Qual è il futuro di PPC? Il pay-per-click non sta morendo, ma sta cambiando. In questo articolo, condividiamo 10 migliori pratiche PPC per tenerti al passo con le modifiche e ottenere il massimo dal tuo budget di marketing.

Prima di entrare nelle migliori pratiche PPC, diamo un’occhiata ad alcune delle domande più frequenti su PPC.

Che cos’è PPC (Pay-Per-Click)?

La pubblicità pay-per-click, chiamata anche “ricerca a pagamento”, è un modello che consente agli esperti di marketing di pubblicare annunci su una piattaforma pubblicitaria, pagando la piattaforma ogni volta che qualcuno fa clic sull’annuncio.

Esistono diversi tipi di annunci pay-per-click di cui dovremmo parlare prima di entrare nel nostro elenco di best practice PPC:

Cerca annunci

Questi sono probabilmente gli annunci con cui hai più familiarità. Vengono visualizzati nei risultati di ricerca come testo e assomigliano a qualsiasi altro collegamento nelle pagine dei risultati. Tuttavia, sono contrassegnati con  annunci  per mostrare che sono contenuti a pagamento.

esempio di come gli annunci della rete di ricerca vengono visualizzati nei risultati

Annunci display

Gli annunci display vengono visualizzati sui siti partner di Google e in genere mostrano sia immagini che testo.

esempio di come gli annunci display vengono visualizzati nei risultati

Remarketing Ad

Gli annunci di remarketing ti consentono di personalizzare le tue campagne di annunci di ricerca per indirizzare i visitatori precedenti al tuo sito.

Annunci locali

Questi annunci vengono visualizzati nelle ricerche locali con un nome di città, codice postale o quartiere.

esempio di come gli annunci locali vengono visualizzati nei risultati

Annunci sociali

Gli annunci social vengono visualizzati nei feed dei social media e sono contrassegnati con  annunci  o  sponsorizzati .

esempio di come vengono pubblicati gli annunci social nei feed

Annunci di Google Shopping

Questi annunci vengono visualizzati nella parte superiore dei risultati del motore di ricerca in un formato a carosello. Consentono agli utenti di visualizzare prodotti e prezzi per prodotti simili da una varietà di negozi.

esempio di annunci commerciali di Google

Annunci TrueView su YouTube

Gli annunci TrueView vengono visualizzati sui video di YouTube sotto forma di annunci a schermo intero, piccole barre laterali, annunci inattaccabili o una combinazione.

esempio di annunci TrueView su YouTube

Promozioni sponsorizzate in Gmail

Questi annunci vengono visualizzati nella parte superiore della cassetta postale di un utente. Sembrano una normale e-mail ma includono un   tag annuncio .

esempio di promozioni sponsorizzate in gmail

E non sono nemmeno tutti gli annunci pay-per-click che puoi creare, a seconda della piattaforma che stai utilizzando.

Quali sono i vantaggi di PPC?

Ora che sai cos’è la pubblicità pay-per-click, parliamo del perché è importante che la tua attività utilizzi la ricerca a pagamento.

benefici di ppc

È conveniente

Uno degli argomenti più comuni contro PPC è che è costoso.

Certo,  può  essere. Ma non deve essere così.

Ti consigliamo di iniziare con una piccola campagna e, in base ai risultati, modificare la tua strategia e andare più grande.

Esistono anche molti modi per ridurre il costo per clic (CPC). Eccone alcuni:

  • Usa l’offerta manuale
  • Aggiungi più parole chiave a coda lunga e parole chiave a corrispondenza inversa
  • Mantieni le tue pagine di destinazione pertinenti ai tuoi annunci

È mirato

La ricerca a pagamento ti consente di indirizzare esattamente chi  vuoi esattamente dove  vuoi. Ciò porterà naturalmente a lead migliori e qualificati.

Puoi anche utilizzare il retargeting per raggiungere gli utenti che hanno già mostrato interesse per la tua azienda, i tuoi prodotti e servizi!

Inoltre, puoi utilizzare i dati ottenuti dall’esecuzione degli annunci PPC per ottimizzarli.

È veloce

Mentre il SEO è il modo migliore e più coerente per aumentare il traffico del tuo sito, può passare del tempo prima che la tua strategia SEO produca i risultati che desideri.

Gli annunci PPC possono aiutarti a indirizzare il traffico mirato al tuo sito in un breve periodo di tempo.

Funziona con la tua strategia SEO

PPC ti aiuta a trovare parole chiave che puoi incorporare nel contenuto del tuo sito. Inoltre, poiché queste parole chiave sono le stesse parole chiave che indirizzano il traffico mirato al tuo sito Web, sai che ti aiuteranno a migliorare le conversioni.

Best practice PPC

Ecco alcune tendenze di ricerca a pagamento che dovresti cercare.

1. Automazione

La prima delle nostre migliori pratiche PPC è l’automazione e inizia con processi ben definiti. Se non hai processi ben definiti per le cose che fai sempre (test, offerte, rapporti, ecc.), Il primo passo è documentare tali processi.

Dopo aver documentato tali attività e i passaggi da compiere per completarle, è tempo di automatizzare!

Sebbene ci siano diverse cose che  puoi  automatizzare, ti consigliamo di iniziare usando gli strumenti forniti dalla tua piattaforma PPC.

Google Ads ha regole automatizzate per qualsiasi cosa tu possa pensare:

  • Pianificazione degli annunci
  • Mettere in pausa annunci o parole chiave a basso rendimento
  • Offerte e pianificazione delle offerte
  • Controllo di budget e costi

Puoi facilmente utilizzare regole automatizzate per aumentare le offerte per le tue parole chiave a conversione elevata, a basso costo per conversione (o ridurre le offerte per le parole chiave che non vanno così bene).

Impostiamo questa regola in Google Ads.

Stiamo per impostare una regola settimanale che aumenterà le nostre offerte CPC massimo (costo per clic) del 15% per le parole chiave con più di 50 conversioni e un costo per conversione inferiore a $ 10. Vogliamo anche scegliere come target parole chiave che generano annunci con un tasso di impressioni superiore al 35%.

Nota: l’  impr. (Superiore)%  metrica sostituisce la  media. pos.  metrica ed è la percentuale delle impressioni dell’annuncio che vengono visualizzate ovunque sopra i risultati di ricerca organici. Un tasso del 35% corrisponde approssimativamente a una posizione media di 3.

Vai al tuo account Google Ads  »Strumenti e impostazioni» Azioni in blocco »Regole .

Le migliori pratiche ppc puntano all'automazione

Fai clic sul segno più blu  per aggiungere una nuova regola.

fai clic sul segno più blu per creare una nuova regola negli annunci google

Seleziona  Regole delle parole chiave .

scegli le regole per le parole chiave

Successivamente, scegli  Modifica offerte per parole chiave .

seleziona cambia offerte per parola chiave

Puoi impostare le regole che desideri, ma per il nostro esempio aumenteremo le offerte del 15% per tutte le nostre parole chiave attive.

Per fare ciò, sceglieremo  Tutte le parole chiave abilitate  nella sezione  Applica alle parole chiave  . Selezioneremo anche  Aumenta le offerte  come  azione  e inseriremo il 15% nel campo Aumenta per percentuale  .

creare una nuova regola per le parole chiave negli annunci google

Nella   sezione Condizione , fai clic su  + AGGIUNGI,  quindi seleziona Conversioni »Costo / conv . Imposta il costo su “<$ 10”.

modifica le regole delle parole chiave in base al costo per conversione

Fai clic su  + AGGIUNGI  e seleziona  Conversioni »Conversioni . Imposta le conversioni su “> 50”.

imposta conversioni su meno di $ 10

Fai clic su  + AGGIUNGI , seleziona  Prestazioni »Impr. (In alto)%  e impostalo su “> 35%”.

parole chiave target che mantengono i tuoi annunci nella parte superiore del 35% della pagina

Stiamo impostando la nostra  frequenza  su  Settimanale  e  utilizziamo i dati  della  settimana precedente . Quindi, dobbiamo dare un nome alla nostra regola e fare clic su  Salva .

imposta la frequenza della tua regola

Questo è solo un esempio delle regole automatizzate che è possibile creare.

2. Video Ads

I video sono eccezionali per il marketing. In effetti, l’ 80% dei rivenditori di video  afferma che il video li ha aiutati ad aumentare le vendite. E l’83% afferma che il video li aiuta nella generazione di lead .

Non c’è da meravigliarsi se gli annunci video si trovano al primo posto nel nostro elenco di best practice PPC.

Ma questo strumento di marketing popolare ed efficace sta cambiando. Quindi, come sfruttare al meglio i vantaggi del video nella tua strategia di marketing PPC?

Per cominciare, dovrai abbracciare gli annunci video verticali di Google . Con il 90% dei consumatori che guarda video sui propri dispositivi mobili, gli annunci quadrati e verticali hanno semplicemente senso. Inoltre, le pubblicità verticali funzionano bene come le storie di Instagram.

Esiste un altro tipo di annuncio video che riteniamo susciterà molta attenzione nei prossimi anni:

Bumper video ads.

Gli annunci paraurti sono video molto brevi (6 secondi o più brevi) e non puoi saltarli. Funzionano bene se associati a annunci In-Stream (pubblicati prima, durante o dopo video) o annunci di individuazione video (visualizzati nei risultati di ricerca, accanto ad annunci correlati e simili).

Per impostare una campagna pubblicitaria video paraurti, accedi al tuo account Google Ads, fai clic su  Campagne , fai clic sul  segno più blu , quindi seleziona  Nuova campagna .

negli annunci google fai clic sulle campagne, quindi sul segno più blu per creare un nuovo annuncio bumper

Scegli la consapevolezza del marchio e raggiungi l’obiettivo .

scegli la consapevolezza del marchio e raggiungi l'obiettivo

Scegli il   tipo di campagna Video , seleziona  Bumper , quindi fai clic su  Continua  nella parte inferiore della pagina.

scegli un tipo di campagna video e il sottotipo di respingente

Nella pagina successiva, nominerai la tua campagna e imposterai il tuo budget. Puoi scegliere le reti e le posizioni che desideri scegliere come target, la lingua dei tuoi clienti e altro ancora.

disponibili le impostazioni degli annunci video bumper

Successivamente, inserisci un nome per il gruppo di annunci e inserisci la tua offerta CPM target.

Nota: gli annunci paraurti utilizzano l’offerta basata sul CPM target (costo per mille impressioni). La tua retribuzione ogni volta che l’annuncio viene pubblicato 1.000 volte.

assegna un nome al gruppo di annunci bumper e inserisci la tua offerta cpm target

Nella sezione  Crea il tuo annuncio video  , inserirai l’URL del tuo video di YouTube (ricorda, 6 secondi o più breve) e segui i passaggi per creare il tuo annuncio video.

inserisci l'URL o cerca il video che utilizzerai per l'annuncio pubblicitario

Dopo aver inserito l’URL del tuo video, dovrai impostare:

  • URL finale : l’URL raggiunto dagli utenti dopo aver fatto clic sul tuo annuncio.
  • URL di visualizzazione : l’indirizzo del sito Web visualizzato nel tuo annuncio.
  • Invito all’azione  (facoltativo): viene visualizzato accanto al titolo e indirizza le persone all’URL finale.
  • Titolo : riga di testo principale accanto al tuo annuncio video.
  • Opzioni avanzate : imposta un modello di monitoraggio, il suffisso URL finale e i parametri personalizzati.
  • Banner companion : un’immagine o un gruppo di immagini visualizzate accanto al tuo annuncio.
  • Nome annuncio : il nome interno che usi per identificare il tuo annuncio.

inserisci le impostazioni desiderate per il tuo annuncio paraurti

Fai clic su  CREA CAMPAGNA  e sei pronto!

Ecco un esempio di annuncio paraurti:

3. Offerta intelligente

Il prossimo nel nostro elenco di best practice PPC è l’offerta intelligente.

L’offerta intelligente di Google è una strategia di offerta automatizzata che utilizza l’apprendimento automatico per ottimizzare conversioni o valore di conversione. Dici a Google qual è il tuo obiettivo pubblicitario e Smart Bidding lo fa nel rispetto del tuo budget.

Ci sono 4 grandi vantaggi nell’uso dell’offerta intelligente:

Apprendimento automatico avanzato

Gli algoritmi di apprendimento automatico esaminano tonnellate di dati per aiutarti a fare previsioni migliori su come i diversi importi delle offerte influenzeranno le conversioni o il valore delle conversioni.

Gamma di segnali contestuali

I segnali sono attributi identificabili di una persona o del loro contesto al momento di una determinata asta. Ciò include cose come dispositivo e posizione, giorno della settimana e ora del giorno, elenco per il remarketing e molto altro.

Controlli delle prestazioni

Con Smart Bidding puoi impostare obiettivi di rendimento e personalizzare le impostazioni in base ai tuoi obiettivi.

Rapporti sulle prestazioni

Smart Bidding offre anche strumenti di reporting come report sulla strategia di offerta, stati della strategia di offerta, bozze di campagna ed esperimenti, simulatori, avvisi e notifiche.

4. Inserimento dinamico delle parole chiave (DKI)

L’inserimento delle parole chiave è una funzionalità avanzata, ma facile da usare e che può velocizzare il tuo gioco PPC. Ti consente di aggiornare automaticamente i tuoi annunci con le parole chiave nel tuo gruppo di annunci che hanno causato la pubblicazione dei tuoi annunci in primo luogo.

Quindi, come funziona?

Diciamo che stiamo pubblicizzando un bar. Potremmo utilizzare l’inserimento delle parole chiave nel titolo dell’annuncio in questo modo:

Titolo : Acquista {KeyWord: Coffee}

La piattaforma pubblicitaria proverà a sostituire il codice con una delle parole chiave del nostro gruppo di annunci (come “caffè del commercio equo e solidale”, “caffè aromatizzato” o “caffè torrefatto”). Quando non è possibile, verrà automaticamente impostato su “Caffè”.

Pertanto, quando qualcuno cerca queste parole, il tuo annuncio cambierebbe per corrispondere:

esempi di inserimento di parole chiave dinamici

Ciò significa che una ricerca di “caffè del commercio equo e solidale” mostrerebbe il tuo normale “Compra caffè” con la voce “Acquista caffè del commercio equo e solidale”.

Ti consigliamo di utilizzare con parsimonia l’inserimento dinamico delle parole chiave. Mentre può portare a una maggiore pertinenza, percentuali di clic più elevate e punteggi di qualità più elevati, ci sono anche alcuni modi in cui può metterti nei guai.

Se il tuo gruppo di annunci include il nome di un concorrente, ad esempio, ti consigliamo di evitare l’inserimento delle parole chiave. Se il tuo annuncio viene visualizzato con il nome di un concorrente, stai violando le norme sui marchi di Google.

Corri anche il rischio che i tuoi annunci non abbiano senso. Utilizzando il nostro esempio precedente, cosa succede se il termine di ricerca è “aromatizzato al caffè?” La tua pubblicità tornerebbe con “Acquista aromatizzato al caffè”, ma al gusto di  cosa ?

Ti consigliamo di testare i risultati per assicurarti che i tuoi annunci abbiano un senso con le sostituzioni dinamiche.

Infine, DKI ti apre al potenziale per molti più clic sui tuoi annunci, che possono fare a pezzi il tuo budget se non stai attento.

Una grande parte della comprensione delle migliori pratiche PPC è sapere quando usarle e quando saltarle.

Suggerimento professionale: puoi utilizzare l’inserimento dinamico di parole chiave anche su Bing Ads!

5. Migliore targeting per pubblico

Sia Google che Microsoft hanno aggiunto più segmenti di pubblico (elenchi di utenti raggruppati per interessi o comportamento online) che puoi scegliere come target utilizzando PPC.

Puoi indirizzare il pubblico in diversi modi:

  • Targeting del profilo LinkedIn : Bing Ads ti consente di indirizzare gli utenti di LinkedIn in base alla società, alla funzione lavorativa e al settore.
  • Dati demografici : stato civile o parentale, istruzione, reddito, proprietà della casa.
  • Remarketing : consente di personalizzare le campagne di annunci della rete di ricerca per indirizzare gli utenti che hanno già interagito con la tua azienda.
  • Intento personalizzato : definire e raggiungere il miglior pubblico per i tuoi annunci display e raggiungere nuovi clienti su YouTube in base alle parole chiave che utilizzano per cercare i tuoi prodotti o servizi su Google.
  • In-Market : trova clienti che stanno cercando prodotti e stanno attivamente valutando l’acquisto di un servizio o di un prodotto come il tuo.

Google Ads ti consente persino di stratificare il pubblico in modo da poter ottimizzare le tue campagne pubblicitarie.

6. Annunci di ricerca reattiva

Con gli annunci di ricerca reattivi, puoi creare un annuncio che si adatta per mostrare più testo (e messaggi più pertinenti) al tuo pubblico.

Puoi aggiungere fino a 15 diverse varianti di titoli e fino a 4 diverse versioni della tua copia dell’annuncio. Quindi, nel tempo, Google Ads testa automaticamente diverse combinazioni per scoprire quali combinazioni ottengono la risposta migliore.

Perché utilizzare annunci di ricerca reattivi? Ecco alcuni dei vantaggi:

  • Annunci flessibili che si adattano alla larghezza del dispositivo
  • Risparmio di tempo (Google esegue i test)
  • Competi in più aste e abbina più query
  • Aumenta il rendimento del gruppo di annunci

Impostare annunci di ricerca reattivi è facile:

Accedi a Google Ads e seleziona  Ads & Extensions . Quindi, fai clic sul  segno più blu  e seleziona  Annuncio di ricerca reattiva .

per creare un annuncio di ricerca reattivo, vai su annunci ed estensioni e fai clic su annuncio di ricerca reattivo

Seleziona il gruppo di annunci che desideri utilizzare:

scegli il gruppo di annunci che desideri utilizzare

Ora puoi aggiungere più titoli e descrizioni, nonché apportare modifiche all’URL dell’annuncio, all’URL finale e alle opzioni URL.

inserisci le diverse varianti di titoli e descrizioni per il tuo annuncio reattivo

Puoi anche aggiungere titoli e altri campi per visualizzarli ogni volta che viene visualizzato il tuo annuncio.

7. Piattaforme alternative

Sì, Google e Facebook sono le stelle più brillanti di PPC, ma non sono l’unico gioco in città. E poiché le persone iniziano a trascorrere sempre più tempo su piattaforme di nicchia (pensate ad Amazon per lo shopping o gli uomini d’affari che trascorrono il loro tempo su LinkedIn), è più importante che mai diversificare la spesa pubblicitaria.

Ecco perché abbiamo incluso piattaforme alternative nel nostro elenco di best practice PPC. Ecco alcune piattaforme che consigliamo:

Amazon

Amazon è dove sono i tuoi clienti. A partire dal 2019, Amazon ha registrato un traffico mensile di 533.982.248 . Questo rende Amazon.com il 5 ° sito web più visitato negli Stati Uniti

Se i tuoi prodotti sono su Amazon, devi utilizzare gli annunci PPC di Amazon.

Hanno alcuni tipi diversi di annunci:

Annunci di prodotti sponsorizzati : questo è il tipo più comune di annuncio Amazon PPC e viene visualizzato nei risultati di ricerca e nelle pagine di elenco dei prodotti.

esempio di annunci di prodotti sponsorizzati su Amazon

Annunci di marchi sponsorizzati :

Gli annunci di marchi sponsorizzati o “annunci di ricerca per titolo” vengono visualizzati nella parte superiore delle ricerche di Amazon e consentono ai venditori di includere un logo, un titolo e 3 o più prodotti.

esempio di annunci di marchi sponsorizzati su Amazon

Annunci display sponsorizzati :

Gli annunci display sponsorizzati consentono ai venditori di rivolgersi agli acquirenti che hanno già visitato la loro pagina. Questi annunci vengono pubblicati su siti affiliati come Google, Facebook, Netflix e app mobili.

esempio di annunci display sponsorizzati da Amazon

Bing (Microsoft Ads)

Microsoft Bing è circa 10 anni più recente di Google, ma sta già facendo passi da gigante nella condivisione della ricerca. Nel 2019, Bing vantava una quota del 36,2% del marketing di ricerca desktop .

E i suoi utenti sono acquirenti. Quasi tutti (98%) gli utenti di Bing hanno visitato un negozio online entro un mese dall’utilizzo del motore di ricerca.

Microsoft Ads offre molte delle stesse funzionalità di Google Ads, ma ci sono alcuni modi in cui Microsoft Ads si distingue.

Ad esempio, Microsoft Ads offre il targeting per profilo LinkedIn e più opzioni di reporting. Puoi persino importare le tue campagne di Google Ads.

Inoltre, le persone che effettuano ricerche nella rete Bing spendono il 37% in più  rispetto alla media degli utenti.

Con Bing puoi creare:

  • Annunci di testo espansi : questi annunci includono titolo, descrizione, URL di visualizzazione e URL finale.
  • Annunci dinamici della rete di ricerca : assomigliano agli annunci di testo espansi ma vengono automaticamente indirizzati a ricerche pertinenti in base al contenuto del tuo sito Web.
  • Annunci di prodotto : includono immagini personalizzate dal catalogo prodotti, testo promozionale, prezzi e dettagli del venditore.
  • Annunci di pubblico Microsoft : questi annunci sono contestuali, inseriti naturalmente nei contenuti e visivamente ricchi.
  • Annunci di ricerca intelligente di Bing : questi annunci sono simili agli annunci di testo ma sono formattati per il tocco.
  • Annunci per l’installazione di app : sono come annunci di testo ma si collegano direttamente alle tue app con un pulsante.
  • Annunci di testo standard : questo è l’annuncio più semplice. A seconda del testo dell’annuncio e del posizionamento dell’annuncio, il layout dell’annuncio può variare.

LinkedIn

Con 675 milioni di membri in 200 paesi in  tutto il mondo, LinkedIn è il posto giusto se sei un’azienda B2B (business to business).

LinkedIn ha diversi tipi di annunci:

Contenuti sponsorizzati : vengono visualizzati come annunci nativi nel feed di LinkedIn e possono essere annunci a immagine singola, video o carosello.

esempio di contenuti sponsorizzati su linkedin

Annunci messaggio : invia messaggi direttamente ai potenziali clienti.

Annunci di testo : con gli annunci di testo, puoi scegliere il tuo pubblico, impostare il tuo budget e pagare solo per gli annunci che funzionano.

Annunci dinamici : questi annunci ti consentono di personalizzare gli annunci per il tuo pubblico e personalizzare gli annunci per raggiungere i tuoi obiettivi di marketing.

esempio di annunci dinamici su linkedin

quora

esempio di contenuti sponsorizzati su quora

Gli utenti di Quora mostrano un alto intento in base al contenuto che leggono. E ci sono un sacco di loro. Quora ha un pubblico globale con oltre 300 milioni di visitatori unici mensili.

Esistono 4 modi per indirizzare i tuoi annunci su Quora:

Targeting contestuale : mostra annunci che corrispondono a argomenti, parole chiave e domande specifici.

Targeting per pubblico : mostra i tuoi annunci al pubblico corrispondente al traffico web, ai sosia e agli elenchi di contatti.

Targeting comportamentale : questi annunci sono indirizzati agli utenti in base agli interessi. E puoi ripeterli in base alla loro cronologia.

Targeting generico : con questo tipo di targeting, Quora mostrerà automaticamente il tuo annuncio tra il pubblico di Quora a seconda della posizione e del dispositivo.

AdRoll

AdRoll è una piattaforma di marketing digitale creata per i marchi D2C (diretti al consumatore) e specializzata nel remarketing / retargeting. La piattaforma include targeting per pubblico, coinvolgimento multicanale e rapporti avanzati.

Puoi utilizzare AdRoll per:

  • Crea campagne pubblicitarie su piattaforme Web, mobili e social.
  • Crea e invia sequenze di email marketing.
  • Usa Carosello prodotti per mostrare consigli su prodotti personalizzati.
  • Visualizza i dati della tua campagna di marketing a pagamento in un unico posto.

Ovunque il tuo pubblico vada online

Questi sono solo alcuni degli strumenti e delle piattaforme che puoi utilizzare per diversificare la tua pubblicità. Ti consigliamo di creare persone acquirente e di imparare tutto ciò che puoi sul tuo pubblico di riferimento.

Quindi, vai dove sono.

Se il tuo pubblico passa il suo tempo su Facebook, pubblicizza lì. Se stai prendendo di mira le persone che trascorrono del tempo su Snapchat, Twitter o persino su TikTok, è qui che dovresti spendere i tuoi dollari pubblicitari.

8. Ricerca vocale

Il prossimo nella nostra lista delle migliori pratiche PPC è la ricerca vocale.

Oltre il 20%  della popolazione degli Stati Uniti possiede un oratore intelligente. E quel numero dovrebbe solo aumentare. Inoltre, con Siri, Google Assistant e Cortana disponibili su miliardi di dispositivi, i consumatori non sono mai senza un modo di usare la tecnologia vocale.

Quindi, cosa ci fanno tutti?

Bene, molti di loro fanno shopping.

Più della metà degli acquirenti usa la voce per cercare prodotti, ma non finisce qui.

Gli acquirenti utilizzano sempre più la tecnologia vocale  per aggiungere articoli alle liste della spesa (36%), tracciare i pacchetti (30%) e persino effettuare acquisti (22%).

Ecco come puoi ottimizzare le tue campagne PPC per sfruttare la ricerca vocale:

Analizza i termini di ricerca correnti

Innanzitutto, vorrai sapere quali sono i termini di ricerca utilizzati dagli utenti per visualizzare il tuo annuncio.

In Google Ads, vai a  Rapporti »Rapporti predefiniti (Dimensioni)» Base »Parola chiave di ricerca .

per analizzare i termini di ricerca correnti negli annunci google vai a rapporti, predefiniti, parole chiave di ricerca, di base

Poiché stiamo cercando parole chiave per la ricerca vocale, filtra per visualizzare parole chiave come:

  • “Dove posso …”
  • “Ehi, Siri …”
  • “Okay, Google …”
  • “Alexa …”

filtro per trovare parole chiave per la ricerca vocaleFonte immagine

Focus su parole chiave e domande su Longtail

Noterai che le parole chiave per la ricerca vocale e le frasi delle domande sono più lunghe delle ricerche di testo (e più conversazionali). Per ottimizzare la ricerca vocale, ti consigliamo di includere parole chiave longtail.

Le parole chiave longtail sono frasi di quattro o più parole. La maggior parte del traffico web proviene da parole chiave longtail .

Abbiamo un elenco di strumenti di ricerca per parole chiave  (gratuiti ea pagamento) che possono aiutarti a trovare le parole chiave longtail giuste per ottimizzare i tuoi annunci.

Suggerimento pro: non ignorare le parole chiave a corrispondenza inversa. Le parole chiave a corrispondenza inversa ti consentono di escludere i termini di ricerca dalle tue campagne. Se sei un optometrista che vende occhiali, ad esempio, potresti voler aggiungere parole chiave a corrispondenza inversa per termini come “bicchieri da vino”.

Comprendi il ciclo di acquisto

Per ottenere il massimo dalle tue campagne PPC, è fondamentale comprendere il ciclo di acquisto e quando gli utenti possono utilizzare determinate frasi nella loro ricerca.

Fase di sensibilizzazione

Le persone nella fase di consapevolezza stanno diventando consapevoli dei loro problemi. Non sanno quali soluzioni ci sono e stanno solo cercando di capire cosa sta succedendo. Utilizzeranno termini di ricerca come migliorare, ottimizzare, prevenire e risolvere.

Fase di considerazione

Nella fase di valutazione, i ricercatori sono alla ricerca di soluzioni. I termini di ricerca diventeranno più mirati e includeranno cose come soluzione, servizio, strumento e provider.

Fase decisionale

Nella fase decisionale, i ricercatori vogliono trovare il miglior prodotto o servizio in grado di risolvere il loro problema. Utilizzeranno termini di ricerca come compare, vs., review, pro e contro.

Quando capisci il ciclo di acquisto, puoi perfezionare le tue offerte per indirizzare gli acquirenti nella giusta fase del processo.

9. Ricerca visiva

sito Web di ricerca visiva di bing

Dato che abbiamo appena parlato della ricerca vocale, potrebbe non sorprendere il fatto che il prossimo elenco del nostro elenco di best practice PPC sia la ricerca visiva.

O forse è una sorpresa.

La ricerca visiva non è ancora decollata, ma è solo una questione di tempo.

TinEye è un sito di ricerca inversa di immagini dal 2008. Pinterest ha lanciato nel 2015 un prodotto di ricerca visiva che consente a Pinners di cercare immagini bloccate per trovare dettagli sugli elementi che preferiscono. Instagram e Amazon offrono entrambi funzionalità di ricerca visiva.

Camminiamo portando smartphone dotati di telecamere; ha senso che inizieremo a usarli per scoprire dove acquistare tutte le cose che vediamo e ci piacciono.

Per essere pronto quando inizia la ricerca visiva, ti consigliamo di creare un catalogo dei tuoi prodotti e servizi completo di metadati. Questo aiuterà i motori di ricerca a classificare correttamente le tue immagini.

10. Indirizza le campagne sul posto ai tuoi annunci PPC

Dopo aver speso tutto quel tempo, energia e denaro per creare fantastici annunci pay-per-click, ti ​​consigliamo di assicurarti che stiano lavorando per te il più intensamente possibile.

Uno dei modi più semplici per farlo è utilizzare OptinMonster per indirizzare il traffico dalle tue campagne PPC.

Per fare ciò, utilizzerai un collegamento con i parametri UTM come evento clic nel tuo annuncio, anziché un URL standard.

Che cos’è un codice UTM?

Un parametro UTM è un piccolo frammento di codice aggiunto all’URL, che consente di tenere traccia delle informazioni sull’origine, sul mezzo e sulla campagna del collegamento. Il modo più semplice per creare un collegamento UTM è utilizzare Campaign URL Builder di Google .

Ci sono tonnellate di parametri che puoi aggiungere ai tuoi link. Ecco un esempio da Google:

esempio di codici utm da google

Come scegliere come target i collegamenti UTM in OptinMonster

Supponiamo che tu voglia monitorare una campagna di annunci di Google che è stata una classifica per la tua vendita autunnale. Nella campagna pubblicitaria potresti utilizzare un URL simile al seguente:

Questo URL ha 3 chiavi dell’argomento query e 3 valori dell’argomento query corrispondenti:

  1. Chiave : utm_source  Valore : gads
  2. Chiave : utm_medium  Valore : classifica
  3. Chiave : utm_campaign  Valore : fall_sale

E puoi scegliere come target una qualsiasi di queste chiavi dell’argomento query e i valori dell’argomento query nella tua campagna OptinMonster.

Pertanto, se desideri mostrare una campagna solo alle persone indicate dalla tua campagna Google Ads (e non dalle tue campagne Facebook o e-mail), aggiungi una  regola di visualizzazione  alla tua campagna OptinMonster che assomigli a questa:

per indirizzare i visitatori da una fonte di annunci ppc specifica in optinmonster, aggiungere un argomento di query url

Se…

  • la chiave arg della query URL corrisponde esattamente a utm_source
  • il valore arg della query URL corrisponde esattamente ai gadget

E non preoccuparti, puoi scegliere come target uno qualsiasi dei parametri, non solo utm_source.

Pertanto, se desideri indirizzare i visitatori indirizzati dalla tua campagna pubblicitaria alla vendita autunnale, dovresti invece utilizzare il parametro utm_campaign:

per indirizzare i visitatori a una specifica campagna pubblicitaria in PPC in optinmonster, aggiungi un argomento di query url

Se…

  • la chiave arg della query URL corrisponde esattamente a utm_campaign
  • il valore arg della query URL corrisponde esattamente a fall_sale

Puoi utilizzare questo targeting per aumentare il ROI delle tue campagne PPC .

Ecco qua! Hai appena appreso 10 migliori pratiche PPC che ti aiuteranno a ottenere il massimo dal tuo budget di marketing.

Inoltre, hai imparato come utilizzare OptinMonster per indirizzare le tue campagne in loco alle tue campagne PPC, aumentando il ROI.

Pronto per iniziare? Iscriviti a OptinMonster oggi ! E non dimenticare di seguirci su Facebook , Twitter e YouTube  e iscriverti alla nostra newsletter  per ricevere ancora più suggerimenti di marketing, strumenti e consigli sulle risorse.