Cerca

15 consigli Pro su come personalizzare le e-mail aziendali

Ecco 15 suggerimenti per la personalizzazione dell’email dei migliori professionisti delle vendite.


Brian Bauer, amministratore delegato, The Venture Center

1. Creare un processo ripetibile

Brian Bauer, amministratore delegato, The Venture Center

La personalizzazione non riguarda solo l’inserimento di un nome in un’e-mail. Si tratta di essere irresistibili per i tuoi potenziali clienti e potenziali clienti. Inizia con i dati e sapendo quali dei tuoi potenziali clienti e contatti sono coinvolti con i tuoi sforzi o e-mail di sensibilizzazione iniziale. Creare un processo ripetibile che sviluppa lead qualificati per le vendite e quindi concentrarsi sulla soddisfazione di tali lead qualificati con contenuti ponderati e personalizzati che creano una connessione.


Andrea Reeves, proprietario, fotografia artigianale

2. Mettiti nei panni del lettore

Andrea Reeves, proprietario, fotografia artigianale

Immagina di essere il lettore e di voler disperatamente eliminare questa email il più rapidamente possibile senza conseguenze. Quando ti avvicini alle tue e-mail in questo modo, smetti di provare a fare troppo e diventano più brevi, più facili da scansionare e di solito ti concentri su un semplice obiettivo. Aiuta anche a leggere la tua e-mail su un dispositivo mobile, il che chiarisce che non stai cercando di mantenere la loro attenzione troppo a lungo.


Jessica Magooch, CEO, JPM Sales Partners

3. Sii genuino

Jessica Magooch, CEO, JPM Sales Partners

In un mondo affollato di robot ed e-mail automatizzate, è più facile che mai distinguersi in un mercato saturo. La personalizzazione è una di quelle cose che se lo fai, punto, otterrai risultati migliori. Non preoccuparti troppo di come farlo, fallo in un modo personale e genuino. Ciò significa non fare affidamento sulla fusione della posta, ma personalizzarla veramente con le informazioni che hai trovato su quella persona: LinkedIn è un ottimo punto di partenza.

Ad esempio, “Caro Joe, ho notato che sei andato a Penn State … Go Lions! Sei tornato per un gioco di recente? ” Quindi puoi dire quello che vuoi, ma hai l’attenzione di Joe e Joe sa che lo hai scelto specificamente per ricevere questa e-mail e non gli stai lasciando decidere se l’e-mail è pertinente.


Robert Blake, consulente di marketing digitale, Arkansas Federal Credit Union

4. Usa il nome del tuo potenziale cliente e invia nuovamente email non aperte

Robert Blake, consulente di marketing digitale, Arkansas Federal Credit Union

Aggiungi il nome della persona nella riga dell’oggetto: porta a tassi di apertura più elevati. Se stai utilizzando un servizio di email marketing come MailChimp o Active Campaign , reinvia l’e-mail 24 ore dopo alle persone che non hanno aperto il tuo messaggio, può avere un grande impatto su tassi di apertura e risposte.

Per ulteriori informazioni su come segmentare e quindi personalizzare le tue campagne di email marketing, leggi la nostra guida definitiva sull’email marketing .


Jason Aten, scrittore personale, adatta alle piccole imprese

5. Incorporare il video nella tua e-mail

Jason Aten, scrittore personale, adatta alle piccole imprese

Un ottimo modo per far risaltare le tue e-mail introduttive è quello di includere video nel tuo messaggio, soprattutto se vendi al telefono anziché di persona. BombBomb , ad esempio, è un software facile da usare che ti consente di inviare e-mail video direttamente da Gmail con strumenti di registrazione di facile utilizzo per inviare rapidamente messaggi di posta elettronica personalizzati. Iscriviti oggi per una prova gratuita di 14 giorni , non è richiesta la carta di credito.


Nate Disarro, fondatrice, Content Titan

6. Ricorda di essere un essere umano

Nate Disarro, fondatrice, Content Titan

Quando cerchi di catturare l’attenzione di un’altra persona, trattali come tali. Un saluto semplice e veloce li farà sentire più apprezzati del semplice “Ciao, Jim”. Fai queste tre cose la prossima volta che invii un’email e questo migliorerà il tuo rapporto con l’umano dall’altra parte.

Riconoscili per nome all’inizio di una catena di posta elettronica o all’inizio di un nuovo giorno. “Ciao, Laura.” Includi un commento di buona volontà: “Spero che la tua giornata sia iniziata alla grande”. Concludere l’e-mail con un semplice “Grazie” se si sta effettuando una richiesta o “Migliore” se si sta completando la comunicazione per il momento. Queste possono sembrare le basi, ma è qualcosa che la maggior parte delle persone non fa.


Mark Shandrow, CEO, Asana Recovery

7. Seguire con un testo

Mark Shandrow, CEO, Asana Recovery

La cosa più semplice per aumentare il tasso di apertura di un’e-mail è inserire il nome del destinatario nella riga dell’oggetto seguito da una riga dell’oggetto diretta. Quindi, follow-up con un messaggio di testo. Usiamo una combinazione di sms ed e-mail quando interagiamo con potenziali clienti e aziende partner.


Lauren McManus, co-fondatrice, Crea e vai

8. Creare un chiaro invito all’azione

Lauren McManus, co-fondatrice, Crea e vai

Poni domande che in realtà provocano una risposta. Dai al destinatario un motivo per contattarti e raccontarti cosa sta pensando. Ad esempio, potrebbe essere qualcosa di semplice come chiedere a un lettore “Cosa ti impedisce di avviare la tua attività? Mandami una email e fammi sapere. “

Non solo i lettori risponderanno, ma ora hai l’opportunità di interagire con loro e sviluppare ulteriormente la tua relazione. Come risultato di questo livello di personalizzazione, a volte i lettori non risponderanno semplicemente, compreranno anche i tuoi prodotti e servizi perché hai risuonato con loro e le loro esigenze.


Laura Handrick, scrittrice senior, adatta alle piccole imprese

9. Personalizza la tua firma e-mail

Laura Handrick, scrittrice senior, adatta alle piccole imprese

Aggiungi qualcosa di personale al blocco della tua firma e-mail oltre il tuo nome, titolo e numero di telefono. Potrebbe essere un collegamento a un libro che hanno letto di recente o una citazione motivazionale. Il destinatario si sentirà come, oltre alla posta elettronica, stanno ricevendo un piccolo regalo. Favorisce il rapporto e spesso li rende più disposti a rispondere o aiutarli con la tua richiesta. Se stai utilizzando una citazione motivazionale, prova a utilizzare un servizio come Fiverr per creare un’immagine per la citazione per farla risaltare.


Sid Soil, fondatore e CEO, DOCUDavit Solutions

10. Concentrarsi sulla qualità piuttosto che sulla quantità

Sid Soil, fondatore e CEO, DOCUDavit Solutions

Credo che non vi sia alcun sostituto per una buona e personalizzata e sincera e-mail di sensibilizzazione che dimostri che hai fatto i compiti e ti impegni a costruire una relazione formativa.

Questo approccio personalizzato comporterà l’invio di un numero inferiore di email di vendita, ma puoi essere più selettivo e discriminatorio nei confronti di chi ti rivolgi e in che modo comunichi con loro. Quando le e-mail di vendita personalizzate vengono eseguite correttamente, raggiungeranno un tasso di successo molto più elevato rispetto alle e-blast generalizzate o agli Listservs.

Concentrati sul risultato generale (le vendite ti portano a convertire) invece che sull’output (il numero di email che invii, le righe nei tuoi elenchi, le email aperte, ecc.). Le tue campagne di vendita e-mail diventeranno più efficaci e redditizie.


Kimberlee Leonard, scrittore personale, adatta alle piccole imprese

11. Attira l’attenzione del potenziale cliente con qualcosa di personale

Kimberlee Leonard, scrittore personale, adatta alle piccole imprese

Quando ho inviato preventivi di assicurazione alle persone dopo una prima telefonata, chiedevo loro quale fosse la loro barretta di cioccolato preferita. È probabile che abbiano chiamato cinque agenti per ottenere più citazioni, quindi se inserissi “Via Lattea” nell’argomento, avrebbero saputo che ero io. Altre mie e-mail sono state aperte. Questo non funzionerà con la posta elettronica fredda ma è un modo molto efficace per personalizzare una nuova relazione.


Bozhen Sheremet, fondatore di TheHustleIsFemale.com

12. Utilizzare i social media per coinvolgere i potenziali clienti

Bozhen Sheremet, fondatore di TheHustleIsFemale.com

Il nostro marchio è ben rappresentato su Instagram e quindi invio e-mail ai potenziali clienti direttamente dall’account IG della nostra azienda. Mi rivolgo solo a persone che hanno il loro profilo pubblico e tutto impostato: punti salienti, branding, pubblicazione frequente, condivisione di aggiornamenti aziendali, ecc. Questo dimostra che le persone sono pronte a fare affari anche su Instagram e non lo considerano un hobby.

Prima di inviare messaggi li seguo per una settimana o due e capisco cosa pubblicano e condividono per capirli meglio. Questo mi dà un’idea di ciò con cui potrei affrontarli. Ad esempio, comincio con “Ehi, ho seguito te e la tua pagina aziendale e ho adorato questo prodotto specifico, o il tuo post su, ecc. Ciò conferisce immediatamente al mio messaggio un’angolazione diversa mentre suono più orientato ai dettagli e premuroso. Mi dà anche una migliore comprensione di come il loro marchio potrebbe trarre vantaggio dalla collaborazione con noi, sia che si tratti di un’acquisizione di una sola storia di Instagram o dell’intera serie di articoli che caratterizzano il loro marchio.


Sanjay Patel, fondatore e direttore, Awesome Business, Teclogiq

13. Ricerca il tuo potenziale cliente

Sanjay Patel, fondatore e direttore, Awesome Business, Teclogiq

Controlla i profili LinkedIn, Twitter, Google e Facebook del tuo potenziale cliente per sfondi, hobby, Mi piace e antipatie condivisi. Hai qualcosa in comune che non è particolarmente comune?

Menzionalo nella tua email. Evidenziare somiglianze insolite, specialmente nella divulgazione iniziale, potrebbe essere il vantaggio di cui hai bisogno per ottenere una risposta da qualcuno che altrimenti potrebbe ignorarti. Dovresti anche evidenziare connessioni reciproche perché quando si tratta di valutare le opinioni degli altri, prendiamo spunti da persone che già conosciamo e di cui ci fidiamo.


Jacob Edwards-Bytom, direttore dell'e-commerce, Made4Fighters

14. Scopri le connessioni professionali

Jacob Edwards-Bytom, direttore dell’e- commerce, Made4Fighters

Il mio suggerimento è di ricercare la persona che stai contattando. Ad esempio, mi piace cercarli su LinkedIn. Questo mi fa sapere rapidamente se condividiamo connessioni professionali. Vedo anche dove sono andati a scuola e le posizioni passate che hanno ricoperto.

Posso quindi utilizzare queste informazioni per personalizzare il mio tono e menzionare cose che potremmo condividere in comune. Quando si tratta di e-mail di vendita, è così facile individuare un modulo e-mail, quindi un po ‘di personalizzazione fa molta strada.


Tatiana Buyanova, responsabile dello sviluppo commerciale, Travelpayouts

15. Sviluppa linee tematiche coinvolgenti

Tatiana Buyanova, responsabile dello sviluppo commerciale, Travelpayouts

L’attività principale durante la scrittura di un’e-mail è di far aprire l’email al destinatario. Non importa quanto ingegnosamente hai progettato l’interno se il destinatario non ci arriva. La decisione di aprire viene presa in base alla tua reputazione e al tuo titolo. Devi lavorare per convincere le persone ad aprire le lettere.

C’è una tecnica che mi piace e che cerco di usare. Si chiama “controllo della barra”. Immagina un bar in cui tutti i tavoli e le sedie sono occupati dal tuo pubblico il venerdì sera. Il pubblico sta riposando lì. Nessuno ti pensa. Poi improvvisamente sei entrato nel bar e hai annunciato ad alta voce l’oggetto che hai appena escogitato. Le persone nel bar si gireranno e ti guarderanno? Almeno il 20%? 10%? Se sai che gireranno, allora il titolo è buono.


La linea di fondo

Saper personalizzare le e-mail è fondamentale in un mercato competitivo con caselle di posta affollate. La personalizzazione della posta elettronica aiuta i proprietari di piccole imprese a distinguersi, costruire rapporti e far conoscere ai potenziali clienti e ai clienti quanto apprezzano la loro attività. Prova alcuni di questi suggerimenti dai professionisti per massimizzare i tuoi sforzi di sensibilizzazione e-mail con maggiori aperture e risposte e-mail per concludere più affari.

Prima di poter richiedere questi suggerimenti, è necessario creare un elenco di posta elettronica di qualità. Scopri i passaggi per farlo leggendo la nostra guida su come creare un elenco e-mail per la tua attività.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close