Cerca

10 caratteristiche di un Blog e di un Post del blog di qualità

caratteristiche-di-un-blog

A volte un diario online, altre volte un sito Web informativo, un blog è il modo di Internet di indulgere scrittori supponente e istruire i lettori curiosi. È un posto all’interno dell’universo online in cui gli individui (o gruppi di essi) possono esprimere i propri pensieri e condividerli con milioni.

La definizione del blog è in qualche modo sfuggente e i modi per descriverla sono numerosi.

Le nicchie di blog più popolari affrontano la finanza e lo sviluppo personale, la salute e il fitness, la bellezza e la moda e il blog preferito da tutti: il cibo . I blog possono essere profondamente personali e introspettivi, simili a un diario online. Se scritti da giornalisti professionisti, possiedono abbastanza potere da influenzare gli affari e la politica.

Dev’esserci qualcosa di reciproco per tutti, giusto? Qualche caratteristica universale in un mondo altrimenti vario?

Dieci caratteristiche di un blog

Abbiamo contato e finito con dieci caratteristiche principali di un blog:

1. Un blog deve essere sempre dinamico

Una domanda comune su un blog è come si collega a un sito Web: questi due sono essenzialmente gli stessi o ci sono differenze tra loro? Mentre i siti Web sono principalmente di presentazione, i blog sono sempre destinati a coinvolgere. Un sito Web è quindi statico, al contrario di un blog che deve essere dinamico.

Le informazioni offerte dai siti Web sono presentate su pagine statiche, sotto forma di contenuti sempreverdi che non richiedono alcun aggiornamento. I post sul blog, d’altra parte, sono come voci di diario; includono una data di pubblicazione e meta tag. Nuove voci e aggiornamenti regolari sono fondamentali per l’esecuzione di qualsiasi tipo di blog.

2. I post vengono visualizzati in ordine inverso

A differenza di un diario personale scritto su un quaderno, le voci del blog vengono visualizzate in ordine cronologico inverso: i post più recenti sono in cima. Gli ultimi spingono quelli pubblicati in precedenza nell’elenco fino a quando non scompaiono completamente dalla pagina di destinazione. I post precedenti sono generalmente archiviati nelle pagine seguenti, ma possono anche essere organizzati per il mese o l’anno in cui sono stati pubblicati per la prima volta.

3. La maggior parte dei blog ha la stessa struttura

Per prima cosa arriva un’intestazione con il menu o la barra di navigazione per decodificare la pagina e fare un’ottima prima impressione. È seguito dall’area di contenuto principale in cui i post del blog vengono visualizzati per ordine di pubblicazione o per pertinenza. Di seguito sono riportate le pagine di contatto, le politiche sulla privacy e i collegamenti pertinenti, disposti in modo ordinato in un piè di pagina. Una barra laterale evidenzia le voci preferite e mostra i profili social e gli inviti all’azione.

struttura del blog di base

Sentiti libero di usare questo modello sul tuo sito

4. La stella principale del blog è il suo contenuto

Diversi blog pubblicano diversi tipi di post, sebbene la maggior parte di essi si basi sul potere della parola scritta. A seconda dell’intenzione dell’autore, un articolo è in genere un pezzo d’opinione, una guida didattica o un post di notizie. Pezzi monotoni di testo sono separati da immagini o video.

Un post sul blog può anche essere un’immagine con poco o nessun testo. È una tendenza comune nei blog di moda e di viaggio , anche se non è raro che le nicchie aziendali pubblichino infografiche invece di articoli didattici. Ma indipendentemente dal mezzo, un blog è sempre definito dalla qualità dei suoi contenuti pubblicati.  

Lettura consigliata: come scrivere i contenuti del blog

5. I titoli dovrebbero essere catturatori di attenzione

La denominazione di un post sul blog è un’arte a sé stante. C’è un’intera filosofia dietro la scrittura dei titoli degli articoli : uno convincente può davvero mettere a tacere il rumore, generare istantaneamente clic, guidare il traffico e invogliare un lettore a leggere. In nessun punto dell’universo online sono presenti titoli con lo stesso tipo di attenzione come qui.

6. Una regola si applica a tutti i blog: pertinenza

Sebbene ogni contenuto accattivante debba essere pertinente, questa regola si applica in particolare ai post dei blog. Potrebbero differire in tipi, mezzi, formati e stili; per suscitare interesse o suscitare dibattito, devono essere originali e unici; ma per essere letto, i post sul blog devono sempre mantenere la promessa.

7. Blog e collegamenti vanno di pari passo

Come strategia promozionale, la creazione di link non si limita ai post di blog, ma è sicuramente una caratteristica condivisa da tutti i blog decenti. Blog e link vanno di pari passo anche quando il marketing non è l’obiettivo. Il collegamento interno, ad esempio, assicura una navigazione intuitiva tra post reciprocamente rilevanti, offrendo così un’esperienza di lettura eccezionale. Riguarda il flusso e l’agevolazione del trasferimento delle conoscenze.

8. Un blog si basa sul tocco personale

La parola “blog” deriva da una versione precedente di “weblog”, che inizialmente faceva riferimento a riviste personali online. Prima che i blog diventassero politici all’inizio degli anni 2000, erano semplicemente mezzi per rendere pubblici i pensieri e le opinioni private. Il tocco personale, tuttavia, rimane la loro caratteristica vitale fino ad oggi.

Anche con gli argomenti universali di oggi, l’approccio interpretativo raccomandato è quello che implica unicità. Se l’argomento richiede la massima obiettività, il tocco personale viene realizzato attraverso uno stile di scrittura individualistico. Ogni autore di blog ha una pagina “Chi sono” e un segno distintivo distinto.

9. I post dovrebbero sempre incoraggiare il dibattito

La sezione dei commenti è un’altra caratteristica reciproca dei blog rispettabili. In genere si trova alla fine di ogni post, come luogo in cui i lettori possono avviare una conversazione e lasciare il loro feedback onesto. La capacità di provocare una risposta e incoraggiare l’interazione è tenuta nel massimo rispetto da tutti i lettori.

10. Tutti i blog riguardano la comunicazione

Con o senza dibattito aperto, la comunicazione è ancora lo scopo finale di ogni singolo post del blog. Se il blog è promozionale, il suo obiettivo è quello di attirare il pubblico e aprire un dialogo che si spera li convincerà ad acquistare ciò che il proprietario sta vendendo. Se non si tratta di vendite, allora si tratta di spargere la voce.

Sia che impartisca conoscenza, fornisca soluzioni o semplicemente diverta, i blog sono un modo geniale per raggiungere e comunicare con il mondo. Senza alcun dubbio, un tale potere trasformativo di libera espressione e scambio è la caratteristica più importante di ogni blog eccezionale.

Caratteristiche di un post sul blog di qualità

Ogni post sul blog richiede tempo e fatica. Il tempo dedicato alla creazione di post di qualità si traduce direttamente in più clic e traffico del sito più elevato, rendendo l’investimento degno.

Ci sono molte cose che possono influenzare la qualità dei tuoi post sul blog, e tutto dipende principalmente dalla tua nicchia, stile e pubblico. Tuttavia, non importa quanto diversi siano i post del blog, ci sono ancora alcune cose a cui tutti dovrebbero prestare molta attenzione se vogliono lasciare una buona impressione generale ai loro lettori.

Design studiato

Abbiamo già toccato l’argomento dei pezzi monotoni di testo e di quanto siano indesiderabili nei post del blog. Il motivo di ciò è la rapidità con cui i tuoi lettori danno un giudizio sul tuo post. Hai solo circa 50 millisecondi per fare una buona prima impressione .

I blocchi di testo sono spesso travolgenti e se i lettori non riescono a scansionare facilmente il testo, passeranno dal tuo sito. Quindi, assicurati di utilizzare brevi paragrafi, suddividere il testo con alcuni elementi visivi interessanti come immagini, GIF, video, infografiche, ecc.

Lunghezza perfetta

Una delle domande più comuni sui post del blog è quanto dovrebbero durare. La risposta più semplice è abbastanza lunga.

Molti credono che, a causa della minore attenzione dei lettori , i post stessi dovrebbero essere più brevi.

Il fatto è che fintanto che il tuo post è informativo e fintanto che risponde alle domande del tuo pubblico, non importa quanto sia lungo.

Se hai un limite di 500 parole ma hai molto altro da dire sull’argomento, vai avanti. D’altra parte, non distribuire 500 parole di contenuto a 3000 parole.

L’attenzione dovrebbe essere rivolta alla qualità del contenuto. Finché il post sul blog offre valore al lettore, la sua lunghezza non è importante.

Contenuto originale

Indipendentemente dalla nicchia scelta per il tuo blog, è più che probabile che qualcuno abbia trattato l’argomento in precedenza. Tutto è già stato detto e fatto, ma questo non significa che dovresti semplicemente copiare e incollare il contenuto.

In primo luogo, per distinguersi dalla massa, è necessario offrire un nuovo approccio agli argomenti trattati. Questo può essere fatto con il tuo tono di voce, stile di scrittura o punto di vista.

Tornando a quel “tocco personale”, se hai scelto una nicchia di cui sei appassionato, offrire il tuo approccio unico a questo non dovrebbe essere difficile.

Grande ricerca

Ogni post di blog di alta qualità richiede tempo e sforzi investiti nella ricerca. Più ti dedichi alla ricerca, più diventa facile scrivere il post.

In primo luogo, questo ti darà un’idea delle opinioni degli altri sull’argomento, ti approfondirai più a fondo, rendendo più facile formare il tuo approccio unico ad esso.

In secondo luogo, il modo più semplice per perdere i lettori è essere inaffidabili. Ogni affermazione dovrebbe essere supportata da prove, quindi i collegamenti e le citazioni da fonti credibili sono essenziali.

Pronto per iniziare un blog da solo?

L’avvio del tuo blog è fatto in pochi passaggi. Innanzitutto, hai bisogno di un nome per il tuo blog e per scegliere la piattaforma di blog. Consigliamo vivamente WordPress.org, la piattaforma self-hosted.

Una volta deciso il tuo nome, dovrai scegliere un servizio di web hosting . Per i nuovi blogger, consigliamo Bluehost , un’azienda che gestisce oltre 2 milioni di siti Web in tutto il mondo. Otterrai un nome di dominio gratuito quando ti registri con loro e offrono una garanzia di rimborso di 30 giorni .

La società di web hosting Bluehost è raccomandata da WordPress.org come “uno dei migliori e più brillanti del mondo dell’hosting”.

WordPress Bluehost

Conclusione

La definizione del blog può essere sfuggente, ma va bene. Come può testimoniare qualsiasi blogger, il fascino di questa pratica deriva dalla sua diversità. Le caratteristiche precedenti sono quindi più quelle che chiamereste linee guida che regole uniformi, ad eccezione di un comune denominatore. La comunicazione rimane l’essenza del blog, mentre tutto il resto serve per aiutarci a coinvolgere, attirare e deliziare i nostri lettori.