Cerca

3 criteri indispensabili per i Blogger principianti (come fare Blogging legalmente)

come blog legalmente

 

Una semplice guida legale per i blogger per aiutarli a blog legalmente.Quando avvii un blog, c’è molto da imparare sul lato legale del blog.

Esistono leggi specifiche per il blog? Come posso proteggere il contenuto del sito Web? La lista potrebbe continuare all’infinito.

Non aiuta che le regole e i regolamenti del blog possano essere confusi, intimidatori e schiaccianti.

Politiche del blog, diritti d’autore, marchi di fabbrica … non sono cose che ci si aspetta che tu sappia intimamente al primo avvio.

Per aiutarti ad accelerare, abbiamo chiesto ad Amira di A Self Guru di mettere insieme una guida legale completa per i blogger.

In questo articolo tratterà le 3 politiche legali che devi avere sul tuo blog prima del lancio, come crearle rapidamente e come fare tutto senza assumere un avvocato.

Disclaimer: Sebbene Amira sia avvocato di professione negli Stati Uniti, non è la tua avvocato. Questo articolo è solo a scopo informativo ed educativo, non costituisce una consulenza legale e non stabilisce alcun tipo di relazione avvocato-cliente con lei. Lei non è responsabile o responsabile per eventuali danni derivanti o relativi all’utilizzo di queste informazioni.

3 Politiche legali che ogni proprietario del blog dovrebbe avere

Prima di iniziare a scrivere sul blog e scrivere post, ci sono 3 criteri del blog (noti anche come pagine legali) che devi avere sul tuo sito Web:

  •      politica sulla riservatezza
  •      Divulgazione e esclusione di responsabilità
  •      Termini e condizioni

Tutte e tre le politiche del blog sopra hanno uno scopo diverso e sono ugualmente importanti per rendere il tuo sito Web legalmente conforme.

Tuttavia, lo scopo più importante che servono è proteggerti dalle cause legali .

Discuteremo ogni politica del blog in dettaglio di seguito. Quindi esamineremo come è possibile creare facilmente e rapidamente tutte e 3 le politiche tramite il mio pacchetto legale più venduto .

1. Creazione di una politica sulla privacy per il tuo blog

Per legge, sei tenuto ad avere una politica sulla privacy sul tuo blog ogni volta che raccogli informazioni personali dai visitatori del tuo sito web.

Esistono diverse regole e regolamenti per i blog che lo richiedono come:

  •      Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) dell’UE,
  •      Federal Trade Commission (FTC),
  •      California Online Protection Act (CalOPPA),
  •      Legge sulla protezione della privacy online dei minori (COPPA),
  •      Legge CAN-SPAM,
  •      tra gli altri.

Una politica sulla privacy sul tuo blog informa i tuoi visitatori su quali informazioni personali stai raccogliendo da loro e su come li utilizzerai.

la protezione dei dati personali è un requisito legale per i blogger

Anche se è solo un blog per hobby, molto probabilmente stai ancora raccogliendo informazioni personali e devi avere una politica sulla privacy per conformarti alla legge.

Le informazioni personali che potresti raccogliere dai visitatori del tuo sito web includono:

  • nomi
  • Indirizzo email
  • Indirizzo
  • Informazioni sulla carta di credito
  • coordinate bancarie
  • Numero di telefono
  • Data di nascita
  • e altro ancora

Esistono altri modi per raccogliere informazioni personali anche dai visitatori del tuo sito Web, ad esempio tramite Google Analytics, cookie, Google AdSense, ecc.

modello di politica sulla privacy per i bloggerCome parte della vostra Informativa sulla privacy, è necessario includere le disposizioni legali chiave che spiegano le ragioni per cui raccolgono le informazioni personali da altri, il modo in cui proteggete o divulgate tali informazioni, come garantite la conformità al GDPR e i diritti dei visitatori e in che modo garantite la vostra conformità con tutte le norme e i regolamenti di blog applicabili.

Quindi, se hai un blog, assicurati di avere un modello di politica sulla privacy scritto da un avvocato che soddisfi tutti i tuoi requisiti legali specifici.

Norme sulla privacy

Senza una politica sulla privacy, si rischia di essere multati e citati in giudizio, come i proprietari di questo sito Web . Sono stati multati di $ 130.000 dalla FTC per non aver rispettato i requisiti legali della COPPA perché hanno permesso ai bambini di età inferiore ai 13 anni di registrarsi sul loro sito senza il consenso dei genitori.

La FTC promuove regolarmente azioni legali contro le aziende online per non avere un’adeguata politica sulla privacy a tutela dei consumatori. Dai un’occhiata a Google qui per esempio e Facebook qui è stato citato in giudizio per questi motivi.

E se il mio blog fosse piccolo?

L’FTC ha chiarito abbondantemente che, per quanto grandi o piccole, tutte le aziende devono seguire le norme e i regolamenti sulla privacy per proteggere i consumatori.

giudicare con il martelletto

Inoltre, il mancato rispetto del GDPR comporta multe enormi fino a 20 milioni di euro o il 4% delle entrate annuali , a seconda di quale sia maggiore.

Ricorda, non avendo una corretta Informativa sulla privacy sul tuo blog, potresti essere legalmente responsabile di cose come:

  •      Mancata salvaguardia dei dati della carta di credito inseriti da altri sul tuo sito
  •      Uso improprio di informazioni da parte di terzi sul tuo sito
  •      Diffondere intenzionalmente o involontariamente informazioni riservate dei tuoi utenti

Pertanto, è importante soddisfare tutti i requisiti legali indipendentemente da dove ti trovi o da quanto è piccolo il tuo sito in modo da non finire in acqua calda legale.

Il modo più semplice per farlo è avere un modello di Informativa sulla privacy scritto da un avvocato sul tuo blog prima di lanciarlo.

2. Divulgazione e dichiarazione di non responsabilità del blog

La divulgazione di blog è obbligatoria per legge, proprio come l’informativa sulla privacy. Questa è la seconda politica del blog o la pagina legale che devi avere sul tuo blog se pubblichi:

  • Articoli con link di affiliazione in cui guadagni commissioni se qualcuno acquista tramite il tuo link
  • Post sponsorizzati per i quali sei stato compensato, o
  • Contenuti per i quali ricevi prodotti gratuiti, sconti o altro in cambio.

Ai sensi della FTC, sei tenuto a divulgare le tue relazioni di affiliazione, le sponsorizzazioni e qualsiasi altra approvazione ricevuta per garantire trasparenza, onestà e prevenire la pubblicità ingannevole per i tuoi lettori.

Ad esempio, ogni volta che stai per condividere un link di affiliazione per un prodotto che consigli sul tuo blog, devi prima dare la tua divulgazione di affiliazione nella parte superiore del post o subito prima o accanto al tuo link di affiliazione.

Il linguaggio di divulgazione potrebbe essere qualcosa del genere:

Questo post può contenere link di affiliazione. Per ulteriori informazioni, consultare la divulgazione completa [quindi assicurarsi di collegarsi alla pagina delle politiche del blog di divulgazione / dichiarazione di non responsabilità qui]

O

Questo post contiene link di affiliazione e potrei essere risarcito se effettui un acquisto tramite il mio link

O

Questo post può contenere link di affiliazione. Farò una piccola commissione se effettui un acquisto tramite uno di questi link, senza costi aggiuntivi per te.

Ognuno di questi è sufficiente purché sia ​​chiaramente e chiaramente posizionato vicino al tuo link di affiliazione e non sepolto nella grafica o nel testo.

Allo stesso modo, se sei stato pagato per scrivere un post (ad esempio un post sponsorizzato) su un prodotto, devi pubblicarlo anche nel tuo post sul blog.

Ecco un esempio del mio post sponsorizzato che ho scritto per Dollar Tree in cui puoi vedere come appare il linguaggio di divulgazione:

Divulgazione di post sponsorizzati

È inoltre necessario utilizzare una divulgazione sui tuoi post sui social media per gli stessi motivi sopra. In genere puoi farlo aggiungendo hashtag come #ad, #paid, #sponsored, #afflink o #affiliate link.

Dichiarazioni di non responsabilità sul blog

Le dichiarazioni di non responsabilità del blog sono diverse dalle divulgazioni del blog. Una dichiarazione di non responsabilità sul blog è quella in cui “si declina” o “si nega” la responsabilità legale per il contenuto che si pubblica sul proprio blog per proteggersi da azioni legali.

Ogni blog ha bisogno di una dichiarazione di non responsabilità perché non vuoi essere legalmente ritenuto responsabile per qualsiasi cosa tu pubblichi sul tuo blog.

Vedi il mio disclaimer legale sopra come esempio. Serve a limitare la mia responsabilità legale avvisandoti che questo contenuto è solo a scopo informativo ed educativo.

Cosa succede se il contenuto del tuo blog non è aggiornato o è impreciso? Non vuoi che nessuno faccia affidamento su di esso e ti farà causa in seguito per il loro cattivo risultato.

Vorresti adattare il tuo disclaimer alla tua specifica nicchia di blog che si tratti di medicina, finanza, legale o altro.

Cosa potrebbe accadere senza una dichiarazione di non responsabilità

Ad esempio, supponiamo che tu sia un allenatore della salute che fornisce informazioni mediche sul tuo sito Web. Sono sicuro che non vuoi che tali informazioni vengano interpretate come consigli medici o sanitari che qualcuno segue, di conseguenza si ammala e ora vuole farti causa per i loro danni.

Ad esempio, supponiamo che tu stia pubblicando rapporti sul reddito sul tuo blog ma non hai alcuna dichiarazione di non responsabilità per le entrate per proteggerti. Senza la dichiarazione di non responsabilità sulle entrate, stai essenzialmente garantendo gli stessi risultati ai tuoi visitatori se hanno seguito tutto ciò che hai fatto.

Pensa a quanto potrebbe essere costoso per te se fossi citato in giudizio.

modello di politica di esclusione di responsabilità per i bloggerInutile dire che, a seconda di ciò che stai pubblicando, hai bisogno di appropriate dichiarazioni di non responsabilità sul tuo blog che includano anche la limitazione del linguaggio di responsabilità legale per proteggerti da tali azioni legali.

Quindi, anche se sei stato citato in giudizio, almeno con una dichiarazione di non responsabilità, il tuo avvocato potrebbe usarlo per discutere e spostare la responsabilità legale dall’altra parte.

Ecco perché vedi le dichiarazioni di non responsabilità sui siti Web in ogni momento. È una misura precauzionale che ogni blogger dovrebbe prendere prima di iniziare a pubblicare post sul blog.

In genere, sia le divulgazioni che le dichiarazioni di non responsabilità sono incluse come una pagina legale sul tuo blog.

3. Termini e condizioni del blog

I termini e le condizioni del blog sono le regole del tuo sito Web. Sono essenzialmente un contratto legale tra te e i visitatori del tuo sito web.

termini e condizioni del blog

I termini e le condizioni sono anche indicati come termini d’uso o termini di servizio. Sono molto importanti sul tuo blog per coprire cose come:

  •      Qual è l’uso legale del tuo blog?
  •      Quando vorresti interrompere l’uso del tuo blog da parte di qualcuno?
  •      Quali sono le politiche di rimborso o di scambio per i prodotti e i servizi offerti?
  •      Come e dove risolverai le cause?
  •      Quali sono i tuoi diritti di proprietà intellettuale per prevenire la violazione del copyright del blog?
  •      Qual è l’età prevista per i tuoi utenti?
  •      E altro ancora.

Può sembrare facoltativo avere una politica di termini e condizioni sul tuo blog. Ma in realtà, non dovresti procrastinare su questi. Avere termini e condizioni sul tuo blog non solo previene le controversie legali in primo luogo, ma aiuterà anche a risolvere rapidamente le azioni legali in caso di necessità.

Senza i termini e le condizioni appropriate sul tuo blog, non hai molto da proteggerti se sei stato citato in giudizio domani.

Quando i termini e le condizioni sono utili

Diciamo che vivi in ​​Florida, ma finisci in una disputa legale con qualcuno in California. Dove vorresti risolvere questa causa, assumere un avvocato e partecipare a udienze o processi?

Ovviamente, non ti dovresti preoccupare di tutto ciò in California, giusto? A nessuno piacciono le cause legali, ma se ti trovi di fronte a una, vorresti gestire tutte le legali in Florida perché è lì che vivi.

E prima di arrivare in tribunale di fronte a un giudice e spendere tutto quel tempo e denaro, sono sicuro che vorresti provare a risolvere la battaglia legale attraverso un processo più semplice, meno costoso e che richiede meno tempo.

Uno dei modi in cui puoi farlo è attraverso un processo di mediazione o arbitrato. Entrambe sono procedure alternative di risoluzione delle controversie. Puoi risolvere una controversia legale con l’aiuto di una persona imparziale invece di andare subito in tribunale e pagare enormi spese legali.

modello di termini e condizioni per i bloggerTuttavia, puoi farlo solo se hai prima descritto tutto correttamente nei termini e condizioni del tuo blog.

Questo è solo un esempio per dimostrare perché è così importante avere termini e condizioni scritti da un avvocato sul tuo blog prima di lanciarti per prevenire azioni legali lungo la strada.

I termini e le condizioni legittimano la tua attività di blog e includono la tua Informativa sulla privacy, le divulgazioni e le dichiarazioni di non responsabilità per riferimento.

Accettando i tuoi termini e condizioni, i tuoi visitatori accettano anche tutte le altre pagine legali sul tuo blog.

Come creare facilmente tutte e 3 le politiche del blog con il mio pacchetto legale

Solo per ricapitolare, è necessario disporre di una politica sulla privacy, divulgazioni / dichiarazioni di non responsabilità e termini e condizioni sul blog prima di lanciare.

Non mi sorprende che la maggior parte dei blogger, principianti o avanzati, rimanga bloccata su come scrivere correttamente queste politiche legali del blog.

A meno che tu non sia un avvocato, come faresti a sapere quale lingua devi avere sul tuo blog per proteggerti completamente legalmente?

Potresti passare innumerevoli ore o giorni a cercare e scoprire come scrivere tu stesso queste politiche del blog. D’altra parte, potresti assumere un avvocato per scriverli o acquistare modelli legali scritti da un avvocato.

Lavoro come avvocato da oltre 8 anni. Nei miei anni in cui rappresentavo imprenditori come te e conducevo tonnellate di audit legali, ho scoperto che nei modelli legali gratuiti online mancavano alcune disposizioni legali chiave che ti espongono a tutti i tipi di multe e responsabilità legali.

Non scegliere modelli legali gratuiti se non sei sicuro che rispettino tutte le regole e i regolamenti del blog specifici per la tua attività e posizione.

Anche se non fossi un avvocato, non mi fiderei comunque dei modelli legali gratuiti per proteggere me e il mio business online. Per come la vedo io, non vale la pena rischiare di essere denunciato.

I modelli legali a pagamento scritti da un avvocato sono un ottimo modo per assicurarti di ottenere politiche di blog scritte professionalmente a una frazione del costo rispetto a dover assumere un avvocato.

Un pacchetto legale per il tuo blog

pacchetto legale per i bloggerMy Legal Bundle include tutti e 3 i modelli di politica del blog di cui abbiamo discusso in precedenza: l’informativa sulla privacy, la dichiarazione di non responsabilità (più le informazioni divulgate) e i Termini e condizioni + 9 bonus aggiuntivi del valore di $ 1.175.

È attendibile da migliaia di blogger e imprenditori, oltre a migliaia di miei clienti nel corso della mia carriera legale. Ma la migliore notizia è che non ti costerà un braccio e una gamba.

È una soluzione conveniente, rapida e semplice per completare tutte le politiche legali del tuo blog in pochi minuti.

Fai clic qui per iniziare con le tue norme legali e dai un’occhiata alle testimonianze video per vedere cosa dicono gli altri blogger come te riguardo al pacchetto legale.

L’importanza dei contratti commerciali

Abbiamo appena parlato di come i termini e le condizioni del tuo blog sono un contratto legalmente applicabile tra te e i visitatori del tuo blog. Ma per far valere i tuoi diritti legali in tribunale, devi assicurarti che i tuoi contratti siano scritti.

Oltre a rendere il tuo blog legalmente conforme, ricorda sempre di utilizzare anche un contratto scritto ogni volta che lavori con qualcuno nella tua azienda. Come imprenditore, devi prendere l’abitudine di mettere per iscritto i tuoi accordi.

Potrebbe essere con il tuo partner commerciale, un libero professionista che assumi per progettare il tuo logo, un web designer per progettare il tuo sito Web, un assistente virtuale per aiutarti a gestire la tua attività o chiunque altro con cui collabori nella tua attività.

I contratti sono fondamentali nella tua attività di blog al fine di:

  • Prevenire equivoci tra le parti
  • Evita costose cause legali
  • Fornisci sicurezza e tranquillità
  • Prevenire il furto delle informazioni riservate
  • Assicurati di essere pagato in tempo per i tuoi servizi
  • E altro ancora.

Se fai parte del mio gruppo Facebook, potresti aver visto il mio recente Facebook live in cui ho condiviso la mia storia personale su come mio padre, come imprenditore, è stato citato in giudizio per $ 90.000 non riuscendo ad avere questo contratto scritto con il suo libero professionista. (Sfortunatamente, questo era molto prima che diventassi un avvocato. Altrimenti, avrei avuto un senso in lui!).

Perché hai bisogno di contratti nella tua azienda

Per farla breve, mio ​​padre ha assunto un libero professionista per fare un po ‘di lavoro per i suoi affari. È stato un “accordo di stretta di mano”. Non c’era un contratto scritto formale perché questo libero professionista era il cosiddetto amico di mio padre.

affare della stretta di mano

Alcuni mesi dopo, mio ​​padre è stato servito con questa enorme causa legale che ha spazzato via tutto il suo reddito per l’anno.

Il libero professionista ha affermato di essere un dipendente, non un appaltatore indipendente, e che aveva diritto alla retribuzione degli straordinari e ulteriori benefici per i dipendenti. Senza un contratto scritto in atto che chiarisse il suo status di contraente indipendente, era difficile sostenere che non fosse un dipendente.

La causa è continuata per quasi un anno. Quando alla fine abbiamo risolto il caso, eravamo a corto di $ 50.000, comprese le spese legali e le spese processuali.

Condivido questa storia per illustrare che è estremamente importante disporre di un contratto. E non solo qualsiasi contratto, ma uno che protegge adeguatamente i tuoi interessi finanziari e legali.

La nostra famiglia avrebbe potuto facilmente evitare questo immenso dolore, perdita finanziaria e mesi di angoscia mentale se mio padre avesse usato un contratto scritto in quel momento.

Assicurati che il tuo contratto copra le necessità

Ci sono tonnellate di disposizioni legali molto importanti che un contratto ben scritto dovrebbe coprire come:

  • Definire chiaramente il rapporto tra le due parti del contratto
  • Fornitura di status di appaltatore indipendente, se applicabile
  • Definire chiaramente la portata del lavoro e dei servizi da fornire
  • Data e durata effettiva del contratto
  • Definire chiaramente come e quando verrà pagato il destinatario
  • Protezione della riservatezza dei clienti e dei diritti di proprietà intellettuale
  • Come e dove verranno risolte le cause
  • Chi mantiene la proprietà della proprietà intellettuale creata dal contraente
  • Clausola di indennizzo – che copre il costo di azioni legali intentate da terzi
  • Come risolvere il contratto senza penalità
  • E altro ancora

modello di appaltatore indipendenteQuindi la prossima volta che lavori con qualcuno, sia come libero professionista che come cliente che cerca di assumere il libero professionista, fai sempre un piccolo investimento per far rivedere il tuo contratto da un avvocato o ottenere qui il mio modello di contratto per proteggerti legalmente.

Se stai cercando qualcosa di specifico come un accordo operativo LLC, un accordo di partnership, un accordo di rilascio dei media o qualsiasi altra cosa, inviami un’e-mail e ti fornirò quel modello.

Linee guida sul copyright dei blog

La legge sul copyright degli Stati Uniti ti dà i diritti legali per controllare come gli altri possono usare il tuo lavoro. Ottieni protezione automatica del copyright del blog dei tuoi contenuti dal momento in cui li crei.

Pertanto, non è necessario registrare il proprio lavoro presso l’Ufficio Copyright degli Stati Uniti. Tuttavia, è una buona idea farlo se si desidera essere in grado di intentare azioni legali per violazione del copyright in futuro.

La legge sul copyright protegge l’opera originale creata in forma tangibile. Alcuni esempi includono:

  •      I post del blog
  •      Fotografie
  •      manoscritti
  •      Libri
  •      Testo della canzone
  •      Dipinti
  •      Sketches
  •      poesie
  •      cinema

Cause legali per violazione del copyright

Non devi mai utilizzare o copiare politiche legali, foto, design, post di blog o altri contenuti del blog di nessuno senza autorizzazione a meno che tu non voglia essere citato in giudizio per violazione del copyright e pagare migliaia di dollari.

Una mia amica blogger è stata recentemente condannata con una lettera di cessazione e desistenza perché ha scattato una foto da Google e l’ha utilizzata sul suo blog. Non era a conoscenza delle linee guida sul copyright e quell’errore innocente le è costato $ 7.000 in danni.

Come blogger principiante, non commettere questo costoso errore legale. Non prendere alcuna immagine da Google. Ci sono molti siti Web di fotografia d’archivio che puoi usare come Shutterstock, Unsplash, Pixabay, Pexels e altri.

Se scopri che qualcuno ha copiato o rubato i tuoi contenuti, puoi intraprendere un’azione legale contro l’autore della violazione.

Sentiti libero di prendere il mio modello di lettera di cessazione e desistere qui gratuitamente da inviare all’autore della violazione. Ciò ti aiuterà a rimuovere le tue opere protette da copyright rimosse dal sito web del trasgressore prima di intraprendere ulteriori azioni legali.

Marchio commerciale sul nome del tuo blog

La legge sui marchi protegge il tuo nome, logo, simbolo e altri significanti commerciali utilizzati per distinguere i tuoi prodotti o servizi dagli altri. L’obiettivo più importante della legge sui marchi è prevenire la confusione dei consumatori sul mercato.

La legge sui marchi offre ai consumatori la possibilità di distinguere i tuoi prodotti o servizi da un concorrente. In altre parole, non posso avere lo stesso nome commerciale di te se entrambi offriamo gli stessi prodotti e servizi allo stesso mercato geografico.

Tuttavia, possiamo coesistere con lo stesso nome senza violare un altro a condizione che le nostre attività siano totalmente diverse. Ad esempio, il nome Delta viene utilizzato sia per una compagnia aerea che per una società di rubinetti. Allo stesso modo, Ace è sia un negozio di ferramenta che un marchio di bende.

In entrambi gli esempi, le due aziende forniscono prodotti e servizi diversi e servono mercati diversi. Pertanto, è meno probabile che confonda i consumatori.

Un marchio può essere più di un semplice marchio o logo. Ad esempio, può includere:

  •      Words (Microsoft, Kodak e Omega)
  •      Simboli (la grande K rossa per Kellogg)
  •      Nomi (McDonald’s e Chevrolet)
  •      Lettere (AA per American Airlines)
  •      Etichettatura (il design rosso e bianco sulla lattina di Coca Cola)

Per evitare una causa di violazione del marchio, non dovresti scegliere un nome per il tuo blog, prodotto o design identico o strettamente simile a un altro marchio già in uso per un prodotto o servizio simile.

Evita nomi troppo simili

I nomi non devono essere identici perché vi sia un’infrazione. Se suonano allo stesso modo quando vengono pronunciati, sono visivamente simili, hanno lo stesso significato o creano la stessa impressione commerciale generale nella mente del consumatore, possono essere considerati confusamente simili.

Ad esempio, non trovare un nome KINXS per la tua nuova band se c’è già una band famosa chiamata INXS. Sebbene entrambi i nomi siano pronunciati in modo diverso e abbiano significati diversi, hanno comunque un aspetto simile e possono causare confusione. Le persone possono confondere ed confondere la tua banda KINXS con il famoso INXS. Questo probabilmente ti farà denunciare da INXS per violazione del marchio.

Assicurati di scegliere un nome per il tuo blog che non violi i diritti di qualcun altro.

Come eseguire una ricerca sui marchi

Quando avvii il tuo blog e scegli un nome, assicurati di effettuare una ricerca di marchio per evitare di violare il nome e il marchio di qualcun altro.

È possibile eseguire una ricerca iniziale del marchio da soli, ma una ricerca completa deve essere eseguita da un avvocato.

Ecco tre modi in cui puoi eseguire la ricerca di screening iniziale per il nome del tuo blog da solo:

Sistema di ricerca elettronico (TESS) dell’ufficio marchi e brevetti degli Stati Uniti: l’ utilizzo di TESS è gratuito. Vai lì, fai clic su Ricerca di base dei segni di parole e cerca il nome del tuo blog e le sue varianti.

sistema di ricerca elettronico del marchio

Ricorda, i nomi non devono essere esatti perché ci sia un’infrazione, come mostrato nel mio esempio KINXS e INXS sopra. Controlla anche altre varianti del tuo nome.

Se trovi un nome nel database TESS che è molto simile o identico al tuo nome proposto e viene utilizzato per un prodotto identico o molto simile, allora dovresti abbandonarlo per evitare la violazione.

Esegui una ricerca su Google del nome del tuo blog: cerca con e senza virgolette intorno al nome proposto. Includi eventuali ortografie alternative con quel nome solo per essere sicuri. Se stai nominando un prodotto, cerca su Amazon e sui siti di confronto dei prezzi nomi di prodotti simili o identici.

Esegui una ricerca nella directory business per il nome del tuo blog, anche nello stato in cui ti trovi: è una saggia idea iniziare a pensare di registrare il tuo marchio prima o poi se vuoi proteggere il tuo marchio, mettere i consumatori a conoscenza del fatto che i tuoi prodotti, nome e il logo sono di tua proprietà e hai il diritto esclusivo di utilizzarli in relazione ai tuoi prodotti o servizi.

Quando ritieni di aver creato valore nel tuo marchio, cerca un avvocato per avviare la domanda di registrazione e il marchio federale.

Commenta di seguito se hai trovato utile questa guida legale per i blogger. Dove sei nel tuo viaggio sul blog e stai legando sul blog legalmente?

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close