Cerca

12 indicatori chiave di performance per un business online di successo

Tutte le grandi aziende si concentrano su specifici indicatori di prestazione chiave al fine di raggiungere obiettivi strategici e operativi. 

Ma non tutti gli indicatori chiave di prestazione sono uguali poiché variano da un’azienda all’altra e dipendono dalle priorità.

Che tu stia conducendo un’attività online o offline, dovresti monitorare regolarmente entrate, abbandono del carrello, posizione in contanti, crediti, debiti e rapporti contabili di base. Se vendi prodotti fisici, puoi utilizzare un sistema di contabilità come QuickBooks o FreshBooks per monitorare il costo del venduto e il profitto lordo giornaliero.

Ti consigliamo inoltre di incorporare e monitorare report pubblicitari pay-per-click, metriche dei social media (Mi piace, condivisioni, clic, commenti, ecc.), Risultati di email marketing e vendite sul mercato (come interno, Cj.com , Clickbank , Amazon o eBay ) per identificare le aree di miglioramento necessarie.

Qualsiasi misurazione può diventare un KPI purché si disponga di un mezzo per acquisire i dati.

12 KPI per un business online di successo:

# 1. Vendite mensili, trimestrali e annuali

Tracciamo molte metriche in base alle nostre massime priorità attuali.

Una cosa che non cambia è il monitoraggio delle vendite mensili, trimestrali e annuali (e la ripartizione dei canali da cui provengono le vendite, quali prodotti hanno venduto di più in quali aree geografiche e PERCHÉ).

Manteniamo un segnapunti settimanale, basato sul processo descritto in Traction da Gino Wickman. Consiglio vivamente il libro e le risorse su  http://eosworldwide.com  a chiunque abbia un gruppo dirigente nella propria azienda.

Se le persone ci pagano ogni mese, devono essere felici. Le entrate ci consentono di pagare i nostri sviluppatori in modo da poter creare funzionalità più straordinarie per rendere i nostri clienti ancora più felici.

Totali di vendita

# 2. Attività dell’elenco e-mail

Le dimensioni e la qualità della tua lista e-mail possono rivelare molto sulla tua attività. Dal numero di persone che scelgono quotidianamente, al numero di persone che aprono i nostri messaggi e li leggono effettivamente ci dice dove dobbiamo concentrare i nostri sforzi.

I principali servizi di posta elettronica come AWeber e iContact monitoreranno automaticamente i KPI più importanti …

Ecco gli indicatori chiave di prestazione su cui concentrarsi con l’email marketing:

  • Tasso aperto
  • Frequenza di rimbalzo
  • Tasso di acquisto
  • Percentuale di clic
  • Crescita di nuovi abbonati

E qui ci sono 14 modi per guadagnare di più dall’e-mail marketing.

# 3. Costo di acquisizione del cliente

Un altro KPI importante è il costo per acquisire un cliente. Questo di solito entra in gioco quando paghi per il traffico e significa che devi conoscere il costo esatto per acquisire ogni cliente o rischiare di perdere una tonnellata di pubblicità in denaro. 

Puoi scoprire quanto costa ogni nuovo cliente dividendo i costi di marketing totali per la quantità totale di nuovi clienti durante un periodo di tempo specifico.

Ad esempio, ecco come misurare i costi pubblicitari Pay Per Click … 

I risultati di PPC variano in base al settore e alla competitività, ma per esempio, supponiamo che:

  • Click-through totali: 5.000
  • Costo totale della campagna: $ 40.000 (include impostazione, design della pagina di destinazione, spese pubblicitarie, ecc.)
  • Tasso di conversione: 8%

Quindi, tra i 5.000 che hanno fatto clic sul tuo annuncio e sono stati portati alla pagina di destinazione, 400 visitatori si sono convertiti in una “vendita”. Sappiamo che il costo per acquisizione è di $ 40.000 / 400, o $ 100, ovvero $ 100 in meno della nostra soglia iniziale.

# 4. Le fonti di traffico delle vendite

Le cose principali che seguiamo sono le vendite e le fonti di traffico che guidano tali vendite. OntraPort è qualcosa che aiuta a organizzare e strutturare tutti questi dati in modo da poter quindi implementare nuove strategie di conseguenza. È un affare sovralimentato e ha semplificato molte vite.

La metrica Sorgenti di traffico misura le fonti di traffico che indirizzano i visitatori al tuo sito Web e fornisce un confronto di ciascuna di tali fonti. Il traffico di ricerca, ad esempio, può essere analizzato in base alla pagina di destinazione e alle classifiche delle parole chiave associate; il traffico dei referral può essere suddiviso in categorie come referral sociali, citazioni di blog o elenchi di servizi.

# 5. Numero di nuovi utenti giornalieri

Stabilisci un obiettivo per l’anno! Dividi questo numero per il numero di giorni dell’anno per darti il ​​numero esatto di visitatori che dovrai colpire ogni giorno per raggiungere il tuo obiettivo. 

Analytics è un ottimo strumento per tracciare il traffico giornaliero ed è gratuito. 

Il modo migliore per aumentare il numero di nuovi utenti del sito Web è pubblicare spesso contenuti di alta qualità.

Utenti nuovi e di ritorno

# 6. Clienti unici

Le entrate sono sempre il KPI di fatto per la maggior parte delle altre aziende, ma crediamo anche nella metodologia del “numero intelligente” di Vishen Lakhiani . Il numero intelligente che utilizziamo internamente è il reddito / numero mensile di nuovi clienti unici quel mese.

Se questa metrica diminuisce di mese in mese, indica che abbiamo acquisito meno nuovi clienti o generato meno entrate complessive, entrambi segni che qualcosa è “rotto” o che necessita di attenzione. 

# 7. Vendite incrementali

Il KPI incrementale delle vendite confronta i tuoi sforzi di marketing per aumentare le entrate delle vendite in un determinato periodo di tempo. Questo è un modo coerente per misurare il ritorno sull’investimento nel marketing in quanto dimostra nuove entrate che possono essere direttamente attribuite a una campagna di marketing.

Ecco alcuni esempi di utile sul capitale investito .

# 8. Canali di vendita

L’imbuto di vendita analizza il processo di acquisizione dei clienti, rivelando in che modo i lead scoprono il tuo prodotto o marchio e, soprattutto, come alla fine diventano clienti.

L’analisi del tasso di conversione da una fase della canalizzazione alla successiva è la chiave per una canalizzazione di vendita di successo. La forza dell’imbuto sta nella capacità di evidenziare i tuoi punti di forza e di debolezza. Ad esempio, potresti avere una grande consapevolezza del marchio a causa del grande traffico web, ma la tua capacità di convertire i lead in vendite potrebbe essere debole.

Se hai bisogno di aiuto per creare una canalizzazione di vendita di successo, non c’è risorsa migliore di Get 10.000 Fans di Brian Moran !

# 9. Tasso di completamento dell’obiettivo

La percentuale di completamento dell’obiettivo o GCR in breve, misura il numero di utenti che completano un obiettivo di marketing specifico, come la registrazione a un webinar o l’iscrizione a una mailing list. Il tasso di completamento degli obiettivi è una parte importante della tua  canalizzazione di vendita  in quanto suggerisce il tuo tasso di conversione dalla fase di sensibilizzazione alla fase di valutazione.

# 10. Rendimento delle parole chiave

La metrica Rendimento delle parole chiave misura il posizionamento delle parole chiave per comprendere l’efficacia dei tuoi sforzi SEO nel indirizzare il traffico organico verso il tuo sito web. Il ranking delle parole chiave è un indicatore leader che fornisce informazioni preziose sulla tua capacità di migliorare le classifiche esistenti o classificare per nuove parole chiave.

Ahrefs è lo strumento che utilizziamo per tracciare tutte le nostre parole chiave e lo consiglio vivamente.

# 11. Interazione con i social media

Il KPI di interazione sociale misura la capacità delle campagne sui social media di creare un coinvolgimento positivo degli utenti. Quando si misura l’interazione sociale, ricordare che non tutte le interazioni sociali sono uguali. Ad esempio, potresti ritenere che i retweet siano più preziosi dei preferiti su Twitter perché un retweet garantisce la circolazione dei contenuti.

Al momento, posso dirti che ogni nuovo abbonato che riceviamo nel nostro progetto fotografico vale un po ‘più di $ 3 dopo 45 giorni, e questa è un’informazione preziosa da sapere quando investi $ 10k più un mese per crescere abbonati con FB Annunci.

Puoi utilizzare software come Buffer per tracciare, automatizzare e analizzare tutti i tuoi social media marketing.

Coinvolgimento nei social media

# 12. Tasso di fine azione

In breve, il tasso di azione finale KPI o EAR misura l’efficacia del marketing delle tue campagne monitorando l’azione finale intrapresa dai tuoi utenti. L’EAR fornisce al tuo team informazioni utili sulle prestazioni della tua campagna di marketing.

12 indicatori chiave di prestazione da tracciare subito

  1. Traccia le vendite mensili, trimestrali e annuali e la ripartizione dell’origine delle vendite, ciò che ha venduto di più in quali aree geografiche e PERCHÉ.
  2. Monitorare quante e-mail inviate rispetto a quante sono aperte.
  3. Traccia i costi di acquisizione dei clienti dividendo i costi di marketing totali per la quantità totale di nuovi clienti durante un periodo di tempo specifico.
  4. Traccia le vendite e le fonti di traffico che guidano tali vendite.
  5. Imposta un obiettivo di traffico annuale e dividi questo numero per 365 giorni per darti il ​​numero esatto di visitatori giornalieri necessari per raggiungere il tuo obiettivo. 
  6. Conosci il tuo numero intelligente: entrate mensili / numero di nuovi clienti unici ogni mese.
  7. Le vendite incrementali misurano il contributo dei tuoi sforzi di marketing contro l’aumento delle entrate.
  8. Monitora la tua canalizzazione di vendita perché analizza il processo di acquisizione dei clienti per scoprire in che modo i potenziali clienti scoprono il tuo prodotto o marchio e, soprattutto, come alla fine diventano clienti.
  9. La percentuale di completamento dell’obiettivo o GCR in breve, è una metrica che misura il numero di utenti che completano obiettivi specifici, come la registrazione al webinar.
  10. La metrica del rendimento delle parole chiave misura il posizionamento delle parole chiave per comprendere l’efficacia dei tuoi sforzi SEO.
  11. Monitora l’azione finale intrapresa dai tuoi utenti al fine di determinare l’efficacia del tuo marketing.
  12. Il KPI di interazione sociale misura la capacità delle campagne sui social media di creare un coinvolgimento positivo degli utenti. 

Ora sai quali sono i nostri principali indicatori di prestazione, ma quali sono i tuoi? Il tuo successo dipende da te e ora sai esattamente cosa tenere traccia per raggiungerlo.

“È una legge immutabile negli affari che le parole sono parole, le spiegazioni sono spiegazioni, le promesse sono promesse ma solo la performance è la realtà.” – Harold S. Geneen

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close