Cerca

19 Esempi di Customer Segmentation (segmentazione dei clienti) di cui ha bisogno il tuo Business E-Commerce

La segmentazione della clientela è il metodo per suddividere un mercato target in segmenti utilizzando variabili specifiche come dati demografici, comportamentali, psicografici, benefici ricercati, geografici, ecc.

segmentazione del cliente

Per essere precisi:

La segmentazione della clientela, nota anche come segmentazione del consumatore, aiuta a identificare le esigenze specifiche di ciascun segmento, scoprendo la soluzione migliore per un prodotto e, in definitiva, servendo meglio il segmento.

Per creare un prodotto o un servizio irresistibile , è necessario sapere a chi vendono.

Attraverso l’analisi della segmentazione dei clienti, i professionisti del marketing possono trovare i messaggi giusti, usando le parole giuste, per promuovere i loro prodotti.

Nel frattempo, il continuo perfezionamento del mercato e dei suoi segmenti informa la progettazione del prodotto o del servizio stesso; scoprendo di più su ogni segmento e su come usano il prodotto, le aziende possono far avanzare alcune caratteristiche e lasciarne cadere altre.

 

Una breve storia

In passato, dopo la fine degli esami del primo semestre del mio Master, stavo aspettando i risultati del Marketing 101. Ero certo di aver sostenuto l’esame, quindi stavo praticamente aspettando di essere incoronato regina del ballo senza ulteriori indugi.

La battuta era su di me.

Ho ottenuto il 65%, che, considerato il mio duro lavoro, mi sembrava di essere Coyote e i miei piani per Road Runner erano falliti di nuovo.

Sono andato a trovare il professore. Ha esaminato rapidamente il mio documento, si è imbattuto in questo esercizio e poi ha detto: “Oh, sì, proprio qui, l’intera campagna è indirizzata a tutti. Questo è quanto ti è costato. “

La domanda riguardava la metodologia STP (: segmentazione-targeting-posizionamento) di un’azienda che vende vernici.

Avevo pensato che, dato che tutti hanno bisogno di dipingere i loro muri ogni tanto, e di non vedere nessun altro gruppo prevalente, l’intero mercato era il loro potenziale mercato. (Avviso spoiler: ho sbagliato)

Quindi il 65%, meritato, devo dire.

Sulla strada di casa continuavo a ripetermi che avrei sfruttato al massimo questo errore, recuperando ciò di cui mi ero privato in quel momento (un voto alto in un corso che avevo studiato così tanto, fatto ogni incarico opzionale, ecc.) .

E posso dirti, fino ad oggi, che non ho mai dovuto discutere a favore di un metodo di marketing più di quello che ho avuto per questo: la segmentazione.

Non chiarendo il tuo fattore S, potresti anche dire addio al tuo budget di marketing a sei cifre.

Se dovessi ricordare una cosa di questa sezione, lascia che sia questa: non puoi essere tutto per tutti. Citazione di Kotler.

Ti chiedi quale fosse la risposta corretta alla domanda d’esame?

segmenti di clientela

19 Esempi di segmenti di clienti Tu e le tue esigenze aziendali

1. Segmenta il tuo negozio di eCommerce Visitatori al volo

Ottenere la partecipazione degli utenti che affollano il tuo eshop è di primaria importanza.

Quale momento migliore per segmentarli che in tempo reale, in base al loro comportamento?

Il tuo team di marketing ha già fatto il duro lavoro e portato gli utenti del tuo sito web. Come sono arrivati ​​li?

Gli utenti esistenti sono arrivati ​​al sito tramite una newsletter, un annuncio di Facebook , un link di affiliazione o le notifiche del sito Web.

I nuovi utenti ti hanno contattato tramite un influencer, un annuncio Linkedin, annunci Google, una ricerca SEO, un coupon online o un passaparola.

Di conseguenza, probabilmente accetti che queste due categorie possano essere ulteriormente suddivise come segue:

Utenti esistenti

In base alla frequenza della loro visita:

Gli utenti frequenti sono quelli che sembrano incapaci di astenersi dal ricontrollare sul tuo sito Web ogni tanto.

Per “utenti frequenti” non intendiamo necessariamente acquirenti frequenti, quindi questo segmento di clienti potrebbe essere ulteriormente suddiviso tra coloro che sono altamente coinvolti e quelli che non lo sono.

Di conseguenza, dobbiamo escogitare modi per mantenere lo stesso livello di eccitazione tra gli utenti che ci supportano in modo più coerente.

Nel frattempo, dobbiamo trovare modi per aumentare l’impegno da parte di coloro che hanno bisogno di una spinta in più.

Basato sulla loro lealtà:

Gli utenti di ritorno sono abbastanza coinvolti da tornare, mantenere il nostro eshop come un’opzione top-of-mind (che è importante, non sto discutendo con quello), ma con cui dobbiamo comunque mantenere o aumentare il loro numero di interazioni.

In base al loro livello di coinvolgimento:

Gli utenti coinvolti possono sempre utilizzare un promemoria tramite una newsletter di un post di Facebook / annuncio di Facebook, ma come regola generale, verranno da te prima che tu debba andare da loro.

Ora, basandoti sulla teoria del rinforzo positivo, premiando qualcuno per il suo comportamento, li incoraggi a ripeterlo.

Di conseguenza, inventando azioni progettate per ciascuno di questi segmenti, aumenterai le tue entrate.

Come mai?

Consideriamo il caso degli utenti coinvolti: supponiamo di avere un negozio che vende caffè:

Stabilisci una frequenza normale per il tuo eshop al giorno, settimana o mese, a seconda del tuo prodotto o servizio, ad es. Ordinare il caffè 3 volte a settimana.

Qualcuno che ordina caffè 5 volte a settimana è un cliente frequente e impegnato.

Se la frequenza stabilita è su base settimanale, imposta una finestra pop-up in modo che appaia a coloro che hanno visitato più di 3 volte (ovvero il numero medio) all’inizio di ogni settimana. In tal caso, mostra loro un messaggio simile al seguente:

“Ciao, sei uno dei nostri clienti più fedeli! Grazie per quello! Come possiamo aiutarvi oggi?”.

Da lì, due pulsanti porteranno al tuo eshop e l’altro alle tue ultime notizie, come una nuova miscela di caffè che hai portato, ecc.

Utenti connessi

esempio di segmentazione del cliente

Ricorda sempre agli utenti di accedere o registrati se non lo hanno fatto.

In questo modo ti aiuteranno a creare messaggi più personalizzati e offrirai un’esperienza utente molto migliore, simile alla vita reale.

Per questo motivo, dovresti incoraggiarli ricompensando per aver dedicato del tempo a farlo: dai loro uno sconto del 10% per il loro prossimo ordine, o un caffè gratis non appena hanno ordinato due volte da te, e così via.

Potrebbe apparire così:

“Hey straniero! Non chiamiamoci più estranei! Voler essere amici? Iscriviti e ricevi una tazza gratuita e molto altro! ”

In base al comportamento di acquisto:

Atteniamoci all’esempio di un eshop online.

Supponiamo che uno dei nostri clienti acceda ogni giorno o giù di lì e faccia grandi ordini al mattino e alla sera!

Forse lui / lei effettua questi ordini per conto del dipartimento in cui lavorano. Dovrebbero ricevere trattamenti diversi. Crea un segmento con tutti i tuoi grandi investitori.

  1. Invia loro saluti speciali attraverso i popup quando visitano.
  2. Invia loro offerte speciali per, diciamo, ordini di $ 30 o più.
  3. Se stai preparando torte o crostate speciali, esegui il ping con un’offerta speciale la settimana prima in modo che possano pianificare la loro dieta in anticipo, e così via.

Suddividere il traffico del proprio sito Web in utenti registrati e utenti ospiti, utenti molto frequenti, clienti di ritorno, visitatori unici e così via.

2. Nudge gli utenti che hanno (o non hanno) completato un ordine negli ultimi 30 giorni

È tutto divertimento e giochi mentre gli utenti sono sotto il tuo incantesimo, ma cosa succede quando non cadono più dal tuo eshop?

E se non fossero più colpiti dai tuoi popup o dalle tue offerte?

Bene…

L’email arriva di nuovo in soccorso:

Crea un segmento (fai attenzione a come chiami il segmento, come potrebbe mostrare): scegli un nome carino come “Tornare insieme”, “Ci siamo persi quei ragazzi”, ecc.

Stabilisci la frequenza considerata normale per il tuo eshop. Configurare l’automazione affinché si spenga quando, ad esempio, qualcuno non è in circolazione da 30 giorni.

Quindi offri loro la tua e-mail insieme a una nuova sorpresa: “È passato un mese, [Josh]! Prendi questa cioccolata del commercio equo e solidale con il tuo prossimo acquisto – è su di noi! ”

Gli utenti riceveranno un’email come:

“Ehi, è passato un po ‘di tempo da quando abbiamo chiuso gli occhi sul bancone del caffè! Abbiamo nuove miscele di caffè! ”

Ecco come portare l’esperienza della vita reale in digitale!

3. Aumenta le vendite con i tuoi migliori acquirenti

Hai sentito parlare del principio di Pareto?

Il 20% dei tuoi utenti porta l’80% delle tue entrate. E l’80% delle tue entrate è ciò che ti tiene in attività. Quindi devi avere il miglior comportamento con quel 20%.

Crea flussi di automazione del marketing per i primi 20% di utenti sul tuo sito Web:

Ogni mese, i tuoi 20% di utenti potrebbero ricevere un’e-mail automatica che fornisce loro un buono speciale o un codice sconto da utilizzare in quel mese.

Questo condurrà questi utenti più in là nel canale di fidelizzazione: quanto è bello?

E migliora solo con i piani di abbonamento di Moosend che ti offrono campagne illimitate per ogni abbonato.

Quindi, in sostanza, questa automazione non ti costa nulla e riporta così tanti soldi che sarebbero andati sprecati / altrimenti sarebbero lasciati sul tavolo.

4. Posizioni specifiche del target laser

Il tuo eshop serve più sedi? In tal caso, che ne dici di inviare ai tuoi clienti un “ciao” virtuale, solo che questa volta appare una foto della filiale locale e dei dipendenti?

Immagina quanto follemente bello sarebbe un marchio / negozio.

Tutto questo attraverso la magia di aggiungere un campo personalizzato per Location al tuo modulo di abbonamento! Ciò ti consentirà di fare marketing basato sulla posizione a un livello completamente nuovo.

Un’altra idea è quella di impostare consigli sui prodotti basati sul clima ( GRATUITAMENTE su Moosend – iscriviti qui ) in modo che agli utenti residenti in una posizione specifica verrà richiesto di effettuare acquisti a seconda del tempo, in tempo reale.

esempio di segmenti di clienti

5. Ottimizza i tuoi messaggi per tipi di dispositivo specifici

Esiste una forte preferenza tra i tuoi utenti / abbonati per il tipo di dispositivo che scelgono di visitare il tuo sito Web?

Smartphone e tablet:

Il tuo eshop è ottimizzato per tutti i dispositivi? Il tuo web design è mobile responsive?

iOS / Android / Windows: cosa ti dice il sistema operativo dei dispositivi dei tuoi utenti?

Per prima cosa, potrebbe aiutare a informare il loro livello di reddito (vedi iOS, iPhone, clienti di fascia alta, rispetto agli utenti Android).

In effetti, la maggior parte delle app per iOS sono più costose di quelle per Android, perché i professionisti del marketing lo usano come prova del proprio reddito. Lo stesso vale per i computer VS Mac VS Linux, ecc.

6. Resisti ai dati personalizzati

Questo sarà IL SEGMENTO FINALE DEL CLIENTE. Questo segmento è respiratorio perché cambia quando cambiano i profili degli utenti quando aggiornano il loro BIOS e cambiano i campi personalizzati.
In base al settore in cui ti trovi, ti consigliamo di impostare questo segmento:

  •  Se sei di moda, un segmento creato al di fuori del genere degli abbonati (in base a ciò che hanno inserito al momento della registrazione con te), stato civile (se hanno figli puoi avvisarli delle vendite nel dipartimento Bambini), ecc.
  • Sei nel settore della decorazione domestica? Il gusto di un utente / abbonato in articoli decorativi o particolari marchi potrebbe rivelare molto su ciò con cui si identificano, sia in termini di marchio, sia in termini di estetica, o addirittura di reddito. In questo modo, se il tracciamento del sito Web rileva una particolare preferenza per un marchio rispetto al resto, potrebbe inviare e-mail di raccomandazioni di prodotto generate automaticamente.
  • Se sei nel settore assicurativo, invia ai tuoi utenti ciò che meglio corrisponde ai loro pensieri e mentalità: sta assicurando la loro auto? Risparmiando per una nuova casa? Lasciare da parte i soldi per dopo che si ritirano? Avere ogni nuovo contatto automaticamente segmentato in uno di questi gruppi ti aiuta a vedere qual è la maggior parte dei tuoi utenti, informando così meglio il design del tuo acquirente.

7. Riattiva la registrazione non ordinata (1 mese)

Qualunque cosa sia successa laggiù, stiamo prendendo in mano la questione!

Non lasciare nessuno indietro; gli utenti che non hanno acquistato da te perdono la dolce esperienza di fare acquisti con te.

Coloro che non fanno shopping con te ti tengono dietro diventando sempre più grande, più grande, più elaborato, la migliore versione di te. Non raggiungere il tuo pieno potenziale è, in definitiva, come ti stai facendo del male.

Ecco 3 passaggi per coinvolgere nuovamente gli abbonati inattivi.

In alternativa, puoi semplicemente rubare questa automazione che abbiamo creato per un nuovo coinvolgimento degli abbonati .

8. Contatta le iscrizioni non ordinate (3 mesi)

“Whoa, whoa, dove hai preso il mio indirizzo email?”

Quel momento imbarazzante in cui i tuoi abbonati si sono registrati, (non avevi impostato la sequenza e-mail di onboarding ma non giochiamo a dare la colpa a qualcuno qui), e ora stai solo configurando tutto e devi suonare un campanello o Due.

Imposta un segmento per quei clienti che non hanno effettuato un acquisto da te (o controllato il tuo sito web nel frattempo) negli ultimi 3-4 mesi.

Riga dell’oggetto: “Ok, questo è imbarazzante!”

Corpo dell’email: “ABBIAMO INCONTRATO PRIMA DI NON COLPISCI CHE TI ANNULLA IL PULSANTE SOTTO L’EMAIL!

Ecco cosa ti sei perso per tutto questo tempo, [Nome]!

Negli ultimi 3 mesi dalla tua visita, noi: … “

… dove elenchi ciò che è diverso di te negli ultimi mesi.

9. Aumenta le tue entrate fino al 25% con le e-mail di abbandono del carrello

segmentazione dell'abbandono del carrello

Questo è un capitolo in sé. Ho creato una serie di segmenti di abbandono del carrello per te, quindi scegli quello che ti interessa di più.

Ad esempio, se avessi un sito Web B2B , sarei più interessato agli abbandoni del carrello che hanno carrelli del valore di $ 1000 o più, ad esempio.

Potrei anche avere un’automazione in atto per inviare un Webhook e far chiamare il mio team di vendita.

Se mai possiedo un negozio di moda, sto sicuramente creando segmenti per utenti frequenti, migliori acquirenti, amanti dei coupon.

Vorrei vedere quali entrate generavano questi tre segmenti di clientela; poi ravviva le cose con qualche altro segmento per vedere se varrebbe la pena tenerlo d’occhio.

Se le mie vendite alla fine avessero raggiunto un plateau, avrei rivisto le mie pratiche per il prossimo trimestre.

Si tratta di fare, rifare, annullare e ancora una volta.

Ecco alcuni segmenti di clienti specifici per l’abbandono del carrello:

Abbandonati al carrello target che …

  • sono restii a comprare e sono passati 4 giorni prima che lo sappiano e che i loro carrelli siano già scaduti
  • attendono email di abbandono del carrello con sconti
  • confrontare i prezzi tra i siti per trovare il totale dell’ordine più basso possibile con software esterni come Prisync (tasse e spese di spedizione incluse).
  • hanno solo 1 articolo nel carrello
  • hanno più di 3 articoli nel carrello
  • ha aggiunto articoli di $ 100 o più, ma inferiori a $ 200 / abbandoni del carrello i cui carrelli valgono più di $ 250 ma meno di $ 400 e così via

10. Cosa fare per i clienti B2B e B2C 

Se non hai creato un sito Web diverso per i tuoi clienti B2B e B2C, è giunto il momento di segmentare il comportamento dei due.

Ciò contribuirebbe a non distorcere i risultati delle analisi.

Creare lotti di pacchetti all’ingrosso e vedere quali sono i tuoi clienti B2B su cui fanno clic, in modo da poter offrire di conseguenza le spese di spedizione o fornire un prodotto gratuito.

11. Ripristina il prodotto o servizio più popolare per segmento di clienti

Sai quali prodotti / servizi sul tuo sito sono i più popolari con ciascuno dei tuoi segmenti?

Ad esempio, i bambini di età compresa tra 25 e 35 anni preferiscono i prodotti A e B, mentre i bambini di età compresa tra 35 e 45 anni mostrano una preferenza più forte per i prodotti C e F (prodotto mancante E lì?).

Ormai dovresti sapere che non puoi essere tutto per tutte le persone.

Ma si può essere diversi le cose per persone diverse.

Scoprire la tua superpotenza per il tuo gruppo target primario e per i gruppi target secondari è importante. Semmai, saprai cosa portare di più sul tuo eshop.

E sarai in grado di creare economie di scala per questi articoli.

È di nuovo il principio di Pareto; quali sono i primi 5 articoli che generano la maggior parte delle tue entrate?

Quindi porta più di questo invece di dover effettuare ordini di 100 articoli diversi.

Più nicchia ottieni, più crei un nome per il tuo marchio e un seguito per il tuo business.

12. Utilizzare i codici coupon

segmenta i tuoi clienti

È assolutamente accettabile che alcune persone adorino i coupon o gli sconti più di altri. Eseguendo alcune campagne di “test” nella tua mailing list, vedrai quali utenti acquistano.

Questi saranno i tuoi segmenti “Coupons are Love”.

Quindi, in qualsiasi momento, quando devi dare un piccolo impulso alle tue entrate, sarai in grado di passare a questo segmento per farlo.

Ecco come puoi dare una rapida spinta alle vendite del tuo eshop.

Non hai raggiunto i tuoi obiettivi di vendita questo mese? C’è ancora speranza! Invia ai tuoi amanti dei coupon!

E fai quello che devi fare per mantenere quel segmento in crescita: prova a nutrire più abbonati in questo elenco il più regolarmente possibile.

Idee alternative per gli amanti dei coupon:

Non devono essere coupon casuali, potrebbe essere la consegna gratuita (è difficile dire di no), campioni gratuiti, un bonus di qualche tipo e così via!

In questo modo, sarai in grado di tracciare un numero considerevole di consumatori che effettueranno un ordine in presenza di un ulteriore vantaggio, come prodotti, servizi e accessori gratuiti.

13. Il “Sei sicuro?” Segmento del cliente

Alcuni li chiamano Bilancia, altri li chiamano IFNP, altri semplicemente li chiamano titubanti, io la chiamo “Anastasia” perché è mia sorella proprio lì.

Il tipo di consumatore che deve conoscere l’opinione di tutti CON gli argomenti, prima che prendano la propria decisione.

E semplicemente discutere ciò che ti piace e perché non è abbastanza. Nuh-uh. Devi difendere la tua tesi.

“Ecco cosa hanno detto i soggetti A, B, C e D. Perché pensi di avere ragione? ” (Bene, mi fermo qui, immagino tu abbia la foto.)

Questo tipo di personalità è adorabile (perché mia sorella potrebbe davvero leggere questo articolo per una volta), ama chiedere feedback e prendere decisioni educate.

Immagino sia un modo per prestare attenzione alle loro esigenze e sfruttare al massimo le conoscenze che sono prontamente disponibili là fuori.

È quando iniziano a sovraanalizzare che paralizzano.

Ed è quello che sarà il tuo cavallo di Troia; continuare a leggere.

Il tuo eshop non è più unico come una volta qualche anno fa; ora la concorrenza è feroce.

Non stai solo competendo con l’azienda lungo la strada, ma letteralmente ogni azienda con un budget pubblicitario e un piano di marketing internazionale .

Qual è il tuo USP? Letteralmente, qualsiasi cosa vada oltre l’offerta di tutti gli altri.

Se sei una caffetteria, sono i biscotti, se possiedi un negozio di moda, sono gli accessori / Compra 2 ottieni il 2 ° metà prezzo / un packaging molto, molto bello, se sei nel settore dei viaggi, è biglietti del museo gratuiti / una guida con i migliori luoghi di tendenza / biglietti ferroviari gratuiti o pass per l’autobus, ecc.

Qual è la tua qualità di unicorno?

via GIPHY

Sì, devi differenziare la tua attività per ognuno dei segmenti che contano per te e generare entrate.

Quindi, in questo caso, per rubare i cuori del “secondo pensiero”, dare loro di più.

Crea un segmento di clienti per gli utenti che “hanno visualizzato un prodotto / pagina specifici” e filtralo con “numero di volte” (ad es. Più di due volte negli ultimi sette giorni) e “non hanno ancora acquistato”.

Imposta un flusso di automazione del marketing per questo segmento di clienti e ricorda che dovrebbe essere attivato solo una volta alla settimana o giù di lì , altrimenti traboccerebbe la posta in arrivo di qualcuno con le tue e-mail – ORA LO SAPETE.

14. Mostra agli utenti prodotti simili

segmentazione del cliente di successo

Uno dei comandamenti del marketing è “Conosci il tuo consumatore”, ma questo sarebbe incompleto senza “Mostra anche al tuo consumatore che lo conosci”.

Immagina quanto sarebbero lusingati i tuoi utenti se ricevessero un’e-mail dal tuo marchio personalizzata per abbinare i loro acquisti precedenti.

Quindi, se stai davvero cercando modi per distinguerti con la segmentazione dei clienti, puoi segmentare i clienti con newsletter su prodotti simili a quelli che hanno acquistato.

15. Mostra agli utenti Versioni aggiornate degli articoli di cui sono già proprietari

Un altro modo per dare la sensazione personale delle transazioni offline agli acquisti online è l’invio di aggiornamenti agli utenti sulle nuove versioni degli articoli acquistati.

Un buon esempio di segmentazione dei clienti sarebbe quello di ottenere una newsletter per il modello più recente della fotocamera che già possiedi.

Supponiamo di aver acquistato una videocamera GoPro Hero 5.

Ora, immagina quando hai registrato la tua videocamera online, dopo sei stato segmentato in un nuovo segmento per la videocamera.

Ciò significa che, non appena rilasciato GoPro Hero 7, riceverai una newsletter personalizzata che dice

“Ciao [il tuo nome], è tempo di salutare Hero 7? Scopri il suo potenziale: “

16. Offri agli utenti prodotti o accessori complementari

Sai cos’altro sarebbe davvero bello?

Segmentare gli utenti in base ai loro acquisti e quindi inviare loro offerte su prodotti o accessori complementari.

In questo modo, se hanno acquistato uno smartphone o una fotocamera, ad esempio, ma al momento non potevano permettersi custodie o stabilizzatori, ora è possibile effettuare il retarget di questi.

Se stanno pensando di acquistare un nuovo modello ma non possono permetterselo, è probabile che saranno tentati di aggiornare le proprie attrezzature a un prezzo inferiore!

17. Fai pubblicità agli utenti

Se vendi molti marchi, come ad esempio Amara , potresti segmentare gli utenti in base ai loro marchi preferiti.

Ad esempio, Amara potrebbe segmentare i clienti che hanno fatto clic su un collegamento specifico (ad es. Prodotti per la casa MISSONI) più di 3 volte uniche (in almeno 3 newsletter), quindi, ogni volta che vogliono promuovere nuovi prodotti MISSONI o offerte sui prodotti MISSONI potevano bersagliarli.

Di conseguenza, gli utenti si sentirebbero apprezzati, compresi e alla fine avrebbero maggiori probabilità di convertirsi.

Da lì, la società potrebbe segmentare ulteriormente coloro che acquistano più spesso seguendo queste e-mail, inserendole in un segmento “altamente coinvolto,” fan della casa MISSONI “.

Cosa c’è di più mirato (e flessibile) allo stesso tempo?

segmentazione del mercato

18. Visitatori a sorpresa che hanno visualizzato più di 3 prodotti

Ecco un modo fantastico per scoprire se alcuni utenti sono alla ricerca di un regalo o solo una scusa per spendere un po ‘di soldi!

Segmenta gli utenti che hanno visualizzato più di 6 prodotti in una sessione.

Un’idea interessante sarebbe quella di impostare un’automazione che segmenta il tuo elenco in base a chi ha visualizzato più di 6 prodotti, in un intervallo di tempo specifico (ad esempio negli ultimi due giorni) e se non hanno effettuato un acquisto, suggerisci il primi 3 prodotti basati sulla popolarità – Scopri come fare qui e qui .

19. Visitatori che hanno trascorso più di X minuti su qualsiasi Prodotto o Pagina

Questo è un segmento che potresti incontrare più spesso, dato che gli utenti possono essere inattivi sulla tua pagina o semplicemente titubanti a procedere.

Ecco cosa puoi fare: imposta il tuo Conversational Marketing con Drift o Intercom  affinché si spenga ogni volta che un utente ha speso più di, diciamo, 10 ′ su una pagina.

Il tuo bot di marketing può raccoglierlo da lì e attraverso domande predeterminate guida l’utente nel sito o al tuo supporto clienti (anche se lavori per una piccola impresa e non hai assistenza clienti, puoi eseguirlo dal tuo account!)

deriva per la segmentazione del cliente

FAQ: Segmentazione del cliente VS Segmentazione del mercato

Da un lato, la segmentazione del mercato suddivide un mercato in segmenti separati utilizzando bisogni, interessi, stili di vita o dati demografici come filtri.

Si occupa principalmente di delineare i gruppi sociali disponibili, ecc. Nel mercato di riferimento.

La segmentazione dei clienti ci aiuta a creare un profilo raffinato per i nostri consumatori.

I segmenti di clienti servono anche come base per gli acquirenti .

Come eseguire la segmentazione del cliente

Inizia con la segmentazione del mercato; eseguire ricerche di mercato o altri tipi di analisi dei dati per scoprire i segmenti di cui è composto il mercato.

Non appena trovi il tuo segmento, assicurati che le dimensioni o il potenziale di guadagno di questo segmento rendano redditizia la tua attività.

In caso contrario, scegli un segmento diverso (se sei ancora nel processo di progettazione del tuo prodotto) o scegli un mercato target diverso in cui puoi trovare più clienti ideali.

Se stai lanciando il tuo eshop, considera le caratteristiche comuni del tuo pubblico interculturale e adatta i tuoi messaggi di conseguenza.

Qual è il tuo obiettivo finale? Allinea la tua strategia ai tuoi obiettivi aziendali.

Ad esempio, basandosi sulla domanda dell’esame, se il tuo obiettivo è rendere il tuo marchio sinonimo di eco-pittura ecologica per pareti, lavora sulla produzione di un prodotto più ecologico rispetto agli altri sul mercato.

Individua i punti deboli di altri marchi concorrenti (se presenti) e utilizzali a tuo vantaggio.

Anticipare opportunità e minacce nell’ambiente esterno e interpretarle nel marketing attuabile. In altre parole, se stanno per approvare una nuova legge per la vernice “zero VOC” (un tipo ecologico, è necessario assicurarsi di averlo.

La segmentazione del cliente può servire a scopi diversi e, come tale, può essere applicata in modo diverso.

Nella segmentazione dell’elenco di Email Marketing può esserci il fattore alla base della sottoperformance delle campagne di email marketing .

Ad esempio, puoi utilizzare la segmentazione dei clienti nelle tue mailing list esistenti per recuperare utenti con caratteristiche specifiche, scegliendo dal seguente elenco, come visto su Moosend :

segmenti di clienti dell'interfaccia utente della piattaforma moosend

In questo modo, inserisci i dati con segmentazione dinamica.

Con il monitoraggio del sito Web, aggiorni il tuo gioco di analisi in quanto puoi alimentare letteralmente l’intero percorso del cliente alla tua piattaforma di email marketing e automazione preferita.

Avendo impostato la tua automazione del marketing e le migliori campagne di gocciolamento , ottieni il massimo dalla segmentazione in tempo reale, offrendo ai tuoi nuovi abbonati il ​​miglior servizio, adatto alle loro esigenze.

Torna alla domanda d’esame:

Quindi, se vendi vernice per pareti, sicuramente, tutti dipingono le loro pareti, ma non tutti prendono decisioni al riguardo.

Chi sceglierai come target?

Devi scomporre l’intero mercato delle persone che acquistano la vernice in segmenti.

Questi potrebbero variare in dimensioni o raggio, ad esempio:

  • Imbianchini,
  • Giovani coppie
  • Società di costruzioni,
  • Designer d’interni,
  • Persone attente all’ambiente,
  • Pensionati maschi che stanno rinnovando le loro case del cottage o
  • Donne pensionate che stanno rinfrescando la loro casa,
  • Architetti che lavorano nel settore dell’ospitalità e così via.

Quindi, è necessario scegliere quali caratteristiche del segmento (dimensioni, prospettive di ingresso e così via) sono più attraenti e adatte al tuo prodotto, per rendere la tua attività più redditizia.

Le dimensioni del segmento da sole non svolgono alcun ruolo di per sé poiché il tuo segmento potrebbe essere di nicchia, quindi potresti produrre un prodotto per pochissime persone, aziende, ecc., Ma fare più soldi di chiunque altro nel tuo settore.

La scelta del tuo segmento è seguita dal targeting di quel segmento attraverso i canali giusti, usando il linguaggio appropriato che parlerà alle loro menti e ai loro cuori e marcherà il tuo nome nelle loro percezioni come personalità del marchio (posizionamento).

E se stai cercando più ispirazione per la segmentazione dell’elenco e-mail, ecco altre 24 idee !

Conclusione

Considera la segmentazione del mercato e dei clienti insieme ai suoi vantaggi come parte integrante della tua ricerca di mercato. Non puoi affrettare la segmentazione dei clienti se stai cercando di avviare un’attività redditizia e sostenibile.

Inizia con una piccola selezione di segmenti e monitora le loro prestazioni nel tempo. Aggiungi o rimuovi segmenti lungo il percorso, a seconda delle loro prestazioni.

Gioca con i segmenti in modo dinamico o in tempo reale; L’email marketing, il marketing conversazionale e il monitoraggio del sito Web ti daranno il risultato professionale di cui hai bisogno, a basso costo.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close