Cerca

10+ migliori strategie di Link Building per il 2020 (guida definitiva)

I backlink sono parte integrante del SEO. Inutile dire che se si desidera spostare seriamente l’ago quando si tratta di migliorare le proprie classifiche, è necessario incorporare strategie di costruzione di collegamenti nel proprio piano.

I collegamenti sono come la valuta di Internet. Sono un voto di fiducia da un sito Web all’altro che dice a Google e ad altri motori di ricerca quanto sia autorevole il tuo sito. E più link il tuo sito Web riceve da altri siti con autorità di dominio elevate , maggiori sono le tue possibilità di posizionamento.

 

QUALI SONO LE MIGLIORI STRATEGIE DI LINK BUILDING?

Ma quali sono alcuni modi sicuri per ottenere collegamenti?

E cosa funziona attualmente per i SEO e i costruttori di link nel 2020?

Sia che tu voglia aprire un blog o fare più soldi online con il marketing di affiliazione , questa guida fornirà le 10 migliori strategie di link building da incorporare nei tuoi piani di marketing quest’anno.

 

1. PUBBLICAZIONE DEGLI OSPITI (NEL MODO GIUSTO).

Probabilmente hai sentito parlare del guest posting, e questa è probabilmente una delle forme più comuni di costruzione di link in questo momento. Il concetto di invio degli ospiti è semplice e tende a essere più facile capire a quali siti rivolgersi.

Ma se non ne hai mai sentito parlare, la pubblicazione degli ospiti è piuttosto autoesplicativa: trovare altri siti Web pertinenti e scrivere un articolo per loro (o in collaborazione con loro). Ti verrà spesso concesso almeno un backlink in cambio, all’interno del contenuto o nella sezione bio in fondo.

Quando dico “nel modo giusto”, intendo focalizzarmi sulla pertinenza.

Sì, le metriche di autorità come DA (Domain Authority) hanno i loro usi. Ma la cosa fondamentale è scrivere per siti rilevanti per il tuo sito Web o che possono essere resi coerenti con un pezzo che colma il divario tra la loro nicchia e la tua.

Quindi, ci saranno alcuni passaggi coinvolti.

 

1. PROSPEZIONE.

Pensa alle parole chiave correlate alla tua nicchia o agli argomenti di cui vorresti parlare. Per ognuna di queste parole chiave, tagga su operatori avanzati per provare a trovare siti Web adatti su Google:

Parola chiave + “I miei post ospiti”.
Parola chiave + “Now Accepting Guest Posts”.
Parola chiave + “Linee guida per l’invio”.
Parola chiave + “Invia un articolo ospite”.
Parola chiave + “Invia articolo”.
Parola chiave + “Invia post sul blog”.
Parola chiave + “Invia messaggio ospite”.
Parola chiave + “Invia notizie”.
Parola chiave + “Suggerisci un post ospite”.
Parola chiave + “Il seguente post ospite.”
Parola chiave + “Questo post degli ospiti proviene da”
Parola chiave + “Questo post degli ospiti è stato scritto”
Parola chiave + “Scrivi per noi”.
Parola chiave + inurl: linee guida post-ospite
Parola chiave + inurl: guest-post
Parola chiave + inurl: scrivi per noi

La realtà è che probabilmente ci sono molti più operatori su cui puoi taggarti, ma questo dovrebbe darti un buon punto di partenza.
Ti consigliamo inoltre di raccogliere un’e-mail di contatto appropriata per ciascun sito.

Spesso, sarà sul contatto o sulla pagina “chi siamo”. Ma potrebbe non essere così ovvio. In tal caso, puoi utilizzare strumenti come Hunter.io per estrarre rapidamente le e-mail associate al sito. Assicurati solo di contattare la persona migliore (spesso il proprietario del sito Web o un editore designato).

 

2. QUALIFICARE QUESTE PROSPETTIVE.

Il modo esatto in cui li qualifichi dipende dalle tue preferenze, ma ti consiglio di guardare almeno una metrica di autorità e una rapida valutazione del traffico per capire se vale la pena.

Dopotutto, non ha senso mettere tutto il tuo impegno in articoli per siti che attirano una manciata di visitatori – a meno che ovviamente non sia un nuovo sito e ritieni che abbia il potenziale per diventare un grande sito nel prossimo futuro.

Un backlink abbastanza debole da un nuovo sito del genere potrebbe diventare molto più forte nel tempo, a condizione che il sito cresca e crei autorità.

Puoi usare strumenti come Moz o, se preferisci il Domain Rating, puoi usare Ahrefs. Tuttavia, personalmente mi piace usare Serpworx. Ti offre le metriche di più strumenti e le statistiche sul traffico / parole chiave a colpo d’occhio. Ed è molto più veloce del passaggio tra più strumenti.

 

3. CONTATTA I TUOI POTENZIALI CLIENTI.

Non sono un fan di riscrivere articoli e inviarli. Dopotutto, i tuoi post degli ospiti devono essere unici e non puoi permetterti che più di un sito pubblichino lo stesso identico pezzo.

Ci sono molti modelli di post ospiti, ma sono tutti abbastanza simili. Otterrai i migliori risultati, tuttavia, sviluppando il tuo modello di base e personalizzandolo in modo appropriato.

Più le tue e-mail sono personalizzate e più si distingue dalla massa: più risposte otterrai e migliore sarà il tuo tasso di successo.

Ma in generale, vuoi:

  1. Mostra loro i tuoi lavori precedenti (altri post o articoli degli ospiti che hai fatto)
  2. Suggerisci un paio di titoli che ritieni adatti (potresti farlo nel passo iniziale, ma te lo consiglio più avanti nella conversazione)
  3. Scrivi l’articolo e fallo pubblicare (ovviamente)

Dopo aver concordato un titolo, un intervallo di conteggio delle parole e aver esaminato le loro linee guida, assicurati di attenersi a questo e di scrivere un pezzo unico e ben studiato. Assicurati che la grammatica e l’ortografia siano puntuali, quindi non devono apportare molte modifiche.

E se puoi, vedi se riesci a ottenere un’indicazione di quando verrà pubblicato. A volte scoprirai che devi inseguirli una o due volte per vedere dove si trova.

 

2. BONIFICA DEI COLLEGAMENTI.

Questo è utile, specialmente per tutti i marchi abbastanza grandi che hanno varie menzioni del loro marchio o dei loro prodotti.
Un modo per farlo è cercare su Google con questo operatore:

Sito “your brand”: yourwebsite.com

Puoi sostituire la prima parola chiave con il tuo marchio o il nome di un prodotto specifico che offri. Questo farà apparire ogni istanza di ciò che viene menzionato in rete, ma ovviamente toglie i risultati dal tuo sito web.

Puoi anche usare Ahrefs Content Explorer per farlo. Utile se si desidera estrarlo in un report o aggiungere determinati filtri.

Successivamente, contatta semplicemente una e-mail, ringraziandoli per averti menzionato, ma fai notare che collegandoti a te, gli utenti possono più facilmente, basta fare clic per saperne di più sul tuo marchio.

E nel caso in cui sia un prodotto, ha ancora più senso. Assicurati solo di offrire la pagina del prodotto come link.

 

3. LA TUA RETE DI CONTATTI ESISTENTE.

Tu o la tua azienda fate parte di qualche associazione o organizzazione professionale, industriale o locale?

Hai parlato o sponsorizzato eventi o conferenze del settore?

Hai dei fornitori di riferimento per i tuoi prodotti o servizi?

O clienti di vecchia data?

Tutte queste aree potrebbero essere potenziali fonti di collegamenti. E i collegamenti avranno, ovviamente, un certo grado di pertinenza. Potresti essere più riluttante a contattare i clienti per chiedere un link. Tuttavia, i fornitori di prodotti potrebbero disporre di una pagina “Link utili” adatta, come per le associazioni o organizzazioni di cui fai parte.

 

4. LINK ALLA PAGINA DELLE RISORSE.

Ci sono molti siti Web là fuori che hanno queste pagine di tipo “Risorse utili” o “Link utili”. E se riesci a trovarne alcuni nel tuo settore o in nicchie correlate, questo può essere un modo molto semplificato di creare collegamenti.

Un esempio di come si guarda

E come puoi vedere, il BWA si è collegato ad aziende collegate a sculture in legno, come un fornitore di legname e imprese che macchinari e strumenti per la lavorazione del legno. Molto attuale e una potenziale fonte di traffico che si trasformerà in vendite.

Si tratterà di brainstorming di idee per le parole chiave per la tua nicchia o correlate alla tua nicchia e, di nuovo, taggare alcuni operatori avanzati.

Usiamo l’esempio sopra:

Hai un’azienda che vende macchinari per la lavorazione del legno. Pensi a parole come “falegnameria”, “corso di falegnameria”, “consigli sulla falegnameria”.

Quindi tagga su operatori avanzati come questi:

Parola chiave + “pagine delle risorse”.
Parola chiave + + “link utili”
Parola chiave + + “link utili”
Parola chiave + + risorse utili
Parola chiave + collegamenti preferiti
Parola chiave + siti preferiti
Parola chiave + intitle: risorse
Parola chiave + intitle: risorse
Parola chiave + inurl: collegamenti
Parola chiave + inurl: collegamenti

Quindi setacciare i risultati e scegli quelli che sono adatti. Più la tua associazione di parole chiave si avvicina alla tua attività, più è probabile che ti imbatti in concorrenti.

Tuttavia, è improbabile che possano essere collegati a te. Tuttavia, una volta esaurite le parole chiave iniziali, si accedeva a nicchie adiacenti o “nicchia in alto” e si otterrebbero pagine di risorse da lì.

Parole chiave come “falegnameria”, “carpenteria”, riparazione di mobili.

 

5. CONTENUTO “LINK BAIT”.

È qui che devi iniziare a diventare creativo con la tua strategia di contenuti. Quando si tratta di “Linkbait”, stai essenzialmente creando contenuti creati allo scopo di attrarre o avere maggiori probabilità di creare collegamenti.

Se eseguito perfettamente, il contenuto delle esche di collegamento può diventare virale.

Potrebbe essere direttamente correlato alla tua attività e al tipo di servizio / prodotto che offri. Ma potrebbe non esserlo. Tuttavia, assicurati solo che sia logicamente correlato al tuo marchio in qualche modo.

Questo il contenuto potrebbe colpire su uno o più dei seguenti:

  • È degno di nota
  • È divertente / triste / ispiratore – o evoca qualche altra emozione
  • È estremamente prezioso (o uno strumento che può essere utilizzato)
  • Un modo molto visivo di visualizzare contenuti o dati.

Un buon esempio di quello che mi sono imbattuto in un altro articolo è stato questo pezzo che ha lasciato alle spalle il successo del film, Inception:

https://ahrefs.com/blog/wp-content/uploads/2017/02/inception-explained-1.jpg

Fonte: inception-explained.com

fondamentalmente espone e spiega la trama del film – che alcuni di voi potrebbero sapere, si pensa sia una delle trame più stimolanti della storia del film.

Non è del tutto correlato al marchio che lo ha sviluppato (Insieme – che ora ho dismesso). Tuttavia, il marchio era un’app che consentiva alle persone di condividere album fotografici privatamente.

Condividendo i ricordi, il film parlava di entrare nei ricordi e nei sogni delle persone: puoi vedere la connessione.

 

6. RICERCA SULLA CONCORRENZA.

Questo può essere davvero positivo se hai un concorrente di grande successo che ha costruito collegamenti per un po ‘e vuoi decodificare ciò che hanno fatto.

Un buon strumento per usare questo è Ahrefs.

Quello che faccio normalmente è:

  • Fai un elenco dei primi 5 concorrenti (10 concorrenti se hanno profili di backlink relativamente piccoli)
  • Collega ogni sito ad Ahrefs
  • Vai nella sezione “Backlink”
  • Filtro per tipo di collegamento “Dofollow”
  • Ed estrai un rapporto di questi fogli di calcolo

Ora, dove alcune persone commettono un errore, è quello di raggiungere ogni sito e chiedere ai loro ospiti di postare per loro. Tuttavia, è necessario valutare i collegamenti di ciascun concorrente caso per caso. Cosa hanno fatto per ottenere quel link? Che tipo di collegamento è?

Spesso può essere un’opportunità per farsi un’idea del tipo di contenuto che è ritenuto abbastanza prezioso da collegarsi a – quindi questo sarà utile anche per la tua strategia di contenuto in futuro.

 

7. CERCA LE TENDENZE E LE NOTIZIE RECENTI.

Ci sono “tendenze” o importanti argomenti di notizie da cui puoi cavalcare e creare un pezzo di contenuto?

Google Trends può essere un buon indicatore per vedere “cosa c’è di bello”, così come i social media. È qui che devi pensare meno come un SEO e più come un PR.

Pensa a ciò che è attuale o a qualcosa di cui le persone parleranno molto presto – e crea idee che mettano in relazione la tua nicchia con quell’argomento.

Ad esempio, con tutti quelli che parlano di Boris Johnson (Primo Ministro del Regno Unito), Wired ha creato questo pezzo SEO “tecnico”, che ha discusso di come potrebbe giocare i risultati di Google con le sue campagne di pubbliche relazioni.

E sono sicuro che alcuni blog SEO hanno raccolto questo argomento e hanno iniziato a discuterne.

 

8. BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE (SOLO SE HA SENSO PER TE).

Il pensiero di ottenere collegamenti da università e college può essere molto interessante: domini ad alta autorità con una forte equità dei collegamenti.

E questa tecnica prevede sostanzialmente:

  • Creazione di una pagina di borse di studio per studenti universitari o universitari. Spiegare perché esiste e come può applicare uno studente. Imposta un prezzo per l’importo che pagherai agli studenti per la tua borsa di studio.
  • Genera un elenco di istituzioni di destinazione. Utilizza semplicemente Wikipedia e crea l’elenco manualmente oppure utilizza gli operatori di ricerca di Google come i seguenti:
    • Inurl: .edu + “borse di studio esterne”.
    • Inurl: .edu + “borse di studio esterne”
    • Inurl: .edu + “borse di studio”
  • Contatta le università (a livello regionale o nazionale) e spiega la tua borsa di studio. Chiedi se sarebbero interessati a collegarsi ad esso dalla loro pagina di borse di studio. (spesso se non riesci a trovare una persona specifica che si occupa di borse di studio, sarà il dipartimento Finanza / aiuto finanziario). E menziona quanto uno studente riceve nella borsa di studio per la sua istruzione.

Ora, il problema con questo metodo è che alcuni hanno approfittato di questa tecnica negli ultimi anni, con il risultato finale di pagine di borse di studio che sembravano davvero spammose (leggi di più in questo articolo ). Queste erano probabilmente le istituzioni più piccole che erano un po ‘più rilassate con la qualità delle borse di studio a cui stavano collegando.

Quello che devi fare è assicurarti che la tua borsa di studio e l’istituzione che stai raggiungendo sembrino legittimi e che tu stia ottenendo collegamenti da pagine che Google non identificherebbe come “spam”.

E una cosa specifica che vorrei anche suggerire è che se la tua attività è in un settore o area specifica, che offri borse di studio specifiche per gli studenti a che fare con quel settore. Ad esempio, se sei una società di contabilità, offri una borsa di studio per gli studenti che sperano di entrare nel campo della contabilità.

9. ROUND-UP ESPERTI.

Hai mai visto post come “50 esperti (di settore) condividono i loro pensieri su XXXX”?

Questa è una raccolta di esperti ed è spesso un modo geniale per attirare collegamenti, coinvolgimento e traffico. E lo fa principalmente accarezzando l’ego della gente.

Ecco un corso intensivo su come è fatto.

  • Crea un’idea di contenuto per il tuo settore o settore, che può essere definita come una singola domanda. Assicurati che sia qualcosa che potresti raccogliere abbastanza “influencer” (persone con opinione di esperti) nel tuo settore per fornire un commento o un paragrafo.
  • Fai un elenco di questi influenzatori e contattali, chiedendo di dare il loro “suggerimento” su qualche commento o la loro risposta a una domanda.
  • Raccogli tutti questi dati da tutti e combinali in un unico pezzo. Assicurati che sia ben costruito e scorre come un articolo adeguato. Dovrai ricollegarti a ciascuno degli esperti.
  • Fai sapere loro quando viene pubblicato e ottieni il loro aiuto per promuovere l’articolo. È nel loro miglior interesse, come sono menzionati nell’articolo.

Una parte di essi si collegherà probabilmente a te. E almeno lo condivideranno sui social media, il che non fa che aumentare ulteriormente la sua portata.

Per far fluire i succhi creativi, ecco un esempio di quello che è stato usato nella mia nicchia di link building.

La domanda posta agli esperti era: “qual è stato il miglior collegamento che tu abbia mai costruito?”

10. LINK ALLE TESTIMONIANZE.

Ci sono vari strumenti, prodotti o servizi che usi? Soprattutto se sono molto rilevanti per la tua attività, potresti cercare una potenziale fonte di un link.

Alcune cose da notare:

  • Non mentire. Assicurati che questi siano strumenti che usi effettivamente.
  • Assicurati che abbiano effettivamente uno spazio per testimonianze / storie di successo e distribuisci attivamente link
  • Nel processo di sensibilizzazione, in particolare, menziona come lo strumento o il prodotto ti ha aiutato e indica eventuali risultati specifici che hai avuto con esso o come ha aiutato la tua attività.

Il vantaggio va ovviamente in due modi, motivo per cui funziona. Ottieni un po ‘di consapevolezza del marchio e un po’ di equità sui link mentre ottengono una vera testimonianza del loro prodotto da un utente reale.

 

STRATEGIE DI LINK BUILDING – CONCLUSIONE.

Ora, questo non è affatto un elenco completo di ogni singola strategia che è possibile utilizzare per creare collegamenti. La realtà è che probabilmente ce ne sono dozzine più di queste.

La chiave da portare a casa da ciò è che la maggior parte di queste tecniche ha una cosa fondamentale in comune: la leva finanziaria. Se hai un effetto leva, qualcosa che l’altra persona alla fine dell’e-mail riconosce, lo fa pensare e rende più probabile che ti dia un link.

Linkbuilding è una delle migliori strategie SEO in circolazione. Con i giusti strumenti SEO e le strategie di blog, costruirai l’autorità di dominio in pochissimo tempo.

Open

info@ibdi.it

Close