Cerca

3 semplici modi per generare più visitatori di ritorno sul tuo sito

Gli esperti di marketing digitale tendono a concentrarsi sull’attrazione di nuovi clienti in un’azienda perché misurano il successo in base al numero di nuovi clic che sono riusciti a indirizzare a un sito.

Tuttavia, i clienti di ritorno sono molto più importanti per un’azienda rispetto ai visitatori per la prima volta. In realtà, esso costa più 5x per acquisire nuovi clienti di quanto non faccia per mantenere quelli attuali e migliorare i tassi di fidelizzazione dei clienti di appena il 5% può aumentare i profitti dal 25-95%.

In un altro studio, Barilliance ha scoperto che i visitatori di ritorno :

  • Aggiunti elementi ai carrelli il 65% in più rispetto ai visitatori per la prima volta
  • Convertito del 73% in più rispetto ai visitatori per la prima volta
  • Speso il 16% in più per transazione

Ma c’è di più:

  • Nella maggior parte dei casi, riportare le persone sul tuo sito è più economico della generazione di nuovi clic o addirittura gratuito.
  • I visitatori di ritorno hanno maggiori probabilità di acquistare  da te: coloro che tornano sul tuo sito si sentono più sicuri di navigare e possono persino sapere per cosa sono tornati.
  • I clienti che ritornano possono aumentare le vendite raccomandando la tua attività  ai loro amici.

In altre parole, i clienti che ritornano acquistano di più e tuttavia richiedono budget di marketing molto più bassi:

visite di ritorno

Esistono alcuni modi ben coperti per aumentare il traffico del tuo sito Web di ritorno, che probabilmente stai già facendo, come ad esempio:

  • Campagne di remarketing su Facebook e Instagram, ovvero raggiungere i precedenti visitatori del tuo sito sui social media con una campagna pubblicitaria personalizzata utilizzando il pixel di tracciamento di Facebook
  • Automazione del marketing via e-mail (nota anche come campagne di gocciolamento ), ovvero utilizzando piattaforme di marketing via e-mail avanzate  per impostare flussi di lavoro che inviano automaticamente messaggi di posta elettronica in base alle azioni degli utenti del sito, come iscriversi a una newsletter, fare clic su un collegamento, abbandonare un carrello, ecc. .  

Ecco 3 semplici modi per aumentare il traffico di ritorno del tuo sito.

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

1) Misura e ricerca i tuoi clienti di ritorno in Google Analytics

Shirish Agarwal , fondatore di Flow20, afferma che i tuoi visitatori di ritorno sono quelli che hanno maggiori probabilità di convertire:

“Questo è il gruppo che probabilmente acquisterà da te. Una volta che sai qual è il tuo numero medio per questo gruppo, dovresti monitorarlo ogni mese per assicurarti che tutti gli altri tuoi sforzi di marketing non abbiano un impatto negativo su questo. “

Generalmente, prima di provare a riportarli sul tuo sito, è più saggio iniziare imparando un po ‘di più sui tuoi attuali visitatori di ritorno, come i loro modelli comportamentali e ciò che li ha respinti.

L’analisi web può darti molte risposte a ciò che stai facendo nel modo giusto o sbagliato, tra cui:

Con Google Analytics, ci sono alcuni modi per saperne di più sui visitatori di ritorno del tuo sito.

Dive Deeper: Google Analytics per Content Marketing: come monitorare e migliorare il ROI

A) Scopri come i visitatori scorrono nel tuo sito

  • Naviga: Pubblico> Flusso utenti
  • Fai clic su “Nuovo segmento”
  • Scegli “Utenti di ritorno”

flussi di utenti di Google Analytics

Qui puoi vedere quali pagine del tuo sito perdono la maggior parte dei visitatori di ritorno. Questo probabilmente segnala problemi di usabilità che devono essere risolti.

B) Identificare le pagine di destinazione preferite dai visitatori

Quali pagine guidano il maggior numero di visitatori di ritorno? Questi sono probabilmente collegamenti che i tuoi clienti stanno aggiungendo ai segnalibri per tornare facilmente al tuo sito. È del tutto possibile che tu debba ottimizzare queste pagine per servire meglio i tuoi visitatori di ritorno, specialmente se stai vedendo un segnale allarmante, come una frequenza di rimbalzo più alta del solito:

  • Naviga tra Pubblico> Comportamento> Nuovo vs Ritorno
  • Seleziona “Pagina di destinazione” utilizzando l’opzione dimensione secondaria

google analytics visitatori di ritorno

Dive Deeper: la guida definitiva alla creazione di una pagina di destinazione ad alta conversione

C) Monitorare la tendenza generale dei visitatori di ritorno

Infine, se inizi a prestare maggiore attenzione ai visitatori che tornano, speriamo che i loro numeri crescano. Ma come lo misurate?

Google Analytics è qui per aiutarti:

google analytics salvato

Puoi anche utilizzare uno di questi plugin per inserire i rapporti salvati direttamente nella dashboard di WordPress.

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

2) Coltiva una comunità attorno al tuo marchio

Nutrire una comunità è uno dei modi più efficaci per aumentare le visite di ritorno. Questa semplice tattica prevede di acquisire familiarità con il marchio e di coinvolgere regolarmente i clienti passati, entrambi i quali portano gli acquirenti desiderosi di tornare al tuo sito. La costruzione della comunità ha anche altri vantaggi, come aumentare la fedeltà al marchio e stimolare il marketing passaparola.

Il content marketing è uno dei modi più importanti per costruire la tua micro-comunità attorno al tuo marchio. Come? Facile.

Puoi trasformare i tuoi clienti occasionali in membri fedeli della comunità istruendoli.CLICCA PER TWEETE uno dei modi migliori per costruire una comunità fedele educando i tuoi clienti è quello di creare un corso video . In breve:

  • Un corso video consolida tutti i tuoi sforzi di marketing dei contenuti attorno a un progetto in corso. Unisce la tua squadra attorno a un obiettivo e mantiene meglio organizzate tutte le tue tattiche di marketing.
  • Un corso di video didattico può essere sia una risorsa centrale che centrale della canalizzazione perché può attirare nuovi clic e coinvolgere il traffico corrente.
  • Creando un corso video, puoi promuovere la fedeltà e le vendite del marchio, soprattutto se scegli un argomento che integra i prodotti o i servizi che stai vendendo.

E mettere insieme un corso video non richiede enormi budget di marketing. Puoi utilizzare Kajabi per gestire tutte le fasi di gestione del corso, dall’hosting video alla costruzione di landing page e all’invio di email di gocciolamento: 

tranne

Kajabi riporterà i tuoi clienti al tuo sito inviando loro aggiornamenti e trasmissioni e-mail personalizzate. Ti consente anche di segmentare i tuoi elenchi e di conoscere meglio i tuoi studenti dalle analisi avanzate.

Dive Deeper:

3) Personalizza le esperienze dei visitatori di ritorno

Offri ai tuoi visitatori di ritorno ancora più motivi per acquistare da te personalizzando i tuoi CTA sulla pagina in base alle loro interazioni passate con il tuo sito. Puoi farlo facilmente con Finteza , uno strumento di analisi completo avanzato che ti consente di creare campagne di remarketing e impostare obiettivi di conversione per indirizzare meglio i tuoi visitatori precedenti. 

Ad esempio, puoi impostare una campagna pubblicitaria personalizzata che promuova i tuoi contenuti premium per i tuoi clienti che hanno già letto almeno la metà della tua guida gratuita:

remarketing di finteza

Queste sono persone che in precedenza avevano espresso interesse per i tuoi contenuti leggendo almeno la metà di un articolo. Ora puoi convertirne altri pubblicando annunci personalizzati che promuovono il tuo libro sullo stesso argomento.

Un altro ottimo modo per personalizzare su larga scala l’esperienza dei tuoi visitatori precedenti è utilizzare  soluzioni basate sull’intelligenza artificiale che ricercheranno il comportamento dei tuoi clienti e creeranno canali di conversione personalizzati dinamicamente per ciascuno di essi. 

Alter  è probabilmente il miglior esempio qui: coinvolge i visitatori del tuo sito mostrando consigli sui contenuti personalizzati:

altera risorsa

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Dive Deeper:

Asporto

Costruire relazioni con i tuoi clienti di ritorno ha molti vantaggi, tra cui un aumento delle vendite e una maggiore fedeltà al marchio. Ecco un breve riassunto dei suggerimenti di questo post:

  • Imposta Google Analytics per monitorare il tuo traffico di ritorno, la sua crescita e le interazioni in loco. Tieni d’occhio i segnali allarmanti per risolvere rapidamente possibili problemi di usabilità che potrebbero ostacolare i tuoi ulteriori sforzi.
  • Crea una strategia di marketing di contenuti per costruire comunità per coltivare le tue relazioni con i tuoi visitatori di ritorno e trasformarle in sostenitori del marchio.
  • Aumenta le tue conversioni personalizzando le esperienze dei tuoi visitatori precedenti creando canalizzazioni di conversione personalizzate basate sulle loro precedenti interazioni con il tuo sito.

In molti casi, riportare quei visitatori precedenti al tuo sito è gratuito, quindi non c’è motivo di trascurare questa idea!

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close