Cerca

25 Statistiche e fatti sul Social Media Marketing per potenziare il tuo Engagement (coinvogimento)

Sai che quasi la metà di TUTTE le persone nel mondo ora utilizza i social media?

Sono molte le persone che ci pensano, e non è nemmeno una delle 25 fantastiche statistiche di marketing sui social media per caricare il tuo impegno che condividerò con te oggi.

E tecnicamente ce ne sono più di 25.

Come questo omaggio ↓

Il 45% delle persone a livello globale utilizza i social media in una forma in un’altra. Sono 3.480.000.000 di persone o, se sono troppi zeri da contare, 3,48 miliardi di persone.

* Ci sono 7,7 miliardi di persone sul pianeta e contano.

Come blogger, azienda o operatore di marketing, ora hai il potenziale per raggiungere più potenziali lettori, clienti, abbonati come mai prima – miliardi di loro – utilizzando i social media, ma puoi raggiungere e interagire con quelle persone solo attraverso una migliore comprensione delle piattaforme stai usando e le persone che li stanno usando.

Ecco un consiglio molto utile: se ti senti sopraffatto da TUTTI i social network, non aver paura di sceglierne uno alla volta per imparare e concentrarti. Passare da una statistica a un linguaggio …

“Cammina prima di poter correre.”

È più probabile che cada al primo ostacolo alla costruzione di un impegno se provi a girare troppe piastre contemporaneamente e non capisci cosa ci fai.

Stabilisci un obiettivo raggiungibile, come imparare a capire e utilizzare MEGLIO le singole piattaforme, una per una. Una volta fatto questo, destreggiarsi tra più piattaforme contemporaneamente non sarà una sfida così difficile.

Queste statistiche sui social media ti aiuteranno assolutamente!

Contenuti

Statistiche generali sui social media

1 – Il 67% del Regno Unito utilizza i social media.

1 67 percento del Regno Unito utilizza i social media

Quel 67% arriva a circa 45.000.000 – 45 milioni di persone.

Negli Stati Uniti, la percentuale di utenti dei social media sale al 70% dell’intera popolazione – 230 milioni di persone, secondo lo studio del 2019 condotto da We Are Social e Hootsuite.

Ci sono molte persone – potenziali clienti, clienti o lettori – che possono trarre vantaggio dalla creazione di una strategia di social media di successo, ma per farlo dovrai distinguerti.

È stato stimato che circa il 90% delle aziende negli Stati Uniti utilizza i social media, in un modo o nell’altro, per promuovere o aumentare le vendite nel 2019; e quella cifra è destinata a salire man mano che sempre più persone saltano sul carro.

2 – Facebook, Facebook Messenger e YouTube sono le prime 3 reti per ogni fascia d’età a livello globale.

2 I primi 3 social network

Se sei un blog / azienda che cerca di raggiungere il numero massimo di persone, in un certo numero di fasce di età, in tutto il mondo, sarebbe logico concentrarsi su Facebook, Facebook Messenger e / o YouTube per aiutare a trasmettere il tuo messaggio .

In teoria, avrai l’opportunità di raggiungere più persone rispetto ad altre piattaforme social – Instagram, Pinterest, TikTok, ecc.

Facebook Messenger è in realtà un piccolo strumento MOLTO utile per rimanere in contatto con consumatori e lettori, anche se è stato stimato che solo il 30% delle aziende lo utilizza.

Il servizio consente ai marchi di connettersi con i propri clienti o clienti, su base individuale e più personale rispetto ad altri tipi di comunicazione, come la posta elettronica.

Per i consumatori, l’utilizzo di Facebook Messenger per chattare con un’azienda procede seguendo le stesse linee comode dell’utilizzo della piattaforma per chattare con i propri amici – e la sua vicinanza fa davvero appello ai consumatori in un mondo in cui il tocco personale è quasi scomparso.

3 – La piattaforma social con la durata di vita post più lunga è Pinterest.

3 Pinterest ha la durata della vita post più lunga

Uno studio di MtoM Consulting ha utilizzato dati provenienti da una serie di fonti per scoprire che il miglior social network per la longevità post è Pinterest.

I pin sulla piattaforma basata su immagini possono aumentare la velocità di giorni, settimane, mesi e persino anni dopo la loro prima pubblicazione; e con strumenti come SmartLoop di Tailwind, hai più possibilità che mai di renderlo grande.

Per ottenere i massimi risultati, cerca di utilizzare hashtag, parole chiave o entrambi nelle descrizioni dei pin per renderli ottimizzati e facilmente accessibili dal motore di ricerca. Non dimenticare di creare anche più piedini per post di blog e assicurati che siano bloccati su tutte le tue bacheche pertinenti, comprese le bacheche di gruppo!

4 – Il 33% dei consumatori di prodotti di bellezza effettua gli acquisti dopo aver visto commenti positivi sui social media.

4 I commenti sui social media influenzano le decisioni di acquisto

E questa è solo UNA nicchia che dimostra quanto possano essere efficaci i social media (e un messaggio positivo). Lo stesso studio, pubblicato da Global Web Index , ha anche mostrato che il 37% dei consumatori di bellezza continua a comprare qualcosa dopo aver visto una pubblicità sui social media.

Le persone sono influenzate dalle cose che vedono e leggono su Facebook, Instagram, Twitter e altre piattaforme social, ed è per questo che le aziende (non solo nel settore della bellezza e della cura della pelle) scelgono il marketing digitale rispetto a metodi più convenzionali – pubblicando una pubblicità su una rivista , lanciando un annuncio sul giornale locale o persino pubblicità su TV e radio.

I rendimenti dell’annuncio superano i costi quando una strategia sociale viene eseguita nel modo giusto.

5 – La pubblicità digitale negli Stati Uniti dovrebbe raggiungere quasi $ 130 MILIARDI.

5 Spesa pubblicitaria digitale per raggiungere i 130 miliardi di dollari

Esatto, le aziende americane stanno spendendo MOLTO denaro per i social media e altre forme di marketing digitale. Stanno anche spendendo molto meno in quei metodi convenzionali che ho menzionato prima.

Lo stesso studio, condotto da eMarketer , ha rivelato che la pubblicità televisiva è diminuita a una velocità superiore alle previsioni, consentendo alla pubblicità digitale di prendere il primo posto e coprire quasi il 55% di tutte le spese pubblicitarie dei media.

Pubblicità a pagamento e post sponsorizzati su siti come Instagram e Facebook stanno lavorando per aumentare la consapevolezza del marchio, aumentare le vendite e il numero dei lettori di missili. I blogger possono usare anche queste funzionalità.

Inserisci £ 5 o £ 10 su un post potenziato di Facebook e vedrai presto quante impressioni e letture extra il tuo blog ha il potenziale per accumulare.

È tempo di iniziare a pensare seriamente al tuo blog come azienda … e ad utilizzare tutti gli strumenti promozionali che le aziende fanno.

Facebook statistics

6 – Facebook ospita 2,41 miliardi di utenti regolari.

6 utenti di Facebook

E per regolare intendo attivo mensilmente sulla piattaforma social. Secondo Statista , Facebook è la prima piattaforma di social media in termini di numero di utenti.

Non intendo sollevare * quella * cattiva situazione della stampa che Facebook stava accadendo, ma dobbiamo discuterne solo per un momento. Anche con tutta quella cattiva stampa, Facebook è ancora in crescita e sta guadagnando più utenti che mai.

E questo nonostante così tante persone dichiarino di uscire definitivamente dal social network! (La rabbia sui social media che tutti noi abbiamo almeno una o due volte nella nostra vita!)

la morale di questa storia? Facebook vale sicuramente la pena investire un po ‘di tempo [e denaro], in particolare se sei interessato a scegliere le seguenti fasce di età … ↓

Il 7 – 86% degli adulti negli Stati Uniti e il 79% degli adulti nel Regno Unito (dai 18 anni in su) con accesso online utilizzano Facebook.

7 La maggior parte degli adulti usa Facebook

Secondo We Are Flint .

È utile sapere quale fascia d’età è il tuo target di riferimento in modo da poter soddisfare la tua strategia sui social media per adattarli meglio a loro.

È improbabile che un marchio utilizzi lo stesso tipo di linguaggio per attirare un pubblico più giovane e più alla moda di quanto si rivolgerebbe ai clienti più anziani e più maturi. Puoi dire lo stesso per le immagini, i messaggi della campagna e persino la vera piattaforma di social media utilizzata per quelle campagne.

Lo stesso studio ha rivelato che Twitter è stato utilizzato solo dall’11% degli over 75 nel Regno Unito, quindi non sarebbe il migliore gruppo demografico per un marchio che vuole attirare quel mercato.

Il trucco per attirare il tuo pubblico è conoscere il tuo pubblico.

Se disponi di una pagina aziendale di Facebook per la tua attività / blog, puoi accedere alla tua analisi di Facebook per vedere da dove proviene tutto il tuo traffico e che tipo di persone ti stanno verificando.

Se stai attirando le persone SBAGLIATE – età, posizione, interessi, ecc. Sbagliati, puoi modificare la tua strategia in modo da attirare maggiormente i tuoi dati demografici target.

8 – L’85% di tutti i video di Facebook viene guardato in silenzio.

8 La maggior parte dei video viene guardata in silenzio

… Secondo uno studio di Digiday , supportato da vari studi e fonti dalla prima rivelazione della statistica nel 2016.

Se le persone guardano in silenzio i tuoi video, ci mancherà qualsiasi parola importante. Questo è il motivo per cui dovresti esaminare l’idea di aggiungere i sottotitoli ai tuoi video prima o durante il processo di caricamento.

8.2 Video silenziosi

Esistono diversi modi per farlo. Alcune piattaforme offrono anche questo servizio. Youtube, ad esempio, ti dà la possibilità di aggiungere sottotitoli / sottotitoli, sia manualmente che automaticamente, durante il processo di caricamento.

Puoi anche aggiungere sottotitoli ai video di Facebook utilizzando i file SubRip oppure, una volta terminata l’elaborazione del video, puoi aggiungere sottotitoli generati automaticamente. È meglio rivederli e modificarli prima di premere il pulsante di pubblicazione * nel caso in cui * il software di sintesi vocale mescoli o fraintenda le tue parole.

Le funzionalità di modifica in-app possono darti spesso la possibilità di aggiungere testo di base al tuo video, ad esempio con le storie di Instagram. Esistono varie applicazioni scaricabili (e gratuite) che ti permetteranno anche di aggiungere didascalie ai video prima di caricarli su Facebook, Twitter, Instagram, ecc.

Il 9 – 70% di tutti gli utenti americani di Internet mobile ha ammesso di utilizzare regolarmente i servizi di messaggistica mobile, come Facebook Messenger.

9 Facebook Messenger è popolare sui dispositivi mobili

… Secondo Hootsuite e We Are Social .

Facebook Messenger è anche l’app per dispositivi mobili n. 1 negli Stati Uniti, in termini di numero di download, con Instagram al n. 2, Snapchat al n. 3 e l’app di Facebook stessa al n. 4. Questo di per sé dimostra un punto: anche le persone che non usano Facebook su un dispositivo mobile possono comunque utilizzare il servizio di messaggistica di Facebook.

Che cosa significa questo per te?

Se sei un blogger o un’azienda su Facebook, dovresti assolutamente utilizzare gli strumenti di messaggistica disponibili. Le aziende stanno iniziando a utilizzare il servizio Messenger, insieme ad altri, per “spingere” le pubblicità, piuttosto che riservarle a slot in-feed e pubblicità a pagamento.

Forse un “nuovo post sul blog” tramite Facebook Messenger sarà qualcosa che vedremo molto in futuro?

Il 10 – 53% dei consumatori ha maggiori probabilità di acquistare quando può contattare l’azienda personalmente e direttamente, ad esempio con Facebook Messenger.

10 aziende reattive conquisteranno i clienti

In effetti, Facebook ha rivelato alcune statistiche piuttosto sorprendenti su aziende / aziende che usano il loro servizio Messenger, dandoti un’idea di quanto sia prezioso.

Il servizio di consegna del cibo, Just Eat UK, ha riferito che il 27% dei suoi clienti ha continuato a effettuare un ordine di cibo entro una settimana dopo aver utilizzato Messenger per le query.

Essere in grado di comunicare direttamente con il tuo pubblico, siano essi consumatori, clienti o lettori, ti avvicina di un passo a loro … e di un passo in più per capire cosa vogliono.

Quando sai cosa vuole (o non vuole) il tuo pubblico, puoi darlo (o meno), rendendoti più popolare e il tuo account molto più coinvolto.

Questa statistica è particolarmente importante per i blogger che si affidano al marketing di affiliazione per generare reddito. Parlando per esperienza personale, è più probabile che i consumatori facciano clic su un link di affiliazione e acquistino un prodotto o servizio quando hanno l’opportunità di farti più domande / opinioni direttamente.

I lettori mi hanno persino chiesto – su Facebook Messenger – se ho un codice sconto o un link affiliato che possono acquistare attraverso, per ringraziarti.

Vuoi più statistiche su Facebook? Consulta il nostro articolo sulle ultime statistiche di Facebook .

Statistiche di Twitter

L’11 – 58% degli Stati Uniti e il 62% degli inglesi di età compresa tra 18 e 24 anni usano Twitter.

11 Utilizzo di Twitter tra i giovani

… Secondo uno studio di We Are Flint .

Il modo migliore per interagire con quei giovani di età compresa tra 18 e 24 anni è leggere ciò che stanno dicendo, essere effettivamente coinvolti in conversazioni per le quali ritieni di avere un’opinione o su cui puoi offrire informazioni e rispondere a quelle che ti contattano .

Come menzionato in 6 modi efficaci per marchiarti sui social media , devi mettere il “social nei social media” e puoi farlo commentando, apprezzando, seguendo, rispondendo e altro ancora.

Quest’ultimo – rispondere a coloro che ti contattano – è molto importante. Potrebbe non sembrare scortese se non lo fai; coloro che non ricevono una risposta da parte tua probabilmente si sentiranno infelici e non si preoccuperanno in futuro.

Ciò ridurrà il tuo impegno complessivo, nel caso in cui non fosse ovvio … esattamente l’opposto di ciò che stai cercando di ottenere.

Non puoi semplicemente lanciare un sacco di tweet là fuori e anche sperare per il meglio; in realtà devi includerti nelle conversazioni. Invita te stesso! Basta iniziare a parlare con le persone – rispondere alle loro domande, dare opinioni quando viene richiesto, ecc. È davvero tutto ciò che serve per iniziare.

Twitter è una piattaforma molto conversazionale , forse una delle più social di tutte. Dovresti sfruttarlo al massimo.

12 – Gli utenti trascorrono circa 8,5 minuti su Twitter per sessione.

12 Sessione utente media di Twitter

Twitter è una piattaforma di social media molto più frenetica di Facebook, Pinterest e Instagram.

La durata di un tweet è molto più breve della durata di un post su altre piattaforme, secondo recenti studi di We Are Social , ed è per questo che ti consigliamo di twittare più frequentemente dei tuoi post di Facebook o Insta.

Nessuno può dire * con certezza * esattamente quanti tweet sono la giusta quantità di tweet per la crescita dei follower e i tassi di coinvolgimento dei killer, ma è ovvio che non otterrai nulla se non twitti affatto.

Inizia condividendo un paio di tweet al giorno, quindi aggiungine altri man mano che i tuoi follower crescono e aumenta il coinvolgimento. Presto avrai un’idea di quanto è troppo … e quando non pubblichi abbastanza. Puoi anche imparare dagli esempi di altri popolari Twitter.

Quante volte al giorno sono loro distacco?

Quanti dei loro tweet vedi?

Esistono molti strumenti di marketing di Twitter che ti aiutano a pubblicare ed essere attivi sulla piattaforma anche quando non puoi, come la pianificazione di app o siti, e alcuni di essi sono persino gratuiti da usare. Per lo meno, di solito sono liberi di provare.

13 – La durata di vita di un tweet è compresa tra 15 e 20 minuti.

13 La durata di un tweet è breve

Parlando della durata dei tweet, un recente sondaggio di MtoM Consulting ha rivelato che ottengono il massimo coinvolgimento entro i primi 20 minuti dopo essere stati condivisi.

Ci sono alcuni trucchi che puoi usare per aumentare la durata di un tweet. Uno di questi è aspettare fino a poche ore dopo prima di ritwittarlo. (Sì, lo facciamo tutti. Anche tu puoi.)

Potresti anche citare te stesso.

Anche rispondere ai commenti di altre persone sui tuoi tweet ti aiuterà. La tua risposta verrà visualizzata nella sequenza temporale dei tuoi follower, il che potrebbe incoraggiarli a guardare l’originale, il primo tweet e a commentarlo, se non l’hanno già fatto. A sua volta, ciò genera un coinvolgimento ancora maggiore.

In alternativa, potresti guardare alla creazione di thread di Twitter, il che mi porta molto bene alla mia prossima statistica e al mio utile suggerimento …

14 – I thread su Twitter ottengono il 63% di impressioni in più rispetto ai singoli tweet senza thread da soli.

14 Maggiore coinvolgimento sui thread di Twitter

… Secondo un recente esperimento Buffer .

Un thread su Twitter è una serie di Tweet collegati di una persona. Con un thread puoi fornire un contesto aggiuntivo, un aggiornamento o un punto esteso collegando più tweet insieme.

cinguettio

I blogger possono usarlo a proprio vantaggio in molti modi. Ad esempio, che ne dici di un thread Twitter di fine mese che promuove tutti i post pubblicati nell’ultimo mese?

Potresti persino arrivare a appuntare il primo tweet nel thread nella parte superiore del tuo profilo, rendendo tutti i post pubblicati di recente super accessibili a lettori regolari e potenzialmente nuovi allo stesso modo.

Forse dovresti creare un thread di post correlati che prosegue da un tweet “NUOVISSIMI POSTI”.

O che ne dici di un thread dei tuoi post di blog preferiti ? O un thread dei tuoi post preferiti di altri blogger?

Le possibilità sono infinite. Letteralmente senza fine. Tutti equivalgono a più tweet pubblicati, più coinvolgimento e più crescita!

Oh, e più lettori o follower per il tuo blog.

Vincente.

15 – Il primo hashtag [mai] è stato utilizzato su Twitter il 23 agosto 2007.

15 Il primo hashtag

Chris Messina ha dato al mondo online ciò di cui aveva così disperatamente bisogno: un hashtag che ci avrebbe aiutato a categorizzare, trovare e in seguito silenziare le cose che avremmo o non avremmo voluto vedere online.

Chris Messina

@chrismessina

how do you feel about using # (pound) for groups. As in [msg]?

5,118 people are talking about this

Gli hashtag sono uno degli strumenti più preziosi nel marketing, non solo su Twitter, ma anche su Instagram, Pinterest e Facebook. Se non li stai usando, è giunto il momento di farlo.

Hanno il potenziale per aiutarti a trovare molte persone extra che non avresti trovato con i tweet senza hashtag. Persone seguono quelle hashtag, e in particolare li caccia fuori per trovare ciò che stanno cercando.

Voglio di più? Consulta il nostro articolo su statistiche e tendenze di Twitter .

Instagram statistics

16 – Instagram ha il maggior numero di follower su Instagram *.

16 Instagram ha il maggior numero di follower

Ci sono 311 milioni di account che seguono l’account di Instagram. Il prossimo in fila è Cristiano Ronaldo, con 180 milioni di follower. Ariana Grande può conquistare il terzo posto, con 162 milioni di follower.

Perché hai bisogno di conoscere queste informazioni? Perché puoi usarlo! Guarda cosa stanno facendo gli account popolari, in particolare quelli della tua nicchia o settore come te. Quelle persone popolari stanno definendo le tendenze.

  • A che ora e giorni pubblicano?
  • Quante volte al giorno pubblicano?
  • Che tipo di filtri stanno usando sulle loro immagini?
  • Quali hashtag stanno usando?
  • Qual è il layout delle loro didascalie Instagram?

Tutto . Scrutalo . Prendi nota delle cose che ti piacciono, delle cose che non ti piacciono e delle cose che potresti mettere in atto sul tuo account Instagram.

* al momento della scrittura.

17 – Il 49% delle donne adulte usa Instagram negli Stati Uniti contro il 45% degli uomini.

17 Instagram usage
Fonte: We Are Flint

Ciò non significa che il 49% dei tuoi follower sarà costituito da donne. Tuttavia, puoi scoprirlo da solo molto facilmente; Instagram Insights è il modo per farlo.

Con un account aziendale Instagram , puoi utilizzare Insights per ottenere … beh, approfondimenti sul tuo pubblico.

17.2 Informazioni commerciali su Instagram

Riceverai informazioni come la fascia di età dei tuoi follower, siano essi maschi o femmine, quali giorni e orari del giorno in cui i tuoi follower sono per lo più online e molto altro – e tutto ciò può essere usato per modificare meglio la tua strategia sociale per il meglio.

Ha senso pubblicare post sulla piattaforma quando i tuoi follower sono effettivamente online per ottenere il coinvolgimento migliore e più veloce.

Quanto conosci veramente il tuo pubblico? 

18 – L’algoritmo di Instagram utilizza * questo * fattore per “valutare” i tuoi contenuti …

18 L'algoritmo di Instagram valuta i tuoi contenuti

Un portavoce di Instagram ha lasciato sfuggire un piccolo trucco durante un’intervista a Business Insider , uno dei fattori sorprendenti che l’algoritmo di Instagram prende in considerazione quando “classifica” i contenuti.

È – molto semplicemente – se le persone cercano o meno il nome del tuo account prima di interagire con il contenuto condiviso. Puoi usare questo trucco per provare a farti strada attraverso l’algoritmo. Basta chiedere alle persone di cercarti su Instagram, piuttosto che dare loro il link effettivo.

Questo sembra controintuitivo, lo so, ma ascoltami per un secondo. Se dai a un visitatore un link Instagram , verranno indirizzati al sito Web Instagram all’interno di Twitter quando fanno clic su quel link, che quindi chiederà loro se vogliono aprire l’app Instagram attuale.

18.2 Utilizzare l'app di Instagram

Come si può vedere dall’immagine qui sopra, io non sono nemmeno firmato a quando il sito Instagram apre all’interno Twitter. Se volessi fare un commento, commentare o seguire, dovrei prima accedere. E quando eseguo l’accesso, vengo portato alla mia pagina del profilo e NON al profilo in cui mi trovavo inizialmente.

Usando il tuo nome e un invito all’azione di ricerca, non un URL, stai semplificando la vita. Il visitatore può semplicemente copiare e quindi incollare il tuo nome utente “il termine di ricerca” per trovarti.

18.3 Ricerca guidata blog

Se le persone ti stanno cercando, l’algoritmo di Instagram penserà che vale la pena mostrare i tuoi contenuti a più persone, aumentando le impressioni e, a sua volta, il coinvolgimento.

19 – Il 54% dei consumatori effettua un acquisto dopo aver visto un prodotto su Instagram.

19 Instagram influenza le decisioni di acquisto

Facebook IQ ha rilasciato questa sorprendente statistica su Instagram, dopo che due sondaggi hanno studiato il comportamento degli utenti regolari.

Oltre il 70% di queste persone ha anche convenuto che la piattaforma non era solo pertinente, ma anche divertente, creativa e popolare; e l’80% dei consumatori nello stesso studio ha affermato che Instagram ha giocato un ruolo importante nel fatto che avessero acquistato qualcosa che stavano pensando di acquistare.

Stai sfruttando al meglio questa opportunità? Se il 54% dei consumatori continuasse a effettuare un acquisto dopo aver visto un prodotto approvato o pubblicizzato su Instagram, non avrebbe senso approfittarne?

Se sei un blogger che parla di un prodotto specifico nel tuo ultimo Insta-post, lancia un “link nella biografia” al prodotto di cui stai parlando. Puoi verificare se disponi o meno di un link di affiliazione per quel prodotto e aggiungerlo al tuo link bio, facendo soldi mentre sei lì. (Ricorda di essere in anticipo sul tuo stato di affiliato, però.)

Probabilmente non farebbe male etichettare l’azienda o l’azienda di cui stai parlando anche dei prodotti. Se non sei già sul loro radar, sarai dopo alcuni post ben impegnati e taggati su Instagram o nelle tue storie. Uno shoutout [ripubblicare] da loro potrebbe significare una tonnellata di Mi piace, commenti e follower extra per te.

20-63% degli americani usa Instagram ogni giorno.

Il 20 63 percento degli americani usa Instagram ogni giorno

Il 21% accede al sito settimanalmente, secondo lo studio Pew Internet , e il 16% degli americani adulti usa Instagram meno frequentemente di quello.

Ciò significa che un numero maggiore di utenti Instagram è un browser quotidiano ed è per questo che è consigliabile pubblicare post sul feed o condividere storie Instagram almeno una volta al giorno se si desidera vedere un aumento dei follower e / o del coinvolgimento.

Tuttavia, non è importante solo pubblicare o condividere; dovrai anche impegnarti (come e commentare) sui post di altri per far rotolare la palla, in particolare quelli nella stessa nicchia.

Instagram è una comunità e l’impegno a tutto tondo – sul tuo feed, storie, contenuti di altre persone, seguire nuove persone, ecc. È il modo migliore per far funzionare quella comunità per te.

E dovrebbe essere ovvio, ma … probabilmente è meglio non giocare al gioco follow / unfollow. La gente lo vede, non gli piace e ti chiameranno per questo, portando a innumerevoli follower esistenti che scivolano via.

Scopri altre statistiche e fatti nel nostro articolo sulle statistiche di Instagram .

Pinterest statistics

21 – Pinterest ora ospita oltre 300 milioni di utenti.

21 Pinterest ha 300 milioni di utenti

Ad agosto di quest’anno (2019), Pinterest ha annunciato di aver raggiunto l’impressionante totale di 300 milioni di utenti, appena due anni dopo che la piattaforma ha raggiunto l’ obiettivo di 200 milioni di utenti.

I blogger stanno iniziando a rendersi conto dell’importanza di Pinterest come metodo di promozione, come lo sono molte aziende, e se ci fosse mai il tempo di saltare sul carro, ora sarebbe sicuramente. 300 milioni di persone potrebbero vedere i tuoi pin … che collegano direttamente al tuo blog!

Non ci vuole molto per iniziare. Devi semplicemente creare un Pin, caricarlo su Pinterest, assicurarti di avere una descrizione appropriata che includa anche hashtag e parole chiave per i migliori risultati e un link al tuo blog.

La cosa migliore dell’utilizzo di Pinterest per promuovere il tuo blog è che i pin raccolgono frequentemente traffico settimane, mesi e talvolta persino anni dopo la loro pubblicazione iniziale.

Come abbiamo detto in stat # 3, i pin Pinterest hanno la durata più lunga di qualsiasi post sui social media.

22 Il pin più popolare è il cibo e le ricette

In effetti, lo studio Statista ha mostrato che oltre il 75% dei pin più condivisi sulla piattaforma sono basati su cibo / cottura, con “altro” in seconda posizione – 10%.

Se sei un food blogger che non è ancora saltato sul carro di Pinterest, ti stai perdendo … alla grande!

Se sei un blogger di stile di vita (o blogger generalizzato) che sta pensando di aggiungere contenuti alimentari al tuo blog per un po ‘, Pinterest è sicuramente il luogo per la promozione con grandi risultati.

Se ti piace appuntare le spille di altre persone / blogger, vale sicuramente la pena considerare di avere una scheda basata su ricette / alimenti a cui puoi appuntare. Le persone ripeteranno quelle dalla tua bacheca, sul tuo profilo, il che potrebbe farti guadagnare follower extra.

23 – Meno del 27% degli uomini nel Regno Unito è su Pinterest.

23 La maggior parte dei conti sono donne

Il 45% delle donne nel Regno Unito sta felicemente rinunciando; tuttavia, la maggior parte degli utenti ha un’età compresa tra 25 e 34 anni, seguita da vicino dalla fascia di età 18-24 anni. (Come mostrato da We Are Flint .)

Negli Stati Uniti, il 40% degli uomini è sulla piattaforma sociale, seguito dal 65% delle donne. La fascia d’età più comune per gli utenti è 25-34 (69%), con 18-24 e 35-44 anni che arrivano al secondo posto (62%).

In sostanza, secondo tali statistiche, Pinterest è la migliore piattaforma sociale per coloro che sperano di rivolgersi a un pubblico prevalentemente femminile, di età compresa tra 18 e 44 anni.

24 – La metà di tutte le nuove iscrizioni Pinterest nel 2018 erano uomini.

24 La metà delle nuove iscrizioni nel 2018 erano uomini

Ciò significa che ora è un buon momento per iniziare a concentrarsi su pin o contenuti più orientati al maschio! eMarketer ha persino suggerito che entro la fine del 2020 il sito avrà una base utenti del 70% femminile e del 30% maschile.

Le cose cambiano sui social media così rapidamente, che si tratti di regole e linee guida, di un algoritmo o persino di come noi – blogger, aziende e consumatori – lo usiamo. È importante tenere il passo con questi cambiamenti nel miglior modo possibile, aggiungendo nuovi elementi alla strategia ove necessario.

Se stai lavorando sul presupposto che Pinterest sia una piattaforma focalizzata sulle donne, taglierai almeno il 30% del tuo potenziale pubblico (e lettori di blog) senza nemmeno provarci, sulla base di tali stime.

Pinterest [business] Analytics può aiutarti a tenere il passo con le modifiche senza dover leggere ogni comunicato stampa pieno di informazioni che probabilmente non sono rilevanti per te e dovresti fare i conti con quell’area del sito nello stesso modo in cui lo faresti con Facebook Analytics o Instagram Insights.

25 – L’84% delle persone usa Pinterest per aiutarli a prendere decisioni di acquisto.

25 Pinterest influenza fortemente le decisioni di acquisto

La stat di Pinterest significa che i visitatori guardano i prodotti stessi, recensioni, esempi di altre persone che indossano / usano / qualunque cosa e opinioni che li aiuteranno a prendere una decisione in un modo o nell’altro.

Comprare o non comprare, questa è la domanda.

Se stai cercando di vendere un prodotto, che tu sia un’azienda o un blogger con un’opinione su un prodotto affiliato (o anche con i tuoi prodotti digitali), Pinterest è uno dei posti migliori per farlo.

La piattaforma è molto visiva e ti consente di mostrare i punti migliori. La dimensione del pin della migliore pratica è anche maggiore delle immagini su altre piattaforme, il che significa che hai spazio per giocare con il testo e VENDERE davvero qualunque cosa sia. E poi c’è la nuova opzione pin video che sembra prendere velocità.

C’era una volta, Pinterest era forse considerata una piattaforma di “seconda categoria” per la promozione di sé o delle imprese, ma questo non è sicuramente il caso adesso. È una piattaforma che dovrebbe essere presa sul serio, molto sul serio.

Infografica: 25 statistiche e fatti sui social media

Abbiamo raccolto tutte queste statistiche sui social media in un’infografica che puoi pubblicare sul tuo blog.

Nota: se desideri ripubblicare questa infografica, salva l’infografica sul tuo computer, caricala sul tuo blog e includi un link di credito a questo post.

25 Statistiche sui social media COMPLETE

Avvolgendolo

I social media ci danno il potere di raggiungere miliardi di persone. Ma possiamo farlo solo se capiamo quali social network usare e come usarli.

Usa le statistiche e i dati dei social media in questo articolo per informare la tua strategia sui social media, ma non dimenticare ciò che ho menzionato nell’introduzione: evita di girare troppe piastre.

Concentrati sull’apprendimento di come utilizzare al meglio ogni singola piattaforma. Una volta che hai imparato uno, passa al successivo. Alla fine, destreggiarsi tra più piattaforme contemporaneamente sarà molto più semplice.

Vuoi scoprire altre statistiche sui social media per altre piattaforme? Assicurati di consultare il nostro articolo sulle statistiche e sui fatti di TikTok .

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close