Cerca

21 statistiche e fatti di Instagram per far crescere la tua presenza online

Ora ci sono oltre un miliardo di utenti su Instagram.

Oltre 50 miliardi di immagini condivise, che lo rendono una delle piattaforme di social media più popolari per tutti: consumatori, esperti di marketing, aziende, blogger e influencer.

È stato stimato che oltre 100 milioni di immagini e video vengono condivisi su base giornaliera, accumulando oltre 4 miliardi di “Mi piace”.

Sfortunatamente, Instagram può anche essere la piattaforma con cui le persone hanno il minor successo. Ottenere mi piace e commenti ora sembra essere più impossibile che mai, soprattutto con cambiamenti dell’algoritmo apparentemente costanti.

Non iniziare su quanto possa essere difficile far crescere il tuo seguito di Instagram , anche con tutte le informazioni e i consigli disponibili online.

Analizziamo i fatti e le statistiche per ottenere la VERA verità su come dovrebbe essere la tua strategia Instagram … e se tutti gli altri consigli che leggi sono davvero utili come pensi che siano.

1 – L’8,8% degli utenti di Instagram è sulla piattaforma più di 5 ore al giorno.

1 utilizzo quotidiano di Instagram

Lo studio dell’app di anteprima ha rivelato alcune statistiche molto sorprendenti sul modo in cui gli utenti si comportano su Instagram, in particolare per quanto riguarda il tempo trascorso sulla piattaforma.

La maggior parte delle persone si trova sul sito, navigando o pubblicando, per almeno un’ora al giorno – il 50,5% degli utenti ha concordato di trascorrere da una a tre ore.

Questo ti dà un’idea di quanto lavoro Instagram avrà probabilmente per te … e se ne varrà la pena.

Non è il tipo di piattaforma su cui puoi semplicemente lanciare alcuni contenuti nel mondo e aspettare che mi piacciano i Mi piace, i commenti e i follower. Nessuno dei siti social è così, ma con Instagram non è DEFINITAMENTE il caso.

Instagram prende lavoro. Lavoro duro. A sua volta, questo richiede molto tempo. La creazione di contenuti richiede abbastanza tempo della tua giornata, e questo è prima che tu debba guardare cose come la ricerca di hashtag, quali orari o giorni dovresti pubblicare, se il tuo filtro è di tendenza, comprendere l’analisi e un carico di altri fattori.

Quindi, ci piace e commentare i contenuti di altre persone, seguire nuovi account, sfogliare la lista degli hashtag che segue, rispondere a quelli che lasciano commenti sui tuoi contenuti.

In breve, una strategia di successo di Instagram richiede molto da capire, ma una volta ottenuta la giusta combinazione di “ingredienti”, la ricetta perfetta per eliminare gli algoritmi non sarà così difficile da trovare.

2 – Solo l’8% degli adulti americani di età pari o superiore a 65 anni usa Instagram.

2 Utilizzo di Instagram per adulti americani

Conoscere la migliore piattaforma di social media per il tuo target demografico è molto importante. È comune per aziende, marchi o blogger inesperti cercare di colpire inizialmente tutti su ogni piattaforma di social media, ma quella strategia vedrà il burnout prima di ottenere risultati.

Se il tuo marchio si rivolge a persone di età compresa tra 18 e 29 anni, Instagram è assolutamente un’ottima piattaforma sociale da utilizzare: il 67% di tutti gli adulti statunitensi in quella fascia lo usa, secondo il Pew Research Center .

Avrai anche fortuna abbastanza decente sulla piattaforma se stai cercando di colpire il gruppo di 30-49 anni, con il 47% degli adulti.

Raggiungi i 50 anni e inizia a vedere che le cose diminuiscono in modo abbastanza drammatico: il 23% degli adulti di età compresa tra i 50 e i 64 anni negli Stati Uniti è su Instagram e solo l’8% dei 65 e oltre.

Come nota a margine, Facebook sembra essere la migliore piattaforma per raggiungere le fasce d’età che Instagram non ha. Come puoi vedere dall’immagine, il 46% dei 65enni usa Facebook, aumentando al 68% dei 50-64 anni. E con il 79% di TUTTI gli adulti statunitensi tra i 18-29 e i 30-49 anni che usano Facebook, potrebbe essere solo la piattaforma su cui concentrarsi per primi.

3 – Più 18-24 anni nel Regno Unito usano Instagram di qualsiasi altra fascia d’età.

Statistica 3 Instagram più popolare tra i 18-24 anni

Infatti, oltre l’81% di tutti i 18-24 anni nel Regno Unito, con accesso a Internet, utilizza la piattaforma di condivisione di foto, secondo We Are Flint .

Se salti dall’altra parte della scala, solo l’1% dei 75enni e il 12% dei 65-75 anni nel Regno Unito sono su Instagram.

Se sei un marchio o un blogger che si rivolge in modo specifico ai browser di età pari o superiore a 65 anni, dare la priorità ad altre piattaforme social su Instagram è una decisione intelligente, come Facebook.

Tuttavia, non c’è nulla che ti impedisca di prendere di mira i membri della famiglia più giovani del tuo pubblico di destinazione su Instagram. Il 38% dei 45-54 anni del Regno Unito lo sta facendo per il ‘Grammo, e ancora più 35-44 anni lo sono – 53%.

Queste potrebbero essere le figlie, i figli, i nipoti, ecc. Del demografico che STAI cercando di colpire. Fai coloro pubblico il tuo obiettivo in un “occhiata a questo per i vostri nonni” tipo di strada e la vostra strategia è probabile che sia più successo.

4 – Il 52% dei consumatori nel Regno Unito desidera vedere “contenuti reali”.

4 I consumatori vogliono contenuti reali

Instagram ha rivelato questa statistica Instagram dopo che Facebook IQ e Canvas8 hanno intervistato 1.666 consumatori del Regno Unito sulle loro abitudini online relative al cibo per lo studio Connected Consumption.

Nel caso in cui non fossi a conoscenza, i contenuti relativi agli alimenti sono la nicchia più popolare di contenuti sulla piattaforma basata sull’immagine, l’interesse più popolare tra il 39% degli utenti Insta del Regno Unito.

Le persone non vogliono più solo vedere le cose perfettamente curate su Instagram. Vogliono una vita REALE, contenuti riferibili, contenuti che possono effettivamente utilizzare. Sì, è bello guardare splendide immagini e video, ma essere belli non è abbastanza per rendere grandi i tuoi contenuti. Deve avere un valore.

Hai creato un bellissimo piatto di cibo? Che ne dici di un video dietro le quinte o di alcuni scatti del casino che hai fatto mentre lo mettevi insieme? O quanto ti è costato davvero fare?

Il contenuto “reale” è il caos che fai nel processo, così come le cose che vanno male, i modi in cui gli errori vengono riparati e quanti tentativi ci sono voluti per arrivarci.

QUESTO è un contenuto utile per un lettore, e non importa in quale nicchia hai inserito il tuo blog. Errori di trucco, moda non riuscita, catastrofi tecnologiche … Sono tutti contenuti reali e affini che ti faranno sembrare più un blogger amichevole e disponibile o marca.

Ti farà anche sembrare molto più diretto e onesto, specialmente su una piattaforma piena di visioni non proprio reali.

Per tua informazione, lo stesso studio ha rivelato che solo il 31% degli acquirenti di prodotti alimentari nel Regno Unito ritiene di essere in grado di relazionarsi con i contenuti alimentari mostrati da blogger, influencer e celebrità.

5 – L’81% delle persone usa Instagram per decidere se acquistare o meno un prodotto.

5 Instagram influenza le decisioni di acquisto

Non solo, il 47% delle persone ha affermato che i contenuti di marca o aziendali su Instagram li avrebbero costretti a ricercare di più sui prodotti o servizi promossi, secondo Facebook Business .

Questo significa cercare su altri canali di social media, vedere cosa dicono gli altri nelle recensioni e anche usare #linkinbio per controllare il sito Web e vedere di cosa si tratta.

Instagram può e aiuterà un’azienda a vendere più prodotti se utilizzata correttamente.

L’industria della moda, ad esempio, ruota praticamente attorno ai social media, con i marchi che si arrampicano l’uno sull’altro per condividere i loro ultimi disegni ispirati alle celebrità sui più influenti e famosi influenzatori Insta. I consumatori quindi usano quelle immagini e quei video come ispirazione per il vestito, il che li rende gli articoli promossi nel carrello.

Hai sentito CHE abito Zara, giusto?

Se non lo hai fatto, è un abito da £ 39,99 / $ 70 dal rivenditore di abbigliamento, Zara, che è diventato virale a causa della sua popolarità tra influenzatori e “consumatori regolari” su Instagram. Ha anche il suo account Instagram ed è stato indossato come abito da sposa!

6 – Instagram dice che i tuoi salvataggi sono importanti.

6 Instagram salva la materia

Abbiamo rivelato uno dei fattori sorprendenti che l’algoritmo di Instagram utilizza per “classificare” i tuoi contenuti nel nostro articolo sulle statistiche dei social media , ma eccone un altro a cui dovresti assolutamente prestare attenzione …

Consente di risparmiare.

Sì, esatto, convincere le persone a semplicemente apprezzare e commentare i tuoi contenuti Insta non è più sufficiente per rendere felice la piattaforma. In questi giorni, è necessario creare contenuti che valgono qualcosa per il tuo pubblico; il contenuto che sembra buono non taglierà la senape.

Idealmente, vorrai provare a ottenere una bella combinazione dei due: post di Instagram che non solo hanno un bell’aspetto e catturano l’attenzione dei browser che passano, ma forniscono anche informazioni sufficienti per farli premere il pulsante Salva da tempo al tempo.

Esamina l’idea di creare contenuti che meritano di essere salvati, il tipo che il tuo pubblico desidera conservare per riferimento futuro. Potrebbe essere un elenco di hashtag che hai utilizzato molto di recente o un elenco degli acquisti recenti che hai fatto e amato (o odiato).

Ci sono molte idee di contenuti “salvabili” che potresti trovare, ma perché non pensare al tipo di contenuto che vorresti risparmiare in seguito? Cosa ti farebbe premere il pulsante Salva?

7 – Instagram sta crescendo a un ritmo costante … a differenza di altre piattaforme.

7 Instagram sta crescendo a un ritmo costante

Instagram ha visto un costante aumento del numero di Regno Unito, ma altri social network hanno avuto un picco nella loro crescita … o hanno persino perso utenti.

Dal 2016 al 2017, lo studio We Are Flint ha mostrato che gli utenti di Instagram nel Regno Unito, di età superiore ai 18 anni, sono passati dal 29% al 35%.

Dal 2017 al 2018 il numero è aumentato fino al 41%.

Confronta gli stessi intervalli di tempo con artisti del calibro di YouTube e Facebook – la loro crescita si è fermata.

Tra tutte le piattaforme social, Instagram è quella che è cresciuta costantemente. Neanche Snapchat sta guadagnando popolarità tra gli adulti del Regno Unito tanto velocemente quanto Instagram. (E Snapchat ha i filtri più abbellenti!)

Se vuoi aumentare la consapevolezza del tuo blog o marchio, utilizzare la piattaforma più veloce, pertinente e in costante crescita è una mossa intelligente. Immagina quanto sarà più grande e migliore la piattaforma entro il 2020 e anche oltre.

Se le cose si mantengono al ritmo attuale, possiamo aspettarci che le cifre di fine 2019 mostrino che quasi il 50% di tutti gli adulti del Regno Unito sta usando Instagram. 

8 – L’84,4% degli utenti di Instagram preferisce le foto rispetto ai video.

8 foto battono video su Instagram

Ok, quindi, stiamo per diventare REALMENTE reali sui video e le storie di Instagram. (E probabilmente non ti piacerà molto.)

Se hai fatto qualche ricerca sulla promozione del tuo blog tramite Instagram, probabilmente avrai letto che dovresti utilizzare TUTTE le funzionalità che la piattaforma social ha da offrire: pubblicare foto e video sul tuo feed, nonché utilizzare le storie di Instagram e Instagram TV. E sì, ha senso utilizzare tutte le funzionalità per ottenere i migliori risultati.

Però …

… L’app di anteprima ha fatto alcuni studi sul tipo di cose che le persone stavano effettivamente guardando su Instagram e i risultati non erano interamente a favore di video, storie e Instagram TV.

Un enorme 84,4% ha preferito guardare le foto e NON i video sulla loro sequenza temporale. E questa non è l’unica statistica sorprendente rivelata dallo studio Anteprima …

9 – Solo il 36,6% degli utenti di Instagram sta guardando Instagram Stories.

9 Non mettere le storie al centro dell'attenzione

Queste statistiche, anche se in qualche modo inaspettate, possono darti un’idea migliore di come definire meglio la tua strategia di marketing su Instagram – le aree in cui dovresti spendere il tuo tempo e denaro.

Se solo il 36,6% delle persone sta guardando le tue storie su Instagram, concentrandoti solo su quelle ti perderai l’altro 63,4% delle persone che non le guardano. Un piano migliore potrebbe essere quello di dedicare il 63,4% del tempo a pubblicare foto e video e l’altro 36,6% a lavorare alle Storie.

Se un’area non funziona per te come desideri, potrebbe essere il momento di rivalutare e focalizzare la tua attenzione altrove. Dedicare un sacco di tempo e fatica a qualcosa che non funziona ti renderà infelice e vorresti smettere.

Il 10 – 33,3% delle storie Instagram più viste e popolari proviene da aziende.

10 I contenuti delle aziende possono essere popolari

… Secondo Instagram Business .

Ma come si crea una storia di Instagram ben impegnata ?

Utilizzi tutti gli strumenti disponibili.

Instagram Stories in realtà ha molto da offrire, compresi i sondaggi, l’aggiunta di testo per rendere i video più accessibili e inclusivi e i geotag. Tutti questi si uniscono per creare una sorta di interazione interattiva tra te o l’azienda / marchio e il visitatore.

Anche aggiungere qualcosa di semplice come un sondaggio alla tua Storia aggiunge un nuovo, eccitante modo per le persone di interagire con te – ed è più semplice, più veloce e richiede meno sforzo rispetto a lasciare un commento. È solo un semplice tocco sinistro / destro per esprimere un’opinione.

Le persone su Internet AMANO esprimere le loro opinioni … Un sondaggio nelle Storie di Instagram ti aiuta a utilizzarlo nel modo migliore e più produttivo. Potresti anche imparare qualcosa o due sulle persone che ti stanno effettivamente seguendo, che ti permetteranno quindi di dare loro quello che vogliono.

11 – I video nel feed ottengono il maggior numero di commenti.

11 video nel feed ottengono il maggior numero di commenti

Uno studio condotto da Mention ha mostrato che i video hanno effettivamente ricevuto un maggiore coinvolgimento rispetto ad altri tipi di media Instagram. Il numero medio di commenti su un post di immagini era 22, con aggiornamenti in stile carosello che aumentavano leggermente di più – 29.

I video su Insta-feed, d’altra parte, avevano praticamente il doppio di quello: 46.

Le foto e le immagini in-feed sono fantastiche se desideri aumentare la consapevolezza del tuo marchio, blog o attività su Instagram; ma i video in-feed sono dove vuoi aumentare il coinvolgimento .

Quale è – impegno o consapevolezza – che vuoi fare?

12 – 500 milioni + account sono attivi su Instagram ogni giorno.

12 account attivi giornalieri di Instagram

Sono molte persone!

Per inciso, Facebook Business per Instagram ha anche rivelato che lo stesso numero [oltre 500 milioni di account] utilizza Instagram Stories. Ciò include sia guardare storie che caricare / condividere storie.

Ci sono camion carichi di risorse completamente gratuite là fuori per le persone che cercano di utilizzare Instagram per un blog o un’azienda, ma uno che viene spesso trascurato è Blueprint di Facebook – dove sono state trovate queste statistiche.

Potresti non averne sentito parlare, ma si stima che entro il 2020 oltre un quarto di milione di aziende o marchi in tutto il mondo avrà aderito ai vari corsi e certificazioni.

Sebbene il nome sembri una cosa solo su Facebook, ci sono molti corsi Instagram che puoi seguire (Facebook possiede Instagram ora) per non aiutarti a comprendere meglio tutte le funzionalità di Insta disponibili.

Non solo, puoi anche vantarti di loro. Sembrerai molto più adatto per un lavoro o un progetto sui social media (ad esempio) se hai una vera certificazione basata su Facebook o Instagram per dimostrare che hai imparato correttamente le tue cose.

13 – Più hashtag non significano sempre un maggiore coinvolgimento …

13 Best practice per l'hashtag di Instagram

Questo in realtà contraddice praticamente TUTTO IL ALTRO che hai letto su Internet sull’uso di Instagram per la promozione o il marketing, ma lo studio Menzione ha mostrato alcuni risultati * molto * sorprendenti.

Il numero di impegni ricevuti è effettivamente diminuito quando sono stati utilizzati più hashtag in un post di Instagram.

Quando sono stati utilizzati meno hashtag o nessuno, il numero di impegni è AUMENTATO.

* Non ero preparato per queste informazioni. *

Se hai scoperto che la tua strategia di Instagram è diventata obsoleta e la tua crescita è stata al culmine, potrebbe essere il momento di adottare un approccio sperimentale diverso. Taglia gli hashtag a metà – da 30 a 15 – e poi prendi nota di come il tuo impegno si espande.

Assicurati solo di utilizzare gli hashtag giusti, un mix di hashtag di alta e bassa concorrenza, per assicurarti di non perderti in un mare di tag ben usati.

14 – Più pubblichi, più impegno otterrai.

14 Pubblica di più e cresci

Sia che pubblichi video, immagini, storie o contenuti IGTV, una cosa è certa: più pubblichi, più mi piace e commenti riceverai.

Tailwind, lo strumento di pianificazione dei social media, ha condotto uno studio per studiare le variabili di ottenere più “Mi piace” su Instagram, nel corso di tre mesi. Quando gli account hanno registrato lo stesso risultato, hanno registrato tassi di coinvolgimento molto bassi, solo del 3% circa.

Quando gli account vengono pubblicati più frequentemente, fino al 100% in più, il tasso di coinvolgimento aumenta fino al 9% e se tali account aumentano la registrazione di oltre il 100%, il tasso di coinvolgimento aumenta di nuovo al 19%.

Instagram è una piattaforma molto lenta con cui lavorare se non puoi dedicare la giusta quantità di tempo e lavorarci. Questo non significa che dovresti rinunciare completamente alla piattaforma; significa solo che devi modificare la tua strategia per farla funzionare meglio per te.

Un solo modo per farlo è quello di creare in batch i tuoi contenuti, in anticipo, e quindi pianificarli per la pubblicazione successiva. Troverai una guida agli strumenti di pianificazione di Instagram proprio qui: 9 potenti strumenti di Instagram per aumentare la tua presenza sui social media .

15 – Il tasso medio di coinvolgimento di Instagram per le aziende è del 4,7%.

15 Tasso di coinvolgimento medio

Il blog Iconosquare ha rilasciato questa cifra dopo aver studiato più di 30.000 account Instagram aziendali.

Come probabilmente puoi immaginare, personaggi pubblici – personaggi famosi, musicisti, politici, celebrità televisive e cinematografiche, ecc. – ottengono il massimo coinvolgimento (e coinvolgimento a portata di mano) con il minor numero di post.

I post in stile media ottengono la massima copertura; tuttavia, anche gli account basati sui media vengono pubblicati più frequentemente.

Ci sono molte variabili diverse da prendere in considerazione quando si determina il tasso di coinvolgimento, incluso se ci sono follower, Mi piace e commenti falsi / bot / pagati; e ci sono anche diversi tipi di tasso di coinvolgimento che le aziende cercano quando cercano blogger e influencer con cui lavorare.

Il blog Hootsuite ha una guida davvero dettagliata ma di facile comprensione sui tassi di coinvolgimento proprio qui .

Se il tuo tasso di coinvolgimento è inferiore a quello che desideri, inizia a concentrarti meno sulle percentuali e più sui contenuti che stai creando. Se non stai creando il tipo di contenuto che il tuo pubblico desidera, non importa quanto ti impegni a cercare di farli interagire con il tuo account … sarà sempre una battaglia in salita.

16 – Essere onesti sui tuoi annunci / post sponsorizzati funziona davvero a tuo favore! 

16 Divulgare annunci e contenuti sponsorizzati

Se sei una di quelle persone che scelgono di ignorare casualmente le regole per essere un influencer sui social media ora, probabilmente ti prenderai a calci dopo aver letto questi risultati dello studio di menzione .

L’hashtag di Instagram con il maggior coinvolgimento è … * rullo di tamburi, per favore * … #ad .

In realtà potrebbe essere il caso che l’uso dell’hashtag #ad e l’essere onesti con i tuoi follower incoraggino effettivamente le persone a interagire e interagire con te.

Divulgare i tuoi post e annunci sponsorizzati, gente. I tuoi follower lo adorano. Non puoi discutere con le statistiche.

17 – Instagram ha il secondo pubblico pubblicitario totale più alto di tutte le piattaforme.

17 Pubblico pubblicitario totale

Con un totale di 895 milioni di utenti attivi mensili che la pubblicità potrebbe raggiungere, Instagram si colloca al secondo posto dietro a Facebook, con 2,1 milioni. Lo studio We Are Social e Hootsuite ha anche mostrato che Instagram era la piattaforma più uniforme per la divisione maschile / femminile – il 50% di ciascuna.

Ciò che questo significa per te, come blogger, azienda o marchio, è che le tue pubblicità [post potenziati / promozioni a pagamento / ecc.] Raggiungeranno più persone su Instagram che su Twitter, Snapchat o Pinterest. Tuttavia, è necessario prendere in considerazione anche la fascia di età target.

Se i tuoi prodotti / servizi / post sono progettati per gruppi di età più avanzata, la percentuale di utenti di Instagram che avrai la possibilità di raggiungere diminuisce perché ce ne sono meno. In tal caso, Facebook sarebbe la migliore opzione pubblicitaria – ci sono più utenti in quella fascia d’età. 

18 – I post di Instagram sponsorizzati dal marchio sono in aumento.

18 I contenuti sponsorizzati dal marchio sono in aumento

Un recente studio di Statista ha mostrato quanto velocemente il settore dell’influencer marketing stia crescendo: è passato da 1,26 milioni di post sponsorizzati nel 2016 a 3,7 milioni di post sponsorizzati nel 2018. Il 2019 dovrebbe finire con 4,95 milioni.

Entro il 2020, il numero di posti sponsorizzati dovrebbe raggiungere i 6,12 milioni.

L’influencer marketing non sta andando via. I vantaggi del marketing online e digitale superano di gran lunga ciò che si può ottenere dagli stili tradizionali di pubblicità sui media, soprattutto in termini di denaro speso.

19 – I falsi follower costano alle aziende statunitensi $ 1,3 miliardi all’anno …

19 Il costo dei follower falsi

… secondo un rapporto pubblicato da Wired .

L’azienda paga un influencer per promuovere un prodotto, nella speranza di aumentare le vendite, a un certo numero di persone. Se stai parlando di artisti del calibro di Kim Kardashian o Kylie Jenner, milioni e milioni di persone.

Tuttavia, se alcuni di questi follower sono falsi, i marchi essenzialmente pagano soldi per niente. I follower falsi o bot non compreranno prodotti, né si iscriveranno a servizi, leggeranno post sul blog o lasceranno commenti di qualsiasi valore.

I team di marketing e i manager vengono ora addestrati nell’arte di individuare follower falsi e bot e eviteranno attivamente di lavorare con influenzatori o blogger con un elenco di follower dall’aspetto sospetto.

Uno studio condotto da eMarketer nel gennaio 2019 ha mostrato che oltre il cinquanta percento di tutti i marketer statunitensi ha concordato che “individuare falsi follower e impegno non autentico” è stata una delle maggiori sfide che hanno dovuto affrontare. Era ancora più un problema che cercare di combattere i costanti cambiamenti dell’algoritmo di Instagram, che sta dicendo qualcosa.

Anche Instagram sta iniziando a reprimere la scena delle “metriche di vanità”, arrivando persino a nascondere i Mi piace sugli account in alcuni paesi.

Concentrati maggiormente sul coinvolgimento autentico piuttosto che sui conteggi di follower falsi o sul coinvolgimento retribuito. Commenta e metti mi piace ai contenuti di altri Instagrammer nella tua stessa nicchia e immergiti davvero nella community.

Sarà un modo molto più produttivo di trascorrere il tuo tempo rispetto a spendere qualche sterlina su un paio di migliaia di follower.

20-940 foto di Instagram vengono caricate ogni secondo.

20 Instagram photos per second

In 13 secondi mi ci sono voluti per trovare i pulsanti e screenshot della pagina Internet Live Statistics , 16.184 foto erano state caricate su Instagram.

È abbastanza – e questa è la tua concorrenza.

Affinché il tuo account si distingua tra la folla, dovrai assicurarti che i tuoi contenuti Instagram si distinguano. Deve essere brillante, accattivante e abbastanza intrigante da permettere a un passante di fermarsi e dare un’occhiata più da vicino.

Nello stesso preciso istante in cui carichi la tua immagine preferita più recente, altri 16.184 account stanno facendo esattamente la stessa cosa.

Quindi, come fai a migliorare il tuo?

Ecco alcuni consigli utili:

  1. Use editing tools to get rid of clutter in the background, to brighten the image up or straighten it out, or to add a specific look or feel to it. Lightroom Presets are particularly good for this, and you can usually find [free] tutorials for blogger-favourited Presets online.
  2. Use line breaks to add white space to your Instagram captions, especially when they’re long, to make it easier for everyone to read. Lots and lots of text is intimidating and overwhelming in that small phone-sized box.
  3. Separate hashtags from the caption (because your audience doesn’t actually need to read the hashtags) by using dots + line breaks, or by adding them to comments instead of the caption. Hashtags make your caption look cluttered, fussy, and sometimes even difficult to read.

Ci sono molti consigli e trucchi che puoi usare per far brillare il tuo feed Instagram, ma ha senso iniziare con le basi e procedere da lì.

Come nota finale, negli 11 minuti e 32 secondi che ho lasciato aperta la pagina Internet Live Statistics, sono stati condivisi 886.021 nuovi aggiornamenti Insta.

21 – Gli utenti di Instagram trascorrono sempre più tempo sull’app …

21 L'utilizzo di Instagram è in aumento

… e meno tempo su altre piattaforme, come Facebook.

Lo studio eMarketer ha mostrato che gli adulti statunitensi di età superiore ai 18 anni hanno trascorso, in media, 27 minuti al giorno sulla piattaforma basata su immagini, un aumento da soli 22 minuti nel 2016, 25 minuti nel 2017 e 26 minuti nel 2018.

Si prevede che cresca allo stesso ritmo, il tempo medio di Instagram al giorno aumenta di un minuto ogni anno.

Facebook, d’altra parte, sta mostrando un plateau di tempo trascorso, dopo un periodo di tempi medi decrescenti. Nel 2016, gli utenti trascorrevano 40 minuti sulla piattaforma ogni giorno, anche salendo a 41 minuti nel 2017.

Le cose hanno preso una piega al ribasso nel 2018, con una media di 38 minuti, e si prevede che entro il 2021 la media scenderà di nuovo – a 37 minuti.

Infografica: 21 statistiche e fatti su Instagram

Abbiamo racchiuso tutte queste statistiche di Instagram in un’infografica che puoi pubblicare sul tuo blog.

Nota: se desideri ripubblicare questa infografica, salva l’infografica sul tuo computer, caricala sul tuo blog e includi un link di credito a questo post.

Complete Instagram Statistics

Conclusione

Con oltre 1 miliardo di utenti mensili attivi, Instagram è un social network che non dovrebbe essere ignorato.

Ma avrai bisogno di una strategia basata sui dati per superare la concorrenza. Usa i dati trattati in questo articolo per dare alla tua strategia un solido punto di partenza.

Vuoi saperne di più su statistiche e tendenze per altri social network? Consulta i nostri articoli sulle statistiche dei social media , statistiche di Facebook , statistiche di Twitter e statistiche TikTok .

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close