Cerca

30 utili statistiche di Facebook che dovresti conoscere 2019

Un grande vantaggio di Facebook è che può essere molto conveniente. Tuttavia, è conveniente solo se gli annunci sono efficaci nel raggiungere i loro obiettivi di marketing, cosa che molte aziende fanno fatica a fare. Prova a utilizzare un servizio di gestione degli annunci professionale, come Hibu , per evitare di sprecare la spesa pubblicitaria e per raggiungere i tuoi obiettivi di marketing. Inizia con Hibu .

Visita Hibu

Ecco le principali statistiche di Facebook che ogni azienda dovrebbe conoscere, suddivise in tre categorie:

Attività dell’utente e coinvolgimento

Gli annunci di Facebook hanno successo solo quando le aziende comprendono il proprio pubblico e le esigenze e i comportamenti del pubblico. Comprendere le statistiche pertinenti sugli utenti di Facebook è una chiave per una strategia di marketing dei contenuti di successo .

1. Oltre il 50% degli utenti di Facebook effettua visite frequenti

Circa il 53% dei residenti negli Stati Uniti afferma di utilizzare Facebook “più volte al giorno”. Rispetto ad altre piattaforme di social media, questo ha portato Facebook al primo posto per il maggior numero di visite al giorno da parte dei suoi utenti. Ciò significa che le aziende hanno ampie opportunità di attirare l’attenzione degli utenti durante il giorno.

(Source: Statista)

2. Gli utenti di Facebook trascorrono oltre 40 minuti su Facebook al giorno

L’utente medio di Facebook trascorre 41 minuti sulla piattaforma ogni giorno. Tuttavia, trascorrono anche più di mezz’ora su Instagram, di proprietà di Facebook. Ciò significa che i marketer e gli inserzionisti stanno ottenendo una vasta esposizione su due piattaforme.

(Fonte: The Motley Fool )

3. Gli utenti trascorrono 10-12 minuti su Facebook per visita

Gli utenti di Facebook visitano Facebook più volte al giorno, con ogni visita in media dai 10 ai 12 minuti. Ciò indica alle aziende che è importante non solo pubblicare quotidianamente, ma essere attivi durante il giorno. Ciò contribuirà ad aumentare le possibilità di connessione con il tuo pubblico.

(Fonte: We Are Social )

4. Le storie di Facebook ottengono oltre 150 milioni di visualizzazioni al giorno

In media, le storie di Facebook hanno oltre 150 milioni di spettatori al giorno. Storie di Facebook, contenuti generati dagli utenti simili a Snapchat ma in cui gli utenti caricano contenuti sulla piattaforma social che scompare automaticamente dopo 24 ore e i formati di annunci di storie dovrebbero essere utilizzati dalle aziende per raggiungere più pubblico. Le storie dovrebbero essere utilizzate per mostrare al pubblico intrattenendo clip di ciò che sta accadendo in un determinato momento, aggiungendo più personalità a un marchio.

(Fonte: The Verge )

5. La fonte numero 1 di traffico su Facebook sono i dispositivi mobili

Un sorprendente 96% delle visite su Facebook proviene da un dispositivo mobile. Mentre questo numero è incredibilmente alto, è anche logico poiché gli utenti tendono a usare Facebook per ammazzare il tempo, ad esempio mentre aspettano il loro ordine in un bar o durante un tragitto giornaliero. Con ciò, le aziende possono essere più strategiche nella creazione di post e annunci ottimizzati per dispositivi mobili, comprese le pagine di destinazione ottimizzate per dispositivi mobili, per aumentare le interazioni e le conversioni.

(Fonte: Hootsuite )

6. L’utente medio fa clic su 2 annunci a settimana

Un utente medio di Facebook fa clic su otto annunci al mese o due annunci a settimana. Sebbene si tratti di un discreto numero di annunci con cui gli utenti interagiscono, è solo una piccola percentuale di annunci visualizzati dagli utenti. In generale, ogni inserzionista è alla fine alla ricerca di conversioni; prima di poter ottenere conversioni, il tuo annuncio deve ricevere clic. Per ottenere clic, utilizza titoli potenti combinati con immagini o video accattivanti.

(Fonte: We Are Social )

7. Gli utenti di Facebook sono i più attivi a metà settimana

Gli utenti sono più attivi il mercoledì e meno attivi la domenica. In generale, a metà settimana ha avuto un alto livello di attività, mentre i fine settimana hanno il minimo. Questa è una buona notizia per le imprese perché probabilmente non è necessario concentrarsi eccessivamente sulla produzione di contenuti al di fuori dell’orario di lavoro.

(Fonte: SproutSocial )

8. Le femmine hanno il 30% in più di probabilità di fare clic su un annuncio rispetto ai maschi

Ciò può indicare che gli annunci di Facebook destinati alle donne saranno più fruttuosi, ma questa statistica può anche essere indicativa di un volume più elevato di annunci visualizzati al pubblico femminile.

(Fonte: We Are Social )

9. Gli utenti di Facebook sono i più attivi tra le 9:00 e le 15:00

Gli utenti sono più attivi tra le 9:00 e le 15:00 e meno attivi prima delle 7:00 e dopo le 17:00. Per catturare il maggior coinvolgimento degli utenti, continua a pubblicare su Facebook nelle prime ore del giorno o, almeno, entro le ore lavorative.

(Fonte: SproutSocial )

10. Giovedì e venerdì dalle 13:00 alle 15:00 è il momento migliore per pubblicare

Il giorno e l’ora migliori in assoluto per pubblicare su Facebook è un pareggio tra giovedì e venerdì dalle 13:00 alle 15:00. Questo perché in questi giorni e orari si registra il maggior numero di utenti attivi sulla piattaforma e il massimo coinvolgimento degli utenti.

(Fonte: Hootsuite )

Tipi di utenti di Facebook

Affinché il marketing sia efficace, deve atterrare di fronte alle persone giuste. Conoscere il tuo pubblico su Facebook può aiutarti a gestire la tua pagina e i tuoi post in modo più strategico, dandoti la possibilità di creare annunci che parlano con loro.

11. Esistono solo 3,5 gradi di separazione tra gli utenti di Facebook

C’è solo 3,57 gradi di separazione tra l’utente medio di Facebook e qualsiasi altro utente. Ciò che dice è che le reti di amici su Facebook sono un’opportunità per le aziende di creare contenuti condivisibili che aumenteranno rapidamente e organicamente la loro portata.

(Fonte: ricerca su Facebook )

12. Gli utenti hanno una probabilità 5 volte maggiore di guardare un video dal cellulare

Le persone hanno una probabilità cinque volte maggiore di guardare un video da un dispositivo mobile rispetto a un computer desktop. Ciò non sorprende, dato che la maggior parte degli utenti accede a Facebook dal proprio telefono. Tuttavia, è un buon promemoria per creare video ottimizzati per i dispositivi mobili.

(Fonte: Social Pilot )

13. I video ottengono 90 volte più condivisioni delle immagini

I video sono condivisi quasi 90 volte di più rispetto ai contenuti testuali o di immagini. Ciò dimostra che la creazione di un video accattivante vale il tempo aggiunto, sicuramente rispetto alla creazione di un post con un’immagine statica.

(Fonte: Social Pilot )

14. Quasi il 50% delle persone riceve le notizie da Facebook

Circa il 43% degli americani riceve le notizie da Facebook. La cosa interessante di questa statistica è che mentre le persone cercano i social media per rimanere aggiornati, la maggior parte delle persone non vede Facebook come una fonte di notizie accurata. Ciò dimostra che mentre è la fonte originale delle notizie, le persone cercano quindi altri punti vendita per confermare ciò che hanno sentito.

(Fonte: Pew Research Center )

15. Le persone ricordano i contenuti di Facebook solo per un quarto di secondo

Le persone possono ricordare un pezzo di contenuto mobile consumato per soli 0,25 secondi, ma trascorrono in media poco meno di due secondi guardando ogni pezzo di contenuto. In particolare, trascorrono 2,5 secondi guardando ogni contenuto sul desktop e solo 1,7 secondi guardando ogni contenuto sul cellulare.

(Fonte: Facebook Business )

16. Le persone trascorrono 5 volte più tempo sui video di Facebook

Le persone trascorrono cinque volte più a lungo a guardare video che immagini su Facebook. Questo perché a differenza di un’immagine che richiede solo una frazione di secondo per essere consumata, i video trattengono gli spettatori, mantenendoli sul tuo post o annuncio. Vale la pena considerare quando si sceglie un tipo di media per annunci e post.

(Fonte: Facebook Business )

17. Facebook influenza oltre il 50% degli acquisti offline

Sì, circa il 52% degli acquisti online e offline dei consumatori è stato influenzato da Facebook. Facendo un ulteriore passo avanti, oltre l’80% degli utenti riferisce che le loro decisioni di acquisto sono influenzate dai consigli e dai post dei propri amici su Facebook. Questo dimostra come ottenere azioni e menzioni sia un fattore chiave nell’uso efficace di Facebook per aumentare le vendite.

(Fonti: Awario , Forbes )

18. I nuovi prodotti vengono scoperti tramite Facebook dal 78% degli utenti

Uno studio ha rilevato che il 78% dei consumatori americani ha scoperto prodotti al dettaglio da acquistare da Facebook. Ciò può avvenire tramite pagine aziendali di Facebook, annunci di Facebook e consigli dei loro amici di Facebook.

(Fonte: Little Perkins )

19. Oltre un quarto degli utenti effettua un acquisto dopo aver fatto clic su un annuncio di Facebook

C’è una probabilità del 26% che un utente effettui un acquisto dopo aver fatto clic su un annuncio di Facebook. Tuttavia, ciò non significa che effettuino immediatamente un acquisto. Gli utenti effettueranno spesso un acquisto settimane o mesi dopo aver fatto clic inizialmente su un annuncio, che può essere monitorato con il monitoraggio delle conversioni utilizzando il Pixel di Facebook .

(Fonte: Sparkcentral )

20. I “mi piace” di Facebook indicano una probabilità di acquisto dell’80%

Le persone a cui piace una pagina Facebook di un’azienda hanno il 79% di probabilità in più di effettuare un acquisto da quell’azienda rispetto ai non fan. Ciò dimostra che c’è valore in un’azienda che crea e mantiene una presenza su Facebook.

(Fonte: impatto )

21. Oltre il 75% degli utenti è alla ricerca di contenuti promossi su Facebook

Il motivo per andare su Facebook è sempre stato quello di vedere cosa fanno gli amici, ma il 76% degli utenti è ora su Facebook per trovare contenuti interessanti, compresi i contenuti promossi. Ciò indica che Facebook è diventato una fonte per trovare nuovi marchi e servizi, rendendo gli utenti ricettivi agli annunci pubblicitari.

(Fonte: impatto )

Facebook for Business Statistics

Il marketing su Facebook può essere un modo molto economico per pubblicizzare un’azienda. La differenza tra coloro che la trovano fruttuosa e quelli che generalmente non risiedono nella capacità di ciascuna organizzazione di utilizzare la piattaforma in modo strategico per creare annunci che risuonano con il suo pubblico. Le statistiche di Facebook, specificamente legate alla pubblicità su Facebook, possono aiutare le aziende a fare proprio questo.

22. Facebook funziona sia per le aziende B2B che B2C

Molte aziende ritengono che Facebook sia la migliore per le aziende business-to-consumer (B2C), ma Facebook è la piattaforma principale per le attività business-to-business (B2B) e B2C. Ciò significa che esiste un valore per la maggior parte delle aziende di essere su Facebook, sia organicamente che a pagamento.

(Fonte: Hootsuite )

23. I marchi pubblicano in media 8 volte al giorno

Il marchio medio intervistato pubblica in media otto volte al giorno su Facebook. Ciò può indicare che c’è un valore nelle pubblicazioni frequenti. Tuttavia, la frequenza dipende davvero dai tuoi obiettivi e la cosa più importante è la coerenza.

(Fonte: SproutSocial )

24. L’80% degli utenti desidera connettersi con le aziende su Facebook

Sì, uno studio ha rilevato che l’80% degli utenti dei social media preferisce connettersi con le aziende su Facebook rispetto ad altre piattaforme digitali. Ciò può essere in parte dovuto alla cultura della connessione online piuttosto che di persona o per telefono. Per questo motivo, molte aziende ora utilizzano le pagine aziendali di Facebook e Facebook Messenger come strumenti del servizio clienti.

(Fonte: Adrienne Richardson )

25. La lunghezza migliore per un titolo di annuncio di Facebook è di 3-4 parole

Gli annunci che ottengono il maggior numero di clic hanno titoli di annunci da tre a quattro parole. Per la prospettiva, il numero massimo di caratteri consentiti per i titoli o titoli di Facebook è di 25 caratteri. Ciò equivale, in media, a tre o quattro parole. Con uno spazio così limitato, la chiave è usare un messaggio breve ma potente.

(Fonte: SocialPilot )

26. Il testo dell’annuncio di Facebook dovrebbe contenere da 15 a 20 parole

La migliore lunghezza del testo dell’annuncio è compresa tra 15 e 20 parole. Gli inserzionisti ricevono un massimo di 90 caratteri per il testo dell’annuncio, quindi ciò significa che le parole più brevi tendono ad essere più efficaci nella copia dell’annuncio.

(Fonte: Adspresso )

27. La spesa pubblicitaria per Facebook è massima tra le 13:00 e le 15:00

Sì, la spesa pubblicitaria di Facebook aumenta tra le 13:00 e le 15:00. Questo è quando Facebook ha il maggior numero di utenti coinvolti. Il costo più elevato è in parte dovuto alla maggiore concorrenza in questi periodi per il posizionamento degli annunci, ma anche a un elevato coinvolgimento degli annunci.

(Fonte: 99 imprese )

28. Il 76% degli utenti nota un annuncio con targeting

Circa il 76% dei consumatori nota annunci retargeted , ovvero annunci visualizzati agli utenti che hanno precedentemente fatto clic su un annuncio o visitato il sito Web dell’azienda. Ciò significa che quando gli utenti visualizzano questi annunci su Facebook, si rendono conto di essere già stati sul sito di quell’azienda prima, il che può aiutare a riportare i clienti potenziali o precedenti al loro sito per effettuare un acquisto.

(Fonte: Invesp )

29. Gli annunci con retargeting sono altamente efficaci

Gli annunci visualizzati per coloro che sono già stati sul sito Web dell’azienda hanno una probabilità di conversione del 70% in più rispetto agli annunci Facebook standard. Ciò è dovuto al fatto che gli annunci retargeting vengono mostrati a lead caldi o agli utenti che sono già interessati a un’azienda e quindi hanno molte più probabilità di convertirsi rispetto ai lead a freddo.

(Fonte: Invesp )

30. Circa il 26% dei clienti ritorna su un sito tramite retargeting

Uno studio ha rilevato che il 26% dei clienti tornerà al sito di un inserzionista tramite annunci mirati. I clienti di ritorno sono fondamentali per il successo a lungo termine delle aziende, quindi il marketing per riscaldare i lead è un elemento chiave nella strategia di marketing globale dell’azienda.

(Fonte: Invesp )

Bottom Line: Statistiche di Facebook per le imprese

Facebook è un utile strumento di marketing per le aziende e le statistiche aiutano a rivelare come le aziende possono utilizzare Facebook per commercializzare in modo più strategico. Comprendere quando gli utenti sono più attivi, i dispositivi su cui si trovano e i tipi di contenuto che hanno il maggiore coinvolgimento ti aiuteranno a creare post e annunci migliori per più clic e conversioni.

L’efficacia di Facebook per le aziende dipende dalla qualità dei tuoi post e annunci. Evita l’errore di sprecare tempo e denaro in contenuti di bassa qualità e utilizza invece un servizio professionale di gestione degli annunci di Facebook, come Hibu . Inizia oggi con Hibu .

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close