4 motivi per cui l’oro è un metallo straordinario e come riconoscere l’oro falso

Questi sono solo alcuni dei motivi per cui l’oro è così sorprendente.

Plasticità

L’oro è un metallo giallo tenue con una bellissima lucentezza. È il più malleabile e duttile di tutti gli elementi. L’oro è così malleabile che può essere arrotolato in fogli semitrasparenti e così duttile da poter essere tirato in fili abbastanza piccoli da poter essere utilizzati nei semiconduttori. Un’oncia (28 g) d’oro può essere battuta fino a 300 piedi quadrati. Si potrebbe dire che l’oro è il Play-Doh dei metalli.

Conducibilità

L’oro è un ottimo conduttore di calore ed elettricità. Tra tutti i materiali preziosi, l’argento ha la più alta conducibilità termica e la più alta riflettanza della luce. Sebbene l’argento sia il miglior conduttore, rame e oro sono usati più spesso nelle applicazioni elettriche perché il rame è meno costoso e l’oro ha una resistenza alla corrosione molto più elevata. Poiché l’oro non si corrode mai e può essere modellato in qualsiasi forma, viene utilizzato per realizzare connettori elettrici di lunga durata in tutti i tipi di dispositivi.

Reattività

L’oro è uno degli elementi meno reattivi della tavola periodica. Non reagisce con l’ossigeno, quindi non si arrugginisce né si corrode. L’oro non è influenzato dall’aria, dall’acqua, dagli alcali e da tutti gli acidi tranne l’acqua regia (una miscela di acido cloridrico e acido nitrico) che può dissolvere l’oro. In effetti, la resistenza agli acidi dell’oro è uno dei motivi per cui i nostri test sugli acidi sono così accurati. L’oro reagisce con gli alogeni. Ad esempio, reagirà molto lentamente con il cloro gassoso a temperatura ambiente per formare cloruro d’oro, AuCl3. Se il cloruro d’oro viene riscaldato delicatamente, si decomporrà per rilasciare nuovamente gli elementi puri. L’oro è anche resistente alla maggior parte delle basi ad eccezione del cianuro di potassio.

Riflessione Energetica

La riflettanza superficiale di un materiale è la sua efficacia nel riflettere l’energia radiante. È la frazione della potenza elettromagnetica incidente che viene riflessa su un’interfaccia. L’oro è un buon riflettore dell’energia radiante elettromagnetica, comprese le onde radio, gli infrarossi e le radiazioni ultraviolette. Le caratteristiche proprietà ottiche dell’oro, combinate con la sua completa resistenza all’attacco in qualsiasi ambiente e la sua capacità di essere applicato come film molto sottili, rendono l’oro un materiale molto versatile per le applicazioni di diversi settori industriali. Ad esempio, l’oro viene spesso utilizzato nelle applicazioni aerospaziali per fornire rivestimenti protettivi per componenti satellitari e tute spaziali.

Come raffineria, trattiamo elevati volumi di oro in tutti i tipi di forme, pesi e livelli di purezza. Grazie alle nostre tecnologie siamo in grado di sfruttare diversi tipi di test per autenticare il valore di fusione di qualsiasi cosa un cliente possa portarci.

Tuttavia, ci sono anche diversi modi semplici e veloci per identificare la lega dall’oro puro.

Scolorimento: l’oro puro non si appanna, quindi controlla attentamente l’eventuale scolorimento. Anche lievi variazioni di tonalità possono rivelare oro falso.

Magneti: l’oro (come la maggior parte degli altri metalli preziosi) non è magnetico. Se il pezzo in questione reagisce al magnete, può solo significare che ferro, nichel o altro materiale ferromagnetico è legato con l’oro, quindi potrebbe essere un carato inferiore a quello pubblicizzato.

Graffio: anche senza acido, è sufficiente un semplice scratch test per scoprire molti tipi di oro falso. Un test di graffio della porcellana può essere eseguito utilizzando una piastrella non smaltata o una lastra di ceramica e graffiando l’oggetto sulla piastrella. Se lascia una striscia nera, l’oggetto non è oro. Se la striscia è di colore dorato, è probabile che l’oggetto sia dorato. Questo potrebbe graffiare il pezzo, ma non dovrebbe causare molti danni.

Prova di galleggiamento: verificare la galleggiabilità dell’oggetto facendolo cadere in un bicchiere d’acqua. L’oro vero è denso e affonderà, ma molte leghe galleggeranno. Inoltre, se il tuo pezzo si arrugginisce o scolorisce, allora è placcato o falso. Naturalmente, questo test è più efficace su piccoli campioni, come gioielli o scaglie alluvionali. Tieni presente che molti metalli progettati per assomigliare all’oro sono ancora abbastanza densi da affondare, quindi anche se il pezzo supera il test di galleggiamento, dovresti comunque provare ulteriori test.

In caso di incertezza, è sempre bene chiedere una consulenza specialistica.