Cerca

20 consigli di pre-produzione per creare contenuti video di successo nel 2020

Se sei un esperto di marketing digitale, sai che quando si tratta di contenuti, il video è sempre più importante. Che si tratti di YouTube, Instagram o Facebook, i  consumatori adorano i video. E non solo sui social media. Le e-mail vengono aperte del 7% in più quando hanno la parola “video” nella riga dell’oggetto.

Quindi, se non lo stai producendo, sei dietro la curva. Non mi credi? Guarda queste statistiche video :

  • Il 78% delle persone guarda video online ogni settimana e il 55% visualizza video online ogni giorno.
  • Entro il 2022, i video online costituiranno oltre l’82% di tutto il traffico Internet dei consumatori.
  • YouTube è il secondo sito più trafficato, dopo Google.
  • L’81% delle aziende utilizza i video nella propria strategia di marketing, con un aumento del 63% rispetto allo scorso anno.
  • Gli utenti trascorrono l’ 88% di tempo in più sui siti Web che contengono video.
  • Il 97% dei marketers segnala che il video aiuta gli utenti a comprendere i loro prodotti o servizi migliori  – e aiuta anche ad aumentare le vendite.

Allora perché non tutti producono video in continuazione?

Bene, la produzione video non è particolarmente facile o conveniente per quella materia. Molti team hanno deciso di aggiungere video alla loro strategia di marketing senza avere una chiara idea di quanto costerà o un’idea chiara del processo, in particolare la pre-produzione.

La verità è che la parte più importante del flusso di lavoro di produzione video avviene prima che la videocamera inizi a girare.

La pre-produzione, o la fase di pianificazione e logistica di un progetto video, è il luogo in cui si verifica la maggior parte della magia, molto prima che tu prema il pulsante “registra”.

Come per la maggior parte delle cose, non puoi creare un video a eliminazione diretta senza prima fare un piano su come lo creerai. Anche se un team di produzione video ha creativi nello staff, potrebbero non capire la tua visione o la tua premessa e la pre-produzione è il punto in cui metti insieme quell’immagine. Prendendo il tempo per pianificare il tuo video in anticipo non solo ti farà risparmiare tempo, ma anche denaro.

Fortunatamente, molti marketer e responsabili di produzione hanno già seguito i passaggi e imparato dai loro errori. Ecco il nostro pratico elenco di 20 suggerimenti per la pre-produzione di video che ti risparmieranno molto fastidio.

Una volta che hai un’idea per un grande progetto video, ecco cosa devi fare.

Dive Deeper: 17 coinvolgenti tipi di contenuti video che la gente ama guardare

1) Scopri il tuo pubblico

Sia che tu desideri approfondimenti migliori da Google Ads o un video più mirato, capire e definire il tuo pubblico è il primo passo in qualsiasi processo di creazione di contenuti. Ma non cadere nella trappola di presumere che tutti i tuoi clienti vogliano vedere lo stesso contenuto.

Definire un pubblico è un processo complesso che include la creazione di personaggi acquirenti , che sono semplicemente descrizioni dettagliate dei tuoi clienti ideali, scritte come se fossero persone reali.

Dopotutto, il tuo pubblico è composto da più di un cliente con un solo interesse. È probabile che il gruppo di persone a cui ti rivolgi abbia interessi sovrapposti che puoi sfruttare durante la pianificazione dei contenuti video.

Ogni azienda, indipendentemente da chi  si rivolge, dovrebbe avere un documento personale dell’acquirente che assomigli un po ‘a questo:

immagine incollata 0 22 1

Restringere il tuo visualizzatore video a una persona specifica dell’acquirente, piuttosto che a un pubblico generico, ti aiuterà a creare un video molto più mirato ed efficace.

Il motivo è semplice: scrivere pensando a una persona specifica ti permette di raccontare una storia autentica e comprensibile.

Troppo spesso, le campagne di marketing sono costruite per includere tutti ma risultano interessanti per nessuno.

O, come diceva il poeta John Lydgate :

“Puoi compiacere alcune persone tutto il tempo, puoi compiacere tutte le persone qualche volta, ma non puoi compiacere tutte le persone tutto il tempo.”

Invece, crea il tuo messaggio video per il tuo acquirente: cosa trovano divertente o interessante e come il tuo prodotto o servizio può aiutarli.

Per comprendere meglio questo concetto in pratica, dai un’occhiata a queste due produzioni di contenuti video completamente diverse (ma efficaci) che soddisfano le loro uniche persone acquirente. Sulla carta, il concetto del video è lo stesso: accettare il tuo io fisico, qualunque cosa assomigli, ma quando scegli come target due gruppi separati (uomini e donne), ottieni due video diversi.

Dove

Dollar Shave Club

Dive Deeper: come ricercare il tuo pubblico prima di produrre un video esplicativo

2) Rendi il tuo messaggio cristallino

Sebbene l’importanza di conoscere il tuo pubblico e restringere un mercato target sia fondamentale, definire chiaramente il tuo messaggio è altrettanto importante. In altre parole, non cercare di stipare tutto in un singolo video esplicativo animato .

La tua attività probabilmente offre servizi o prodotti diversi, non solo uno, quindi avrai bisogno di video diversi per ognuno di questi. Ad esempio, potresti aver bisogno di:

  • Un video esplicativo per fornire ai clienti di base una dimostrazione del prodotto

  • Una demo di prodotto più complessa per i tuoi dirigenti o clienti B2B

  • Un potente messaggio di tipo TED Talk del tuo CEO

Non cercare di spiegare ciò che la tua azienda vende i tuoi prodotti e di presentare un case study tutto nello stesso video. Un video su misura con un messaggio specifico e un obiettivo specifico sarà molto più efficace a lungo termine.

Dive Deeper: 8 video che puoi generare da un’intervista con il tuo CEO

3) Imposta un budget realistico

Dopo aver definito il pubblico e il messaggio, è necessario impostare il budget . Non riuscire a calcolare i costi finanziari durante la pre-produzione è un buon modo per superare inavvertitamente il budget. Inoltre, la vaghezza significa che è impossibile gestire le aspettative.

Alcuni elementi della creazione di video sono più costosi di altri, il che potrebbe portare a risultati eccessivamente promettenti ma insufficienti, soprattutto se stai pianificando di andare oltre i tuoi contenuti video includendo voice over o interviste di terze parti.

Se stai pensando di tagliare i costi creando un video veloce sul tuo smartphone con i tuoi dipendenti come cast e troupe, tieni presente che quando si tratta di percezione del marchio, un video di scarsa qualità è peggio  di nessun video :

Storyhunter video cost 1

Il vantaggio di lavorare con una buona società di produzione è che apprezzano il loro lavoro. Ogni video che realizzano viene inserito nel loro portfolio e utilizzato come annuncio di marketing online. Dare loro un budget prima di assumerli consente loro di produrre contenuti di altissima qualità entro i vincoli finanziari che hai delineato.

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

4) Scrivi la tua sceneggiatura e revisionala. Quindi rivederlo di nuovo.

La sceneggiatura video scritta è una parte fondamentale della pre-produzione più comunemente sottovalutata.

Contrariamente alla credenza popolare, non solo chiunque può scrivere una sceneggiatura. Spesso, qualcuno nel team tratteggia una sceneggiatura e pensa che sia pronto per essere eseguito senza diversi round di critica e revisione. È importante ricevere input dagli altri membri del team di marketing che parlano ai clienti individualmente.

Prendere di Zendesk video di animatore, per esempio. Sebbene il video stesso sia molto semplice, la sceneggiatura video (il dialogo) è al centro della scena – ed è ciò che rende la produzione professionale.

Non preoccuparti se la sceneggiatura del tuo video passa attraverso diverse bozze quando sei pronto per girare. Anche Martin Scorsese rivede molte volte le sue sceneggiature. Avere una solida base su cui lavorare costituirà gran parte dei tuoi programmi di produzione e post-produzione.

Dive Deeper: la struttura video utilizzata dalle grandi agenzie per creare video di successo

5) Crea elementi di personalizzazione del tuo video

I tradizionali annunci TV in-face e i palesi inviti all’azione sono stati quasi sostituiti da un marchio più intelligente e sottile di video aziendali.

Ma questo non vuol dire che non c’è spazio per i ricordi amichevoli di chi sei. I saluti e le approvazioni sono una parte importante dei suggerimenti di pre-produzione video perché la promozione discreta della tua attività può spingere il tuo pubblico a completare l’obiettivo a cui stai lavorando.

D’altra parte, dovresti stare attento a non esagerare con la tua domanda. “First Kiss” è in realtà un annuncio pubblicitario per Wren Studio , una società di abbigliamento, ma sarebbe difficile sapere che dopo averlo visto:

Questo video interessante ed emozionalmente accattivante è diventato virale ( 41 milioni di visualizzazioni YouTube in tre giorni e 143 milioni ad oggi), ma senza un CTA o una direzione del passo successivo, ha perso slancio e potenziali vendite.

Quindi, come si fa a trovare un equilibrio tra la finezza e l’eccessiva promozione?

La risposta è semplice: pianifica il video come faresti normalmente, senza menzionare alcun invito all’azione. Quindi, quando il contenuto sta per concludersi, chiedi al tuo spettatore di agire, visitando il tuo sito Web, facendo clic su un link o effettuando un acquisto.

6) Metti al primo posto i tuoi migliori 8 secondi

Grazie alla scomparsa dei messaggi e all’ADHD indotto dallo smartphone , la durata media dell’attenzione è di soli otto secondi in questi giorni. Ciò significa che la maggior parte degli spettatori farà clic sul tuo video fino a quando ci vorrà un sorso di caffè se la loro attenzione attira.

Fortunatamente per i produttori di video e gli sceneggiatori di tutto il mondo, questa non è necessariamente una cosa negativa. I primi otto secondi di un video sono un periodo di tempo ragionevolmente perfetto per includere catturare l’attenzione dello spettatore e fargli sapere cosa possono aspettarsi dal resto del video.

Guarda i primi otto secondi di questo video e dimmi che non ti ha attirato:

Dai un’occhiata a questo e ad altri eccellenti video promozionali: 10 ispiranti esempi di video della campagna promozionale per le startup

Non sottovalutare i tuoi spettatori e pensa che devi pre-spiegare il video in un’introduzione sconclusionata. Molti scrittori si riferiscono al termine “mid-res”, abbreviazione di “in media res”,  che significa “nel mezzo delle cose”. Iniziare una storia nel bel mezzo delle cose porta lo spettatore in un vortice di eccitazione che li terrà impegnati abbastanza a lungo da sentire il tuo perché nel video.

Il “perché” del tuo video è il motivo per cui il tuo pubblico trarrà beneficio dal tuo prodotto o servizio (ovvero la parte più importante). In altre parole, è il problema che la tua azienda può risolvere per loro (entro la fine del video).

Basta prendere una società di software di contabilità, per esempio. Il loro pubblico target di proprietari di PMI potrebbe non rendersi conto che stanno spendendo troppo tempo a raccogliere, scansionare e archiviare le ricevute fino a quando non viene mostrato il video del marchio – e convinti di cambiare.

Dive Deeper: come realizzare un video che le persone guarderanno fino alla fine

7) Scegli il runtime giusto

Sebbene le metriche di conversione e completamento non dovrebbero essere la fine quando si tratta di determinare la lunghezza del tuo video (suggerimento: il tuo messaggio dovrebbe prendere quella decisione), il tempo di esecuzione finale influirà sulla percentuale di completamento complessiva.

Come prevedibile, esiste una correlazione diretta tra durata del video e drop-off del visualizzatore:

immagine incollata 0 23

I video più brevi tendono ad avere un coinvolgimento migliore:

  • Se un video è inferiore a 60 secondi, oltre i due terzi (68%) degli spettatori continueranno a guardare fino alla fine.
  • Se un video dura più di 20 minuti, solo il 25% degli spettatori lo finirà.

In genere, i video che durano 2-4 minuti hanno le prestazioni migliori e vedranno più persone guardare fino alla fine. Ma se il tuo video è estremamente coinvolgente, il tempo non è un fattore così critico.

Tieni presente che la durata di un video generalmente varia in base alla fase della canalizzazione di marketing per la quale stai creando contenuti. Più in basso nella canalizzazione vai, più lungo (anche se ancora focalizzato) i tuoi contenuti video possono essere.

immagine incollata 0 22

8) Formare una connessione personale

L’ultima linea guida per un’efficace scrittura di script video è quella di essere trasparente e autentico.

Il video marketing è un tipo molto efficace di content marketing e l’obiettivo finale del content marketing dovrebbe essere la leadership. In altre parole, vuoi che i tuoi spettatori ti vedano come un esperto e ripongono fiducia nel tuo marchio, non solo sui tuoi prodotti e servizi, ma su tutto.

L’autenticità è un ottimo modo per coinvolgere il pubblico con il tuo marchio e iniziare a costruire connessioni personali così importanti per le vendite.

Ecco un ottimo esempio di come Basecamp utilizza questo tono amichevole, trasparente e non promozionale nei suoi contenuti video:

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

9) Visualizza le tue riprese con uno storyboard

Uno storyboard è una sequenza di disegni che mostra tutti i vari scatti del tuo video e offre a tutti coloro che lavorano al progetto un piano solido su cui lavorare.

Vidyard ha un buon post esplicativo che copre le basi della creazione di storyboard dal punto di vista di un non artista e condivide esattamente il motivo per cui i marketer video dovrebbero sempre realizzarli prima di girare un video.

Proprio come una sceneggiatura video è uno strumento di pre-produzione indispensabile, uno storyboard è prezioso come un modo efficiente per visualizzare le riprese prima che accada. Perché? Perché lo storyboard verifica la possibilità di prendere le immagini nella tua testa e metterle sulla carta.

Può anche aiutare a rispondere a domande come:

  • Da dove viene la luce?
  • Che cosa deve avere l’ubicazione per far funzionare la produzione?
  • C’è un posto in mente?
  • Quali strumenti saranno necessari per ogni scatto affinché possano apparire e sentire nel modo previsto dalla sceneggiatura?

Ci sono una varietà di funzioni, obiettivi, treppiedi e cursori che possono essere o non essere disponibili per le riprese, quindi è saggio sapere quale attrezzatura sarà necessaria in anticipo. Gli strumenti influenzeranno anche il tuo budget, quindi sapere se hai bisogno di quella gru e il costo per il noleggio è cruciale per la pre-produzione.

Non preoccuparti se non sei un grande artista. Puoi sempre utilizzare un servizio come StoryboardThat per creare lo storyboard per il tuo video di marketing:

immagine incollata 0 26

10) Non dimenticare di fare una lista di colpi

Proprio come uno storyboard è la suddivisione scena per scena di un video, un elenco di riprese è la suddivisione ripresa per scena di ogni scena.

Gli elenchi di riprese includono dettagli specifici – come il posizionamento della telecamera e la direzione dell’illuminazione – che rendono questo documento il pianificatore di pre-produzione definitivo.

Assicurati che sia presente nell’elenco delle cose da fare pre-produzione (dopo aver creato lo storyboard). Coprire queste due aree con l’aiuto del tuo produttore e videografo ti farà risparmiare un sacco di tempo durante la produzione.

Gli elenchi di colpi di solito includono:

  • Numero della scena
  • Numero del colpo
  • Posizione
  • Descrizione del colpo
  • Framing
  • Azione / dialogo
  • Attori coinvolti
  • Puntelli necessari
  • Note extra

20 consigli preliminari3 1

11) Creare un programma di produzione

Ora che hai coperto le basi, è tempo di pensare a quando e dove registrerai il video. Questo è il tuo programma di produzione (o riprese).

Avrai bisogno di questo documento per fare qualsiasi tipo di giudizio sul fatto che il tuo progetto video stia andando secondo i piani e per gestire le aspettative di tempo delle parti interessate.

Il tuo programma di produzione video dovrebbe includere informazioni chiave, come:

  • Posizione
  • Scene / colpo
  • attrezzatura
  • Le persone avevano bisogno
  • Informazioni di contatto
  • Data e ora

Un programma di produzione è uno sportello unico per tutte le vostre domande e preoccupazioni di produzione e dovrebbe essere aggiornato regolarmente e condiviso con l’intero team:

capitolo 12 img1 1

12) sopravvalutare il tempo necessario

Come regola empirica (in particolare quando le parti interessate sono coinvolte), è sempre meglio sotto promettere ma consegnare troppo.

Uno dei modi migliori per farlo è quello di non darti una finestra di completamento sottile, soprattutto se non hai molta familiarità con i flussi di lavoro di produzione video.

Sottovalutare i tempi di produzione è altrettanto grave di sopravvalutare la capacità delle risorse. Non vuoi correre attraverso una sezione dello storyboard perché non hai abbastanza tempo per filmarlo – e potenzialmente hai bisogno di più  tempo per filmare, il che significa noleggiare l’attrezzatura e riavere indietro gli attori.

Quindi, se questa è la prima volta che lavori su un video o se ritieni ancora di non avere molta esperienza, concediti più tempo per prevenire conflitti imprevisti di pianificazione, riprese e post-produzione che causano il caos con l’intero piano.

Dive Deeper: 9 consigli per chiudere le vendite con contenuti video

13) Scegli la posizione giusta

Ci sono poche decisioni che puoi prendere con un impatto più clamoroso sul programma di produzione rispetto al fatto che tu voglia fare le tue riprese in uno studio o in un luogo (come ad esempio una spiaggia).

Anche se a prima vista potrebbe non sembrare un grosso problema, è certamente per il tuo budget. Gli Studios avranno già tutto sul posto con cui lavorare e tutto ciò che dovrai fare è presentarti e portare i tuoi attori.

Sparare sul posto, d’altra parte, comporta i costi di trasporto di viaggio e attrezzatura e il capriccio degli elementi (come il tempo). Dovrai essere consapevole di questi costi e includere i dettagli della posizione nel tuo programma di produzione.

14) Visita il luogo scelto prima delle riprese

Dovresti assolutamente visitare il luogo delle riprese prima del giorno delle riprese. Ma anche se decidi di girare in uno studio, dovresti comunque visitarlo in anticipo per comprendere appieno lo spazio con cui stai lavorando.

Perché? Perché uno dei modi migliori per costruire un accurato programma di produzione è determinare quali località saranno problematiche e pianificarle nella tua giornata in base alla disponibilità.

Gli scatti all’aperto, ad esempio, devono essere programmati in base al tipo di illuminazione richiesto e dovrebbero essere flessibili in caso di maltempo. O se stai girando in un vero ufficio, gli scatti dovranno essere condotti dopo ore.

Visitare le località in anticipo ti dà anche la possibilità di visualizzare in anteprima ogni “scena” e aggiornare sia la tua lista di riprese che lo storyboard con immagini reali e accurate.

Non sei sicuro di dove iniziare? Dai un’occhiata a questo articolo della fotografia fai-da-te sullo scouting della posizione per altri fattori che dovresti considerare:

15) Determinare le esigenze del tuo equipaggiamento

Sapere esattamente quale attrezzatura ti servirà per ogni colpo nella tua lista di colpi dovrebbe essere qualcosa che hai messo in pietra molto prima che la fotocamera iniziasse a girare.

Comprendere le basi di una sceneggiatura, uno storyboard, un elenco di riprese e persino un programma di produzione potrebbe essere facile, ma sapere perché una fotocamera fissa con obiettivo grandangolare Canon 5D è la scelta migliore per uno scatto specifico di 3 secondi non è così intuitivo.

Idealmente, le esigenze delle attrezzature saranno gestite direttamente da un responsabile della produzione, che coordinerà il noleggio delle attrezzature dall’elenco dei colpi. Tuttavia, per i progetti più piccoli, il videografo dovrebbe essere quello che effettua la chiamata.

Dipende dal tipo di video che stai creando, dall’ambito dei contenuti, dal budget, ecc., Ma ecco un elenco di base delle apparecchiature video di  cui probabilmente avrai bisogno:

Elenco di controllo dell'ingranaggio video 1

16) Fai un inventario delle attrezzature che hai già

Una volta che hai lavorato con il tuo produttore per elencare l’equipaggiamento necessario per tutti i tuoi scatti, prenditi un momento per ricontrollare ciò che hai già in casa (perché il tuo produttore certamente non lo saprà).

Le grandi aziende con più dipartimenti potrebbero letteralmente avere attrezzature praticabili nascoste in alcuni magazzini. Forse esiste un certo tipo di microfono che HR utilizza per realizzare i propri video di reclutamento o una videocamera high-tech situata da qualche parte nel reparto prodotti.

Controllare prima di ordinare nuove attrezzature potrebbe farti risparmiare centinaia o addirittura migliaia di dollari negli affitti!

17) Assicurati il ​​miglior talento che puoi permetterti

Spesso, il narratore nei video aziendali su larga scala sarà qualcuno della suite C. Ma potresti desiderare qualcuno che riesca a svolgere il lavoro meglio, più rapidamente e anche a stabilire relazioni più forti con il tuo pubblico. Questo è quando assumere attori professionisti può tornare utile.

Se vuoi radere un po ‘di più dal tuo budget e identificare una testa parlante a lungo termine per i tuoi video (soprattutto se vuoi avviare un vlog aziendale), tieni presente che potrebbe esserci già qualcuno nel tuo reparto risorse umane, vendite o marketing dipartimento che sta solo aspettando di brillare.

Per trovare queste persone, invia una lettera a livello aziendale per invitare le persone interessate a prendere parte a una breve intervista o addirittura a un provino con la sceneggiatura che hai messo insieme. Ogni azienda ha la sua giusta dose di personaggi interessanti e uno di questi potrebbe adattarsi perfettamente alla fotocamera.

Laddove un attore o un attore retribuito potrebbero studiare la sceneggiatura e recitare bene, nulla è paragonabile a qualcuno che vive e respira il messaggio del marchio ogni singolo giorno.

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

18) Crea un Call Call

Indipendentemente dal fatto che tu decida di andare con attori professionisti o rappresentanti interni, uno degli ultimi fogli di calcolo che dovrai preparare è il foglio di chiamata .

Questo importantissimo foglio complementare al programma di produzione include le informazioni di contatto di ogni membro della troupe di produzione cinematografica e degli attori.

Un buon foglio di risposta risponderà a tutte le domande di base “chi, cosa, dove, quando e perché” a colpo d’occhio, ed è praticamente prezioso quando si tratta di mantenersi organizzati, calmare i nervi e gestire le aspettative.

Il foglio delle chiamate verrà utilizzato più spesso di quanto pensi: da un elenco di controllo giornaliero, a una chiamata di ruolo, all’elenco dei contatti di emergenza quando ti manca un giocatore chiave nelle riprese.

Se sei confuso su come mettere insieme un elenco di chiamate, puoi scaricare modelli gratuiti da How To Film School o Set Hero per semplificare.

immagine incollata 0 22

19) Prova, prova, prova

Una volta che hai la sceneggiatura, lo storyboard, l’elenco delle riprese, il programma di produzione e il foglio delle chiamate allineati, sei quasi pronto.

Ora è il momento di mettere il tuo talento sul set!

Come qualsiasi attore ti dirà, l’importanza delle letture e delle prove non può essere sottovalutata. È una buona idea familiarizzare il tuo talento con luoghi, abiti, indicazioni stradali, ecc., Prima  che si presentino per le riprese reali in modo che loro e te sappiano cosa aspettarsi.

Se hai scoperto che uno degli attori che hai commissionato non si adatta alla tua atmosfera, ora è il momento perfetto per rifondere, se necessario.

Dive Deeper: i 5 principali motivi per cui i tuoi video non funzionano bene

20) Ricorda: il video marketing è un must nel 2020

Se hai raggiunto questo punto e stanno mettendo in discussione se il video si sta programmando vale la pena, non perdere la fede – e ricordate che il marketing video è valsa la pena!

Le persone ricordano

Le statistiche non mentono :

  • Il 97% degli esperti di marketing afferma che il video ha contribuito ad aumentare la comprensione da parte degli utenti del proprio prodotto o servizio
  • Il 76% afferma che li ha aiutati ad aumentare le vendite
  • Il 47% afferma che li ha aiutati a ridurre le richieste di supporto
  • Il 76% afferma che li ha aiutati ad aumentare il traffico
  • L’80% degli esperti di marketing afferma che i video hanno aumentato i tempi di permanenza sul proprio sito Web

Vai a creare il tuo video di successo!

Come puoi vedere, ci sono molte cose da considerare prima di premere il pulsante “registra” sulla tua più recente campagna di video marketing. Assicurati sempre di avere coperto le nozioni di base, conoscere lo scopo del tuo video e disporre dell’attrezzatura di cui avrai bisogno per iniziare con successo le riprese.

Se non hai aggiunto video marketing al tuo mix, il momento è adesso. Offrire ai tuoi potenziali consumatori un modo più personale di interagire con il tuo marchio li aiuterà a vederti come qualcosa di più di un’azienda – e questo si tradurrà in maggiore consapevolezza e coinvolgimento e, cosa ancora più importante, più vendite!

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close