Cerca

12 piattaforme di E-Commerce Open Source che dovresti considerare per il tuo negozio online

Piattaforme di e-commerce open source

Potresti essere una piccola impresa, un pop-up o una società che vende i tuoi prodotti online. In entrambi i casi, può valere la pena utilizzare le piattaforme di e-commerce open source.

Perché?

Bene, l’utilizzo di tali piattaforme è gratuito.

Quindi, con il giusto know-how, ti risparmierai un bel penny o due. Avrai anche un maggiore controllo sulla tua presenza digitale e su come i tuoi prodotti vengono venduti online. Quindi, se sei un esperto di tecnologia e sei in grado di gestire HTML e CSS, puoi farlo tu stesso.

In alternativa, puoi esternalizzare qualcuno per farlo per te. Ci sono centinaia di sviluppatori web là fuori che potrebbero rendere felice la tua visione.

Ma ci sono moltissime soluzioni di e-commerce open source, quindi può essere difficile scegliere quale scegliere.

Alla luce di ciò, stiamo esaminando diverse piattaforme open source in questo articolo per semplificare la decisione. Quindi tuffiamoci subito!

Le migliori piattaforme e-commerce open source n. 1: WooCommerce / WordPress

Piattaforma e-commerce WooCommerce

Nessun articolo sulle piattaforme open source sarebbe completo senza menzionare WooCommerce . WooCommerce è incentrato su WordPress ed è completamente personalizzabile. Dato che WordPress gestisce il 26% del Web, possiamo vedere perché WooCommerce è stato scaricato oltre 15 milioni di volte!

Poiché la personalizzazione è illimitata, ci sono molti temi gratuiti tra cui scegliere nel negozio WooCommerce e puoi anche acquistare componenti aggiuntivi. Ci sono anche diversi gateway di pagamento a tua disposizione, tra cui PayPal, Stripe e Amazon Pay.

WooCommerce è un plug-in di WordPress, quindi dovrai prima ospitare il tuo sito Web utilizzando WordPress, quindi installare WooCommerce. Ti consigliamo di ospitare il tuo sito Web WordPress con Kinsta, controlla la nostra recensione di Kinsta per saperne di più sul perché.

I clienti che utilizzano la piattaforma di e-commerce open source WooCommerce / WordPress includono Ripley’s Believe It or Not, Subaru, Singer, Fjallraven e Duracell, così sarai in buona compagnia!

DAI UN’OCCHIATA A WOOCOMMERCE QUI


Le migliori piattaforme e-commerce open source n. 2: Magento Community Edition

Piattaforma e-commerce open source Magento

Magento Community Edition è una piattaforma di e-commerce open source con oltre 200.000 utenti e sono una delle piattaforme di e-commerce più popolari nel mercato di oggi. Per iniziare, puoi provare la demo gratuita prima di scaricare e consultare la preziosa libreria di risorse in cui troverai molti strumenti progettati per aiutarti a far crescere la tua attività e il seguito online.

Magento ha diversi case study nella vita reale che illustrano come i clienti hanno utilizzato la propria piattaforma per far crescere la propria attività. Ad esempio, Sleep Outfitters ha aumentato il traffico organico del 56% e Shoebacca ha aumentato le proprie entrate di 15 volte in soli tre anni!

Alcuni utenti preferiscono la versione Mid-Market ed Enterprise di Magento , che è un’opzione a pagamento, ma se ti impegni a utilizzare una piattaforma gratuita, la soluzione open-source Magento Community Edition potrebbe essere l’opzione migliore per te.

DAI UN’OCCHIATA A MAGENTO QUI


Le migliori piattaforme e-commerce open source n. 3: PrestaShop

Piattaforma e-commerce PrestaShop

Più di 300.000 negozi utilizzano PrestaShop che comprende oltre 850.000 clienti e membri. Puoi personalizzare il tuo negozio, gestire gli ordini dei prodotti e le relazioni con i clienti e condividere i contenuti su tutte le piattaforme social che utilizzi. È anche possibile vendere in tutto il mondo in diverse lingue.

Puoi anche accedere ai moduli a pagamento da aggiungere al tuo software. Tienili d’occhio perché di tanto in tanto vengono venduti a prezzi scontati!

PrestaShop offre anche modelli personalizzati che sono accuratamente classificati in base al tipo di attività che hai. Se non sei sicuro di come andare avanti, puoi acquistare moduli di formazione che ti illustrano. Questi sono fissati a diversi livelli di abilità, quindi non dovrebbe importare se sei un principiante o più avanzato: dovresti essere in grado di accedere all’aiuto di cui hai bisogno.

È una piattaforma popolare che ha vinto diversi premi ai suoi tempi, tra cui il premio BSOCO 2013 nella categoria CMS e il software del carrello della spesa Open Source 2013 di EcommerceBytes Seller’s Choice Awards.

Non ci vuole molta esperienza per installare il plugin e iniziare a creare il tuo negozio online. L’interfaccia utente è intuitiva e la gestione dell’inventario è semplice. Per non parlare, PrestaShop offre 75 lingue, quindi le vendite internazionali dovrebbero essere un gioco da ragazzi!

I clienti di PrestaShop includono La Redoute, gli accendini Zippo e Timefy, quindi, sarai in buona compagnia se scegli di utilizzare il loro servizio.

DAI UN’OCCHIATA A PRESTASHOP QUI


Le migliori piattaforme e-commerce open source n. 4: OpenCart

Piattaforma e-commerce open source OpenCart

Quasi 600.000 negozi di e-commerce utilizzano OpenCart e quasi 5.000 di questi sono tra i primi milioni di siti su Alexa.com.

È un bel risultato!

La maggior parte degli utenti si trova negli Stati Uniti, ma questa soluzione è multilingue e consente agli utenti di operare utilizzando più valute e offre una varietà di opzioni di spedizione.

OpenCart non è solo gratuito, ma la sua community è incredibilmente attiva e utile. Pubblica tutti i problemi che stai riscontrando nel forum e dovresti ricevere una risposta utile.

Inoltre, puoi scegliere tra molti temi gratuiti. Questi sono utili per dare il via al design del tuo negozio di e-commerce. Ma ci sono anche molti componenti aggiuntivi che puoi pagare se non ti piace codificare queste funzionalità da solo.

Quindi chi usa OpenCart? Fashopper, coriandolo, croce rossa britannica, Mi-Mi Store, Bri e molti altri.

DAI UN’OCCHIATA A OPENCART QUI


Le migliori piattaforme e-commerce open source n. 5: X-Cart

Piattaforma e-commerce X-Cart

Oltre 38.000 negozi hanno usato X-Cart per creare i loro negozi online. Puoi eseguirlo dal tuo server o funziona su qualsiasi tipo di web hosting, anche condiviso.

C’è anche una comunità attiva piena di sviluppatori e professionisti del settore, quindi se si verificano problemi, si dovrebbe essere in grado di accedere all’aiuto di cui hai bisogno.

X-Cart è spesso considerato una delle piattaforme più veloci in circolazione, con molte funzionalità tra cui scegliere. A seconda di quale dei loro pacchetti si sceglie, è possibile ottenere supporto in diverse lingue e accettare diverse valute. Puoi anche integrare il tuo negozio per accedere e utilizzare diversi gateway di pagamento, inclusi Sage e PayPal.

Ma ci sono dei costi. Devi pagare per l’assistenza clienti o fare affidamento su strumenti di auto-aiuto sul loro sito Web se non vuoi pagare un extra. Ma non ci sono commissioni di transazione – yay! Si noti, tuttavia, che l’aggiornamento per accedere a tutte le loro funzionalità può essere costoso, a partire da un pacchetto a vita al prezzo di $ 495.

Tra i clienti di X-Cart ci sono le collezioni La Mer e il latte di capra.

DAI UN’OCCHIATA A X-CART QUI


Le migliori piattaforme e-commerce open source n. 6: ZenCart

Piattaforma open source ZenCart

ZenCart rassicura i suoi clienti che non è necessario essere uno sviluppatore per usarlo, è così semplice da usare! C’è un manuale utente completo a cui puoi accedere e molte funzionalità tra cui scegliere per rendere l’apertura e la gestione del tuo negozio un gioco da ragazzi. La community ZenCart è anche vivace con oltre 150.000 membri.

I clienti possono anche accedere a tutorial gratuiti su come configurare il proprio negozio. Ci sono opzioni multilingue che puoi vendere anche a livello internazionale, ma non esiste un supporto dedicato: dovresti fare a modo tuo o assumere qualcun altro per affrontare eventuali problemi.

I clienti di ZenCart includono l’Armatura americana e The Hobby Shop.

DAI UN’OCCHIATA A ZENCART QUI


Le migliori piattaforme e-commerce open source n. 7: SpreeCommerce

Soluzione e-commerce SpreeCommerce

SpreeCommerce è basato su Ruby on Rails, il che rende le attività degli sviluppatori molto più semplici. I siti Web creati utilizzando Ruby on Rails includono Airbnb, Shopify e Square payment processor.

Quasi 50.000 negozi utilizzano SpreeCommerce. È gratuito, con una vasta e attiva community di sviluppatori, inoltre, per non parlare visivamente, è molto interessante.

Non è necessariamente una piattaforma per principianti, a meno che tu non possa permetterti di chiedere l’aiuto di uno sviluppatore o esperto di codice per aiutarti.

I clienti di SpreeCommerce includono Chipotle, MeUndies, Everlane, GoDaddy e Fortnum & Mason.

DAI UN’OCCHIATA A SPREECOMMERCE QUI


Le migliori piattaforme e-commerce open source n. 8: JigoShop

Soluzione di e-commerce JigoShop

JigoShop è un’altra piattaforma di e-commerce basata su WordPress. Scaricato più di mezzo milione di volte, abbiamo dovuto includerlo nell’elenco! È un predecessore di WooCommerce e ha meno temi di Woo, ma è ancora prevalente. È facile da navigare, ma il supporto della community non è gratuito. Fanno anche pagare per i loro modelli, a parte Simply Jigoshop, che viene fornito di serie.

Puoi anche acquistare componenti aggiuntivi e plugin per estenderne le funzionalità. Per non parlare, è veloce: puoi aggiungere prodotti al tuo negozio in pochi minuti! La sua interfaccia è facile da usare, soprattutto per i principianti o per le persone con esperienza intermedia.

C’è anche una vasta selezione di temi a pagamento, più della maggior parte delle altre piattaforme. Inoltre, ricevi una garanzia di rimborso di 14 giorni, quindi se non ti piace il modello che hai selezionato, non ne sei bloccato!

JigoShop offre diversi pacchetti di supporto su misura per le dimensioni della tua azienda. Ci sono circa 40 estensioni gratuite, tra cui Pinterest. Anche JigoShop è stato recentemente riqualificato per renderlo più veloce. Ma, se vuoi il supporto della comunità, devi pagare per questo. Tuttavia, ottieni l’accesso ai post e ai forum del blog che possono essere abbastanza utili.

Per quanto riguarda gli svantaggi di JigoShop, questa piattaforma di e-commerce open source non è facile da navigare come altre opzioni in questo elenco, e i suoi temi gratuiti non sono certamente così facili da trovare.

Nordic Appeal ed Echoes of Opal sono esempi di attività di e-commerce che utilizzano JigoShop.

DAI UN’OCCHIATA A JIGOSHOP QUI


Le migliori piattaforme e-commerce open source n. 9: Drupal Commerce

Piattaforma e-commerce open source Drupal

Drupal Commerce è una delle piattaforme più complete sul mercato. È multilingue e offre diverse opzioni valutarie, utili per la vendita di prodotti all’estero. Si integra con molte applicazioni di terze parti e viene fornito con un elegante sistema di gestione dei contenuti.

Drupal è uno stretto concorrente di WordPress e ha anche grandi clienti, quindi è quasi ovvio che Drupal alimenta molto Internet!

Dovresti notare: Drupal Commerce è un modulo separato da Drupal. Quindi, se stai cercando una soluzione semplice per costruire rapidamente il tuo negozio, Drupal Commerce è il plugin che fa per te.

Devi pagare per ricevere assistenza dal team di assistenza clienti dedicato di Drupal (proprio come la maggior parte delle altre piattaforme di e-commerce open source che abbiamo trattato in questo elenco), tuttavia, c’è una grande comunità in cui puoi ottenere supporto dai forum. Per non parlare dei loro post sul blog e delle pagine dei social media di Drupal che si aggiungono a un’utile libreria di video e una pratica guida per l’utente.

Ma nonostante tutto, è ancora un sito per sviluppatori. Quindi, se non possiedi alcuna abilità di codifica, avrai bisogno di qualcuno con un po ‘più di esperienza per impostare le cose e gestirle per te.

Per quanto riguarda i principali vantaggi della piattaforma, c’è la memorizzazione nella cache integrata, che la rende più veloce rispetto ai suoi concorrenti e ha un proprio sistema di sicurezza integrato. Tuttavia, nulla di tutto questo è economico, il che potrebbe essere il motivo per cui i marchi più importanti sborsano per usarlo.

Tra i clienti di Drupal Commerce vi sono la NASA, il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti, i cosmetici lussureggianti, la Royal Meteorologist Society e Cartier Jewellers.

DAI UN’OCCHIATA A DRUPAL COMMERCE QUI


Le migliori piattaforme e-commerce open source n. 10: WPeCommerce

Piattaforma open source WPECommerce

WPeCommerce è un altro plugin di WordPress (WordPress non ce l’ha fatta) ma dovrai comunque scaricare WordPress per poterlo usare. Il plug-in è stato scaricato oltre tre milioni di volte e afferma di essere la soluzione di e-commerce “originale” per gli utenti di WordPress. Oltre 36.000 negozi utilizzano questa funzione di e-commerce!

La codifica, inoltre, non è troppo difficile per gli utenti che hanno dimestichezza con CMS e HTML, il che è un vantaggio. Se hai bisogno di ulteriore supporto, dovrai pagare ma, di nuovo, c’è una comunità attiva di utenti che di solito sono disposti ad aiutare con le FAQ.

Supporta molti metodi di pagamento diversi, circa 12 in totale, ma non ci sono tanti componenti aggiuntivi come altre piattaforme. Possono metterti in contatto con la propria rete di sviluppatori WordPress se hai bisogno di aiuto di esperti. Ci sono anche tutorial video sul loro sito.

Alcuni anni fa, hanno stretto una partnership con PayPal per rendere l’acquisto ancora più semplice per i tuoi clienti. C’è anche ProPay e WorldPay tra cui scegliere.

I clienti di WPeCommerce includono MollyMeg.

DAI UN’OCCHIATA A WPECOMMERCE QUI


Le migliori piattaforme e-commerce open source n. 11: CubeCart

Piattaforma e-commerce CubeCart

CubeCart è una piattaforma di e-commerce di proprietà britannica. È popolare sia negli Stati Uniti, nel Regno Unito, sia in altre parti del mondo.

CubeCart pone molta enfasi sui modelli predefiniti, quindi puoi essere sicuro che il tuo negozio online avrà un bell’aspetto su tutti i tipi di dispositivi. Soprattutto, è gratuito e totalmente personalizzabile. Puoi provarlo gratuitamente per 14 giorni e il supporto guidato dagli sviluppatori è disponibile in tutto. Le opzioni di pagamento includono Stripe, WorldPay, PayPal e Sage.

C’è anche l’assistenza clienti – decine di migliaia di clienti lo usano – ed è facile da configurare e intuitivo da usare. Si vanta che è “attivamente sviluppato su base giornaliera”. C’è una fiorente community di forum e supporto da parte di personale molto esperto, ma il supporto è tutto online, non telefonico.

CubeCart è principalmente impostato per le piccole imprese e gli utenti vengono citati sul loro sito dicendo che è facile da usare e quanto è veloce da configurare.

DAI UN’OCCHIATA A CUBECART QUI


Le migliori piattaforme e-commerce open source n. 12: VirtueMart

Piattaforma e-commerce open source VirtueMart

VirtueMart è una società tedesca che esiste dal 2004. Questa piattaforma ha migliaia di utenti – quasi 350.000, infatti – e ha negozi in tutto il mondo che la utilizzano, sebbene la maggior parte dei negozi abbia sede negli Stati Uniti o in Russia.

Esiste un’eccellente comunità di sviluppatori online con oltre 300.000 sviluppatori attivi che utilizzano i loro forum. Per non parlare, puoi anche consultare il loro manuale utente e tutorial online per qualsiasi ulteriore aiuto necessario.

La piattaforma non è pensata per i principianti e avrai bisogno di aiuto dello sviluppatore per capire Joomla Content Management Systems (CMS) e software PHP. Ci sono molti plugin e componenti aggiuntivi, ma ti costeranno e potrebbero finire per essere costosi se non stai attento.

DAI UN’OCCHIATA A VIRTUEMART QUI


Conclusione

Non possiamo raccomandare nessuna di queste piattaforme di e-commerce open source al di sopra di un’altra, ma spero che tu ora sappia più informazioni per fare una scelta più informata.

I vantaggi dell’utilizzo di piattaforme di e-commerce open source sono che, come abbiamo già detto, sono gratuiti, spesso si ottiene un maggiore controllo sul design creativo e su come funziona il negozio e si possono controllare hosting, plugin e temi per il proprio I negozi. Inoltre, i sistemi open source sono fondamentalmente costruiti da una comunità che è favorevole agli sviluppatori con un grande supporto da parte di altri sviluppatori.

Il rovescio della medaglia è che queste piattaforme di e-commerce sono davvero per gli sviluppatori, quindi è necessario essere pronti a imparare il codice e le tecniche di sviluppo web o pagare qualcuno che può. Inoltre, dovrai eseguire tutta la manutenzione del tuo sito e alcune piattaforme non dispongono di sicurezza integrata. Infine, ma soprattutto, non c’è sempre supporto dedicato a meno che tu non lo paghi.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close