare l’elenco in base al dispositivo del tuo abbonato. E non dimenticare che dovresti indirizzare i tuoi popup e i moduli di attivazione anche al tuo pubblico mobile !

Ecco un esempio di una campagna e-mail di Domino. La versione desktop è a sinistra e la versione mobile è a destra:

domino-mobile-mailFonte immagine Selligent

23. Tipo di account e-mail

Se desideri perfezionare maggiormente la progettazione della tua e-mail, puoi segmentare in base ai diversi client e-mail utilizzati dai tuoi abbonati.

Forse un uso ancora migliore di questa segmentazione, tuttavia, è quello di interpolare quali altri servizi hanno i tuoi abbonati con il loro provider di posta elettronica. Ad esempio, HubSpot suggerisce di chiedere a tutti coloro che hanno un indirizzo Gmail di aggiungere il tuo blog a Google Reader.

24. Affiliati

Hai un programma di affiliazione ? Non dimenticare i tuoi affiliati! Coltivare quella relazione ripagherà davvero, quindi assicurati di avere campagne di posta elettronica specifiche solo per loro.

Ad esempio, potresti organizzare un concorso per i tuoi affiliati e offrire un grande premio a chiunque abbia il maggior numero di vendite nei prossimi 30 giorni. Puoi anche inviare aggiornamenti via email ai tuoi affiliati mentre il concorso procede, mettendo in mostra la “classifica” degli affiliati che si trovano attualmente nella Top 10.

zubbit_leaderboard

25. Iscritti che ti hanno segnalato

Forse non hai un programma di affiliazione, ma hai abbonati che ti hanno indirizzato ai loro amici. Questi sono abbonati di grande valore che dovrebbero essere trattati con particolare cura, quindi dai a quelle persone un tag speciale.

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com

Una volta taggato, puoi offrire a questi abbonati evangelisti uno speciale regalo di ringraziamento, uno sconto esclusivo o un accesso VIP che nessun altro riceve. Fai loro sapere quanto li apprezzi per aver sparguto la voce sul tuo marchio e ti mostreranno una lealtà immortale.

26. Clienti che non hanno lasciato una recensione

I tuoi clienti possono essere i tuoi migliori sostenitori del marchio, ma solo se agiscono condividendo la loro esperienza.

Ai clienti che non hanno ancora lasciato una recensione può essere inviata un’email mirata con una richiesta amichevole di lasciare una recensione . TradeGecko fa un ottimo lavoro facendo prima i complimenti al cliente, quindi facendo la sua richiesta di lasciare una recensione e chiudendo l’e-mail con un altro complimento.

TradeGecko-Lasciare-a-Review-mail

27. Clienti mattoni e malta

Se hai sia un mortaio che un negozio online, segmenta i tuoi clienti in base a dove acquistano. In questo modo, puoi fornire informazioni specifiche ai tuoi clienti fisici su promozioni solo in negozio.

28. Valore a vita del cliente

Hai diversi profili di clienti che valgono più o meno per la loro vita come cliente ? Assicurati di segmentare quelli in modo da poter davvero concentrarti su quei clienti che valgono di più a lungo termine.

Ad esempio, potresti avere un segmento di clienti di consulenza che ti assumono per dare loro consigli e un altro segmento che ti assume per fornire loro servizi di fascia alta e fatti per te. I clienti fatti per te hanno un valore di vita molto più alto, quindi potresti voler dare loro un trattamento speciale.

29. Attività del sito Web

Monitora l’attività del tuo abbonato sul tuo sito web in modo da sapere esattamente cosa stanno cercando.

Ad esempio, Canopy prende i tuoi dati personalizzati raccolti dal loro sito Web per curare articoli molto specifici per te. Non solo, ma ti dicono i criteri esatti che hanno usato. È come se ti leggessero nella mente!

Canopy-Website-Behavior-mail

30. Inattività del sito Web

È inoltre possibile utilizzare l’inattività del sito Web per segmentare l’elenco di posta elettronica e riportare tali utenti in attività.

Handy segnala agli utenti che hanno ottenuto un credito gratuito, ma in realtà non lo hanno mai rivendicato sul loro sito web.

Handy-Reminder-mail

E Dropbox ti invia un’email quando ti registri per il loro servizio ma non segui l’installazione.

copia dropbox-non-installata-e-mail

31. Cronologia delle visite al Web Store

Utilizza i dati di visita del tuo sito Web per inviare campagne e-mail mirate agli abbonati che hanno visitato il tuo negozio web o la pagina di vendita ma che non hanno acquistato.

Ad esempio, potresti far loro sapere che l’offerta sta per scadere. In alternativa, potresti offrire loro la spedizione gratuita o un bonus gratuito per addolcire l’affare.

Libero-Trasporto-On-Your-Huckberry-Order

32. Buyer Persona

La maggior parte delle aziende ha più di un acquirente . Queste persone di solito hanno esigenze diverse e rispondono a copie diverse, quindi perché non inviare campagne mirate a ciascuna?

Puoi creare elenchi di posta elettronica mirati separando i tuoi abbonati in varie persone acquirente osservando a cosa hanno aderito , a cosa hanno fatto clic all’interno delle tue campagne e-mail e il loro comportamento sul tuo sito web. Utilizzare tali informazioni collettive per creare segmenti per ciascuno dei profili dei clienti.

Il targeting a livello di pagina di OptinMonster semplifica la segmentazione in base al personaggio dell’acquirente. Puoi utilizzare le regole di visualizzazione per scegliere come target specifici acquirenti con un modulo di attivazione specifico, quindi aggiungere automaticamente tali abbonati a un segmento del tuo elenco e-mail.

OptinMonster targeting a livello di pagina

33. Titolo di lavoro

Cosa fa l’abbonato per vivere? Sono un designer o un direttore artistico? Sono un venditore o un rappresentante del servizio clienti?

Ogni titolo di lavoro ha diversi punti deboli che possono essere affrontati separatamente con la segmentazione.

34. Anzianità

Quando si tratta di prendere la decisione di acquistare il tuo prodotto o servizio, l’anzianità del tuo abbonato nella sua azienda svolge spesso un ruolo importante.

Ad esempio, un manager impegnato potrebbe voler sapere che la tua soluzione è qualcosa che può delegare ai propri dipendenti. D’altra parte, il dipendente dovrà avere ragioni convincenti per dare al proprio manager per effettuare l’acquisto, poiché il motivo principale è rendere felice il proprio manager.

35. Livello di abilità

Quanto è abile il tuo abbonato alla disciplina con cui stai cercando di aiutarlo? Sono un principiante completo o abbastanza abile? O sono già avanzati e stanno cercando di portare le loro abilità a un livello ancora più alto?

Il contenuto che invii ai tuoi abbonati può variare notevolmente a seconda del livello di abilità del tuo pubblico. Quindi sapere a che livello parlare con loro può essere estremamente utile per le tue campagne.

36. Compleanno

La segmentazione per compleanno è una cosa carina da fare per i tuoi iscritti e li fa sentire speciali.

Inviando loro e-mail mirate con offerte speciali o anche solo una semplice nota di “buon compleanno”, puoi connetterti con loro a un livello molto più personale.

Come puoi vedere in questo esempio da Facebook, non devi necessariamente dare loro nulla tranne un saluto amichevole. Dopo tutto, a chi non piace essere ricordato per il loro compleanno?

Happy-Birthday-cliente-mail-da-Facebook

37. Meteo

Il tempo gioca un ruolo nel comportamento del tuo abbonato? Usa ciò che sai del tempo nella loro zona per invogliarli a compiere l’azione che desideri.

Ad esempio, Airbnb ha inviato la seguente e-mail a un segmento dei suoi abbonati che vivono in parti degli Stati Uniti che sapevano di avere un clima freddo. L’e-mail invita gli abbonati a fare un viaggio con una copia che recita: “Ti sei svegliato dalla parte sbagliata del fronte freddo? Jack Frost è tornato. Salta presto la città. “

Localizzata-promozionale-mail-da-Airbnb

38. Psicografia

Cosa puoi dedurre sui dati psicologici del tuo abbonato dai tuoi dati?

La psicografia sono tratti come personalità, valori, opinioni, attitudini, interessi e stili di vita. Se sai cosa “spunta” i tuoi abbonati, il targeting per e-mail sarà molto più semplice ed efficace.

Puoi raccogliere i tuoi dati da magneti di piombo scaricati su clic e attività del sito Web per “profilare” i tuoi iscritti in base a dati psicografici e inviare loro e-mail mirate che si concentrano proprio su ciò di cui hanno bisogno da te.

39. Partecipazione all’evento

Usa i tuoi dati su chi ha partecipato ai tuoi eventi per inviare e-mail segmentate.

Ad esempio, potresti tenere traccia delle persone che hanno partecipato al tuo webinar rispetto a quelle che si sono registrate ma non si sono mai presentate.

In alternativa, potresti avere un segmento di abbonati che hanno partecipato al tuo evento di persona in modo da poter inviare loro foto dall’evento e avvisarli del prossimo che hai in programma.

40. Industria aziendale

Se raccogli informazioni di settore sui tuoi abbonati, puoi personalizzare i tuoi contenuti e-mail in modo che siano altamente pertinenti per loro.

Forse hai scritto un post sul blog su come commercializzare la tua attività. Quando promuovi quel post sul tuo elenco e-mail, potresti inviare una e-mail ai tuoi abbonati immobiliari che spiega come questo post sul blog li aiuterà a ottenere più clienti. Potresti inviare un’altra e-mail ai proprietari del tuo ristorante che spieghi come il tuo post sul blog li aiuterà ad attirare più clienti attraverso la porta e così via.

41. Tipo di attività

Se i tuoi abbonati hanno un’attività in proprio, puoi segmentare in base al tipo di attività in loro possesso.

Sono un eCommerce o un mattone e malta, un franchising o un no profit, un’impresa o una piccola impresa?

Ogni tipo di attività ha le proprie esigenze uniche che è possibile affrontare specificatamente segmentando.

42. Intervistati dell’indagine

Se hai inviato un sondaggio , invia qualcosa di speciale a coloro che hanno partecipato.

Saranno felici di sapere che rispetti e apprezzi il tempo che hanno impiegato per aiutarli!

Nathan Barry Grazie Email

Fonte immagine: ConvertKit

43. Scadenza dell’iscrizione

La versione di prova gratuita del tuo abbonato sta per scadere? Che ne dici del loro abbonamento che è quasi arrivato? Fai sapere loro che è tempo di aggiornare o rinnovare.

Ecco un esempio di Apple Music. Ti rendono super facile permettendoti di “Attivare il rinnovo automatico”.

Scadenza-Mela-Music-mail

44. Partecipazione al webinar

Segmenta gli abbonati che si sono registrati per un webinar indipendentemente dal fatto che abbiano partecipato o meno. In questo modo, puoi coinvolgere nuovamente coloro che non hanno partecipato con l’opportunità di registrarsi per il bis. Oppure puoi semplicemente dare loro un breve riassunto di ciò che hanno perso.

Puoi anche segmentare i partecipanti al webinar in base alla durata della chiamata. Coloro che rimangono per l’intera presentazione potrebbero ottenere uno speciale download di bonus, mentre quelli che abbandonano presto potrebbero ricevere un sondaggio sul perché sono dovuti andare o su cosa ha causato loro di perdere interesse.

45. VIP

Ricompensa l’1% superiore della tua lista e-mail in termini di coinvolgimento e attività di acquisto con qualcosa di esclusivo, solo per loro.

Muzli fa sentire speciali i propri abbonati con un’anteprima esclusiva e una registrazione anticipata, prima del lancio ufficiale (che non avverrà fino alla settimana successiva):

Muzli-utenti-exclusive1

E sì, puoi segmentare la tua lista e-mail anche in base ai dati demografici …

46. ​​Genere

Se hai offerte diverse per uomini e donne, vai avanti e segmenta i tuoi abbonati per genere.

Adidas invia due campagne e-mail completamente diverse. Otterrai l’uno o l’altro a seconda che tu sia maschio o femmina.

Contenuto di Gender Adidas

47. Età

A volte la segmentazione per età dell’abbonato può essere importante per relazionarsi meglio con loro.

Ad esempio, Derek Halpern segmenta i suoi abbonati per età quando prendono il suo strumento di valutazione dell’imprenditore . Quindi, ricevono un’e-mail con una storia su un imprenditore simile che è anche vicino a loro in età:

Derek-Halpern-imprenditore-valutazione-Tool-Risultato

48. Reddito

Segmentare i tuoi iscritti in base al reddito può essere utile.

Ad esempio, alcuni abbonati hanno bisogno di informazioni diverse a seconda del loro reddito attuale. Se i tuoi abbonati sono proprietari di piccole imprese, un segmento potrebbe voler imparare da te su come far crescere la loro attività a 5 cifre a 6 cifre. Un altro segmento potrebbe voler sapere come scalare da 6 cifre a 7 cifre. Ancora un altro segmento potrebbe solo voler sapere come fare il loro primo mese 2K.

49. Livello di istruzione

In alcuni casi, può essere sensato segmentare in base al livello di istruzione.

Ad esempio, se sei un istituto di istruzione, potresti dover inviare contenuti e promozioni diversi agli abbonati il ​​cui livello di istruzione più elevato è un diploma di scuola superiore, rispetto a coloro che hanno conseguito la laurea e stanno cercando di ottenere il loro Master.

50. Occupazione

Se sei un coach di carriera o un recruiter, potresti dover segmentare in base all’occupazione. I tuoi gruppi potrebbero assomigliare a questo: 1) abbonati che vogliono cambiare carriera, 2) abbonati che sono disoccupati e in cerca di lavoro, 3) abbonati che vogliono semplicemente “salire la scala aziendale”.

Questo è tutto!

50 modi intelligenti per segmentare la tua lista e-mail. Se questo elenco sembra travolgente, non preoccuparti: non è necessario utilizzare tutte queste idee. Basta scegliere uno o due per iniziare. Puoi continuare a fare riferimento a questo elenco man mano che le tue esigenze crescono e le tue campagne di email marketing diventano più sofisticate.

Ma man mano che cresci e inizi a segmentare il tuo pubblico, potresti voler aggiungere una piccola svolta alla tua attuale strategia di marketing per raccogliere informazioni sui tuoi contatti.

In che modo i sondaggi di segmentazione si adattano alla tua strategia attuale

Dove si inserisce un sondaggio di segmentazione nella tua attuale strategia

Ora hai 50 idee su come segmentare in modo intelligente il tuo pubblico. Alcune di queste informazioni che puoi rintracciare te stesso. Cose come tassi di apertura, cronologia degli acquisti, abbandono del carrello e altre metriche sono reperibili tramite il software di monitoraggio delle analisi.

Ma alcune informazioni sono più complicate. Devi chiedere direttamente ai tuoi clienti, il che pone la domanda:

Come posso ottenere queste informazioni sul mio pubblico in modo da poterle segmentare in modo appropriato?

Sì … quello è grande. Fortunatamente, esiste una strategia davvero semplice per farlo. Si chiama Sondaggio di segmentazione .

Ed è fantastico.

Che cos’è un sondaggio di segmentazione ?

Un sondaggio di segmentazione è un piccolo questionario che hai compilato i lead attuali o potenziali per inserirli negli elenchi di segmentazione appropriati. In altre parole, si tratta di sondaggi che utilizzi per scoprire ulteriori informazioni su segmenti specifici del tuo pubblico.

Quando i tuoi clienti o lead compilano questo tipo di informazioni, puoi organizzare meglio la tua lista e-mail e creare campagne più mirate.

Ma prima, dobbiamo capire come un sondaggio di segmentazione si adatta alla tua canalizzazione di marketing.

Dove incorporare un sondaggio di segmentazione nella tua strategia di marketing

Dove si inserisce il tuo sondaggio di segmentazione?

Quando si tratta di chiedere al pubblico di compilare un sondaggio di segmentazione, il posto giusto dipende da dove ti trovi nella tua strategia di marketing.

Esistono tre situazioni che cambiano quando aggiungi il sondaggio di segmentazione:

  • Stai iniziando senza una lista di e-mail
  • Vuoi organizzare un attuale elenco di email
  • Desideri segmentare i nuovi utenti durante l’aggiornamento dell’elenco di posta elettronica corrente

Diamo un’occhiata a tutti e tre.

Scenario  1: hai appena iniziato e non hai un elenco di email

Questo è lo scenario più semplice per aggiungere un sondaggio di segmentazione alla tua strategia di marketing. Perché? Perché partire da zero significa che puoi organizzare ogni nuovo vantaggio che ottieni fin dall’inizio.

L’aggiunta di un sondaggio di segmentazione in questa situazione è molto simile alla creazione di un imbuto dell’applicazione , ma con una grande differenza. Ecco come funziona:

Costruisci una campagna optin standard con un solido magnete al piombo per ottenere l’indirizzo email dei tuoi traffici. A differenza di una canalizzazione di applicazione, non chiederai ai tuoi clienti di compilare il sondaggio di segmentazione prima di avere il loro indirizzo email.

Questo perché una canalizzazione dell’applicazione è progettata per qualificare il giusto tipo di lead per le vendite di biglietti elevati. In questo caso, tuttavia, si desidera che il maggior numero possibile di contatti favorisca tali relazioni nel tempo.

Quindi la cosa più importante è assicurarsi che il sondaggio non stia perdendo lead a causa dell’abbandono del modulo .

Una volta ricevuta l’e-mail dell’utente, dovresti inviare loro un’e-mail di benvenuto (che contiene il magnete principale). Qui è dove li reindirizzi a un sondaggio di segmentazione. Puoi farlo in due modi:

  • Fagli compilare il sondaggio per accedere al magnete al piombo
  • Fornisci il magnete principale e richiedi che compili il sondaggio

Ci sono aspetti positivi e negativi in ​​entrambe le strategie. Il primo porterà al completamento di più sondaggi, ma potrebbe ridurre l’esperienza dell’utente (UX). Quest’ultimo metodo avrà probabilmente meno completamenti del sondaggio ma migliora la UX.

Dipende da quanto ti piacerebbe essere aggressivo.

Nota: per il meglio dei due mondi, puoi offrire un secondo magnete principale nell’e-mail di benvenuto come incentivo per compilare il sondaggio di segmentazione. Ciò porta ad un alto tasso di completamento del sondaggio e mantiene una UX positiva.

Da lì, puoi prendere le risposte dei tuoi lead e inserirle negli elenchi di segmentazione giusti per le future campagne e-mail.

Scenario 2: hai già un grande elenco di e-mail che desideri segmentare

Questo scenario è un po ‘più complicato perché probabilmente non sarai in grado di segmentare gran parte del tuo pubblico. Dipende da quanto è impegnata la tua lista e-mail e da quanto in genere rispondono alle tue e-mail.

Detto questo, anche segmentare correttamente il 10% della tua lista e-mail è meglio di niente!

In questo caso, ti consigliamo di sviluppare un magnete principale piccolo ed esclusivo come incentivo per il tuo pubblico a compilare il sondaggio di segmentazione.

Ora sappiamo cosa stai pensando:

Sul serio? Tutto questo funziona solo per poter ottenere un po ‘più di informazioni sul mio pubblico?

Ma devi considerare la segmentazione del pubblico come un investimento. Organizzando il tuo pubblico in raggruppamenti specifici, le tue campagne saranno più mirate che, ovviamente, aumenteranno le vendite.

Quindi trascorri qualche ora e crea un nuovo magnete principale per premiare la parte del tuo pubblico che completa il sondaggio di segmentazione.

Una volta che hai un magnete al piombo killer, sei pronto! Invia un’e-mail speciale a tutto il tuo pubblico per offrire il tuo nuovo magnete principale.

Quindi prendi le informazioni dalle risposte che hai ricevuto e ordina i tuoi utenti nei loro elenchi di segmentazione appropriati.

Scenario 3: stai attivamente ottenendo nuovi contatti e hai una grande lista di e-mail

Se non sei una persona di tipo A, questo non è un posto divertente dove stare. In questo momento, stai costantemente iniettando lead casuali in un elenco di email disorganizzato.

Non sarebbe più semplice lasciare che il caos cresca!?!

Sì. Ma promettiamo che varrà la pena sistemare tutto. E la buona notizia è che se hai letto così lontano, sai già esattamente cosa fare!

Si tratta solo di completare entrambi gli scenari che abbiamo visto sopra.

Quindi, prima di tutto, devi rielaborare la tua campagna di acquisizione dei lead. Più specificamente, dovresti riscrivere la tua email di benvenuto per includere il sondaggio di segmentazione proprio come abbiamo visto nello Scenario 1  (sopra).

Ancora una volta, è una buona idea creare e offrire un nuovo magnete al piombo per incoraggiare gli utenti a prendersi il tempo necessario per compilarlo.

E la cosa grandiosa è che puoi utilizzare questo stesso magnete principale per attirare la tua attuale lista e-mail per compilare il sondaggio di segmentazione.

Da lì, puoi creare una semplice campagna e-mail per ottenere il tuo elenco corrente per compilare anche il sondaggio di segmentazione. Questo è ciò che abbiamo appena descritto nello Scenario 2 (sopra).

Man mano che la tua attuale lista viene correttamente segmentata, avrai già un sistema pronto per mettere i nuovi contatti nel posto giusto. Dopo alcune ore, tutti i lead attuali verranno organizzati per campagne di posta elettronica più mirate.

Ma c’è solo un’ultima cosa che dobbiamo guardare prima di chiamarlo un giorno …

Come creare sondaggi di segmentazione

Fare un sondaggio di segmentazione varierà da una società all’altra. In altre parole, qui non esiste un modello “taglia unica”. Dipende dal tipo di informazioni di cui hai bisogno e da come desideri organizzare i tuoi clienti.

Tuttavia, possiamo aiutarti completamente durante il processo, anche se non sappiamo esattamente quali domande devi porre. In questo articolo, abbiamo elencato 50 modi per segmentare in modo intelligente il tuo pubblico.

Osservando queste opzioni, puoi scegliere le prime 5-10 informazioni di cui hai bisogno.

Da lì, puoi iniziare a costruire il tuo sondaggio utilizzando il software che preferisci. Ti consigliamo di utilizzare WPForms , per un paio di motivi:

  • È facile da usare
  • Puoi incorporare il sondaggio direttamente sul tuo sito

Ecco come funziona. Vai su WPForms nella dashboard di WordPress e fai clic su Componenti aggiuntivi :

Componenti aggiuntivi di WPforms

Nel campo Cerca componenti aggiuntivi , digitare Componente aggiuntivo Sondaggi e sondaggi :

Ricerche di sondaggi e sondaggi in WPForms

Quindi fare clic su Installa componente aggiuntivo  e quindi Attiva :

Attiva il modulo aggiuntivo Survey Form

Una volta attivato, è necessario tornare indietro per creare il modulo. Vai alla dashboard di WordPress, fai clic su WPForms e quindi Aggiungi nuovo :

WPForms Aggiungi nuovo

Scegli il modulo di sondaggio :

Scegli Componente aggiuntivo modulo sondaggio

Ora sei pronto per compilare il tuo sondaggio!

Crea il tuo modulo di sondaggio

Per informazioni più dettagliate su questo argomento, consulta la loro guida su come creare facilmente un sondaggio con WordPress .

Quel post ha tutto ciò che devi sapere per creare un sondaggio di segmentazione personalizzato.

Ora puoi incorporare il modulo ovunque sul tuo sito! Ancora una volta, non entreremo in come incorporare il modulo in questo articolo, ma WPForms ti ha coperto con questo tutorial  (e non preoccuparti, è super semplice).

Man mano che arrivano le tue risposte, sarai in grado di creare elenchi di segmentazione altamente organizzati e mirati all’interno del tuo fornitore di servizi di posta elettronica.

Se stai leggendo questo, significa che sei seriamente intenzionato a creare le campagne e-mail più mirate possibili. E ora, vogliamo sentirti:

Quali idee usi per la segmentazione dell’email? Ce ne sono alcuni che ci siamo persi? In tal caso, faccelo sapere su Facebook o Twitter . Ci piacerebbe avere tue notizie.

E se sei interessato a tutorial ancora più killer, vai sul nostro canale YouTube . Non dimenticare di iscriverti.

Ma prima che tu sia in grado di segmentare il tuo pubblico, devi ricevere le loro email! Ed è qui che entriamo?

Inizia subito con OptinMonster e in

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1818 shares
Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close