Può essere una sorpresa per alcuni di voi che si possa effettivamente fare soldi dal proprio sito Web o blog. Potrebbe essere una sorpresa ancora più grande che tu possa farlo senza un centinaio di annunci lampeggianti o video di riproduzione automatica sulla tua pagina.

Mentre le pubblicità possono sicuramente portare un po ‘di soldi (ne parleremo tra poco), ci sono molti altri modi di cui potresti essere totalmente inconsapevole.

Potresti pensare che non sia possibile per una persona normale fare davvero soldi dal loro blog o sito Web, ma semplicemente non è così! Se stai già creando contenuti di qualità e hai un traffico abbastanza costante, puoi trasformare i tuoi spettatori in entrate.

Ecco come.

Prima di poter guadagnare con questi metodi, dovrai creare un sito Web o un blog aziendale . Se stai pensando all’eCommerce, leggi la nostra guida su come avviare un negozio online con WordPress + WooCommerce . Abbiamo anche una guida dettagliata per avviare un negozio con Shopify .

Come monetizzare il tuo sito Web (o blog)

In fondo a questo articolo, descrivo brevemente come attirare più persone sul tuo sito web. Ho anche scritto un’intera guida su come aumentare il traffico del sito web . Indipendentemente dal metodo di monetizzazione che scegli, prendi in considerazione l’utilizzo di tali strategie di traffico per attirare più visitatori web.

Ecco alcuni dei modi più efficaci per monetizzare il tuo sito e trasformare il tuo traffico in denaro.

Metodo di monetizzazione n. 1: marketing di affiliazione

Programmi di marketing di affiliazione

Il marketing di affiliazione è in genere considerato un progetto secondario, ma in realtà è un grande business, che  rappresenta il 16% di tutte le vendite di eCommerce negli Stati Uniti .

Pensa al marketing di affiliazione come un’attività di riferimento. In sostanza, si consiglia un prodotto sul proprio sito e quindi si ottiene un piccolo taglio di ogni vendita di quel prodotto. È tutto basato su commissioni.

È un po ‘come aprire un negozio di spedizioni sul tuo sito web. Aiuti le aziende a promuovere i loro prodotti e a loro volta ti danno una percentuale delle vendite. La percentuale di restituzione ottenuta per ogni acquisto viene stabilita tra te e la società del prodotto. In alcuni casi il tuo rendimento potrebbe essere piuttosto elevato, fino al 200% del prezzo di vendita del prodotto affiliato, ma in media puoi aspettarti un rendimento del 5% -30% .

Idealmente, i prodotti che promuovi sarebbero qualcosa a cui i tuoi spettatori sarebbero interessati in base al contenuto che sono abituati a vedere sulla tua pagina. Ad esempio, se il tuo sito parla di tecnologia, potresti essere un affiliato di marketing per vari gadget.

Tuttavia, prima di tuffarti a testa in giù nel mondo degli affiliati, devi pensare ad alcune cose.

Considerazione n. 1: Commissione

Un basso tasso di provvigione su un prodotto economico non produrrà un alto reddito per te, a meno che tu non ne venda una grande quantità. Se hai già realizzato un blog o un sito web ben messi insieme , non accontentarti di pagamenti estremamente bassi. Un ritorno del 5% su un prodotto da $ 5 non produrrà il tipo di denaro che desideri.

Quando si sceglie un prodotto è necessario considerare cose come:

  • Quanto costa la commissione?
  • Quanti referral dovresti completare per raggiungere i tuoi obiettivi di reddito target?
  • Quanto lavoro è necessario per promuovere il business?
  • Il prodotto risuonerà con le persone che visitano il tuo sito?
  • Credi nel prodotto (è più facile spingere qualcosa in cui credi)?

È un po ‘complicato se è più vantaggioso prendere un alto tasso di commissione su un prodotto più economico o un basso tasso di commissione su un prodotto costoso. Ad esempio, se dovessi guadagnare il 10% su una vendita di un costoso articolo elettronico, come la vendita di un Macbook, puoi aspettarti di guadagnare $ 100 + sulla vendita.

D’altra parte, se la tua commissione è pari al 70% della vendita di un ebook da $ 10, mentre stai facendo solo $ 7 per libro, il costo inferiore dell’articolo renderebbe possibili più vendite. Puoi vendere con successo due Macbook, ma puoi vendere 100 ebook che alla fine sarebbero un ritorno più grande.

Considerazione n. 2: commissioni ricorrenti

GetResponse

Considera anche la scelta di programmi di affiliazione con commissioni ricorrenti . Le commissioni ricorrenti si verificano quando non si guadagna solo una commissione per la vendita iniziale, ma si continuano a ricevere pagamenti per vendite future effettuate da chiunque a cui si faceva inizialmente riferimento.

In molti casi i programmi ricorrenti di marketing di affiliazione sono per gli abbonamenti. Ad esempio, se un referral si iscrive per un abbonamento di un anno a una rivista, otterrai la commissione dell’anno iniziale. Quindi, se continuano a iscriversi l’anno successivo, riceverai nuovamente il taglio. Questo è il reddito passivo al suo meglio.

Considerazione n. 3: utilizzo dei coupon per i partner affiliati

Questo è un modo davvero efficace per utilizzare il marketing di affiliazione perché le persone sono sempre alla ricerca di sconti. Se sei in grado di elaborare un accordo speciale per i tuoi lettori, il vantaggio è grande per te e per l’azienda. I tuoi lettori saranno entusiasti di aver ottenuto una tariffa speciale dal tuo sito e riceverai una commissione.

Ancora una volta, questo in genere funziona meglio con le aziende in cui credi veramente. Se riesci a dimostrare a un’azienda di avere un pubblico che ama i loro prodotti, potresti essere in grado di negoziare molto per loro. Grandi affari guidano più vendite, il che quindi guida più commissioni per te.

Considerazione n. 4: promozione dei prodotti che le persone vogliono davvero

Un’altra considerazione importante con il marketing di affiliazione è assicurarsi che il prodotto o l’azienda che si sta promuovendo effettivamente jives con i lettori. Ad esempio, se hai un blog per genitori sull’educazione dei bambini, probabilmente non otterrai grandi profitti nel tentativo di vendere prodotti tecnologici di nicchia. Tuttavia, avrai probabilmente un successo maggiore nella vendita di libri per genitori, viaggi a Disneyland e prodotti per i loro figli.

Ricorda, il tuo pubblico non è stupido. Se sentono che stai spingendo un prodotto solo per fare soldi, lo annuseranno. Piuttosto, vuoi scegliere offerte di affiliazione che risuoneranno con loro e che le trarranno effettivamente vantaggio.

Programmi di affiliazione

Ci sono un certo numero di programmi di affiliazione che sono facili da avviare e non richiedono molta esperienza tecnologica per l’installazione. Valuta di iscriverti a:

Metodo di monetizzazione n. 2: vendere spazi pubblicitari

Vendi spazio pubblicitario

Il marketing di affiliazione può richiedere un notevole investimento di tempo . È necessario trovare prodotti da promuovere, creare modi interessanti per promuoverli e rispondere alle domande del pubblico su di essi. Se non sei interessato a trovare il tempo per cercare articoli o attività da promuovere, prendi in considerazione l’uso di annunci pay-per-click. Per questo tipo o monetizzazione, non è necessario fare affidamento su una vendita effettiva per creare un reddito. Invece, ricevi un ritorno quando le persone fanno clic su un annuncio .

Ancora più eccitante, quando usi qualcosa come Google Adsense o Infolink, non devi nemmeno prenderti il ​​tempo per cercare annunci specifici relativi al tuo sito web. Queste società terze svolgono tutto questo lavoro per te.

La pubblicità è senza dubbio il modo più semplice e veloce per monetizzare un sito Web, ma dovrai avere abbastanza traffico per raggiungere gli obiettivi di reddito desiderati.

Esistono diverse reti pubblicitarie là fuori, ognuna con pro e contro diversi.

Rete pubblicitaria 1: Google AdSense

Google AdSense

Google AdSense è un modo molto semplice per impostare uno spazio pubblicitario sul tuo sito. Il programma è gratuito e può farti guadagnare un sacco di soldi a seconda del volume del traffico. La parte migliore è che Google fa tutto il lavoro per te. Non devi sapere come eseguire una codifica elaborata per pubblicare gli annunci sul tuo sito. Si tratta semplicemente di copiare e incollare un piccolo frammento di codice in cui si desidera che vengano mostrati gli annunci.  

Google AdSense sceglie annunci pertinenti da pubblicare sul tuo sito web. Ad esempio, se hai creato un sito Web dedicato al campeggio e all’aria aperta, Google AdSense potrebbe abbinarti a qualcuno che vende attrezzatura da campeggio. Scelgono anche annunci in base alla cronologia di navigazione della persona sul tuo sito. Ad esempio, se hanno visitato Amazon, un annuncio Amazon potrebbe essere automaticamente visualizzato a loro.

Non devi fare nulla per connetterti con le aziende che vogliono fare pubblicità. Google fa tutto questo per te.

Una cosa che devi tenere in considerazione è non infrangere i termini di servizio di Google. Può sembrare allettante chiedere ai tuoi lettori di fare clic sul link solo per aumentare le tue entrate. Sembra un’ottima idea, ma in realtà rompe i loro termini e chiuderanno il tuo account se non stai seguendo le loro linee guida.

Prima di decidere di utilizzare Google come principale fonte di pubblicità, assicurati di controllare i loro termini di servizio e assicurarti che sia adatto al tuo sito.

Potresti anche voler esaminare i tipi di annunci consentiti sul tuo sito. Google ha alcune categorie, come il gioco d’azzardo o gli appuntamenti, che potresti non voler sul tuo sito a seconda del tuo pubblico. Puoi facilmente escluderli, ma devi andare nelle impostazioni per farlo.  

Rete pubblicitaria 2: infolink

Infolinks

Infolinks è un altro servizio di pubblicità gratuito che ti imposta con annunci pertinenti per il tuo sito web. Infolink non richiede una quantità minima di traffico per essere approvato per il servizio. Un vantaggio rispetto a Google AdSense è che è un po ‘più semplice ottenere l’approvazione e i loro termini non sono così rigorosi.

Uno dei vantaggi di Infolink è che sostengono di avere strategie pubblicitarie “native”. Discuteremo la pubblicità nativa in modo più dettagliato di seguito, ma significa pubblicità non eccessivamente invadente. È la pubblicità che sembra fluire naturalmente con il paesaggio del tuo sito.

Sappiamo tutti quanto sia fastidioso accedere a un sito Web ed essere aggrediti con annunci popup e video che avviano automaticamente la riproduzione. La pubblicità nativa evita quel tipo di invadenza.

Infolink offre quattro tipi di opzioni pubblicitarie. Puoi scegliere una o tutte le loro pubblicità. I quattro tipi disponibili sono:

  • Annunci InFold
  • Annunci InText
  • Annunci InFrame
  • Annunci InTag

Tutti sono pensati per essere meno invadenti rispetto ad altri tipi di annunci pay-per-click.

Altre opzioni per la rete pubblicitaria

al corrente

Le opzioni pay-per-click non si limitano a Infolink o Google AdSense. Esistono molte altre opzioni che potrebbero essere necessarie se non riesci a ottenere l’approvazione di Google AdSense o se stai semplicemente cercando alternative.

Alcune buone opzioni sono:

Vendi il tuo spazio pubblicitario direttamente

Se sei interessato a utilizzare gli annunci sul tuo sito Web ma desideri un maggiore controllo sugli inserzionisti, puoi scegliere di vendere tu stesso il tuo spazio pubblicitario.

Il principale vantaggio della vendita del proprio spazio pubblicitario è che si mantengono tutti i profitti e in genere si guadagna più denaro dallo stesso traffico web. Le reti pubblicitarie riducono i profitti per pagare il lavoro che svolgono per te. Quando vendi il tuo spazio pubblicitario puoi mantenere il 100% dei profitti.

Inoltre, puoi determinare esattamente quali aziende pubblicizzano sul tuo sito. Ciò garantisce che vengano visualizzati solo gli annunci pertinenti al tuo pubblico.

Come determinare la tua commissione per la vendita diretta dello spazio pubblicitario

Esistono diversi modi per decidere come generare reddito quando vendi il tuo spazio pubblicitario.

  • Il costo per clic (CPC) è esattamente la stessa formula utilizzata in Google AdSense e Infolink. Ogni volta che qualcuno che visita il tuo sito web fa clic su un annuncio sulla tua pagina, ricevi un piccolo pagamento dall’azienda. A differenza dell’utilizzo di una terza parte per organizzare i tuoi profitti, tu e la società potete determinare la quantità di pagamento che riceverete per ogni clic.
  • Il costo per mille (CPM) è leggermente diverso dal CPC. Qui stai pubblicizzando quanto traffico attira il tuo sito web. In questo accordo, riceveresti un pagamento per ogni 1.000 visitatori del tuo sito. Ad esempio, se devi ricevere un CPM di $ 4 e il tuo sito web riceve 50.000 visitatori al mese, puoi aspettarti di ottenere un ritorno di $ 200 al mese.
  • Il costo per coinvolgimento (CPE) si riferisce a ogni volta che qualcuno interagisce con un annuncio pubblicitario. Esempi di questo potrebbero essere sondaggi, sondaggi o la visualizzazione di un elemento interattivo. In questo tipo di annuncio, l’azienda desidera un tipo di risposta da parte del potenziale cliente.
  • Costo per visualizzazione (CPV) significa che ricevi un pagamento quando gli spettatori del tuo sito web guardano un video presentato dagli inserzionisti.
  • Tariffa forfettaria significa che devi determinare tu stesso il pagamento e addebitare una tariffa fissa per ogni spazio. Puoi addebitare tanti dollari al mese per ogni banner pubblicitario visualizzato sul tuo sito.
Considerazioni sulla vendita diretta del proprio spazio pubblicitario

Quando vendi il tuo spazio pubblicitario, richiede più lavoro iniziale. Dovrai essere in grado di fare una presentazione agli inserzionisti in modo che sappiano se il tuo sito è adatto a ciò che stanno cercando di vendere. Questa presentazione viene spesso definita media kit.

Gli inserzionisti cercheranno informazioni sulla demografia delle persone che visitano il tuo sito. Siti Web come Quantcast e Alexa offrono servizi che raccolgono informazioni di base sui tuoi utenti. Per ottenere informazioni più specifiche, puoi utilizzare sondaggi e questionari delle persone che accedono al tuo sito.

Dovrai raccogliere questi dati da presentare ai tuoi inserzionisti, insieme alle statistiche sul traffico e al contenuto del tuo sito. Gli inserzionisti che verificano il tuo sito non avranno familiarità con il tuo sito Web, quindi desideri venderli sui tuoi contenuti e sui dati demografici del tuo sito.

Infine, il tuo media kit dovrebbe includere esattamente come verranno visualizzati i loro annunci sulla tua pagina.

Ricorda che ogni kit multimediale deve essere personalizzato per il cliente specifico che speri di ottenere. Spetta a te commercializzare la tua pagina secondo le loro esigenze. Dovrai far sembrare redditizio far cadere denaro sui tuoi spazi pubblicitari.

Dove trovare inserzionisti

Questa potrebbe essere una delle parti più difficili della vendita dei tuoi spazi pubblicitari. Un posto che potresti non prendere in considerazione sono gli annunci che stai già pubblicando tramite i tuoi link di Google AdSense. Potresti essere in grado di eliminare l’intermediario e dare un tono a quegli inserzionisti affinché lavorino direttamente con te invece di lavorare attraverso una rete.

Un’altra opzione è quella di cercare idee sui siti Web della concorrenza. Scopri chi stanno utilizzando per i loro inserzionisti e contatta queste aziende per conto tuo.

Metodo di monetizzazione n. 3: pubblicità nativa

Pubblicità nativa

La pubblicità nativa, in breve, è la pubblicità che appare naturale nel tuo lavoro creativo. I contenuti sponsorizzati , come le recensioni e gli articoli dei prodotti, costituiscono la maggior parte della pubblicità nativa, ma possono anche essere creati spot pubblicitari per sembrare che appartengano alla tua pagina.

Demian Farnworth di CopyBlogger afferma: ” La pubblicità nativa è un contenuto a pagamento che corrisponde agli standard editoriali di una pubblicazione e soddisfa le aspettative del pubblico “.

In altre parole, sono i contenuti o gli annunci sul tuo sito che non sembrano annunci. Sembra semplicemente una parte naturale del sito.

Esistono diversi tipi di pubblicità nativa che puoi utilizzare sul tuo sito web.

Contenuto sponsorizzato

I contenuti sponsorizzati sono contenuti come articoli o post che gli inserzionisti pagano per apparire sul tuo sito web. In alcuni casi, potresti essere tu a creare il contenuto, mentre in altri casi gli inserzionisti creeranno il contenuto.

Circa il 52% dei marchi ha già un budget specifico riservato ai contenuti sponsorizzati.

Una volta che hai un traffico di spettatori elevato nella tua nicchia, puoi probabilmente guadagnare soldi con questo metodo.

Supponiamo di avviare un blog e un canale Youtube che presentano le tue abilità nella lavorazione del legno. La società, Craftsman Tools, potrebbe pagarti l’utilizzo e, di conseguenza, raccomandare i propri strumenti ai tuoi spettatori.

Annunci nel feed

Si tratta di annunci che vengono visualizzati in modo naturale all’interno dei tuoi contenuti. Un esempio di questo potrebbe essere una foto di Instagram sponsorizzata che si presenta insieme al tuo feed normale.

Widget di raccomandazione

Questo è diverso da un annuncio nel feed perché non viene visualizzato nei contenuti normali. Questo è un annuncio che potrebbe apparire come “Consigliamo anche noi” o “Potrebbe piacerti anche” e porta il lettore su una pagina esterna.

Riconoscimento del marchio / posizionamento del prodotto

Questo tipo di pubblicità non dà un invito specifico all’azione, ma mette il prodotto di qualcuno in primo piano nella mente degli spettatori. Un buon esempio di questo potrebbe essere il fatto che i personaggi di un film bevano una Coca-a-Cola. Se usiamo di nuovo il nostro sito Web per genitori per bambini, questo potrebbe significare mettere foto di bambini che indossano Huggies.

Articoli o video pubblicitari

Gli annunci pubblicitari sono in circolazione da molto tempo e sono stati a lungo utilizzati nelle pubblicazioni stampate. Questi sembrano far parte del tessuto della pubblicazione, ma alla fine sono pensati per portare il lettore a un acquisto. Gli annunci pubblicitari hanno lo scopo di educare il lettore mentre si collega un marchio. Se usiamo il nostro esempio del sito Web di falegnameria, l’artigiano potrebbe scrivere un articolo sulla sicurezza dell’officina e alla fine parlare della loro nuova sega da tavolo più sicura.

Contenuto marchiato

Questo è quando tu (l’editore) crei il contenuto che promuove un prodotto, un’azienda o un servizio.

Recensioni a pagamento

Probabilmente offri già ai tuoi lettori recensioni gratuite su prodotti e servizi che ami. Fornisci informazioni su vari prodotti e servizi, consigliandoli ai tuoi abbonati fedeli. Con le recensioni a pagamento, fai la stessa cosa, ma a pagamento.

Per monetizzare il tuo sito Web utilizzando recensioni a pagamento, rivolgiti alle aziende della tua nicchia e richiedi di fornire recensioni sul tuo sito. Presto inizieranno ad avvicinarsi a te.

In alternativa, se non riesci a scrivere recensioni da solo, puoi utilizzare terze parti per collegarti a società che cercano questo particolare servizio.

Potrebbe essere necessario mostrare dati sul traffico del tuo sito Web e tipi di pubblico per convincere in modo più efficace. Assicurati di avere un buon numero di visitatori prima di percorrere questa strada.

Siti come PayPerPost e SponsoredReviews possono aiutarti a metterti in contatto con aziende che potrebbero essere interessate a questo tipo di lavoro.

Divulgare le tue partnership pubblicitarie native

Quando si utilizza qualsiasi tipo di pubblicità, dovrebbe essere chiaro che si viene pagati per promuovere un prodotto o un servizio. Mentre la pubblicità nativa dovrebbe fondersi con il tuo sito Web, dovrai comunque mettere una sorta di dichiarazione di non responsabilità su di esso per avvisare i tuoi spettatori. Questo è spesso fatto semplicemente inserendo “contenuti sponsorizzati” da qualche parte nel post.

Sii SEMPRE in prima fila con i tuoi spettatori quando viene sponsorizzato un prodotto che stai recensendo o promuovendo. Innanzitutto, questo dà trasparenza a ciò che stai facendo e consente loro di essere esigenti sul prodotto. In secondo luogo, è in realtà ILLEGAL quando non si rivela che il contenuto è sponsorizzato.

Metodo di monetizzazione n. 4: vendita di prodotti digitali

Insegnabile

Vendere prodotti digitali attraverso il tuo sito è un modo semplice per guadagnare qualche soldo in più. E-book, audiolibri, guide PDF e corsi possono davvero risuonare con il tuo pubblico, soprattutto se hai creato il contenuto.

Se hai già creato molti contenuti sul tuo sito, potresti essere in grado di riutilizzare parte di tali contenuti in prodotti digitali. Ad esempio, potresti prendere alcuni dei tuoi post migliori sul blog e combinarli in un ebook. Oppure, se hai scritto tutorial, potresti raggrupparli in download PDF.

Il punto è che se gestisci il tuo sito da qualche tempo, probabilmente hai già cose che possono essere trasformate in prodotti digitali. Invece di creare qualcosa di nuovo, prendi quello che hai già fatto e semplicemente riutilizzalo in un formato diverso.

Esistono numerosi servizi che semplificano la vendita di prodotti digitali sul tuo sito, tra cui:

Il bello della vendita di download digitali è che non è necessario spedire alcun prodotto o tenere traccia del proprio inventario. Devi semplicemente caricare i file sul tuo sito e poi venderli.

Se non hai già creato un sito Web, scopri come creare un negozio online con WordPress + WooCommerce per iniziare a vendere prodotti digitali online.

Ecco i prodotti digitali più popolari con cui puoi iniziare.

Vendi eBook

Vendi ebook

Affrontiamolo. La maggior parte delle persone preferisce leggere libri sul proprio telefono o tablet rispetto a un libro cartaceo.

Un eBook può essere facilmente scaricato online, eliminando il fastidio dello shopping fisico e puoi utilizzare un eBook come aggiornamento di contenuti di alta qualità dai tuoi post di blog tipici.

In alternativa, puoi vendere eBook di altre persone attraverso il tuo sito Web e guadagnare una commissione dalle vendite. Il modo più comune per farlo è collegandosi all’eBook su Amazon.

Come sempre, assicurati di offrire libri che il tuo pubblico troverà utili. Se hai un blog di bodybuilding, non iniziare a spingere un eBook sui dieci modi migliori per allevare le api da miele.

Vendi corsi online

WooCommerce

Se hai una particolare abilità, i corsi online sono un ottimo modo per monetizzare il tuo sito web.

In genere, i corsi sono molto più dettagliati e completi di un post di blog o di un eBook. Per questo motivo, puoi addebitare un prezzo più alto per mettere tutte le tue conoscenze di una particolare abilità in un singolo corso.

Se ti senti a tuo agio davanti a una telecamera, questa è un’ottima opzione per condividere la tua esperienza su un argomento in modo naturale. Inoltre, è una buona idea includere materiali del corso come modelli, liste di controllo, diapositive powerpoint, download gratuiti e supporto e-mail.

In alternativa, puoi scegliere di promuovere i corsi di altre persone e guadagnare una commissione come affiliato. Questo è per chiunque non sia pronto a creare i propri corsi e voglia comunque guadagnare soldi dai corsi online.

Se non sei un esperto di tecnologia, ti consiglierei di utilizzare una piattaforma di corsi online come Teachable per avviare rapidamente il sito Web del corso. Se hai familiarità con WordPress, WooCommerce è un plugin per WordPress che ti consente di vendere online. Questa guida ti mostrerà come creare un negozio con WooCommerce.

Vendi app

Vendi app

La domanda di app continua a crescere ogni giorno, poiché le persone inseguono la convenienza nella loro vita quotidiana.

Dal decidere dove pranzare, dove alloggiare quando si viaggia o dove cercare servizi medici, le app hanno preso il controllo. Più un’app è efficace, più persone la scaricheranno sul proprio dispositivo Android o iOS.

Lo stesso vale per il software. Puoi monetizzare il tuo sito offrendo app e software ai tuoi visitatori. Questo può essere fatto tramite link sponsorizzati o creando una landing page sul tuo sito Web attuale che discute i vantaggi e le funzionalità delle app.

Vendi stampabili

Stampabili

Se ami il design e la sperimentazione, i stampabili potrebbero essere la strada da percorrere.

Le stampe sono opere d’arte che acquisti online che possono essere facilmente scaricate e stampate su qualsiasi superficie tu scelga: tazze, bicchieri da vino, federe, carte, e basta.

Supponiamo che il tuo sito Web sia pieno di contenuti blog per le persone che AMANO Harry Potter. Non come Harry, amalo . Bene, se hai un lato artistico, potresti creare opere d’arte stampabili di Harry Potter e poi venderle sul tuo blog amante dei maghi.

Stampabili personalizzati sono meglio valutati di pezzi ordinari che è possibile acquistare in qualsiasi vecchio negozio. Sono unici e unici nel loro genere.

Vendi prodotti online creando un sito web. Se non sei un esperto di tecnologia, segui la nostra guida per creare il tuo negozio con Shopify . Se conosci già WordPress, leggi il nostro tutorial per configurare il tuo sito Web con WordPress + WooCommerce .

Metodo di monetizzazione n. 5: avviare un negozio di eCommerce

Avvia il negozio di e-commerce

L’e-commerce sta esplodendo assolutamente. Entro il 2022, si prevede che le vendite online rappresenteranno un enorme 17% di tutte le vendite al dettaglio negli Stati Uniti. Mentre la tecnologia continua ad avanzare, è probabile che quel numero aumenti. Se hai mai pensato di avviare la tua attività di e-commerce, ora è il momento PERFETTO di farlo.

Avviare un’attività di e-commerce è più facile che mai. Solo pochi anni fa, dovevi creare un sito Web e un carrello da zero o investire migliaia di dollari per pagare qualcuno per costruirlo per te.

Ora, se hai qualcosa da vendere, puoi averlo online e pronto per partire con pochi clic di un pulsante.

Esistono una manciata di servizi che puoi utilizzare per ottenere i tuoi prodotti online, ma ce ne sono due che si distinguono dal pacchetto: Shopify e WooCommerce .

Se stai avviando un’attività di e-commerce, è difficile sbagliare con una di queste.  

Metodo di monetizzazione n. 6: Vendi i tuoi servizi online

Quali servizi puoi offrire o eseguire per gli altri come individuo o azienda? Sapevi che quei servizi possono aiutare a monetizzare un sito web?

Ecco alcune idee di servizi che puoi vendere online.

Diventa uno sviluppatore o designer Web

Diventa sviluppatore o designer web

Se sei uno sviluppatore o designer web, crea temi e plugin WordPress da vendere.

I mercati come ThemeForest CodeCanyon sono creati appositamente per le persone che desiderano acquistare e vendere grafici, script di codice, plug-in e modelli per le proprie esigenze sul sito Web.

Se preferisci creare siti Web anziché temi, aggiungi una pagina “Servizi” al tuo sito Web e inizia a partecipare a progetti Web indipendenti. Puoi visitare siti come Fiverr 99Designs Freelancer.com e iniziare a fare offerte per i progetti. Man mano che cresci il tuo seguito e la tua reputazione, creerai una rete di referral di clienti felici che possono aiutarti a indirizzarti in futuro.

Avvia una società di consulenza

Inizia la consulenza aziendale

Hai un talento per aiutare le persone?

Un consulente offre la propria esperienza e consulenza alle aziende, in genere su come migliorare le proprie prestazioni in una determinata area.

Ad esempio, supponiamo che tu abbia 15 anni di esperienza come architetto commerciale. Potresti iniziare a offrire i tuoi servizi come consulente per aiutare le società immobiliari a sviluppare le loro strategie di portafoglio

La tua esperienza viene apprezzata, perché hai già dimostrato te stesso attraverso la tua esperienza e i risultati del mondo reale.

La buona notizia di essere un consulente è che puoi caricare quanto ritieni appropriato.

Metodo di monetizzazione n. 7: creare un sito Web di appartenenza

Sito web di appartenenza

Se ti sei affermato come esperto in un determinato campo, puoi creare un sito di appartenenza che contenga contenuti premium aggiuntivi. Per un canone mensile, le persone possono accedere a questo contenuto. Puoi anche aggiungere cose come un forum in cui tu e altri esperti rispondete alle domande.

Avrai bisogno di un sito Web aziendale , ma successivamente aggiungere un portale di appartenenza è piuttosto semplice. Plugin come MemberMouse rendono indolore l’aggiunta di contenuti e aree riservate ai membri in pochi minuti.

La bellezza di un sito di appartenenza è che crea una comunità di persone che sono fedeli a ciò che stai facendo. Si preoccupano delle intuizioni che offri e vogliono avere tue notizie. Anche se puoi convincere solo 10 persone a pagare $ 100 al mese, questo è $ 1.000 al mese in entrate extra.

C’è un aspetto negativo dei siti di appartenenza, ed è che devi davvero rimanere al passo con la creazione di contenuti costanti per i membri. Dopotutto, stanno pagando per la tua esperienza e devi dare loro regolarmente nuove pepite.

Se non riesci a impegnarti in questo tipo di generazione di contenuti, potresti voler saltare questo metodo.

Metodo di monetizzazione n. 8: accettare donazioni

Accetta donazioni

Questo è un modo sempre più popolare per i creativi di essere supportati dal loro pubblico. Siti come Patreon consentono alle persone di supportare i loro scrittori, siti Web, podcast, creatori di YouTube e musicisti preferiti. Puoi anche aggiungere un pulsante di donazione PayPal semplicistico.

Se hai un vasto pubblico, potresti essere in grado di attingere a loro per supportarti su base mensile. Anche se donano solo $ 1 al mese, questo può aumentare a seconda delle dimensioni del tuo pubblico.

The Guardian è un ottimo esempio di sito finanziato da donazioni pubbliche. La pubblicazione non inserisce pubblicità o paywalls. Invece, chiedono ai visitatori di offrire supporto mensile.

Tieni presente che con questo metodo è ancora più importante produrre contenuti di alta qualità del solito. Se le persone supportano il tuo sito Web, devi creare contenuti estremamente preziosi per loro. In caso contrario, non c’è motivo per cui continueranno a supportarti.

Metodo di monetizzazione n. 9: annunci audio

Annunci audio podcast

I podcast stanno diventando sempre più popolari e potresti scoprire che le persone sentono che ascoltare una breve clip audio potrebbe adattarsi alle loro normali esperienze su Internet. Certo, questo metodo non viene utilizzato molto in questo momento, ma potrebbe essere un motivo per accedervi.

D’altra parte, potresti scoprire che un annuncio audio riprodotto sul tuo sito Web potrebbe sembrare troppo invadente per i tuoi ascoltatori e se riprodotto immediatamente all’arrivo sul tuo sito, potrebbe respingerli del tutto.

Potresti semplicemente provare a riprodurre un breve annuncio audio quando le persone accedono a una determinata pagina e vedere qual è la risposta. Se la risposta è positiva, continua. Altrimenti, puoi tagliarlo.

Ci sono una serie di opzioni su come potrebbero apparire queste pubblicità audio.

  • Una pubblicità fuori campo per un’azienda che viene riprodotta automaticamente quando qualcuno arriva sul tuo sito. Spotify li inserisce continuamente per i loro utenti gratuiti e non disturbano l’esperienza.
  • Un tuo messaggio che invita le persone a compiere una determinata azione, come iscriversi alla tua lista e-mail, acquistare qualcosa o iscriversi a un corso.

Potresti prendere in considerazione il beta test con una piccola parte di utenti per ottenere le loro reazioni generali. Se non stai attento, il tuo sito potrebbe finire per essere come quei vecchi siti Geocities che riproducono automaticamente la musica MIDI quando visiti.

Non lo vuoi.

Metodo di monetizzazione n. 10: generare contatti per le imprese

Lead generation

Questo è un po ‘come il marketing di affiliazione, ma con una svolta. Invece di cercare di convincere le persone ad acquistare un prodotto, stai semplicemente cercando di ottenere contatti per l’azienda. Vieni pagato per lead, non per acquisto. Questo rende le cose significativamente più facili.

Questi lead possono essere di tutto, dai campioni gratuiti di crema per il viso alle installazioni di un’app alla semplice iscrizione a un elenco di e-mail. Tutto quello che devi fare è convincere qualcuno a testare qualcosa, il che è molto più semplice della vendita.

Naturalmente, le stesse sfide si applicano qui come si applicano al marketing di affiliazione:

  • Può sembrare disonesto o squallido, soprattutto se non riconosci che stai ricevendo una commissione.
  • Devi trovare un modo per incorporare i link principali nel tuo blog o nella tua email. Questo può essere impegnativo, soprattutto se il tuo blog non è correlato al prodotto affiliato.
  • Puoi ottenere contatti in vari modi sul tuo blog, inclusi annunci pubblicitari, popup e persino utilizzando la tua lista e-mail.

Metodo di monetizzazione n. 11: vendi o capovolgi il tuo sito web

Scambio di Shopify

Se hai completamente finito con il tuo sito e vuoi passare a qualcos’altro, hai la possibilità di venderlo a qualcun altro.

A seconda del tipo di sito che hai creato, potresti essere in grado di ottenere un prezzo elevato.

Alcune persone trattano anche questo come l’industria del lanciare casa. Creano un sito Web, ricevono molto traffico e poi lo vendono per un profitto significativo. Maggiore è il traffico e i profitti generati dal tuo sito, maggiore è la quantità di denaro che puoi ricavarne.

Ad esempio, se il tuo sito genera entrate di $ 500 / mese, è possibile vendere per 12x-22x tale importo. Se giochi bene le tue carte, potresti andare via tra $ 6.000 e $ 12.000!

Siti come Flippa e We Buy We website rendono relativamente semplice la vendita all’asta del tuo sito. Se hai un negozio di eCommerce redditizio che utilizza Shopify, visita lo scambio di Shopify che collega acquirenti e venditori di siti Web .

Gli svantaggi della vendita del tuo sito Web sono:

  • Potresti non ottenere ciò che ritieni valga la pena.
  • Devi rinunciare al sito su cui hai lavorato duramente per costruire.
  • Il prezzo di vendita dipenderà fortemente dal traffico e dalle possibilità di annuncio.

Vendere il tuo sito web probabilmente sarà l’ultimo nella tua lista di guadagni, ma è sicuramente un’opzione redditizia, soprattutto se stai già ricevendo grandi quantità di traffico.

Crea flussi di reddito multipli

Flussi di reddito

Ne ho già parlato quando si tratta di fare soldi da un blog , ma vale la pena ripeterlo.

Ecco il punto principale: se fai affidamento solo su una singola fonte di entrate online, avrai difficoltà a ottenere molta trazione.

Perché?

Perché con ogni metodo avrai alti e bassi. Alcuni mesi avrai più traffico web , che aumenterà il traffico pubblicitario, ma altri mesi cadrà. Probabilmente venderai più prodotti fisici durante le vacanze, quando le persone stanno cercando di acquistare regali. Se gestisci un sito di appartenenza, avrai momenti in cui i membri se ne andranno per vari motivi.

Devi diversificare le tue fonti di reddito in modo da non sperimentare banchetti o carestie costanti. Puoi iniziare con uno, ma mentre vai, dovresti pensare a modi per diversificare continuamente il tuo reddito.

Affidarsi a una singola fonte di reddito ti rende vulnerabile e in pericolo di gravi cali di reddito. Fai la cosa intelligente e diversifica. Pensalo come un investimento azionario. I consulenti ti dicono sempre di diversificare il tuo portafoglio per aiutarti a superare gli alti e bassi dei mercati. Devi diversificare anche il tuo portafoglio di entrate.

Attirare più persone sul tuo sito

Ottenere più traffico

È quasi ovvio che per trasformare il tuo sito Web in una macchina per fare soldi, devi effettivamente avere un discreto traffico che scorre verso di esso . Anche se questo non è l’obiettivo di questo articolo, ecco alcuni suggerimenti per iniziare nella giusta direzione.

Crea contenuti davvero buoni

Questo può sembrare un gioco da ragazzi, ma non puoi aspettarti di guadagnare molto quando il tuo sito Web è un vero disastro. Le persone non trascorreranno molto tempo sul tuo sito e soprattutto non spenderanno molti soldi, quando non trovano interessanti i tuoi contenuti. Ci sono migliaia di nuovi contenuti creati ogni giorno e se i tuoi contenuti sono noiosi o inutili, non puoi aspettarti che le persone vengano sul tuo sito.

Quando crei contenuti, chiediti: “Vorrei vedere questo?” C’è qualcosa che rende i tuoi contenuti diversi, migliori o più interessanti di altri contenuti? Altrimenti, potresti voler tornare al tavolo da disegno e inventare qualcosa che stupirà davvero le persone.

Inoltre, se vuoi che i tuoi contenuti vengano mostrati nelle ricerche di Google, devono essere buoni. Se stai creando contenuti brevi e poco interessanti, non aspettarti di ricevere molto amore da Google. Vogliono dare alle persone contenuti veramente preziosi.

Ottieni abbonati e-mail

Potresti pensare che l’email marketing sia una vecchia scuola, ma in realtà è un modo tremendamente potente per attirare persone sul tuo sito. Se hai un elenco considerevole, puoi attirare migliaia di visitatori su ogni nuovo contenuto che pubblichi.

Un modo semplice per creare un elenco e-mail è quello di offrire qualcosa in cambio dell’indirizzo e-mail delle persone. Questo potrebbe essere un eBook gratuito, un download stampabile o qualsiasi altra cosa le persone apprezzerebbero abbastanza per darti il ​​loro indirizzo e-mail.

Quando crei un nuovo contenuto, invia un’email al tuo elenco per comunicarglielo. Non dimenticare di includere un invito all’azione come “Vieni a visitare il mio sito Web per conoscere tutto su [argomento]”.

Uno degli svantaggi delle liste di e-mail è che tende a inclinarsi verso un mercato più vecchio. Se sei interessato ad attirare mercati più giovani, l’e-mail potrebbe non essere la scelta migliore.

Usa i social media

Se sei interessato ad attirare giovani o meno, i social media sono una scelta solida. L’utilizzo di piattaforme come Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest e sì, anche Snapchat, può davvero aumentare la tua visibilità.

Per attirare questo gruppo demografico, assicurati di pubblicare spesso. Non puoi aspettarti di attirare visitatori se pubblichi solo una o due volte al mese. Questo è un modo davvero semplice e importante per interagire sinceramente con i tuoi potenziali lettori. Puoi porre domande per coinvolgere i tuoi spettatori e puoi anche essere una fonte di informazioni preziose.

Anche se sicuramente non vuoi farlo in ogni post, trova modi per incoraggiare le persone a visitare il tuo sito principale per ulteriori informazioni.

Se hai creato un sito web sul giardinaggio, il tuo feed Instagram dovrebbe brillare con le immagini del tuo raccolto abbondante in giardino. Ma se vogliono sapere come coltivare i pomodori più belli e sani del mondo, dovrebbero controllare il tuo sito.

C’è denaro da fare!

Se sai cosa stai facendo, puoi guadagnare una grande quantità di denaro dal tuo sito. Sì, ci vorrà del lavoro. No, non puoi aspettarti di iniziare a generare migliaia di dollari nel momento in cui crei il tuo sito.

Ma se costruisci un sito con un vasto pubblico che si fida di te, ci sono molti modi in cui puoi guadagnare. Onestamente, l’unica cosa che ti limita è la tua creatività.

Allora, cosa stai aspettando? Esci e inizia a fare soldi!