4p del marketing: Quali sono e Cosa sono le 4P?

Le quattro P del marketing sono i fattori chiave coinvolti nella commercializzazione di un bene o servizio. Sono il prodotto, il prezzo, il luogo e la promozione di un bene o servizio. Spesso definite marketing mix , le quattro P sono vincolate da fattori interni ed esterni nell’ambiente aziendale complessivo e interagiscono in modo significativo l’una con l’altra.

Le 4 P sono utilizzate dalle aziende per identificare alcuni fattori chiave per la loro attività, incluso ciò che i consumatori vogliono da loro, come il loro prodotto o servizio soddisfa o non soddisfa tali esigenze, come il loro prodotto o servizio viene percepito nel mondo, come si posizionano fuori dai loro concorrenti e come interagiscono con i loro clienti.

PUNTI CHIAVE

  • Le quattro P sono i quattro fattori essenziali coinvolti nella commercializzazione di un bene o servizio al pubblico.
  • Queste sono le quattro P: il prodotto (il bene o il servizio), il prezzo (quello che paga il consumatore), il luogo (il luogo in cui viene commercializzato un prodotto) e la promozione (la pubblicità).
  • Il concetto delle quattro P esiste dagli anni ’50; man mano che l’industria del marketing si è evoluta, anche i concetti di persone, processi e prove fisiche sono diventati componenti importanti del marketing di un prodotto.

Capire le 4 P

Neil Borden ha reso popolare l’idea del marketingmix e dei concetti che in seguito sarebbero stati conosciuti principalmente come le quattro P negli anni ’50. Borden era un professore di pubblicità all’Università di Harvard. Il suo articolo del 1964 intitolato “Il concetto di marketing mix” ha dimostrato i modi in cui le aziende potrebbero utilizzare le tattiche pubblicitarie per coinvolgere i propri consumatori. Decenni dopo, i concetti resi popolari da Borden vengono ancora utilizzati dalle aziende per pubblicizzare i loro beni e servizi.

Quando sono state introdotte per la prima volta, le idee di Borden erano molto influenti nel mondo degli affari e sono state sviluppate e perfezionate nel corso di un certo numero di anni da altri attori chiave del settore. In realtà è stato E. Jerome McCarthy, professore di marketing alla Michigan State University, che ha affinato i concetti nel libro di Borden e ha creato l’idea delle “4 P”, un termine che è ancora usato oggi. Nel 1960, McCarthy scrisse il libro “Marketing di base: un approccio manageriale”, rendendo ulteriormente popolare l’idea delle 4 P.

All’epoca in cui il concetto è stato coniato per la prima volta, il marketing mix ha aiutato le aziende a tenere conto delle barriere fisiche che impedivano l’adozione diffusa del prodotto. Oggi Internet ha aiutato le imprese a raggiungere un maggiore livello di integrazione tra imprese e consumatori e anche a superare alcune di queste barriere. Persone, processi e prove fisiche sono estensioni delle 4 P originali e sono più rilevanti per le attuali tendenze del marketing.

Qualsiasi strategia di marketing di successo richiede una rivisitazione nel tempo. Se stai sviluppando una strategia a 4 P per la tua attività, è importante capire che gli elementi del primo marketing mix che crei non sono destinati ad essere statici; sono pensati per essere adattati e perfezionati man mano che il prodotto della tua azienda cresce e i tuoi potenziali acquirenti cambiano.

Come funzionano le quattro P

Prodotto

Prodotto si riferisce a un bene o servizio che un’azienda offre ai clienti. Idealmente, un prodotto dovrebbe soddisfare una domanda dei consumatori esistente. Oppure un prodotto può essere così convincente che i consumatori credono di aver bisogno di averlo e crea una nuova domanda. Per avere successo, i professionisti del marketingdevono comprendere il ciclo di vita di un prodotto e i dirigenti aziendali devono disporre di un piano per gestire i prodotti in ogni fase del loro ciclo di vita. Il tipo di prodotto determina anche in parte quanto le aziende possono addebitarlo, dove dovrebbero posizionarlo e come dovrebbero promuoverlo sul mercato.

Molti dei prodotti di maggior successo sono stati i primi nella loro categoria. Ad esempio, Apple è stata la prima a creare uno smartphone touchscreen in grado di riprodurre musica, navigare in Internet ed effettuare chiamate. A partire da novembre 2018, Apple ha smesso di fornire dati sulle vendite pubbliche per l’iPhone. Tuttavia, a partire dal 1 novembre 2018, le vendite totali di iPhone sono state pari a $ 2,2 miliardi. Apple ha rivelato di aver venduto il suo miliardesimo dispositivo iOS il 22 novembre 2014. E nel 2018, la società ha annunciato che si stava avvicinando alla vendita del suo due miliardesimo dispositivo iOS. 1 2

Prezzo

Il prezzo è il costo che i consumatori pagano per un prodotto. I marketer devono collegare il prezzo al valore reale e percepito del prodotto, ma devono anche considerare i costi di fornitura, gli sconti stagionali ei prezzi dei concorrenti. In alcuni casi, i dirigenti aziendali possono aumentare il prezzo per dare al prodotto l’aspetto di un lusso. In alternativa, possono abbassare il prezzo in modo che più consumatori possano provare il prodotto.

I marketer devono anche determinare quando e se lo sconto è appropriato. Uno sconto a volte può attirare più clienti, ma può anche dare l’impressione che il prodotto sia meno esclusivo o meno lussuoso rispetto a quando aveva un prezzo più alto.

UNIQLO, con sede in Giappone, è un produttore di abbigliamento di abbigliamento casual globale. Come i suoi concorrenti, altri famosi marchi di abbigliamento casual come Gap e Zara, UNIQLO crea capi di uso quotidiano a basso prezzo.

Ciò che rende UNIQLO unico è che crea prodotti innovativi e di alta qualità. È in grado di farlo acquistando il suo tessuto dai suoi partner produttori di materiali, assicurando materiali stabili e di alta qualità a basso costo ordinando grandi volumi e cercando continuamente il materiale della più alta qualità e del minor costo nel mondo. L’azienda inoltre negozia direttamente con i suoi produttori e ha costruito partnership strategiche con produttori giapponesi innovativi e di alta qualità.

UNIQLO esternalizza anche la sua produzione a fabbriche partner; poiché non possiede stabilimenti propri, ha la flessibilità di cambiare partner di produzione se la migliore posizione di produzione cambia nel tempo. Infine, l’azienda si avvale di un team di abili artigiani tessili che invia alle fabbriche partner in tutto il mondo per il controllo qualità. Inoltre, i responsabili della produzione visitano le fabbriche una volta alla settimana per risolvere i problemi di qualità.

Posto 

Quando un’azienda prende decisioni in merito al luogo, sta cercando di determinare dove vendere un prodotto e come consegnarlo al mercato. L’obiettivo dei dirigenti aziendali è sempre quello di presentare i propri prodotti ai consumatori che hanno maggiori probabilità di acquistarli.

In alcuni casi, questo può riferirsi al posizionamento di un prodotto in determinati negozi, ma si riferisce anche al posizionamento del prodotto sull’esposizione di un negozio specifico. In alcuni casi, il posizionamento può riferirsi all’atto di includere un prodotto in programmi televisivi, film o pagine web per attirare l’attenzione sul prodotto.

Il film del 1995 GoldenEye è stato il diciassettesimo episodio della serie di film di James Bond. È stato il primo film di Bond a non presentare un’auto Aston Martin. Invece, l’attore britannico Pierce Brosnan è salito su una Z3 della BMW. Sebbene la Z3 non sia stata rilasciata fino a mesi dopo che il film era uscito dai cinema, BMW ha ricevuto 9.000 ordini per l’auto il mese successivo all’uscita del film.

Promozione

La promozione include pubblicità, pubbliche relazioni e strategia promozionale. L’obiettivo della promozione di un prodotto è quello di rivelare ai consumatori perché ne hanno bisogno e perché dovrebbero pagare un certo prezzo per averlo.

Gli esperti di marketing tendono a legare insieme elementi di promozione e posizionamento in modo da poter raggiungere il proprio pubblico principale. Ad esempio, nell’era digitale, i fattori “luogo” e “promozione” sono tanto online quanto offline. In particolare, dove viene visualizzato un prodotto sulla pagina Web o sui social media di un’azienda, nonché quali tipi di funzioni di ricerca attivano annunci pubblicitari mirati corrispondenti per il prodotto.

Il marchio svedese di vodka Absolut ha venduto solo 10.000 casse della sua vodka nel 1980. Ma nel 2000, l’azienda aveva venduto 4,5 milioni di casse, grazie in parte alla sua iconica campagna pubblicitaria. Le immagini della campagna presentavano la bottiglia della firma del marchio disegnata come una gamma di immagini surreali: una bottiglia con un alone, la bottiglia fatta di pietra o come il contorno di alberi su una pista da sci. Ad oggi, questa campagna pubblicitaria di Absolut è una delle campagne pubblicitarie continue più longeve di tutti i tempi, dal 1981 al 2005.

4 domande frequenti sul marketing

Cosa significano le 4 P nel marketing?

Prodotto, prezzo, promozione e luogo costituiscono le 4 P del marketing mix. Questi sono i fattori chiave che sono coinvolti nella commercializzazione di un bene o servizio.

Quali sono le 4 P del marketing e degli esempi?

Le 4 P del marketing sono luogo, prezzo, prodotto e promozione. Integrando attentamente tutte queste strategie di marketing in un marketing mix, le aziende possono assicurarsi di avere un prodotto o servizio visibile e richiesto a un prezzo competitivo e promosso ai propri clienti.

Luogo si riferisce a dove e come le persone acquistano il tuo prodotto. Alcuni esempi di luoghi in cui i consumatori possono acquistare prodotti e servizi includono online tramite un browser Web, tramite un’app per smartphone, punti vendita al dettaglio, attraverso fiere o eventi, tramite canali di mercato come Amazon o Walmart o tramite un professionista delle vendite.

Il prezzo si riferisce a quanto costa il tuo prodotto o servizio. Il prezzo del tuo prodotto dipende dai tuoi concorrenti, dalla domanda, dal costo per produrre il prodotto e da ciò che i consumatori sono disposti a spendere. Le aziende devono anche considerare i loro modelli di prezzo, inclusa la scelta tra acquisti una tantum e modelli di abbonamento.

Prodotto si riferisce al prodotto o ai servizi che la tua azienda fornisce al tuo pubblico di destinazione. Il prodotto fornito da un’azienda può variare in modo significativo a seconda del tipo di azienda e di ciò che fa. Ad esempio, McDonald’s fornisce fast food coerente, inclusi hamburger, patatine fritte e prodotti a base di pollo, mentre Salesforce fornisce software di gestione delle relazioni con i clienti (CRM) e strumenti di automazione del marketing per le aziende.

La promozione si riferisce alla pubblicità specifica e ponderata che raggiunge il mercato di riferimento di un’azienda. Un’azienda potrebbe utilizzare una campagna Instagram, una campagna di pubbliche relazioni che mette in mostra un prodotto o una campagna e-mail per raggiungere il suo pubblico nel posto giusto e al momento giusto.

Come usi le 4 P del marketing?

Il modello delle 4P può essere utilizzato quando stai pianificando una nuova impresa commerciale, valutando un’offerta esistente o cercando di ottimizzare le tue vendite con il tuo pubblico di destinazione. Può anche essere usato per testare la tua attuale strategia di marketing.

La linea di fondo

Le quattro P del marketing (prodotto, prezzo, luogo, promozione) sono spesso chiamate marketing mix. Questi sono gli elementi chiave coinvolti nel marketing di un bene o servizio e interagiscono in modo significativo tra loro. Considerare tutti questi elementi è un modo per affrontare una strategia di marketing olistica.